Raggiungere la Russia in treno: primi passi

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
ssb
**
**
Messaggi: 2595
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#166 Messaggio da ssb » sab 10 feb 2018 19:36

Esplicative anche la reazioni dei presenti...nessuno ha battuto ciglio. :mrgreen:

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25182
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#167 Messaggio da paolo656 » sab 10 feb 2018 19:53

Beh, perchè è normale! :D

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16995
Iscritto il: mer 06 feb 2008 23:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#168 Messaggio da Ae 4/7 » sab 07 apr 2018 21:08

Retrospettiva (in ceco...) sui collegamenti tra la Cecoslovacchia e l'URSS: https://www.youtube.com/watch?v=1e8W34lMhKY (caricato nel 2011, ma non l'avevo mai visto)
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
ringhio
**
**
Messaggi: 1395
Iscritto il: sab 25 lug 2009 16:46
Località: sulla ferrovia del sempione

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#169 Messaggio da ringhio » mer 24 ott 2018 9:24

Buongiorno a tutti,
Sto cercando di capire la fattibilità di un viaggio Milano-Pechino in treno a gennaio (Milano-Parigi, 3 giorni a Mosca, Mosca-Pechino no stop) . Magari qualcuno pratico di Russia, Ferrovie russe e visti sa darmi qualche consiglio. 1) è pensabile visitare Mosca con - 30 gradi? 2) la cosa che trovo più complicata sono i visti, per Bielorussia e Mongolia si possono fare solo a Roma, c'è la scocciatura dell'invito (ma forse Mongolia no) e avrei meno di 60 giorni per farli (i biglietti lo vendono solo 60 giorni prima della partenza, per i visto vogliono il biglietto) 3) affidarsi a una agenzia? Avete referenze? 4) per il biglietto parigi-mosca pensavo di comprarlo sul sito delle ferrovie russe, il Mosca-Pechino su real Russia... Anche qua, qualcuno ha esperienze?
A-CWL 61 81 70-70 003-2

e402a
**
**
Messaggi: 2005
Iscritto il: sab 30 lug 2005 14:01
Località: Veneto

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#170 Messaggio da e402a » mer 24 ott 2018 11:10

Azz, complimenti per l'audacia e la pazienza che ti servirà (lato visti)...sono andato nella magnifica Mosca lo scorso Maggio e devo dire che visitarla con una media di 20 gradi e tanta luce è stato il Top.
Freddo a parte, calcola che a gennaio ci saranno anche poche ore di luce.

MA se hai scelto quel mese, avrai ovviamente le tue buone ragioni.

PS: per i visti ci affidammo ad una conoscente di mio cognato (russa)...bè tempi lunghetti e qualche complicanza..e lei è russa:)...però ripartirei oggi stesso!!
Ps2: rassegnati, li l'inglese è quasi del tutto sconosciuto, più utile il tedesco.

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25182
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#171 Messaggio da paolo656 » mer 24 ott 2018 12:47

In modo sintetico:

-per i visti la procedura più semplice e per nulla problematica è appoggiarsi a chi lo fa di lavoro. Con un piccolo extra ve li fa senza inviti, senza problemi, senza dubbi e senza perdere tempo. Non agenzie di viaggio, realtà che fanno visti. A disposizione per un riferimento in privato;

-con vestiti idonei, ovvero due strati, è possibile visitare qualsiasi luogo a -30. Calzamaglia, pantaloni pesanti, pippo, camicia, due maglioni e giacca a vento ben chiusa. Scarpe pesanti, cappello e guanti;

-Mosca Pechino: scegli il treno, io consiglio quello del sabato, e lo compri sul sito di RZD.

Esperienze? ci vivo. E il treno del sabato è quello che prendo io.

Avatar utente
ringhio
**
**
Messaggi: 1395
Iscritto il: sab 25 lug 2009 16:46
Località: sulla ferrovia del sempione

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#172 Messaggio da ringhio » mer 24 ott 2018 13:50

Grazie, era la risposta che speravo di sentirmi dire.
Il periodo purtroppo è quasi obbligato nel senso che termino un percorso lavorativo per cui avrei 3 settimane anziché le usuali 2 da sfruttare prima di riprendere a lavorare.
L'altra grande perplessità sono i 5 giorni filati di treno, ma credo che sia una questione soggettiva.
A-CWL 61 81 70-70 003-2

Avatar utente
ringhio
**
**
Messaggi: 1395
Iscritto il: sab 25 lug 2009 16:46
Località: sulla ferrovia del sempione

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#173 Messaggio da ringhio » mer 24 ott 2018 14:19

Paolo ti ho mandato un mp, risulta in uscita ma non spedito, spero che arrivi!
A-CWL 61 81 70-70 003-2

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25182
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#174 Messaggio da paolo656 » mer 24 ott 2018 14:40

Entro domani scrivo qui e rispondo a te in privato, materialmente in questo momento non è possibile.

Pubblicamente cercherò di spiegare qualcosa in più e di dar qualche descrizione. Ho le foto dei due treni, pubblicherò qualche foto interessante degli interni. Scusate il ritardo.

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25182
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#175 Messaggio da paolo656 » mer 24 ott 2018 22:02

In anticipo, riesco a fornire informazioni aggiuntive.

Io non conosco le abitudini di ciascuno, però sappiate che per passeggiare all'aperto dalle mie parti quando fa molto freddo non occorre niente di particolare se non abbigliamento caldo, a strati e di buona qualità. Dovete prestare la massima attenzione al vento, che è il problema principale. Quindi possono essere utili pantaloni con elastico alle estremità, scarpe molto comode e con suola idonea a lavorare a -30 (quelle normali diventano rigide e sembrano di ferro, attenzione a questo dettaglio), gomma tenera che si aggrappi bene al fondo che è quasi totalmente coperto di neve pressata e ghiaccio. Ideali sono i giacconi (rigorosamente sempre e solo con elastici) che tengono il vento, lunghi e non troppo larghi e mooooolto imbottiti. Può essere pratico usare una valida tuta da sci, purchè pesante e non quelle leggerine da montagna. Con il freddo non si scherza, io stesso ho avuto qualche problema in Siberia.

Gennaio è sicuramente il mese più freddo, è normale avere alcune settimane sempre sotto i -15, limite che deve portare a prestare attenzione. Con un vestito pesante all'italiana se vi esponete a -15 in meno di 10 minuti iniziate a avere dolore alle estremità degli arti, dopo 20 minuti o vi mettete al riparo o rischiate. Ripeto: la questione non è tanto la temperatura quanto il vento che spira sempre, anche in modo intenso.

Gennaio è anche un dei mesi per me più cari e belli, è un periodo nel quale cielo e terra hanno colori simili: bianca la distesa di terra e grigio il cielo, che in genere ogni giorno scarica qualche mm di neve ghiacciata. E' un mondo diverso, un mondo nel quale ci si confronta con il silenzio e il fruscio degli aghi di ghiaccio che il vento trascina su di voi, incessante. E' il mio mondo, quello che mi ha cambiato e modellato. Potete passare ore nei boschi senza incontrare nessuno, viaggiare giorni nel bianco immacolato, camminare sui fiumi coperti di ghiaccio.


I treni sono caldi, tranquilli e sicuri. Per andare a Pechino ci sono due treni settimanali, il Vostok (alba, oriente) che parte il sabato alle 23.55 e impiega 144 ore e il generico 43 che parte il martedì e impiega 126 ore.

Io viaggio sempre nel Vostok e lo uso su parte del percorso, mi è capitato di usare anche il 43. Ecco alcune immagini dei due treni, foto invernali (le ho in tutte le stagioni). Se non si vedono segnalatemi la cosa

Immagine


Immagine


Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Ecco il 43

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25182
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#176 Messaggio da paolo656 » mer 24 ott 2018 22:21

Resto a disposizione per qualsiasi domanda generica o specifica, anche per qualsiasi curiosità.

Per il tempo di permanenza in treno consiglio di alternare i ben fatti pranzi, con prodotti cucinati freschi al momento, a piccoli intermezzi comprati al binario nelle soste programmate di un certo tempo. Attenzione perchè le accudienti badano il più possibile ai passeggeri scesi, ma nessuno vi aspetta se vi attardate.

Io in genere porto sempre un paio di scatole di biscotti e poi compro a pochi rubli il caffè in treno, in questo modo permettete all'accudiente di arrotondare e sarà ancora più gentile del solito. I costi sono esposti, vi danno il solubile e lo zucchero, l'acqua bollente è a disposizione gratuitamente e senza limiti.

Prese di corrente sono disponibili a seconda della vettura o nei corridoi o negli scompartimenti, per praticità mia viaggio con una ciabatta in modo da avere sempre tutto carico, considerato anche che io poi scendo e lavoro....mi servono telefoni e macchina fotografica carica. Consiglio una SIM russa, sostanzialmente non costa l'attivazione e con 40 rubli al giorno hai 15 GB di internet senza roaming e 2000 minuti su tutto il territorio. Nello specifico, la compagnia è Beeline (il nome della tariffa potrebbe cambiare, semmai la chiedi al momento opportuno). Per comprarla serve passaporto, carta di immigrazione, visto e la ricarica per il tempo che la userai, considera di metterci l'equivalente di 20 euro.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38708
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#177 Messaggio da E412 » gio 25 ott 2018 10:54

Certo che anche il treno s'è preso una bella legnata.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

fab
**
**
Messaggi: 8730
Iscritto il: ven 02 dic 2005 17:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#178 Messaggio da fab » gio 25 ott 2018 11:24

Eh?


Paolo

Non riesco a rendermi conto delle proporzioni degli scompartimenti. Si possono mettere anche in versione "giorno"?
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25182
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#179 Messaggio da paolo656 » gio 25 ott 2018 11:43

Anche io non capisco il discorso legnata :?:

Su una vettura ci sono 9 scompartimenti e 3 bagni (1 lato conduttore e 2 lato senza conduttore). Sono pertanto ampi, ho qualche foto e più tardi le pubblico.

Si gestiscono liberamente, il letto è posto sul "posteriore" del poggiaschiena, che è incernierato e ruota. Pertanto con una veloce operazione si può passare da notte a giorno e viceversa.

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25182
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#180 Messaggio da paolo656 » gio 25 ott 2018 11:57

Qui torno da Murmansk ma la tipologia di vettura è identica.

Ho pochissime foto con gli interni a giorno perchè di fatto passo molto tempo a riposare e a gustare dal letto il paesaggio.

Immagine

Immagine

Immagine

Non è in posizione giorno però forse aiuta a capire gli spazi

Immagine

Immagine

Qui invece verso Gubaka, scompartimento a 4 ma stesse misure (viaggiamo in gruppo nel caso fotografato)

Immagine

E qualche piatto

Immagine

Immagine

Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite