Incidente in Danimarca

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 17190
Iscritto il: mer 06 feb 2008 23:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Incidente in Danimarca

#31 Messaggio da Ae 4/7 » lun 07 gen 2019 19:08

E412 ha scritto:
lun 07 gen 2019 14:33
Se non sbaglio successe anche a un treno in Svizzera (MGB? Rhb?) durante la tempesta del Gennaio 2007. Anche lì scartamento ridotto, ma si trattava di venti di tempesta.
Appenzeller Bahnen, nel 2007: http://www.sturmarchiv.ch/images/2/22/2 ... sung01.jpg (fonte: http://www.sturmarchiv.ch/index.php/200 ... Wasserauen)
Una vettura è poi "volata via", nella stessa zona, anche nel 2015: https://www.tposcht.ch/news/laseyer-heb ... -schienen/
Qui, nella quarta immagine, c'è uno schema delle correnti, che si formano quando in quota soffia vento da nord-est che scende poi lungo la foresta del Laseier (https://s.geo.admin.ch/7f54da2ccf) in direzione opposta, con raffiche fino a 200 km/h (se ho ben capito): https://www.srf.ch/meteo/meteo-news/laseier-wind
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
Fabbro il Fabbro
*
*
Messaggi: 156
Iscritto il: gio 08 dic 2016 17:13
Località: La terra dei Lego
Contatta:

Re: Incidente in Danimarca

#32 Messaggio da Fabbro il Fabbro » mer 09 gen 2019 10:47

La commissione di inchiesta ha evidenziato che con il regolamento di sicurezza attuale, il fissaggio dei semirimorchi potrebbe essere non sicuro anche rispettando tutte le procedure. In particolare si guarda al fissaggio del perno sul pianale, che sembra essere stato il problema nell'incidente specifico. https://ing.dk/artikel/havarikommission ... ldt-223122
Di conseguenza il ministero dei trasporti ha temporaneamente vietato la circolazione dei pianali per semirimorchi. https://ing.dk/artikel/trafikstyrelsen- ... nen-223123
Nel frattempo sono state cambiate le regole per la circolazione ferroviaria sul ponte: prima si guardava solo alla velocità (istantanea e media su 10 minuti) del vento. Ora si guarda anche alla direzione: Ora se il vento trasversale al ponte supera 15 m/s i treni merci devono rallentare a 80 km/h (prima era 21 m/s in qualsiasi direzione); oltre 20 m/s la circolazione è proibita ai treni merci con carico sensibile al vento (leggi telonati) (prima era oltre 21 m/s su una media di 10 minuti per qualsiasi treno merci a parte le locomotive isolate). Con vento oltre 25 m/s in qualsiasi direzione scatta il blocco di circolazione assoluto, così com'era già stato fissato nel 2018. https://ing.dk/artikel/trafikstyrelsen- ... elt-223130
Ci sono già perplessità sia sul blocco totale temporaneo della circolazione dei merci con semirimorchi, sia sulla limitazione di velocità, in quanto l'una sarebbe troppo punitiva per i treni se confrontata alla mortalità stradale (175 morti/anno contor 8 morti in 30 anni) e ai provvedimenti per le merci su gomma. La seconda sarebbe invece inefficace in quanto ridurre la velocità non ridurrebbe l'effetto del vento trasversale. https://www.ft.dk/samling/20181/almdel/ ... 996801.pdf
Nel frattempo, molto interessantemente, Banedanmark ha pubblicato tutte le misurazioni del vento nel giorno dell'incidente dalle 3:00 alle 8:00 https://www.bane.dk/Presse/Ulykke-paa-Storebaelt . Nella stessa pagina si trovano anche le regole di sicurezza per tratti specifici della rete, incluso il collegamento del great belt con regole sul vento, restrizioni di accesso al tunnel e procedure di soccorso.(Hent SIN-L)

Giusto per buttarla in polemica, farei il confronto sulla pubblicazione delle informazioni a seguito degli incidenti in Italia. O forse è meglio di no.

Avatar utente
Il Basso di Genova
**
**
Messaggi: 7842
Iscritto il: sab 14 ott 2006 17:19
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Contatta:

Re: Incidente in Danimarca

#33 Messaggio da Il Basso di Genova » mer 09 gen 2019 11:08

Fabbro il Fabbro ha scritto:
mer 09 gen 2019 10:47
Di conseguenza il ministero dei trasporti ha temporaneamente vietato la circolazione dei pianali per semirimorchi.
Una misura all'Italiana. Bisogna andare verso l'eliminazione dei semirimorchi sul treno, ma solo adottando politiche che tendono a sfavorire il suddetto tipo di trasporto. Non vietando il sistema tout-court.
La seconda sarebbe invece inefficace in quanto ridurre la velocità non ridurrebbe l'effetto del vento trasversale. https://www.ft.dk/samling/20181/almdel/ ... 996801.pdf
Si, ma gli effetti di un deragliamento a velocità più bassa sono decisamente ridotti.
Paladino dei marciapiedi alti
..contromano..

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 39452
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Incidente in Danimarca

#34 Messaggio da E412 » mer 09 gen 2019 11:10

La riduzione di velocità credo sia in funzione esclusivamente di una mitigazione degli effetti in caso di incidente (meno veloce vai, mediamente meno danni fai).
Sarebbe comunque imo interessante fare un po' di analisi in galleria del vento per vedere cosa succede nelle varie situazioni, e cosa si può eventualmente migliorare salvaguardando la velocità di esercizio (fermo restando che una riduzione a 80 per un merci non mi pare catastrofica, conosco macchinisti che vanno a meno per molto meno :>:): ). Non sono neppure così sicuro che i telonati siano in assoluto i più sensibili al vento (d'altra parte le navi NON sono telonate e il vento forte al traverso lo patiscono eccome :mrgreen:).
Hanno fatto una stima sulla prevista durata del blocco?

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
Fabbro il Fabbro
*
*
Messaggi: 156
Iscritto il: gio 08 dic 2016 17:13
Località: La terra dei Lego
Contatta:

Re: Incidente in Danimarca

#35 Messaggio da Fabbro il Fabbro » mer 09 gen 2019 11:30

Non hanno parlato del termine, ma immagino si saprà meglio con l'inchiesta.
Ad ogni modo il provvedimento temporaneo effettivamente mi sembra un po' più pensato che "all'italiana/ANSF": in primo approccio il ministero ha chiesto agli operatori di fare particolare attenzione a questo tipo di carichi senza imporre restrizioni. Dopodiché la commissione di inchiesta ha scoperto che sono le procedure di sicurezza ad essere inadeguate (come anche voi sospettavate) e che quindi non era possibile garantire un livello di sicurezza contro il distacco del carico anche rimanendo in piena regola con i controlli. Dopodiché si è capito che richiedere "più attenzione" non fosse sufficiente, anche perché è piuttosto vago. Da qui il blocco totale.
Non mi sembra il tipico "è successo l'incidente, fermi tutti!" a prescindere

Nota di colore: da ieri si vedono molti più telonati marchiati Carlsberg in giro per le strade

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 39452
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Incidente in Danimarca

#36 Messaggio da E412 » mer 09 gen 2019 17:24

Uhm, va però detto che siamo ad un caso sul totale dei mezzi trasportati, in una circostanza particolare. Se consideriamo tutte le RoLa in giro per l'Europa, si tratta di un'eventualità attualmente risibile.
Sicuramente c'è una criticità in certi contesti, sicuramente è giusto approfondirla e correggerla, ma non mi pare tanto grave da dover sospendere il trasporto di semirimorchi a pescindere dalle condizioni ambientali. Se non c'è vento forte perchè non dovrei trasportare? ::-?:

Pur capendo la teoria alla base della scelta, la stessa mi pare comunque assolutamente sproporzionata rispetto all'entità del problema osservato. Non mi piace essere benaltrista :D, ma si sono lasciati correre, un po' ovunque sia a livello geografico che di ambito, fatti di portata ben maggiore.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
Fabbro il Fabbro
*
*
Messaggi: 156
Iscritto il: gio 08 dic 2016 17:13
Località: La terra dei Lego
Contatta:

Re: Incidente in Danimarca

#37 Messaggio da Fabbro il Fabbro » gio 10 gen 2019 10:33

Il divieto è stato definito per due settimane.
In un articolo di Ingeniøren si dicono praticamente le stesse cose di qui, con qualche numero a supporto. https://ing.dk/artikel/forbud-mod-lastb ... ene-223157
Sostanzialmente il divieto dei semirimorchi sui treni aumenterà l'incidentalità stradale.
45.000 semirimorchi vengono trasportati annualmente su treni (ovviamente praticamente tutti i semirimorchi si trasferiranno sulle strade finché il divieto sarà in vigore). Il divieto impatterà circa un quarto delle merci trasportate su ferrovia, quindi circa 1,75M tonnellate di merci. (non capisco perché non si riferiscano a t*km)
Il confronto sull'incidentalità riporta 8 morti negli ultimi anni per la ferrovia e 427 morti e 1294 feriti negli ultimi 10 anni per incidenti stradali con semirimorchi (38 morti e 109 feriti solo nel 2017).
Praticamente tutte le autorità si pronunciano contrarie al provvedimento. L'ex direttore della sicurezza di DSB dice che è sproporzionato e che l'aumento di rischio per lo spostamento su strada è nettamente superiore alla mitigazione del divieto su ferrovia, e che le autorità (ministero dei trasporti) dovrebbero considerare il contesto globalmente, non solo per la ferrovia (un po' come ANSF). Stessa posizione dall'ANAS danese, che non si pronuncia sul provvedimento ma riposta che sicuramente più merci per strada comportano più incidenti.
Dal canto loro, dal ministero rispondono che il provvedimento è temporaneo (2 settimane) e che non si prenderanno responsabilità per la maggiore incidentalità in un periodo così breve (capoufficio del settore ferroviario al ministero).
Il tipo di DSB poi riporta un confronto con le ferrovie tedesche e europee (900.000 semirimorchi annuali su treno in Germania) un solo incidente in Europa negli ultimi 30 anni (ad Amburgo 5 anni fa), senza morti né feriti, causato dall'errato fissaggio del perno del semirimorchio. Se fosse un problema di sicurezza reale avremmo certo visto molti più incidenti.
Sempre lui conclude che un solo test non è certo abbastanza e che bisognava approfondire l'argomento prima di bloccare i semirimorchi sui treni su tutto il territorio nazionale.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 39452
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Incidente in Danimarca

#38 Messaggio da E412 » gio 10 gen 2019 10:53

Appunto, è un provvedimento 'di pancia' ma assolutamente sproporzionato rispetto al contesto. Lo si applicasse a qualunque situazione probabilmente non volerebbe un aereo, non navigherebbe una nave, non circolerebbero mezzi su strada, non ci sarebbero treni ma non potremmo neppure stare in casa, perchè ne sono crollate/incendiate più di quanti semirimorchi siano stati sbalzati fuori da un carro in una giornata ventosa.
Ma la burocrazia e la paraculaggine non necessitano di passaporto :>:):

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

qalimero
**
**
Messaggi: 7028
Iscritto il: sab 27 dic 2003 1:15
Località: Toscana

Re: Incidente in Danimarca

#39 Messaggio da qalimero » gio 10 gen 2019 16:00

Ma se 10 autotreni si ribaltano per il vento il problema è dell'autista, della società del veicolo e del gestore stradale

Non del normatore del trasporto su ferro

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 39452
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Incidente in Danimarca

#40 Messaggio da E412 » gio 10 gen 2019 17:44

Sicuramente, ma in quel caso dovrebbero proibire la circolazione dei telonati sulle strade, per coerenza.
Invece nella preview del corriere sul malotempo europeo la prima foto era quella di un autotreno capottato a bordo strada. :>:):

Comunque, capisco il perché della decisione, ma come spesso accade non la condivido fino in fondo perché la reputo sproporzionata. Si dirà che è facile, visto che il sedere non è il mio, ed è vero, ma siamo sempre lì: se si tratta di prendere sempre la scelta più facile e comoda, non servono incarichi particolari. :wink:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
Fabbro il Fabbro
*
*
Messaggi: 156
Iscritto il: gio 08 dic 2016 17:13
Località: La terra dei Lego
Contatta:

Re: Incidente in Danimarca

#41 Messaggio da Fabbro il Fabbro » gio 14 mar 2019 16:42

Rapporto preliminare della commissione di inchiesta:
https://gallery.mailchimp.com/c3d06236c ... .._.01.pdf

Punti salienti:
è altamente probabile che il perno del semirimorchio non fosse agganciato al carro in base a:
- non c'erano danni particolari sul perno, né sul gancio
- test sull'aggancio evidenziano il corretto funzionamento sia del mezzo incidentato che di suoi omologhi sani
- sul treno coinvolto sono stati trovati altri due semirimorchi non agganciati correttamente
- test su veicoli omologhi, con perno non agganciato, hanno dimostrato che la tenuta del carico è a rischio in questo caso
- hanno calcolato che 21,8 m/s di vento sarebbero abbastanza per ribaltare il semirimorchio, se il perno non è fissato (il vento massimo misurato sul luogo dell'incidente era 21,6 m/s ed è ragionevole pensare a raffiche più forti non catturate dalle misurazioni)
- l'osservazione delle scintille e il ritrovamento di alcuni pezzi del semirimorchio indicano che ha viaggiato per un po' appeso al carro.

L'indagine prosegue. Mi sembra che per ora si punti il dito contro l'IF (DB Cargo) che non avrebbe assicurato correttamente il carico

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti