La lenta morte dei treni notturni

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16939
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

La lenta morte dei treni notturni

#1 Messaggio da Ae 4/7 » mer 09 lug 2014 22:23

Apro una discussione apposita visto che l'articolo è zurigo- /basileacentrico e non parla solo dei CNL (i quali hanno già una discussione dedicata nella sezione germanica):
Das langsame Sterben der Nachtzüge
Immer weniger Destinationen sind per Nachtzug erreichbar. Nun kommt auch die Verbindung Basel–Kopenhagen unter die Räder.

Von Gerhard Lob
Von Locarno

Tragen Sie mit Hinweisen zu diesem Artikel bei oder melden Sie uns Fehler.
Die Szene spielte sich vor wenigen Tagen im Hauptbahnhof von Amsterdam ab. Eine Schweizer Reisegruppe stieg am Abend in den City Night Line Pegasus, um über Nacht nach Basel beziehungsweise Zürich zu reisen. Nur: Es fehlten ausgerechnet die Schlafwagen mit den reservierten Abteilen. Die Kunden mussten mit Plätzen im Liegewagen vorlieb nehmen.

Für Edwin Dutler, Vorstandsmitglied der Kundenorganisation Pro Bahn Schweiz, stellt diese Episode keinen Einzelfall dar. Sie sei symptomatisch für die Entwicklung bei den Nachtzügen der City Night Line (CNL), einer Tochtergesellschaft der Deutschen Bahn (DB), die alle Nachtzüge aus der Schweiz in Richtung Norden und Gegenrichtung managt. «Der Service wird konstant abgebaut – es ist ein Trauerspiel», so Dutler. Immer wieder fehlten Wagen, manchmal kämen sie ungereinigt zum Einsatz.

In dieses Bild passt auch der Verzicht auf die Speisewagen, in denen die Gäste gerne vor dem Schlaf zumindest einen Schlummertrunk zu sich nahmen. Seit dem 1. Mai verkehren sie nicht mehr. In den CNL-Nachtzügen von Zürich und Basel nach Berlin, Hamburg, Kopenhagen, Amsterdam und Prag wird Speis und Trank nur noch reduziert angeboten. Als Grund für die Massnahme machten die DB die hohen Kosten geltend, die eine Revision der älteren Speisewagen zur Folge gehabt hätte.

Nicht nur der Service wird abgebaut, sondern auch immer weniger Destinationen sind per Nachtzug überhaupt erreichbar. Die SBB haben sich schon vor Jahren aus diesem Geschäft zurückgezogen; die Nachtzüge nach Italien (Rom) wurden im Dezember 2009 eingestellt. Im Dezember 2012 verkehrte der letzte Nachtzug von Zürich nach Barcelona. Ein Jahr später sah man in Basel letztmals einen Wagen der russischen Bahn, als Appendix des Nachtzugs nach Kopenhagen. Der nächtliche Kurswagen Basel–Moskau ist seither Geschichte.

Unter die Räder kommt nun auch die Verbindung nach Kopenhagen. Der CNL «Aurora» von Basel in die dänische Hauptstadt wird zum Fahrplanwechsel im Dezember 2014 eingestellt, wie die Dänische Staatsbahn (DSB) vor Kurzem mitteilte. Grund: Die Verbindung rentiert im Winter sowieso nicht und kann im Sommer 2015 wegen umfangreicher Gleisarbeiten auf der Insel Fünen gar nicht verkehren. Da hat man kurzen Prozess gemacht. «DB und DSB haben die Zahlen analysiert, und wir müssen erkennen, dass die Linie nicht wirtschaftlich ist», erklärt DSB-Vertriebsleiter Christian Linnelyst in der dänischen Medienmitteilung. In dem Nachtzug nach Kopenhagen wurden Wagen von Basel, Prag und Amsterdam gebündelt.

Konkurrenz durch Billigflieger

Die mangelnde Wirtschaftlichkeit ist natürlich das Hauptproblem für die anhaltende Krise der Nachtzüge. Die Kosten sind hoch, das Rollmaterial überaltert und revisionsbedürftig. Da ist eine Abwärtsspirale vorprogrammiert. Daher wird bereits gemunkelt, die Deutsche Bahn wolle die Nachtzugsparte CNL ganz aufgeben. Diese These wird von der DB entschieden zurückgewiesen. Man werde sich auf wenigere, aber rentablere Linien beschränken. Was das für die verbliebenen CNL von und nach Zürich bedeutet, ist noch nicht klar.

Unbestreitbar ist laut DB die harte Konkurrenz durch Billigflieger. Fluggesellschaften bieten zusehends frühe Verbindungen an, um etwa schon am frühen Morgen in Amsterdam oder Berlin zu sein. Moderne Hochgeschwindigkeitszüge – etwa in Frankreich – haben den Nachtverbindungen ins westliche Nachbarland den Garaus gemacht.

Noch recht stabil ist bisher die Nachtzugsituation in Richtung Osten. Die Österreichischen Bundesbahnen unterhalten drei Verbindungen zwischen Zürich und Wien/Graz/Villach. Ein Kurswagen verkehrt gar bis Budapest. Zudem gibt es noch einen (sehr preiswerten) Schlafwagen von Zürich nach Zagreb mitsamt Weiterfahrt nach Belgrad. Die umsteigefreie Fahrt dauert allerdings geschlagene 21 Stunden. (Basler Zeitung)

(Erstellt: 09.07.2014, 13:00 Uhr)
http://www.tagesanzeiger.ch/leben/reise ... y/29185980

La scena si è svolta qualche giorno fa alla stazione centrale di Amsterdam: Una comitiva svizzera sale a bordo del CityNightLine Pegasus, per recarsi a Basilea rispettivamente Zurigo. Il problema: mancano proprio le vetture letto nelle quali aveva prenotato. I clienti devono accontentarsi delle cuccette.

Per E. Dutler, membro di direzione della ProBahn, non si tratta di un episodio isolato. Sarebbe sintomatico dell'evoluzione dei treni notturni della CityNightLine (CNL), una filiale delle ferrovie tedesche (DB), la quale esercisce tutti i treni dalla Svizzera in direzione nord e viceversa. "Il servizio peggiora costantemente - è un dramma", così Dutler. Spesso mancherebbero le vetture, a volte non verrebbero pulite.

In questo disegno si inserisce anche la rinuncia alle vetture ristorante, nelle quali gli utenti potevano consumare almeno un drink prima di andare a letto [almeno fino a che vendevano i superalcolici…]. Dal primo maggio non circolano più. Secondo la DB a causa degli elevati costi di una revisione delle vecchie vetture.

Non solo il servizio viene smantellato, ma sempre meno destinazioni sono raggiungibili in treno notturno. Le FFS si sono ritirate da questo settore già qualche anno fa; i treni verso l'Italia (Roma) sono stati soppressi nel 2009. Nel 2012 è circolato l'ultimo treno da Zurigo a Barcellona. Un anno dopo si è vista per l'ultima volta una vettura russa a Basilea, come appendice del notturno per Copenaghen. Il collegamento Basilea-Mosca, da allora è storia.

Proprio il collegamento per Copenaghen sarà il prossimo a finire sotto le ruote. Il CNL "Aurora" da Basilea alla capitale danese sarà soppresso col cambio orario del dicembre 2014, come hanno comunicato recentemente le ferrovie danesi (DSB). Motivo: il collegamento in inverno non è in ogni caso redditizio, mentre nell'estate 2015 non potrebbe comunque circolare a causa di importanti lavori di costruzione sull'isola di Fünen. Il processo è stato sommario. "DB e DSB hanno analizzato le cifre e sono giunte alla conclusione che la linea non è redditizia", spiega il responsabile vendite delle DSB C. Linnelyst nel comunicato stampa danese. Nel treno per Copenaghen circolavano vetture da Basilea, Praga e Amsterdam.

Concorrenza dagli aerei a basso costo

La scarsa redditività è certamente la causa principale della costante crisi dei treni notturni. I costi sono alti, il materiale rotabile troppo vecchio e necessitante revisione. Una spirale decrescente, in simili condizioni, è pre-programmata. Già si mormora che la DB vorrebbe dismettere completamente i CNL, tesi che l'interessata respinge decisamente. Ci si concentrerà invece su poche e redditizie linee. Cosa significhi per Zurigo però non si sa.

Secondo la DB è indiscutibile la forte concorrenza da parte degli aerei a basso costo. Le compagnie aeree offrirebbero costantemente collegamenti al mattino presto, per arrivare già di buonora ad Amsterdam o a Berlino. La TAV ha invece condannato i treni notturni del vicino occidentale.

Piuttosto stabile è invece la situazione in direzione orientale. Le Ferrovie federali austriache mantengono tre collegamenti da Zurigo verso Vienna, Graz e Villaco. Una vettura diretta circola addirittura fino a Budapest. Inoltre c'è una (molto economica) vettura letti per Zagabria, comprensivo di continuazione per Belgrado. Il viaggio dura però 21 ore suonate.
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
ringhio
**
**
Messaggi: 1390
Iscritto il: sab 25 lug 2009 15:46
Località: sulla ferrovia del sempione

Re: La lenta morte dei treni notturni

#2 Messaggio da ringhio » gio 10 lug 2014 7:18

Certo che se anche le db si italianizzano...
A-CWL 61 81 70-70 003-2

Avatar utente
ringhio
**
**
Messaggi: 1390
Iscritto il: sab 25 lug 2009 15:46
Località: sulla ferrovia del sempione

Re: La lenta morte dei treni notturni

#3 Messaggio da ringhio » gio 10 lug 2014 7:21

Economicissima vettura letto per Zagabria?!?

Volevo prenderla l'anno scorso ma i prezzi mi hanno fermato

169 fr t3
196 fr doppio
274 fr singolo
A-CWL 61 81 70-70 003-2

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12226
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: La lenta morte dei treni notturni

#4 Messaggio da augustus » gio 10 lug 2014 9:34

Ma se il CNL di ieri sera era di almeno 10 vetture, come fanno a parlare di crisi? per me è speculazione. Poi vedo che sono molto utilizazti dai giovani, magari anche in piccoli gruppi di 6/8 ragazzi. Anche a me qualche annetto fa piaceva il viaggio di notte in CC o persino in una normalissima X 2. cl.
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
ringhio
**
**
Messaggi: 1390
Iscritto il: sab 25 lug 2009 15:46
Località: sulla ferrovia del sempione

Re: La lenta morte dei treni notturni

#5 Messaggio da ringhio » gio 10 lug 2014 9:50

Altra riflessione
Qualche hanno fa viaggia di notte tra Amburgo e Basilea ma su un ice1 notturno
Mi sembra evidente che faccia concorrenza al cnl!
A-CWL 61 81 70-70 003-2

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12226
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: La lenta morte dei treni notturni

#6 Messaggio da augustus » gio 10 lug 2014 11:06

E per dirla tutta, quegli ICE notturni mi sembrano anche un'ottima idea.
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
ringhio
**
**
Messaggi: 1390
Iscritto il: sab 25 lug 2009 15:46
Località: sulla ferrovia del sempione

Re: La lenta morte dei treni notturni

#7 Messaggio da ringhio » gio 10 lug 2014 12:12

L'unico difetto è essere svegliati almeno tre volte nel cuore della notte dai controllori krukki per i biglietti...
A-CWL 61 81 70-70 003-2

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25146
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: La lenta morte dei treni notturni

#8 Messaggio da paolo656 » gio 10 lug 2014 14:22

RZD per questo ha incrementato i treni completi verso l'UE e diminuito le vetture in composizione.

Vivalto
**
**
Messaggi: 8256
Iscritto il: lun 04 apr 2005 1:36

Re: La lenta morte dei treni notturni

#9 Messaggio da Vivalto » gio 10 lug 2014 16:13

E che dire di noi Italiani che ci siamo isolati dall'EU sia di giorno che di notte???

Se voglio andare nelle principali capitali UE devo cambiare 32 volte.....Pazzesco...

Attualmente quali sono i servizi notturni in svizzera? Un riassunto dei treni con le varie sezioni??
Sono citati 3 notturni vs l'austria ma a memoria io ho solo lo zurich -> budapest

Fabienp
**
**
Messaggi: 1496
Iscritto il: mer 24 giu 2009 13:53
Località: Versoix (Ginevra)-CH
Contatta:

Re: La lenta morte dei treni notturni

#10 Messaggio da Fabienp » gio 10 lug 2014 17:26

-458/459 Canopus Praha hl.n. - Zürich HB - Praha hl.n. (con carrozze da/per Berlin Hbf)
-464/465 Graz Hbf - Zürich HB - Graz Hbf (con carrozze da/per Zagabria e Belgrado)
-466/467 Wiener Walser Budapest-Keleti pu - Zürich HB - Budapest-Keleti pu
-472/473 Aurora Basel SBB - København H - Basel SBB
-478/479 Komet Chur (in inverno) - Zürich HB - Hamburg Altona - Zürich HB - Chur.

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16939
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: La lenta morte dei treni notturni

#11 Messaggio da Ae 4/7 » gio 10 lug 2014 19:40

ringhio ha scritto:Qualche hanno fa viaggia di notte tra Amburgo e Basilea ma su un ice1 notturno
Qualche anno fa l'avevo fatta in senso inverso con ICE + IC (cambio a Francoforte Aeroporto); viaggio non particolarmente entusiasmante...

Di certo la scomparsa dei WR non mi inciterà a pigliare i CNL, specie vista la pessima abitudine di partire con gli scompartimenti già in posizione notte...
ringhio ha scritto:Economicissima vettura letto per Zagabria?!?
"Merito" dei prezzi globali di recente introduzione (e dell'upgrade a EN)? ::-?: Tuttavia nel 2010 in C6 avevo pagato pur sempre Fr. 107 di biglietto (da Buchs SG, con Railplus) e 21 di supplemento.

Ad ogni modo a fine aprile sono stato a Vienna e il biglietto da Buchs SG (Fr. 89 in T3) costava sensibilmente meno che da Sargans (posta pochi chilometri prima e dove sono salito comunque...). Non fosse stato per le vetture a due piani, che non mi piacciono particolarmente, servizio ottimo; voglio vederla la compagnia aerea che mi fa arrivare a Vienna per le 7 di mattina a quel prezzo e con tanto di spumante alla sera e colazione (a scelta e con giornale) al mattino (senza contare che possono anche mettere i voli al mattino presto, ma in aeroporto bisogna pure arrivarci...). Ritorno da Budapest a €119 (sempre T3), con abbuffata al WR.
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
ringhio
**
**
Messaggi: 1390
Iscritto il: sab 25 lug 2009 15:46
Località: sulla ferrovia del sempione

Re: La lenta morte dei treni notturni

#12 Messaggio da ringhio » gio 10 lug 2014 19:46

L'ho sempre detto che il servizio obb è il top!
Essere accolti da spumante e cioccolatini non è niente male!
A-CWL 61 81 70-70 003-2

Avatar utente
ringhio
**
**
Messaggi: 1390
Iscritto il: sab 25 lug 2009 15:46
Località: sulla ferrovia del sempione

Re: La lenta morte dei treni notturni

#13 Messaggio da ringhio » ven 11 lug 2014 12:34

scusa ae... come hai fatto a viaggiare in T3 su un Wl a due piani?
quelli obb sono allestiti diversamente da quelli cnl?
A-CWL 61 81 70-70 003-2

carloE444
**
**
Messaggi: 1130
Iscritto il: mer 20 gen 2010 18:35

Re: La lenta morte dei treni notturni

#14 Messaggio da carloE444 » ven 11 lug 2014 14:08

Scusa Vivalto, potresti elencare i 32 cambi che devi fare per recarti nelle principali capitali europee? :wink:

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16939
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: La lenta morte dei treni notturni

#15 Messaggio da Ae 4/7 » ven 11 lug 2014 19:24

ringhio ha scritto:quelli obb sono allestiti diversamente da quelli cnl?
Hanno quattro letti (negli scompartimenti d'estremità) ma, al contrario che sui CNL, ne vengono venduti solo tre (!).
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti