Club del San Gottardo - Mendrisio

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
MO-MO
*
*
Messaggi: 679
Iscritto il: dom 03 gen 2010 10:48
Località: CH-6850 MENDRISIO

Club del San Gottardo - Mendrisio

#1 Messaggio da MO-MO » sab 13 ago 2016 22:14

www.clubsangottardo.ch

Quest'associazione è stata più volte citata nel forum senza però avere un posto specifico. Riassumo: il signor Maurizio Rohrbasser di Salorino (ora quartiere della città di Mendrisio) voleva creare, a Stabio, un "museo ferroviario" per festeggiare degnamente il centenario (1982) della Ferrovia del Gottardo. L'accesso sarebbe stato quello della vecchia linea di proprietà della "Raccordo SA" di Chiasso usata per tradotte merci (depositi di carburante e Punto Franco). Aveva acquistato personalmente una carrozza ex LCD e poi fatto trasportare a Stabio una motrice ex B-M/RhB. E' andata in altro modo come è indicato nel sito. Ora però, da alcuni mesi, vi è l'impossibilità di andare in Italia (Valmorea) attraversando il "mitico" cancello fiscale italiano a Santa Margherita. La situazione è in stallo... I soci sono poco più di 100. Erano stati, mi pare, fin oltre 400. Il futuro del club è incerto e, un trasferimento della sede sociale a Biasca, possibile. Vedremo nei prossimi mesi/anni...

Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2071
Iscritto il: lun 01 mag 2006 11:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#2 Messaggio da cf » dom 14 ago 2016 14:45

MO-MO ha scritto:Ora però, da alcuni mesi, vi è l'impossibilità di andare in Italia (Valmorea) attraversando il "mitico" cancello fiscale italiano a Santa Margherita.
Per quale motivo?
L'altro dì andando a Cevi...

MO-MO
*
*
Messaggi: 679
Iscritto il: dom 03 gen 2010 10:48
Località: CH-6850 MENDRISIO

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#3 Messaggio da MO-MO » dom 14 ago 2016 17:03

cf ha scritto:
MO-MO ha scritto:Ora però, da alcuni mesi, vi è l'impossibilità di andare in Italia (Valmorea) attraversando il "mitico" cancello fiscale italiano a Santa Margherita.
Per quale motivo?
Cito dal Verbale dello scorso anno...
".... la concessionaria Ferrovie Nord ci chiede di soddisfare gli adempimenti prescritti dalle normative interne, nazionali ed europee per tutti i Vettori ferroviari che intendono circolare sulla rete fra cui, ad esempio, la licenza rilasciata in Italia (Ministero delle infrastrutture) come hanno Trenord e Trenitalia. Noi sosteniamo che una tale procedura , oltre che lunga e dai costi insostenibili, è anche inutile perché ci darebbe l'accesso a 12'000 km di rete su cui non viaggeremo mai.
A noi interessa proseguire l'esercizio turistico in Valmorea, cioè su 7,5 km di linea isolata dal resto della rete, per 10 volte all'anno, a 30 km/h...E' stato possibile per 20 anni, in modo legittimo, e le nuove normative comunitarie contemplano ancora deroghe specifiche per i treni storici come il nostro..."

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16991
Iscritto il: mer 06 feb 2008 23:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#4 Messaggio da Ae 4/7 » dom 14 ago 2016 18:13

Qualche immagine sulle attività del Club (come il restauro del Coccodrillo, oltre che all'esercizio della linea di Stabio) nei primi anni '90 venne mostrata, tra altre cose, in un documentario della TSI riproposto qualche mese fa da Superalbum: http://www.rsi.ch/la2/programmi/cultura ... 65808.html
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

MO-MO
*
*
Messaggi: 679
Iscritto il: dom 03 gen 2010 10:48
Località: CH-6850 MENDRISIO

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#5 Messaggio da MO-MO » dom 14 ago 2016 18:40

Eh, bei ricordi... purtroppo il tempo passa e passano gli anni degli appassionati... E' appena scomparso il signor Guido Travaini di Mendrisio con la sua loc in garage in Via G.Motta che si vede nelle immagini postate sopra. Il difetto di questi club è soprattutto la passione dei promotori, degli iniziatori che fatica a trasmettersi a persone più giovani. Il mancato ricambio generazionale può essere fatale per club di questa categoria. Poi ci si mette l'evoluzione tecnica supportata dalla burocrazia a intralciare i buoni propositi. Indubbiamente la burocrazie bernese e/o quella romana non riescono a immaginare la passione, l'impegno, il lavoro non retribuito di tanti "Eisenbahn Amateure/Eisenbahn Freunde".
Tornando al CdSG di cui parliamo qui. Basta passare su via S.Franscini a Mendrisio per rendersi conto che buona parte del materiale rotabile è ormai rottame. Il club dovrà fare delle scelte: si dovrebbe tenere la locotender (in ricostruzione) ex BT, la Coccodrillo, una sola Tigerli con le carrozze GB ed, eventualmente, l'elettromotrice BDe 4/4. Il tutto va visto in relazione con il futuro della linea montana del San Gottardo. Io sono normalmente ottimista ma, in questo caso, gli ostacoli da superare sono...himalayani!

Avatar utente
buran73
**
**
Messaggi: 4221
Iscritto il: mer 18 ago 2004 12:36
Località: uf 'em Wylerpark (non sempre però!)
Contatta:

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#6 Messaggio da buran73 » dom 14 ago 2016 23:00

MO-MO ha scritto:A noi interessa proseguire l'esercizio turistico in Valmorea, cioè su 7,5 km di linea isolata dal resto della rete, per 10 volte all'anno, a 30 km/h...E' stato possibile per 20 anni, in modo legittimo, e le nuove normative comunitarie contemplano ancora deroghe specifiche per i treni storici come il nostro..."[/i]
Secondo me dovrebbero provare a rivolgersi a Fondazione FS.
La Resistenza non è finita. Quella dell'Ossola continua: è solo cambiato l'oppressore e le armi che usa.

Coccodrillo
***
***
Messaggi: 10020
Iscritto il: lun 10 mag 2004 20:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#7 Messaggio da Coccodrillo » lun 15 ago 2016 8:54

Per una linea delle Nord?
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

Avatar utente
facce
**
**
Messaggi: 1311
Iscritto il: lun 06 ago 2012 16:32
Località: 127.0.0.1

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#8 Messaggio da facce » lun 15 ago 2016 10:16

Bisognerebbe provare a trovare un accordo con Trenord per quanto riguarda l'esercizio dei treni in territorio italiano
S1 S3 S9 R MXP
Trenitalia. Coincidenze? Io non credo.
..."Prossima fermata: Milano Cadorna, centro città."...

MO-MO
*
*
Messaggi: 679
Iscritto il: dom 03 gen 2010 10:48
Località: CH-6850 MENDRISIO

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#9 Messaggio da MO-MO » lun 15 ago 2016 13:58

facce ha scritto:Bisognerebbe provare a trovare un accordo con Trenord per quanto riguarda l'esercizio dei treni in territorio italiano
L'inghippo non è solo di oggi, né di ieri ma ormai già dell'altro ieri. Il club si avvale da tempo di persone competenti e abili per questi problemi. Il CdSG ha poi una società "sorella" in Italia che si dà da fare però, secondo me e secondo vari amici, il pessimismo è di rigore. Battaglia persa?... Probabilmente sì anche perché si parla di "tempo perso". Lo sguardo è indirizzato ora verso il nord del Ticino, Biasca in particolare.

ssb
**
**
Messaggi: 2583
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#10 Messaggio da ssb » lun 15 ago 2016 22:21

In vista di un eventuale trasferimento a Biasca dovrebbero e avrebbero dovuto concentrarsi sul restauro di una loc fondamentale come il Coccodrillo, invece che sulla 3/5.

Coccodrillo
***
***
Messaggi: 10020
Iscritto il: lun 10 mag 2004 20:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#11 Messaggio da Coccodrillo » lun 15 ago 2016 23:02

Forse, ma è anche vero che le loco a vapore attirano parecchia gente comune, anche più delle elettriche per quanto storiche.
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

MO-MO
*
*
Messaggi: 679
Iscritto il: dom 03 gen 2010 10:48
Località: CH-6850 MENDRISIO

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#12 Messaggio da MO-MO » mar 16 ago 2016 14:15

ssb ha scritto:In vista di un eventuale trasferimento a Biasca dovrebbero e avrebbero dovuto concentrarsi sul restauro di una loc fondamentale come il Coccodrillo, invece che sulla 3/5.
Dovrebbero, avrebbero dovuto... Per favore, sii cauto. Tu sei il tipo che vive di affermazioni parolaie mentre altri, con muscoli o normale impegno burocratico si danno da fare. Non credo proprio che i due ultimi presidenti del CdSG, uno ingegnere meccanico di formazione, l'altro laureato in legge ma, casualmente, entrambi piloti d'aereo del lungo raggio di SWISS, abbiano bisogno dei tuoi consigli. Magari sei figlio di papà, magari hai alcune centinaia di migliaia di CHF da investire in programmi di restauro di veicolo ferroviari. Se è il caso... fatti vivo con il club, se non è il caso sta calmo!

MO-MO
*
*
Messaggi: 679
Iscritto il: dom 03 gen 2010 10:48
Località: CH-6850 MENDRISIO

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#13 Messaggio da MO-MO » mar 16 ago 2016 14:36

Coccodrillo ha scritto:Forse, ma è anche vero che le loco a vapore attirano parecchia gente comune, anche più delle elettriche per quanto storiche.
Con amici, pur addentro in club "ferroviari", si ammetteva (internamente) che la promozione di immagine, di efficacia del mezzo ferroviario non poteva avvenire proponendo a tutti i costi corse "rétro" per il solo gusto, o curiosità, o esigenza estetica di anziani e di piccoli. In Svizzera poi, più che in altri Paesi, il treno è stato "elettrico" da ormai un secolo in modo diffuso. A me non piace trasformare la ferrovia in una sorta di giostra, di luna park, anche se una ferrovia può essere legittimamente "turistica", con tutti i suoi compromessi magari "kitsch". Per la "coccodrillo" del CdSG: che senso ha far trainare un treno per viaggiatori con un locomotore progettato e costruito per soli treni merci?... A me pare più proponibile, semmai, un uso della BDe 4/4 dopo adeguate sistemazioni tecnico-estetiche. Mi riferisco, ovviamente, alla linea montana del San Gottardo.

ssb
**
**
Messaggi: 2583
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#14 Messaggio da ssb » mar 16 ago 2016 16:58

MO-MO ha scritto:Dovrebbero, avrebbero dovuto... Per favore, sii cauto. Tu sei il tipo che vive di affermazioni parolaie mentre altri, con muscoli o normale impegno burocratico si danno da fare. Non credo proprio che i due ultimi presidenti del CdSG, uno ingegnere meccanico di formazione, l'altro laureato in legge ma, casualmente, entrambi piloti d'aereo del lungo raggio di SWISS, abbiano bisogno dei tuoi consigli. Magari sei figlio di papà, magari hai alcune centinaia di migliaia di CHF da investire in programmi di restauro di veicolo ferroviari. Se è il caso... fatti vivo con il club, se non è il caso sta calmo!
Più calmo di così. Esprimevo unicamente la mia opinione, un banale "non sono d'accordo" era più che sufficiente, senza metterla sul personale. :wink:

Come detto, in Svizzera, il treno ormai entrato nell'immaginario collettivo è quello elettrico (senza nulla togliere al fascino del vapore). Per questo penso, mio modestissimo parere, che sarebbe stato più sensato concentrarsi sul restauro di una loc elettrica. Tanto più che il "Coccodrillo", vuoi per la forma particolare, vuoi per il nome, vuoi per altri motivi, ha raggiunto una "fama" che altre locomotive (Svizzere) si sognano. Questa la mia impressione.

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16991
Iscritto il: mer 06 feb 2008 23:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Club del San Gottardo - Mendrisio

#15 Messaggio da Ae 4/7 » mar 16 ago 2016 17:07

MO-MO ha scritto:A me pare più proponibile, semmai, un uso della BDe 4/4 dopo adeguate sistemazioni tecnico-estetiche.
Sono ancora utilizzabili le due cabine o deve per forza circolare (come par di capire da qui, per quel che possa valere: https://de.wikipedia.org/wiki/Schweizer ... en#Konzept) con la vettura pilota?
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti