[USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakota

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14536
Iscritto il: mar 24 gen 2006 22:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

[USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakota

#1 Messaggio da quattroe28 » gio 05 set 2013 9:15

Da quando il nord Dakota grazie (oddio, grazie...) al fracking nel Bakken shale e nella Three Fork Formation è diventato il secondo stato produttore di petrolio negli USA le ferrovie sono chiamate ad un immenso sforzo.
nel gennaio 2012 il 75% del petrolio viaggiava via oleodotti e il 25% per ferrovia. Ed erano 400.000 barili al giorno.
Oggi siamo a quasi 800.000 e il 68% va in treno. E se non si costruiscono nuovi oleodotti la percentuale di ferro salirà ancora

Qualche esperto degli USA ha qualche link sullo sviluppo delle ferrovie in nord Dakota?
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14536
Iscritto il: mar 24 gen 2006 22:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#2 Messaggio da quattroe28 » gio 05 set 2013 9:30

aggiungo: il treno dell'incidente in quebec pare venisse proprio dal North Dakota
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
densou
**
**
Messaggi: 1604
Iscritto il: ven 23 apr 2010 1:25
Località: Un pustaz 'isolato' come capoluogo
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#3 Messaggio da densou » sab 07 set 2013 18:24

si partì da New Town, North Dakota e doveva raggiungere Saint John nel New Brunswick

passando ovviamente (come ho letto in giro, vale per la stra-maggioranza dei merci da ovest ad est) via Winnipeg, forse costa meno mah :megaball:: ma non tutti i mali vengono per nuocere....la Canadian Pacific aveva in carico il trasporto....indovinate un po'? Portano tutto fino ad uno scalo vicino Montreal poi sub-appaltano alla Montreal, Maine and Atlantic Railway, la quale doveva arrivare fino a Brownville Junction nel Maine e lì altro sub-appalto alla New Brunswick Southern Railway

guardate caso, dopo il deragliamento la MMAR citata sopra è andata subito in Chapter 11 (bancarotta) :ciao:

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25192
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#4 Messaggio da paolo656 » sab 07 set 2013 18:40

Una nota in merito alle considerazioni iniziali.

I tempi di costruzione di un oleodotto sono anni, e normalmente si preferisce fare l'investimento solo dopo che si ha la certezza che il costo si ripaghi. Pertanto è normale inizialmente prevedere il trasporto su ferrovia (e così io lavoro... :) ). Dalle mie parti normalmente si prevede un oleodotto se si ha la certezza che per oltre 10 anni vi sia continuità (ma potete leggere 20 al posto di 10), e comunque prima di alcuni anni non si inizia a lavorare. Sono numeri indicativi, da prendere con le pinze, perchè ovviamente le considerazioni complete richiedono l'analisi di molti più dati che non la banale lunghezza del contratto di fornitura e della durata del giacimento (sempre stimata). Pompare greggio o gas in oleodotto richiede comunque notevole energia, considerate che si raggiungono anche pressioni di 100 bar nella stazione di partenza e nelle stazioni intermedie.

1 barile sono poco meno di 160 litri, pertanto 400.000 barili sono 64.000 m3, ovvero circa 900 cisterne russe (13 convogli sempre secondo i parametri locali).

Avatar utente
E431.037
*
*
Messaggi: 916
Iscritto il: lun 18 dic 2006 23:15
Località: Genoa, Republic of Genoa (occupied by Italy)
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#5 Messaggio da E431.037 » dom 08 set 2013 1:53

Articolo di "Business Week" [in inglese] sull'espansione del trasporto di petrolio via ferrovia negli USA:

http://www.businessweek.com/articles/20 ... -transport

Se trovo altro, posto...
Oh listen to the jingle / The rumble and the roar
As she glides along the woodlands / Through the hills and by the shore
Hear the mighty rush of her engine / Hear that lonesome hobo's call
We're travelling through the jungles /On the Wabash Cannonball

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14536
Iscritto il: mar 24 gen 2006 22:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#6 Messaggio da quattroe28 » dom 08 set 2013 10:34

grazie per le informazioni. :ciao: :ciao:
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14536
Iscritto il: mar 24 gen 2006 22:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#7 Messaggio da quattroe28 » dom 08 set 2013 11:34

ecco un articolo che descrive un pò la situazione generale americana. Lo posto anche nel topic dell'incidente
http://fuelfix.com/blog/2013/09/05/u-s- ... NewsLetter
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
DueDiPicche
**
**
Messaggi: 1384
Iscritto il: mar 25 mar 2008 23:04
Località: Pavia
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#8 Messaggio da DueDiPicche » mar 31 dic 2013 10:55

http://www.repubblica.it/esteri/2013/12 ... ef=HREC1-2
Il deragliamento ha alimentato le già forti preoccupazioni riguardo alla dipendenza degli Stati Uniti per il trasporto del petrolio greggio che avviene prevalentemente su rotaia. I timori di deragliamenti catastrofici sono particolarmente cresciuti dopo l'incidente della scorsa estate in Québec (Canada) dove un treno che trasportava greggio da Bakken, nel Dakota del Nord, è letteralmente esploso dopo essere uscito dai binari mentre transitava in una città canadese. Quarantasette persone furono uccise dall'enorme incendio che ne scaturì.
Se non ricordo male quel treno non stava transitando, ma si mosse da solo per una rottura dei freni e piombò sulla cittadina senza controllo.
Questi treni , che sono lunghissimi, non viaggiano oltre i 60 km/h da alcuni filmati che vedo e mi sembra che lo stato delle infrastrutture sia a livello quasi pietoso mentre il materiale rotabile non mi sembra in cattivo stato.Sbaglio? :?:
Libera la mente prima che lei si liberi di te!!
Tutti i viaggi, anche quelli più lunghi, cominciano con un passo

Il mondo è bello perché è aVARIatO

Avatar utente
davide84
***
***
Messaggi: 13649
Iscritto il: ven 29 feb 2008 9:15

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#9 Messaggio da davide84 » mar 31 dic 2013 11:39

Le linee che ho visto io (http://en.wikipedia.org/wiki/Ann_Arbor_ ... %281988%29) sono abbastanza ridotte male. Roba che qui trovi nei raccordi industriali, forse in qualche secondaria molto secondaria...
Non più partecipante al forum.

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25192
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#10 Messaggio da paolo656 » mar 31 dic 2013 11:41

Si mosse perchè non stazionato correttamente, mi pare.

Per il resto non ho esperienza diretta.

Certamente non è il sistema di trasporto sbagliato, semmai lo stato delle infrastrutture e le procedure di movimentazione.

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14536
Iscritto il: mar 24 gen 2006 22:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#11 Messaggio da quattroe28 » mar 31 dic 2013 16:58

è un grosso problema... la quantità di petrolio trasportata sta salendo e quindi se non è stato un problema al treno è un sintomo che la rete "non ne può più".
D'altro canto gli oleodotti attuali da quelle parti hanno un sacco di incidenti (leggi perdite) e in generale l'industria del petolio può fare quello che le pare. Ci sono stati incidenti molto gravi tra golfo del messico e north dakota proprio per la scarsa sicurezza.
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14536
Iscritto il: mar 24 gen 2006 22:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#12 Messaggio da quattroe28 » mar 31 dic 2013 17:33

come sempre, ampia cronaca su fatti ch riguasrdano il petrolio su fuelfix e lo houstin chronicle http://fuelfix.com/blog/2013/12/31/offi ... erailment/
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14536
Iscritto il: mar 24 gen 2006 22:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#13 Messaggio da quattroe28 » mer 01 gen 2014 21:25

Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25192
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#14 Messaggio da paolo656 » gio 02 gen 2014 6:48

Se ho letto bene l'incidente è dovuto alla collisione con....un altro treno deragliato.

Tutta la polemica secondo me è sbagliata alla radice: i treni, qualsiasi cosa trasportino, devono stare sui binari, non fuori. Pertanto che si diano una mossa a mettere posto il sistema, prima di chiacchierare su tutto il resto.

D'altro canto è ---normalissimo--- trasportare, oggi come oggi, il petrolio sui binari anzichè via oleodotti, questo perchè cambia troppo spesso la destinazione finale del prodotto.

Il mondo è cambiato....questi qui dormono....

Avatar utente
sidew
**
**
Messaggi: 2056
Iscritto il: lun 04 feb 2008 9:49
Località: Pendolare della MMMOL
Contatta:

Re: [USA] petrolio e espansione delle ferrovie in Nord Dakot

#15 Messaggio da sidew » gio 02 gen 2014 8:49

Già... devono imparare a fare piu manutenzione alla infrastruttura....
Sidewinder

"Oops!" - Shannon Foraker - Ashes of Victory

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti