Giappone: On Board Nozomi serie 500

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25192
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Giappone: On Board Nozomi serie 500

#16 Messaggio da paolo656 » mer 04 gen 2012 13:43

Non me ne occupo, ma posso darti risposta per me. Su questo non ci si scappa.

Qui non stiamo parlando di azioni meccaniche ma di riconoscimento di un segnale, che è altra cosa...

Per quanto riguarda la veglia, in generale normalmente il buon senso e anche i trattati che ho letto io ricordano l'inutilità della ripetitività del gesto e la ridondanza dello stesso. In campo aeronautico valgono considerazioni differenti, poichè la stragrande maggioranza degli incidenti sono dovuti a reazioni errati di fronte a un problema. Scarsa conoscenza del mezzo (intesa come poca esperienza al simulatore nelle condizioni critiche del mezzo), dati ricevuti errati, stanchezza generale, alcool (sì, alcool) droghe ecc ecc.

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 19:21

Re: Giappone: On Board Nozomi serie 500

#17 Messaggio da luca295 » mer 04 gen 2012 13:46

Ah...un altro esempio...

Mettiamo che viaggi in macchina per lavoro, che guidi tantissimo e ti capita di farlo anche di notte e con molta stanchezza. Qual è la miglior prevenzione per alzare il livello di guardia e l'attenzione?
Parlare da solo, in macchina. Leggere ad alta voce i cartelli stradali, cantare ad alta voce la canzone che danno alla radio o commentarla. Eseguire il piu8 possibile azioni diverse, muovere le mani, aggiustare il climatizzatore e l'autoradio. Spostare di continuo lo sguardo, possare dalla strada al cruscotto, allo specchietto, all'autoradio.

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 19:21

Re: Giappone: On Board Nozomi serie 500

#18 Messaggio da luca295 » mer 04 gen 2012 13:54

In campo aeronautico...non intendevo pronunciarmi sulle cause degli incidenti, ma su cosa si fa anche per mantenere piu alto il livello di attenzione dei piloti, che è una cosa diversa.
Guarda che qui non si parla di "tenere svegli " i macchinisti. Il corredo delle loro procedure serve a far si che un determinato meccanicismo , riconoscimento del segnale, del punto della linea, del comportamento da tenere, del controllo della marcia del mezzo, si ripoduca innumerevoli volte senza errore grazie ad una soglia di attenzione maggiore. Data dall'immettere nella procedura una serie di azioni in piu che ne accompagnano i vari passaggi , azioni fisiche ( indicare con il dito), sensoriali ( volgere lo sguardo in punti diversi, con un certo ordine), e "vocali".

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25192
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Giappone: On Board Nozomi serie 500

#19 Messaggio da paolo656 » mer 04 gen 2012 13:58

Hai citato due condizioni differenti: il "tener sveglio" e il mantenimento della concentrazione.

Sul tener sveglio non ho osservazioni.

Sul mantenere la concentrazione sì, e parlavamo di quello. Se io (io!!!) faccio come loro, faccio bene quello e male tutto il resto.

Per quanto riguarda il campo aeronautico, considerato che è importante partire dalle cause che generano criticità, ho citato quel che normalmente si riscontra in seguito a indagini che seguono anche incidenti minori e che non compaiono sulla stampa ordinaria.

Avatar utente
TkMatt
**
**
Messaggi: 5555
Iscritto il: ven 26 dic 2003 22:16
Località: Emilia Romagna
Contatta:

Re: Giappone: On Board Nozomi serie 500

#20 Messaggio da TkMatt » mer 04 gen 2012 21:30

per tenere sveglio intendete il dormire nel senso tradizionale del termine? come classificate quello stato di rincoglionimento che deriva da diverse condizioni che , sommate, generano uno stato in cui la persona è fisicamente sveglia ma di fatto non assimila ciò che vede e subisce passivamente tutto cio che gli viene incontro?

matte96
^_^
^_^
Messaggi: 28
Iscritto il: mer 20 ott 2010 15:56

Re: Giappone: On Board Nozomi serie 500

#21 Messaggio da matte96 » mer 04 gen 2012 21:59

Piccolo OT : A parità di anni di costruzione ( anzi i nozomi 500 sono piu vecchi di qualche annetto mi sembra ) il confronto tra l'accelerazione del nozomi e l'accelerazione delle nostre E 404 di seconda serie trainanti i celebri Frecciarotta è imbarazzante :mrgreen:

Avatar utente
fra74
**
**
Messaggi: 8622
Iscritto il: ven 05 nov 2004 23:30
Località: Lontano...

Re: Giappone: On Board Nozomi serie 500

#22 Messaggio da fra74 » mer 04 gen 2012 22:07

metà anni '90, ma piccola pignoleria. "nozomi" indica il tipo di servizio, non il modello, quindi è impriprio chiamarli "nozomi 500"

@paolo io più che al fattore incidentalità in sé stesso, in cui indubbiamente contribuiscono più i sistemi di sicurezza, lo vedo utile come strumento per garantire la regolarità di marcia. Ricordarsi dove c'è un rallentamento, un abbassamento di velocità senza che debba intervenire il sistema di sicurezza del caso a tagliare la trazione o peggio a frenare è indubbio che possa garantire una maggior regolarità. Pensiamo a quante fermate vengono saltate perché ci si dimentica di leggere la scheda treno o la si da per scontata perché si è già fatta tante volte la linea (ma magari si è su un treno che fa un servizio leggermente diverso)... ecco in casi come questi a me non sembra del tutto inutile ;)

Per inciso a casa da solo lo faccio abitualmente, sotto sotto sono giapponese si vede :mrgreen:

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 19:21

Re: Giappone: On Board Nozomi serie 500

#23 Messaggio da luca295 » mer 04 gen 2012 22:10

Infatti non sono macchine progettate per fare gare di accelerazione, ma per fare trasporto pubblico.

Del resto, non credo proprio che la differenza tra la qualità del servizio ferroviario giapponese e il nostro stia nell'accelerazione dei convogli.

Avatar utente
fra74
**
**
Messaggi: 8622
Iscritto il: ven 05 nov 2004 23:30
Località: Lontano...

Re: Giappone: On Board Nozomi serie 500

#24 Messaggio da fra74 » mer 04 gen 2012 22:13

@luca, mi sa però che hai interpretato male: il confronto è imbarazzante ma a favore degli N500 ;)

O ho interpretato male io il tuo messaggio? ;)

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25192
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Giappone: On Board Nozomi serie 500

#25 Messaggio da paolo656 » mer 04 gen 2012 22:19

Sto per dormire ma cerco di dire la mia.

Tk: quello stato che descrivi è quello che io ritengo più pericoloso (su un sistema con uomo morto, non su un'auto.....è diverso). Reagisci, ma non recepisci. Probabilmente premi il pedale o quel che è, ma senza sistema di sicurezza probabilmente non vedi nemmeno il segnale.

Fra: sì sì, ma quelle cose fanno parte della famosa lista di controlli da fare, secondo me. Comunque io vedo bene una bella scheda treno caricata a monitor con progressiva ecc ecc....tanto per schematizzare...

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 19:21

Re: Giappone: On Board Nozomi serie 500

#26 Messaggio da luca295 » mer 04 gen 2012 22:42

@fra74. Ho viaggiato sugli uni e sugli altri, per cui conosco bene la differenza. Ma , ripeto : la differenza qualitativa dei treni giapponesi onn sta nell'accelerazione. Detto altrimenti: si potrebbe fare ottimo servizio ferroviario anche con i "nostri" 500.

@ paolo. Beh insomma. Ritorniamo alla realtà da cui siamo partiti, I giapp hanno queste "strane" procedure. Pero' non sgarrano di 5 secondi un passaggio da un punto della linea. Hanno un servizio che fa paura ( e non solo sulle linee av). E sono i treni piu sicuri al mondo.
Ora, non dico che è merito di queste procedure, ma neanche di metterle in discussione...

Cmq, le hai mai viste dal vivo?

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 19:21

Re: Giappone: On Board Nozomi serie 500

#27 Messaggio da luca295 » mer 04 gen 2012 22:44

Ah e sui secondi non scherzo. Se un treno deve lasciare il binario alle 15:03, lo fa alle 15:03:00; non alle 15:03:10.

Avatar utente
fra74
**
**
Messaggi: 8622
Iscritto il: ven 05 nov 2004 23:30
Località: Lontano...

Re: Giappone: On Board Nozomi serie 500

#28 Messaggio da fra74 » mer 04 gen 2012 23:06

@paolo: che sia informatizzata o no cambia poco. Se non la si guarda e si danno per scontate certe informazioni non cambierà nulla. Come dice giustamente luca guardiamo ai risultati, se tutto sommato il servizio va bene puoi in tutta onestà escludere che sia in parte anche merito di queste procedure che a noi sembrano così rigide e magari inutili?

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 19:21

Re: Giappone: On Board Nozomi serie 500

#29 Messaggio da luca295 » mer 04 gen 2012 23:14

fra74 ha scritto:... se tutto sommato il servizio va bene ...
:mrgreen:
Si dai non ci si puo lamentare....
http://www.youtube.com/watch?v=7YhrkyPUTqA

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 19:21

Re: Giappone: On Board Nozomi serie 500

#30 Messaggio da luca295 » mer 04 gen 2012 23:23


Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti