Crisi ferrovie greche

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
daucus
**
**
Messaggi: 8109
Iscritto il: mar 13 apr 2004 14:03
Località: Lontano, molto lontano, dall'Adige, dal Po e dal Piave

Re: Crisi ferrovie greche

#31 Messaggio da daucus » lun 25 apr 2011 13:04

segnali, pl e scambi a filo un paio di anni fa sulle FSE c'erano in abbondanza (non so ora però)
Messaggio in lingua toscana:
coloro che ignorano le "finezze" di tale lingua sono pregati dall'astenersi da considerazioni sul significato delle parole, che potrebbe essere diverso da quello delle altre lingue
NO moderatori razzisti e ignoranti

FFS-CNL
*
*
Messaggi: 345
Iscritto il: dom 08 giu 2008 12:58
Località: dove si fermano 4 ICE a settimana

Re: Crisi ferrovie greche

#32 Messaggio da FFS-CNL » mer 27 apr 2011 10:16

Qualcuno ha notizie sui lavori riguardanti la linea Atene-Thessalonico?
Sono stati fermati o procedono al rilento?
Quali tratte sono già state elettrificate?
Grazie
:ciao:

Coccodrillo
**
**
Messaggi: 9965
Iscritto il: lun 10 mag 2004 19:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: Crisi ferrovie greche

#33 Messaggio da Coccodrillo » mer 27 apr 2011 10:46

http://www.bueker.net/trainspotting/map ... greece.gif

Non è aggiornata dal 2009, anche se i cambiamenti successivi sono stati solo in peggio.
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

FFS-CNL
*
*
Messaggi: 345
Iscritto il: dom 08 giu 2008 12:58
Località: dove si fermano 4 ICE a settimana

Re: Crisi ferrovie greche

#34 Messaggio da FFS-CNL » mer 27 apr 2011 17:46

La cartina l'avevo vista.
Ero giusto curioso di sapere se qualche pezzo fosse già stato attivato visto che l'aggiornamento risale al 2009.

comunque grazie della risposta
:ciao:

Coccodrillo
**
**
Messaggi: 9965
Iscritto il: lun 10 mag 2004 19:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: Crisi ferrovie greche

#35 Messaggio da Coccodrillo » mer 27 apr 2011 18:32

La parte centrale Domokos-Lianokladi-Tithorea deve attraversare delle montagne, almeno 3 km su 9 del tunnel Kallidromo (a sud di Lianokladi, profondo fino a 530 metri) sono stati scavati prima dell'interruzione dei lavori (non so se e quando siano ripresi). Altra opera importante, quindi possibile fonte di ritardi, è il tunnel Othris (6,4 km, a nord di Lianokladi). Apertura non prima del 2015, sempre che non ci siano ritardi in seguito alla grave crisi economica.

http://www.wbionline.de/cgi-bin/php/dru ... eltune.php
http://www.iqsoft.gr/projects/central_g ... omo_tunnel
http://www.crcnetbase.com/doi/abs/10.12 ... 74521.ch49
http://www.ergose.gr/ergosesite/documen ... 08_eng.pdf

Descrizione in inglese della tratta: http://www.terna.gr/index.php?option=co ... 19&lang=en

Portale sud Kallidromo: http://maps.google.ch/maps?source=s_q&h ... 9&t=k&z=16

Punto più a nord riconoscibile: http://maps.google.ch/maps?source=s_q&h ... 3&t=k&z=18
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

FFS-CNL
*
*
Messaggi: 345
Iscritto il: dom 08 giu 2008 12:58
Località: dove si fermano 4 ICE a settimana

Re: Crisi ferrovie greche

#36 Messaggio da FFS-CNL » ven 29 apr 2011 16:38

Grazie per l'ottima risposta.

Un'altra domanda mi sorge: la linea è prevista per quale velocità? Nei link parlano di 160 km/h, 200 km/h e alta velocità, quindi è a velocità miste?
:ciao:

Coccodrillo
**
**
Messaggi: 9965
Iscritto il: lun 10 mag 2004 19:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: Crisi ferrovie greche

#37 Messaggio da Coccodrillo » dom 08 mag 2011 19:33

Non lo so, ma essendo una linea fondamentalmente già esistente ed ammodernata per traffico misto suppongo che la velocità massima vari fra i 160 ed i 200, di certo non oltre (quindi non da AV).
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

Avatar utente
668
*
*
Messaggi: 528
Iscritto il: dom 14 nov 2004 12:05
Località: "E sono qua, su una linea BCA..."
Contatta:

Re: Crisi ferrovie greche

#38 Messaggio da 668 » mer 11 mag 2011 17:39

daucus ha scritto:segnali, pl e scambi a filo un paio di anni fa sulle FSE c'erano in abbondanza (non so ora però)
E ci sono ancora. :wink:
"Va' Dove Ti Porta Il Turbocompresso!"

Andate In Biga!

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3550
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: Crisi ferrovie greche

#39 Messaggio da Lasimpònar » gio 23 giu 2011 6:46

Questa interrogazione al P.E., anche se risale al 2010, è significativa...

Interrogazioni parlamentari
3 maggio 2010 E-2992/10

INTERROGAZIONE SCRITTA di Michail Tremopoulos (Verts/ALE) alla Commissione

Oggetto: Linea ferroviaria Kryoneri-Missolonghi-Agrinio Risposta(e)

La linea ferroviaria Kryoneri-Missolonghi-Agrinio, nella Grecia occidentale, è rimasta in funzione dal 1888 al 1970. Dopo un primo tentativo nel 1997, la ricostruzione di questa linea a scartamento metrico nello stesso corridoio è iniziata nel 2002 e ha beneficiato di un cofinanziamento europeo nell'ambito del terzo quadro comunitario di sostegno. All’inizio del 2004 l’infrastruttura di base era praticamente finita. In seguito, il progetto è stato abbandonato e la linea a tutt’oggi non è ancora in funzione.

Alcune organizzazioni locali della società civile, come il Gruppo amici della ferrovia della Grecia continentale occidentale «Charilaos Trikoupis», denunciano che l’ente ferroviario greco, responsabile del progetto, ha ritirato tutto il materiale rotabile in servizio nella regione in cui si trova la linea e ha interrotto ogni attività. Dato che la linea di nuova costruzione non è sorvegliata, aumenta il rischio che possa essere oggetto di atti vandalici e furti. Secondo una recente denuncia, nel 2009 l’ente ferroviario greco avrebbe persino smontato i passaggi a livello automatici che erano stati installati sulla linea per collocarli in altri luoghi della rete.

Può dunque la Commissione rispondere alle seguenti domande: 1. È stata informata dal governo greco della sua intenzione manifesta di non terminare né di mettere in funzione questa linea ferroviaria, nonostante gli impegni contrari assunti dalla Grecia?

2. Poiché il progetto è stato cofinanziato con fondi europei, intende la Commissione chiedere alla Grecia il rimborso del credito già versato per la costruzione dell’opera in oggetto?

3. Il fatto di smontare materiale riconducibile al cofinanziamento del progetto in questione e di utilizzarlo su altre reti ferroviarie è compatibile con le norme del Fondo di coesione?
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Avatar utente
DueDiPicche
**
**
Messaggi: 1377
Iscritto il: mar 25 mar 2008 22:04
Località: Pavia
Contatta:

Re: Crisi ferrovie greche

#40 Messaggio da DueDiPicche » gio 20 ott 2011 21:27

Libera la mente prima che lei si liberi di te!!
Tutti i viaggi, anche quelli più lunghi, cominciano con un passo

Il mondo è bello perché è aVARIatO

Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2047
Iscritto il: lun 01 mag 2006 10:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Crisi ferrovie greche

#41 Messaggio da cf » gio 03 nov 2011 13:57

Per chi sa il tedesco segnalo che sull'ultimo numero della Schweizer Eisenbahn-Revue c'è un lungo articolo (4 pagine mi pare) sulla situazione delle ferrovie greche.
Se qualcuno ha comperato la rivista potrebbe fare qui un bel riassunto di quanto pubblicato...

ciao
CF
L'altro dì andando a Cevi...

wippen
**
**
Messaggi: 2764
Iscritto il: gio 11 nov 2004 18:28
Località: Chiari
Contatta:

Re: Crisi ferrovie greche

#42 Messaggio da wippen » gio 03 nov 2011 17:09

grazie della segnalazione :ciao: :ciao:
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®

FFS-CNL
*
*
Messaggi: 345
Iscritto il: dom 08 giu 2008 12:58
Località: dove si fermano 4 ICE a settimana

Re: Crisi ferrovie greche

#43 Messaggio da FFS-CNL » gio 03 nov 2011 17:16

cf ha scritto: Se qualcuno ha comperato la rivista potrebbe fare qui un bel riassunto di quanto pubblicato...
attualmente sono ultra impegnato, ma se vuoi avere info su un tema specifico dell'articolo posso cercare di tradurtelo sinteticamente nei prossimi giorni, ma per tutto l'articolo non ho proprio il tempo adesso.

L'articolo è molto interessante, ma peccato che non tratti sullo stato d'istallazione dell'ETCS.

:ciao:

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16738
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Crisi ferrovie greche

#44 Messaggio da Ae 4/7 » lun 16 apr 2012 11:17

Stando ad un articolo dello Standard sarebbe in corso una sorta di Scramble for Greece: tre Compagnie europee sarebbero interessate alla spartizione delle Ferrovie greche. Le Ferrovie russe sarebbero interessate all'intera rete e alla TrainOSE. La Compagnia privata romena Grup Feroviar Roman (GFR) sarebbe interessata al traffico merci, mentre la SNCF vorrebbe ottenere alcune linee merci e viaggiatori.
Un portavoce delle Ferrovie russe ha confermato che vi sarebbero state delle trattative, ma ha altresì affermato che la Grecia non ha ancora scelto quale modello di privatizzazione seguire, pertanto "è ancora troppo presto per parlare di una [loro] partecipazione". Un portavoce della SNCF ha invece smentito un qualsiasi interesse della Compagnia francese nell'operazione. Il GFR non era raggiungibile per una presa di posizione. Le DB hanno chiarito di non essere interessate alle ferrovie greche.
Il Governo greco spera di guadagnare, dalla vendita, 200 milioni di Euro. Questa è parte del pacchetto di aiuti imposto dalla Commissione UE, dalla Banca centrale europea e dal Fondo monetario internazionale, in cambio del quale la Grecia ha "accettato" di procedere ad ampie privatizzazioni.

http://derstandard.at/1334132517295/Kol ... teressiert
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

delmo 349
**
**
Messaggi: 4005
Iscritto il: ven 25 ago 2006 15:59
Località: Loano, Western Liguria

Re: Crisi ferrovie greche

#45 Messaggio da delmo 349 » mar 24 lug 2012 8:55

ripristinata una coppia di treni internazionali verso la Macedonia
http://www.europebyrail.eu/cross-border ... e-restored
buon viaggio Marco!
O caminho de ferro foi uma revoluçao. se todas fossem assim..
"..scigùa de noette u trenu, respìa tra i scoeggi u mà.." (fischia di notte il treno/respira tra gli scogli il mare)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti