[USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakota

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14307
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#31 Messaggio da quattroe28 » mer 05 feb 2014 21:14

il petrolio dellìincidente del North Dakota era mal classificato:

http://fuelfix.com/blog/2014/02/04/oil- ... cials-say/
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14307
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#32 Messaggio da quattroe28 » mer 26 feb 2014 19:52

proseguono le novità sulla questione degli incidenti.
riassumo il link in inglese che presento.
1. addirittura adesso prima del carico devono dimostrare le caratteristiche di infiammabilità del carico
2. le principali aziende sono impegnate nella revisione dei carri o nell'acquisto di carri più sicuri.
3. di sicuro senza la ferrovia sono guai seri
4. nel dicembre 2013 si è sfiorato il milione di barili al giorno, quindi un migliaio di carri al giorno

link: http://fuelfix.com/blog/2014/02/25/regu ... il-trains/
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14307
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#33 Messaggio da quattroe28 » ven 14 nov 2014 20:49

http://www.oilgasdaily.com/reports/Bakk ... s_999.html

in pratica il nord Dakota dipende dalle ferrovie per mandare fuori il suo petrolio con le merci trasportate e il traffico continua a crescere del 10% all'anno.

però, aggiungo, la situazione può cambiare perchè con il petrolio a 80$ il petrolio degli oil shales non rende economicamente
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14307
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#34 Messaggio da quattroe28 » lun 16 mar 2015 22:35

ci sono migliaia di carri per trasporto petrolio con valvole irregolari perchè non approvate dalla Federal Railroad Administration (che probabilmente non le avrebbe mai omologate....).
Adesso hanno dato 60 giorni di tempo per sostituirle con un tipo omologato.
Forse le valvole non regolari sono alla base dell'incidente dell'11 gennaio
http://fuelfix.com/blog/2015/03/13/afte ... tank-cars/
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
E431.037
*
*
Messaggi: 840
Iscritto il: lun 18 dic 2006 22:15
Località: Genoa, Republic of Genoa (occupied by Italy)
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#35 Messaggio da E431.037 » lun 16 mar 2015 23:11

Dall'articolo sembrerebbe che la AAR abbia approvato il progetto delle valvole (presumibilmente in base a linee guida della FRA o del DOT), ma che esistano "evidenti difformità" tra il progetto approvato e quello effettivamente utilizzato. Fa il paio con l'assile di Viareggio... :wall:

AAR = Association of American Railroads, Associazione delle Compagnie Ferroviarie Americane (organizzazione privata)
FRA = Federal Railroad Administration, Agenzia Federale per le Ferrovie
DOT = Department Of Transportation, Ministero dei Trasporti.

:ciao:
Oh listen to the jingle / The rumble and the roar
As she glides along the woodlands / Through the hills and by the shore
Hear the mighty rush of her engine / Hear that lonesome hobo's call
We're travelling through the jungles /On the Wabash Cannonball

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14307
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#36 Messaggio da quattroe28 » lun 18 mag 2015 8:44

e intanto, come avevo segnalato in altro topic, l'industria del petrolio è "vistosamente alterata" per le nuove norme di sicurezza federali a proposito dei carri che trasportano petrolio....
un massiccio revamping che è oggettivamente difficile quanto, visti i problemi, necessario e che viene in un momento in cui diverse compagnie petrolifere stanno saltando o attraversano grandi difficoltà (chiusura di pozzi, licenziamenti etc etc) a causa del basso prezzo del petrolio (i sauditi potrebbero vendere anche a 35$, il petrolio non convenzionale americano a meno di 70$ è in rimessa...)

http://www.oilgasdaily.com/reports/US_s ... s_999.html
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14307
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#37 Messaggio da quattroe28 » mer 02 set 2015 20:55

continuano gli sforzi per migliorare la sicurezza delle cisterne.
ma nell'articolo si legge che per alcuni analisti carri migliori risolverebbero il problema solo in parte: sarebbe meglio tentare di tenere i treni sui binari...
http://fuelfix.com/blog/2015/09/02/feds ... 32215101=0
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14307
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: [USA] e ora petrolio anche dalle tar sands dell'Alberta

#38 Messaggio da quattroe28 » gio 12 nov 2015 21:29

l'amministrazione Obama dopo anni di tentennamenti, nonostante le pressioni, ha detto NO alla Keyston epipeline, che doveva portare il petrolio delle tar sands dell'alberta fino nel Texas.
Le ferrovie dovranno portare 775.000 barili al giorno di greggio...
Con una serie di problematiche per la sicurezza

http://www.oilgasdaily.com/reports/EIA_ ... l_999.html
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25107
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakota

#39 Messaggio da paolo656 » ven 13 nov 2015 14:00

Niente di particolare, sono l'equivalente di 30 treni da 70 pezzi di cisterne russe, che sono molto più piccole di quelle USA. Mettiti in transiberiana e ne vedi ben di più passare in poche ore.

Inoltre sulla pericolosità vera di tali trasporti, se parliamo di prodotto non raffinato, io sollevo veramente tanti dubbi. Chiaro, prima di tutto i carri devono stare sui binari e non fuori......

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14307
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakota

#40 Messaggio da quattroe28 » dom 15 nov 2015 5:32

Infatti il problema è che spesso stanno fuori dai binari. .
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25107
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakota

#41 Messaggio da paolo656 » dom 15 nov 2015 9:41

Beh, occorre risolvere il problema alla base! :)

Avatar utente
densou
**
**
Messaggi: 1601
Iscritto il: ven 23 apr 2010 0:25
Località: Un pustaz 'isolato' come capoluogo
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakota

#42 Messaggio da densou » mer 09 dic 2015 10:18

paolo656 ha scritto:se parliamo di prodotto non raffinato
il link dice crude oil quindi si, è NON raffinato. (anche perché a memoria d'uomo, mi pare le raffinerie più vicine sarebbero in B.C. un po' scomode poi da far tornar indietro destino Texas :megaball: )

Avatar utente
Strade ferrate sarde
*
*
Messaggi: 766
Iscritto il: mer 04 feb 2004 10:17
Località: Serramanna, pkm 31+080 linea Cagliari - Golfo Aranci

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakota

#43 Messaggio da Strade ferrate sarde » mar 05 gen 2016 9:01

Costruire nuovi oleodotti per una produzione che potrebbe cessare nel giro di pochi anni sarebbe una follia economica.
Quel petrolio là o viaggia su treno o non viaggia più.
Chiaramente sui binari e non in fuoripista :D

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14307
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakota

#44 Messaggio da quattroe28 » mar 05 gen 2016 9:09

era quello che pensavo anche io, specialmente per la questione dei gasdotti nel New England perchè Marcellus e Utica Shales non hanno grandi prospettive future (almeno, questa è la MIA impressione).

il caso del North Dakota è un pò diverso. Inoltre forse potevano sfruttare la Keystone Pipeline che però non verrà costruita...
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
nicola_luisari
**
**
Messaggi: 1044
Iscritto il: lun 22 mar 2004 15:46
Località: Tra il Kazakhstan e la mia Italia

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakota

#45 Messaggio da nicola_luisari » lun 28 mar 2016 7:00

Scusate ma non ho letto i vari articoli
Ma il greggio trasportato e' stabilizzato ? Se si non dovrebbe rilasciare gas durante il trasporto a meno che non si riscaldi oltre misura.
Ciao
Nicola
La disperazione più grave che possa impadronirsi di una società è il dubbio che vivere onestamente sia inutile
Corrado Alvaro

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite