Raggiungere la Russia in treno: primi passi

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
wally gator
*
*
Messaggi: 340
Iscritto il: dom 04 nov 2007 17:47
Località: Tra Langa e Monferrato

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#151 Messaggio da wally gator » gio 16 giu 2016 20:57

Se la Repubblica di San Marino non è compresa nell'elenco dei paesi che possono beneficiare dell'esenzione, i suoi cittadini avranno bisogno del visto. Vale anche il viceversa: ad esempio i Sammarinesi possono recarsi in Cina senza visto, mentre gli italiani no
Un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo (Lao Tse)

kurt russel
^_^
^_^
Messaggi: 6
Iscritto il: ven 20 mag 2016 17:53

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#152 Messaggio da kurt russel » mer 22 giu 2016 11:24

:ciao: Salve,lasciando che Tz vada in Kaz e i Sammarinesi in Cina, torno molto più in tema per condividere un paio di scoperte: la principale delle quali (il merito è comunque di Paolo656) è un cambio di paradigma sull' impostazione dei treni russi.
Noi "occidentali"(è un termine per intenderci, per favore non prendetelo come scusa per una lunga digressione filosofica OT) siamo tendenzialmente abituati a catagorie di treni e relazioni piuttosto omogenee (ad esempio se prendo l' IC XXY da Milano a Bologna mi aspetto che sia simile all' IC ZYY che avevo preso tra Trieste e Padova ), o addirittura uguali (tipo : un treno ogni ora allo stesso minuto con la stessa durata e spesso con lo stesso materiale);
ebbene questo non vale nelle relazioni in Russia ( e ...dintorni), almeno sulle lunghe distanze: ci sono relazioni sulla stessa tratta con treni non solo di diversa categoria (sennò grazie che sono diversi , uno è un espresso e l' altro un IC), ma soprattutto di diversa rapidità e diverso costo anche entro la stessa categoria , tanto da farmi quasi dire che le 3 categorie siano solo "indicative" perchè ogni treno avrebbe una sua categoria specifica; e quindi da questo ne consegue che è corretto non poter usare un altro treno su una stessa direzione (o scendere e proseguire con il successivo ).
Vorrei chiedere a qualche "vecchio russo" se era così anche prima o se è una reazione/conseguenza dei cambiamenti .

Poi un paio di siti che possono essere d' aiuto in generale
http://trains.waytorussia.net/ ( in Inglese) e
http://www.russia-italia.com/ita-tutti- ... t6136.html (in Italiano , ma con rimandi a siti solo in Russo)
... ma , non conoscendoli bene, lascio a voi il compito di giudicarli ::-?:
ciao :ciao: :ciao: ,Kurt.

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25025
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#153 Messaggio da paolo656 » mer 22 giu 2016 12:42

E' sempre stato cosi' e il cambiamento, in atto con il nuovo presidente, riguarda altri aspetti e non questo.

Vi sono categorie di treni che permettono, viaggiando su vetture pur con AC ma rifatte e non nuove, di viaggiare a prezzi inferiori e tempi piu' dilatati non per scelta "commerciale" ma perche' servono molte piu' cittadine. E sovente e' l'unico mezzo di trasporto. E sovente chi abita in questi luoghi ha basse retribuzioni. Diciamo che...in queste situazioni...il treno ha ancora un approccio "sociale" al trasporto. Considerate le distanze....e ler persone a km2 oltre gli Urali....

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16668
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#154 Messaggio da Ae 4/7 » mer 31 ago 2016 19:21

Domanda abbastanza urgente; capisco bene che non è prevista, nel caso seguente, la registrazione elettronica?

Immagine

In caso affermativo, si sa dove si possano acquistare i biglietti (o il supplemento)? Via il sito MÁV non mi pare, allo sportello delle FFS, viste le passate esperienze, ho i miei dubbi (malgrado la gabella di Fr. 10 per la "consulenza")... Forse alla DB a Milano (significherebbe però "buttar via" una giornata...)?

Grazie!
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25025
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#155 Messaggio da paolo656 » mer 31 ago 2016 20:21

Confermo, quel biglietto non può essere emesso in formato elettronico senza una conversione in stazione. Quindi non puoi comprarlo, di fatto, tramite il sito internet se il tuo viaggio non ha inizio sul territorio della FR. Anche spedirlo è improponibile dato che di fatto costerebbe non meno di 50 euro di corriere espresso. Se provassi a comprarlo ti troveresti un pdf barrato mediante scritte rosse, niente da fare.

Ho provato anche io ma non cambia nulla (non ricordo, comunque, di aver visto differenze in base alla provenienza territoriale della ricerca).

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16668
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#156 Messaggio da Ae 4/7 » mer 31 ago 2016 20:36

Grazie, come temevo. Il problema è che su quella relazione l'unico servizio diretto (anche per Sofia) paiono essere le vetture da Mosca; il periodico Nesebar-Albena (che conduce anche un WR e i cui WL magiari, pur vetusti, non mancano certo di fascino ma che però passa dalla Romania) circola solo fino al 2 settembre...
Fortuna che me ne sono accorto per tempo, perché ero già partito a selezionare il posto in uno degli scompartimenti vuoti...

Mah, domattina provo poi a chiamare l'agenzia che rappresenta la DB a Zurigo...
Ultima modifica di Ae 4/7 il mer 31 ago 2016 20:40, modificato 1 volta in totale.
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25025
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#157 Messaggio da paolo656 » mer 31 ago 2016 20:38

Facci sapere! :)

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16668
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#158 Messaggio da Ae 4/7 » gio 01 set 2016 11:42

La bigliettaia meriterebbe una medaglia per la tenacia, comunque ha funzionato (con un prezzo analogo a quello in rubli e senza spendere per una chiamata interurbana fino a Zurigo) :D :

Immagine
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25025
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#159 Messaggio da paolo656 » gio 01 set 2016 12:25

Ottimo!!! buon viaggio, quindi! :D

Avatar utente
44410496
**
**
Messaggi: 1607
Iscritto il: mar 22 set 2009 8:28

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#160 Messaggio da 44410496 » ven 16 set 2016 17:36

un bel giretto si potrebbe anche fare.........http://siviaggia.it/luxury/foto/imperia ... era-bagno/

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16668
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#161 Messaggio da Ae 4/7 » lun 26 set 2016 13:17

Ottimo!
иконка new From 5 September 2016, electronic registration will be possible on direct carriages between, Moscow - Sofia, Moscow - Varna and Moscow - Bourgas. Passengers who have used the e-registration service can board their train on the basis of an electronic ticket (boarding pass) by printing it out on a sheet of paper (A4) and presenting it and the identity document which the passenger specified when buying her e-ticket.
http://pass.rzd.ru/static/public/en?STR ... 90&id=2078

La registrazione elettronica è possibile, dal 5 settembre, anche sulle vetture dirette per [Budapest e] la Bulgaria.
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25025
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#162 Messaggio da paolo656 » lun 26 set 2016 18:44

Ottimo!!!e anche razionale.

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16668
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#163 Messaggio da Ae 4/7 » dom 01 ott 2017 21:20

Sul Talgo Berlino-Mosca: http://storytelling.reisereporter.de/ma ... moskau#190 (in tedesco, ma le immagini, che presumo essere risalenti al mese di maggio (a giudicare dalle coccarde sulle divise), non necessitano di traduzione).
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
MTTCLV
*
*
Messaggi: 731
Iscritto il: dom 21 dic 2003 18:11
Località: milano
Contatta:

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#164 Messaggio da MTTCLV » sab 10 feb 2018 10:27

[OT], non so dove mettere questo piccolo "scherzo", senza aprire un nuovo argomento.....
Dal corriere di oggi.
Ciao, MT.

http://video.corriere.it/treno-arriva-s ... passeggeri

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25025
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Raggiungere la Russia in treno: primi passi

#165 Messaggio da paolo656 » sab 10 feb 2018 17:38

I giornalisti non sanno che Koptevo è una delle stazioni dell'anello ferroviario di Mosca. Si tratta di un anello di circa 80 km che corre all'interno della città e che vede treni ogni 5 minuti.

E quel che vedete è ordinaria amministrazione. Ci sono numerose attenzioni da porre, quella della neve che cade dai tetti è una. Possono cadere blocchi di decine di kg e magari ghiacciati, cadono ghiaccioli di numerosi chili e lunghi anche più di un metro, ovviamente mortali, nella stagione del disgelo, non adesso.

I luoghi sono ben segnalati, sovente anche resi inaccessibili, ma capita anche lungo i marciapiedi trafficati, e arrivano da palassi di 10-15 piani. I tetti dei palazzi degli ultimi decenni sono piani, non avete questo problema. E in genere le tettoie delle stazioni sono in cemento e piane. Non so perchè, forse per motivi estetici, parecchie stazioni dell'anello ferroviaio, realizzate tra l'altro negli ultimi 2 anni, hanno il tetto curvo e non sono dotate di ramponi, il che permette questi eventi.

A me è capitato di ricevere la parte terminale di un blocco mezzo ghiacciato probabilmente di un centinaio di chili, mi ha preso la testa e una spalla. Vi servono un paio di minuti per riprendervi, poi capite che quel che vi insegnano ha un senso preciso. Caduto da una pensilina ferroviaria a Peredenkino, qualche km fuori la capitale.

Qui qualche foto della stazione ripresa dal video https://yandex.ru/images/search?text=Ko ... age&lr=213

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite