[India] Curioso incidente

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38634
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

[India] Curioso incidente

#1 Messaggio da E412 » mar 10 apr 2018 12:24

Sul sito di Repubblica si trova questo bizzarro video: ::-?: ::-?:
https://video.repubblica.it/mondo/india ... P1-S6.6-T1

Per chi non potesse vederlo, si vedono delle carrozze 'abitate' transitare autonomamente in una stazione. Secondo l'articolo si sarebbero staccate e avrebbero percoso una dozzina di km in autonomia. Al che la domanda sorgerebbe spontanea: come sono gestiti i freni da quelle parti? ::-?:
E perchè hanno le luci accese su entrambe le estremità?

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Coccodrillo
***
***
Messaggi: 10017
Iscritto il: lun 10 mag 2004 20:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: [India] Curioso incidente

#2 Messaggio da Coccodrillo » mar 10 apr 2018 12:38

Avevano staccato la loco per invertire la marcia (inversione in linea, non capolinea) e per qualche motivo le carrozze non erano frenate, da qui le luci ad entrambe le estremità.
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

Avatar utente
Il Basso di Genova
**
**
Messaggi: 7792
Iscritto il: sab 14 ott 2006 17:19
Località: 1640 Riverside Drive, Hill Valley
Contatta:

Re: [India] Curioso incidente

#3 Messaggio da Il Basso di Genova » mar 10 apr 2018 13:45

.. e a bordo non c'era nessuno per mettere il freno a mano?
Paladino dei marciapiedi alti
..contromano..

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12204
Iscritto il: mar 25 mag 2004 14:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: [India] Curioso incidente

#4 Messaggio da sr » mar 10 apr 2018 13:59

Qualunque cosa succeda in India la coda deve essere regolare! :mrgreen:
Anche se 26 anni fa ci sono stato, non ho imparato l'indiano ma dalla gestualità di quelli che urlavano verso i passeggeri del treno mi è parso di capire che suggerivano di tirare il freno di emergenza. ::-?:
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38634
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: [India] Curioso incidente

#5 Messaggio da E412 » mar 10 apr 2018 14:01

Nel commento al video si dice proprio quello, ma la domanda è: sarebbe stato efficace? Se si, perchè nessuno l'ha fatto (e poi ci stupiamo di Pioltello, dove tutto è successo in meno di un minuto)?

Grazie cocco per la ricostruzione :D

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25180
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: [India] Curioso incidente

#6 Messaggio da paolo656 » mar 10 apr 2018 15:10

Per farlo devi sapere che ti stai muovendo in modo indebito. Il caso di Pioltello è da questo punto di vista molto diverso.

Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1648
Iscritto il: lun 13 set 2004 13:10
Località: Milano

Re: [India] Curioso incidente

#7 Messaggio da Lirex » mar 10 apr 2018 15:18

Mi sembra di capire che quelle vetture siano del tipo ICF che hanno ancora il freno a vuoto, era prescritto che in quella stazione se si staccava la locomotiva le vetture dovevano essere staffate, sembra sia stato fatto male e quindi il treno è partito in discesa. per fermarlo avrebbero dovuto mettersi ad azionare le manovelle dei freni a vite, ma quanti lo sanno.....

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2078
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: [India] Curioso incidente

#8 Messaggio da Andmart » mar 10 apr 2018 16:08

Non capisco il nesso col freno a vuoto ed il fatto che siano andate in fuga: se non fossero state sfrenate, il freno a vuoto le avrebbe tenute immobilizzate esattamente quanto il freno westinghouse. Non chiaramente per sempre (come neppure il freno westinghouse), ma neppure per poco... Analogamente in caso di spezzamento del treno.

Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1648
Iscritto il: lun 13 set 2004 13:10
Località: Milano

Re: [India] Curioso incidente

#9 Messaggio da Lirex » mar 10 apr 2018 16:35

Col freno a vuoto fai presto a perdere 1 atmosfera....., con il westinghouse ne hai 5, e infatti la Spagna, l' Inghilterra e poi l' India l' hanno abbandonato per il freno a norma UIC

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2078
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: [India] Curioso incidente

#10 Messaggio da Andmart » mar 10 apr 2018 16:57

Ma sono stati fatti esperimenti sul differente tempo di "tenuta" di un freno westinghouse e di uno a vuoto? Comunque parliamo di ore per un mezzo fermo, a meno che l'impianto non abbia manifesti problemi (in tal caso nessuno dei due affidabile)...

Per quel che ne so io il freno Westinghouse è stato scelto più per ragioni di compatibilità che per altro, anche perché in epoca pre serbatioi di comando c'erano più problemi di esauribilità lì che sul vuoto (pensa ai 626/636, dove rischiavi di sfrenare il treno senza avere poi sufficiente aria per frenarlo di nuovo!).

Comunque, i mezzi fermi, a maggior ragione se senza locomotiva con compressore/pompa a vuoto attivo, quale che sia il sistema di freno pneumatico utilizzato (westinghouse o vuoto) vanno comunque frenati col freno a mano e staffati. E' una norma di sicurezza essenziale... chiedere a Gargiulo! :D
Ultima modifica di Andmart il mar 10 apr 2018 17:21, modificato 3 volte in totale.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38634
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: [India] Curioso incidente

#11 Messaggio da E412 » mar 10 apr 2018 17:02

Non è di 30 minuti l'intervallo di sicurezza 'garantito'?

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2078
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: [India] Curioso incidente

#12 Messaggio da Andmart » mar 10 apr 2018 18:02

Un manuale sul freno a vuoto Hardy pubblicato su un vecchio numero del' "Ingegneria Ferroviaria" dice che se valvola di ritegno è montata sullo stantuffo (la stessa configurazione che usavano le FS sul ridotto siculo, ma ovviamente non solo loro) il tempo di tenuta è di alcune ore. Lo stesso articolo illustra poi le prove fatte all'epoca in Austria ed in Ungheria per confrontare il freno a vuoto con quello Westighouse.

Avatar utente
spiff
**
**
Messaggi: 2209
Iscritto il: mar 29 lug 2008 15:59
Località: Milano

Re: [India] Curioso incidente

#13 Messaggio da spiff » mer 11 apr 2018 16:00

scusate non ci capisco molto di freni, ma sapevo che nel momento in cui la locomotiva si stacca o si rompe la condotta, le vetture vanno in frenatura perché è l'aria compressa a tenere "aperto" il freno. mi pare che in italia funzioni così. altri sistemi di frenatura come funzionano?

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2078
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: [India] Curioso incidente

#14 Messaggio da Andmart » mer 11 apr 2018 16:40

Sia il freno Westinghouse che quello a vuoto funzionano grazie alla differenza di pressione.

In entrambe i tipi di freni c'è una condotta che viene tenuta in pressione (Westinghouse) o in depressione (vuoto). Quando si rompe essa va alla pressione atmosferica. Nei cilindri del freno, quindi si crea una differenza tra una zona che va alla pressione atmosferica ed un'altra che viene mantenuta all'originaria pressione (5 atmosfere nel freno Westinghouse, -1 nel freno a vuoto). E' quella differenza di pressione lì che poi determina l'azione frenante dello stantuffo. Per curiosità, gli stantuffi nel caso del Westinghouse sono diametro minore mentre nel caso del vuoto di diametro maggiore, giacché la Pressione è forza per superficie.... ;-)

Ma non dura in eterno: sia nel caso del freno westinghouse che in quello a vuoto, la zona del cilindro che deve stare in sovrapressione (o in vuoto) dopo un po' si porta anche lei alla pressione atmosferica per effetto delle piccole perdite che inevitabilmente ci sono. E quindi dopo un certo tot di tempo la differenza di pressione che tiene serrati i ceppi cessa ed il mezzo... si sfrena da solo!

Ecco perché tutti i regolamenti di esercizio prescrivono da almeno 100 anni che ogni rotabile, se lasciato stazionato oltre un certo tempo, debba essere frenato col freno a mano ed opportunamente staffato. Il freno pneumatico dopo un po' perde di tenuta!

Questo errore, fra l'altro, è stato fatto anche da vari estensori di testi per appassionati, che hanno addirittura scritto che un carro frenato col solo freno pneumatico rimane fermo in una tratta acclive senza dover inserire il freno a mano o le staffe per sempre... Ovviamente è assolutamente falso!!!!

Coccodrillo
***
***
Messaggi: 10017
Iscritto il: lun 10 mag 2004 20:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: [India] Curioso incidente

#15 Messaggio da Coccodrillo » mer 11 apr 2018 16:50

Io sapevo del/pensavo il contrario, cioè freni di base sempre chiusi con molle, e aperti variando la pressione. Così che se un tubo si rompe il treno frena automaticamente. Dove sbaglio?

Non sapevo del funzionamento del freno a vuoto, quindi grazie.
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti