Un po' di Estonia, Lettonia e Lituania.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
aln668.1207
**
**
Messaggi: 3524
Iscritto il: sab 23 giu 2007 20:17
Contatta:

Un po' di Estonia, Lettonia e Lituania.

#1 Messaggio da aln668.1207 » mer 25 ott 2017 16:10

Quest'estate non me ne sono rimasto a casa.
Ho fatto un giretto fino a Tallinn, con i soliti sistemi, ovvero treno e bicicletta.
Più bicicletta che treno, perlomeno da quelle parti, e mi sono soffermato ben poco a guardare i treni, perlomeno all'andata.
Il ritorno da Tallinn verso la Polonia lo ho fatto in treno per la maggior parte del percorso, salvo circa 150 km affrontati in bici per l'assenza totale di collegamenti tra Lettonia e Lituania, e tra Lituania e Polonia.
Nella tappa Tallinn - Valga (posto di confine Estonia - Lettonia) - Riga - Jelgava ho avuto modo di rifarmi un po', riuscendo finalmente ad avvistare un po' di quei bestioni che girano da quelle parti.

La stazione di Tallinn non è niente di particolare, se paragonata alle nostre.
E' una piccola stazione molto semplice, da cui partono i servizi che si diramano a raggiera verso le poche località coperte dal servizio.
Le relazioni per Valga al confine con la Lettonia sono in tutto tre al giorno, via Tartu.
I mezzi sono dei nuovissimi Flirt elettrici oppure Diesel a seconda della linea, a sagoma russa, spaziosi e dagli ampi sedili.

Immagine

Immagine

Questo è l'unico treno che permetta il cambio a Valga e l'arrivo a Riga, parte alle 8.05 e arriva a Valga alle 11.22.
A Valga si nota però il servizio merci, tutt'altro che modesto.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Arriva il treno da Riga, che ripartirà alle 14.30 circa.

Immagine

Immagine

Immagine

Ancora qualche foto al movimento, visto che la varietà dei mezzi è notevole. Le ferrovie estoni hanno in dotazione locomotive EMD di costruzione americana, mentre quelle lettoni utilizzano le binate 2TE116, 2TE10 e 2M62 di costruzione russa.

Immagine

Immagine

Immagine

Da Valga a Riga si fila, si fa per dire, sempre in mezzo alla foresta o a distese sterminate di campi, quattro ore di viaggio.
Un paio di foto al volo entrando a Riga, dove avrò il cambio con quattro minuti di tempo...

Immagine

Immagine

E in un'altra mezzora sono a Jelgava, tappa obbligata, dove termina anche il servizio ferroviario utile per il mio rientro.

Immagine

Immagine

Prima di cena, dal cavalcavia prossimo alla stazione la vista è notevole.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine
Qualcuno mi deve delle scuse. Chi vuole intendere intenda.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38382
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Un po' di Estonia, Lettonia e Lituania.

#2 Messaggio da E412 » mer 25 ott 2017 16:40

Sembrano tenute bene come macchine.
Fanno storie alle dogane, in bici?

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

gbelogi
**
**
Messaggi: 5347
Iscritto il: lun 21 ago 2006 18:08
Località: 86% oltre l'Adda 14% Roma

Re: Un po' di Estonia, Lettonia e Lituania.

#3 Messaggio da gbelogi » mer 25 ott 2017 16:53

Bellissime foto! Grazie!
100 % Guaranteed Friend of the USA
Italia 2018: piccole isole di buoni risultati economici, efficienza e buone pratiche in un oceano di inefficienza e declino morale ed economico.

Avatar utente
aln668.1207
**
**
Messaggi: 3524
Iscritto il: sab 23 giu 2007 20:17
Contatta:

Re: Un po' di Estonia, Lettonia e Lituania.

#4 Messaggio da aln668.1207 » mer 25 ott 2017 18:35

Mercino minimale in partenza. :mrgreen:

https://www.youtube.com/watch?v=SIXMzZJ ... e=youtu.be

L'Estonia, la Lettonia e la Lituania sono nella UE, quindi non vi sono barriere doganali di alcun tipo.
Si passa dalla Polonia, basta solo "centrare bene la mira" dato che esistono solo due strade di collegamento.
La principale passa da Suwalki in Polonia per Marijampole in Lituania, è una "autocamionabile" e il fastidio è rappresentato dal traffico, ma da quelle parti i guidatori sono molto rispettosi.
La Polizia non chiude un occhio.
Qualcuno mi deve delle scuse. Chi vuole intendere intenda.

Avatar utente
VT98
**
**
Messaggi: 1882
Iscritto il: dom 29 feb 2004 22:15
Località: Vittuone-Arluno

Re: Un po' di Estonia, Lettonia e Lituania.

#5 Messaggio da VT98 » gio 26 ott 2017 8:58

Pazzesco come già da poche foto si intuisca un'ordine e un rispetto delle istituzioni ferroviarie a noi sconosciuto.
"Indicare se cieco, sordo, imbecille, scemo di mente o mentecatto"- Censimento del Regno d'Italia - 1871

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13638
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Un po' di Estonia, Lettonia e Lituania.

#6 Messaggio da UluruMS » gio 26 ott 2017 10:04

Le amerikanske sono General Electric GE C36-7, giusto?
Sono ancora in livrea ex Wisconsin Central, quando Edward Burkhardt e Baltic Rail Services avevano preso il controllo delle ferrovie Estoni.
Se ricordate, anche la livrea di EWS, ante acquisizione di DB, era uguale, essendo della stessa galassia societaria (WC)
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38382
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Un po' di Estonia, Lettonia e Lituania.

#7 Messaggio da E412 » gio 26 ott 2017 10:40

Peraltro non spiacevole. :D
Belle le 2TE10 in partenza, neppure troppo tragica come fumata :mrgreen:
Quanto alle frontiere, stavo pensando alla Bielorussia, che ovviamente non è menzionata. Urge vacanza.

Piacevole comunque il senso di pulizia ed ordine che trasmettono quei binari di scalo. L'altro giorno stavo guardando Brescia scalo e sono abbastanza convinto di averci visto dentro Indiana Jones nella giungla alla ricerca del tempio maledetto ::-?:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
aln668.1207
**
**
Messaggi: 3524
Iscritto il: sab 23 giu 2007 20:17
Contatta:

Re: Un po' di Estonia, Lettonia e Lituania.

#8 Messaggio da aln668.1207 » gio 26 ott 2017 16:32

Si, sono delle GE; ho scritto "EMD" ma poi controllando meglio ho scoperto che sono della concorrenza.
A dire il vero qualche sospetto m'era venuto quando mi era passata sotto i piedi a Valga, il motore non aveva quel sound tipico dei 2T della GM.
Qualcuno mi deve delle scuse. Chi vuole intendere intenda.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite