Club del San Gottardo - Mendrisio

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
Nicola
**
**
Messaggi: 2294
Iscritto il: dom 04 dic 2005 12:14
Località: Lugano
Contatta:

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#16 Messaggio da Nicola » mar 16 ago 2016 23:25

Non capisco la reazione di Mo-Mo cosi sulla difensiva.
L'osservazione sulla coccodrillo mi sembra pertinente e a dire il vero io penso la stessa cosa.

Che fosse una locomotiva destinata ad i merci poco importa, era la locomotiva del San Gottardo, dove serve una "norma" (prestazione) sufficente per tirare una composizione adeguata su per le sue rampe.

La 3/5 sarebbe quasi inutilizzabile per scarsa prestazione e autonomia, l'automotrice (che necessita della pilota) ha una norma limitata e con la storia della linea non ha nulla a che vedere.

La mia opinione è che avrebbero potuto indirizzare in altro modo le loro risorse.
Ae 6/6 11'460
SBB / CFF / FFS

MO-MO
*
*
Messaggi: 679
Iscritto il: dom 03 gen 2010 10:48
Località: CH-6850 MENDRISIO

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#17 Messaggio da MO-MO » sab 20 ago 2016 12:59

Cerco di rispondere, un po' a tutti, con considerazioni... un po' generali. Le associazioni di diritto privato costituite con l'intento di mantenere, valorizzare, esercitare treni o linee ferroviarie non di linea erano nate in CH, più o meno, negli anni 70 del secolo scorso. Era una sorta di reazione a un' effettiva o presunta voglia o decisione di sostituzione o smantellamento del "mezzo ferroviario" con le costruende grandi costruzioni autostradali. C'erano idealisti, poi gente competente con grande senso pratico, poi c'era anche una favorevole realtà. Per la Svizzera italiana: una Castione-Cama... ancora della RhB, una Mendrisio-Stabio della "Raccordo SA". La prima è stata esercitata dall'AAFM pagando la traccia chilometrica alla "retica", poi, come SEFT, subentrando totalmente alla compagnia statale grigioni che aveva (furbescamente) rifilato al club ticinese tutta la linea (ramo iper-secco) di 13 km. La Mendrisio-Stabio, acquistata per 2 milioni di CHF dalle FFS, con la competenza di due dirigenti di professione (ferroviaria) e politicamente profilati ha potuto essere anche usata per scopi turistici. Non solo in CH ma anche oltre il caratteristico cancello di Santa Margherita di Stabio. In Italia dunque, province di Como e di Varese. E' andata bene per parecchi anni. Gli anni sono passati, i regolamenti sono cambiati, le realtà ormai diverse. Visto che la mia passione di molti decenni è la politica non mi scandalizzo. In CH, perlomeno, gli enti ferroviari ufficiali hanno creato sezioni "historic": ci sono quelle delle FFS, della RhB, alla SEFT abbiamo conosciuto quella delle Appenzeller Bahnen. A me appare evidente che, automaticamente, abbiano la preminenza nel futuro. E' anche questione di soldi: la SEFT (Castione-Cama) per l'Ufficio federale dei trasporti era messa tecnicamente/burocraticamente sul medesimo piano della Ferrovia del Monte Generoso, ente dipendente da un gruppo MIGROS da 27 miliardi di fatturato! Il CdSG si è arrabattato cercando soldi a destra e a manca. A che serve spendere decine di migliaia di CHF per adattare uno "Tigerli" alle obbligatorie norme di sicurezza?... Probabilmente siamo alla frutta, possiamo dire... è stato bello per anni. Si chiude (... o forse no).

Avatar utente
Ae 6/6 11519
**
**
Messaggi: 3003
Iscritto il: gio 01 mar 2007 22:18

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#18 Messaggio da Ae 6/6 11519 » sab 15 ott 2016 16:30

Oggi a Bellinzona in occasione della festa della stazione:

Immagine
Immagine
Immagine

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 17035
Iscritto il: mer 06 feb 2008 23:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#19 Messaggio da Ae 4/7 » lun 05 dic 2016 21:08

Tigerli 8501 del CSG avvistata nella nuova fiction della TSI. :D
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 17035
Iscritto il: mer 06 feb 2008 23:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#20 Messaggio da Ae 4/7 » mar 13 giu 2017 7:14

Secondo LaRegione di oggi, sarebbe allo studio una ripresa del servizio turistico internazionale con l'ausilio di macchinisti Trenord. Il Moloch di Bruxelles impone infatti che i treni siano condotti da macchinisti al servizio di Amministrazioni sottoposte alla propria giurisdizione.
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

ssb
**
**
Messaggi: 2630
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#21 Messaggio da ssb » mar 13 giu 2017 15:21

TILO ha numerosi macchinisti bi-patentati in zona (Svizzera e Italia per conto di Trenord), presumo si riferiscano a quelli...

Avatar utente
Nicola
**
**
Messaggi: 2294
Iscritto il: dom 04 dic 2005 12:14
Località: Lugano
Contatta:

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#22 Messaggio da Nicola » mar 13 giu 2017 16:59

Se anche li trovassero come volontari, con le normative vigenti non sò se il CSG possa circolare in autonomia.
Credo serva appoggiarsi ad una IF certificata come avviene in Svizzera (transrail), ritengo sia lo stesso per l'Italia. Poi c'è il discorso omologazioni per i veicoli.

È effettivamente diventato piú difficile per un club circolare sulla rete ferroviaria, ma è un prezzo da pagare per garantire la sicurezza di tutti gli utenti.
Ae 6/6 11'460
SBB / CFF / FFS

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12260
Iscritto il: mar 25 mag 2004 14:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#23 Messaggio da sr » mer 14 giu 2017 10:19

Per la circolazione di loco a vapore, bisogna far prendere l'abilitazione a macchinisti già con la doppia patente o i macchinisti abilitati al vapore possono viaggiare in coppia con macchinisti "ufficiali"?
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Avatar utente
Ae 6/6 11519
**
**
Messaggi: 3003
Iscritto il: gio 01 mar 2007 22:18

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#24 Messaggio da Ae 6/6 11519 » mer 14 giu 2017 11:07

Nicola ha scritto:Se anche li trovassero come volontari, con le normative vigenti non sò se il CSG possa circolare in autonomia.
Il CSG in Svizzera per ora è ancora una EVU, anche se la licenza non viene usata e non verrà rinnovata (troppo complicato per una piccola associazione). L'alternativa sono, come dici te, le EVU "cappello" a cui fanno già riferimento la maggior parte delle associazioni storiche svizzere. Ogni veicolo usato in un determinato treno deve essere registrato nella banca dati del UFT della EVU che effettua il treno. Ciò significa che è molto burocratico organizzare un treno con locomotiva di un'associazione e vagoni di un'altra...

Questione macchinisti:
Il problema principale è che in Svizzera un macchinista che ha ad esempio una patente FFS non può guidare un treno gestito da Transrail. Deve essere registrato presso questa compagnia, essere istruito sul veicolo da usare e esaminato sulle prescrizioni specifiche di questa compagnia. Burocratico, costoso e soprattutto non è facile trovare gente disposta a sacrificare il proprio tempo libero per fare qualcosa che fa già tutti i giorni e per il quale deve fare tutta una serie di esami in più!

In Italia il CSG non può (più) fare nulla, nonostante vari tentativi fatti finora. Ci si dovrà appoggiare su Trenord...

Avatar utente
Nicola
**
**
Messaggi: 2294
Iscritto il: dom 04 dic 2005 12:14
Località: Lugano
Contatta:

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#25 Messaggio da Nicola » mer 14 giu 2017 14:43

Un macchinista che non ha istruzione sul veicolo e sulle prescrizioni specifiche della EVU può accompagnare il macchinista che ne è in possesso. Avviene regolarmente in caso non ci fossero le adeguate conoscenze della linea.

Il macchinista esaminato e abilitato alla condotta della locomotiva guida rispettando le indicazioni di quello che conosce la tratta.

Spesso il "pilota" va pagato (noleggiato) perche come dici non tutti sono cosi appassionati da dedicare il tempo libero ancora alla rotaia.


Per il vapore il macchinista che conduce il veicolo deve essere specificatamente esaminato sul esercizio di veicoli a vapore. Quello che accompagna (in questo caso obbligatorio) come sopra può anche non possedere i moduli necessari. A condizione che il primo ne sia in possesso.
Ae 6/6 11'460
SBB / CFF / FFS

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12307
Iscritto il: dom 14 ago 2005 23:48

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#26 Messaggio da augustus » mer 14 giu 2017 23:53

Interessante conoscere tutti questi meandri sui teeni a vapore.
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 17035
Iscritto il: mer 06 feb 2008 23:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#27 Messaggio da Ae 4/7 » ven 11 ago 2017 22:21

Bellinzonese e valli
Biasca, parco ferroviario alla stazione

11.08.2017 - aggiornato: 11.08.2017 - 10:52
Accordo tra Club del San Gottardo e FFS per la riconversione del sedime delle Officine. Il progetto prevede l’allestimento di un museo dei trasporti e molto altro.

di Mauro Giacometti

PUBBLICITÀ

Gli immediati dintorni della stazione di Biasca potrebbero ospitare entro qualche anno un parco ferroviario del San Gottardo con tanto di museo dei trasporti, aree espositive e di svago. Il Club del San Gottardo ha infatti siglato recentemente un accordo con le FFS per la riconversione del sedime delle ex Officine di Biasca in un parco tematico, con l’esposizione di treni e locomotive storiche oltre all’allestimento di un’area di svago che dovrebbe coinvolgere anche l’adiacente cascata di Santa Petronilla con relativo sentiero. Il tutto dovrebbe confluire nell’offerta Swiss Rail Park, il progetto promosso dal 2016 da SBB Historic (Fondazione per il patrimonio storico delle FFS) e appunto Club del San Gottardo con l’obiettivo di attribuire al percorso di montagna del San Gottardo un significato storico tutto da scoprire soprattutto dal punto di vista turistico.

Il progetto Swiss Rail Park prevede infatti la creazione di pacchetti e offerte con treni storici tra Erstfeld e Biasca. E nella stazione di Biasca, sul sedime delle ex Officine, dovrebbe appunto sorgere questo “terminal” storico della ferrovia del San Gottardo.

«La trattativa con il settore immobili e infrastrutture delle FFS è conclusa e il progetto di ristrutturazione e riconversione delle ex Officine di Biasca è già ben delineato- conferma Carlo Daldini, membro del Club del San Gottardo -. Ora si tratta di reperire i fondi necessari: e considerando la vasta area che dovremo sistemare si parla di milioni di franchi».

Continua a leggere sul GdP di oggi
http://www.gdp.ch/ticino-e-regioni/bell ... 76339.html
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

ssb
**
**
Messaggi: 2630
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#28 Messaggio da ssb » dom 13 ago 2017 16:55

Chiedo venia, ma il CSG non ha appena (a fatica?) trovato i soldi per terminare (?) il restauro della Eb3/5? I dindi per fare un lavoro del genere a Biasca da dove salteranno fuori? Historic ci mette qualcosa? Non si capisce bene quale sia l'accordo tra i due.

Avatar utente
Ae 6/6 11519
**
**
Messaggi: 3003
Iscritto il: gio 01 mar 2007 22:18

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#29 Messaggio da Ae 6/6 11519 » ven 29 set 2017 0:41

Oggi trasferimento del Coccodrillo Ce 6/8 II 14276 e altri veicoli da Mendrisio a Biasca:

Immagine

Immagine

ambro
*
*
Messaggi: 579
Iscritto il: gio 26 mag 2005 23:29
Contatta:

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#30 Messaggio da ambro » ven 29 set 2017 8:15

Tutta l'area attualmente occupata dai rotabili CSG (binari e capannone lato Lugano) andrà sgomberata, in quanto con l'attivazione della Mendrisio-Varese in quella zona dovrebbero essere ospitati i mezzi di servizio per interventi sull'infrastruttura (carrelli per la linea aerea, ecc.)
Saluti
Ambrogio

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti