Berna Hbf e impressioni sulla città

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
fede8977
**
**
Messaggi: 1541
Iscritto il: mar 28 ott 2008 11:37

Berna Hbf e impressioni sulla città

#1 Messaggio da fede8977 » lun 30 giu 2014 0:06

Sono stato ieri per la prima volta alla stazione di Berna, notando molte particolarità. E' una stazione in trincea, in curva e coperta da una piastra di cemento tipo galleria a sezione rettangolare.

Curiosa disposizione delle linee in ingresso, con il traffico maggiore Thun-Olten i cui treni fanno tutti inversione di marcia, pur essendo una stazione passante. Perché con le varie ricostruzioni della stazione che hanno fatto nei decenni, non hanno mai modificato l'istradamento dei treni? Es. rettificando e raddoppiando la linea via Belp da Thun per avere un flusso passante senza inversione.

Il sovrapassaggio ovest attira l'attenzione con quelle curve sinuose della copertura in legno.

E' insolito rispetto alle stazioni italiane, che in Svizzera hanno demolito molti edifici storici di stazione e ricostruiti in cemento nudo e grandi facciate di vetri a specchio. Non sono interessati alla conservazione del patrimonio storico delle costruzioni?

Come era la disposizione dei binari in passato? Ho visto che in origine era una stazione di testa, parallela alla chiesa settecentesca di fronte e al Burgerspital, e i binari come ora entravano da Thun da nord-est e terminavano nella stazione tronca. Ma la linea da Fribourg, quale percorso faceva per entrare in questa stazione? Oppure ce n'era un'altra ortogonale, posta oltre il Burgerspital, per servire questa linea?

Perché l'attuale tracciato curvo della stazione fa pensare che prima c'erano due stazioni tronche ortogonali tipo Wien Sudbahnhof, e poi le due linee da Fribourg e Thun/Olten sono state unite in curva. O forse la disposizione linee era tipo Milano Centrale con binari entranti a "imbuto" e raccordo curvo tra le due linee, esterno alla stazione?

Perché si è pensato di coprire la stazione con la piastra attuale?

I controllori/capotreni come fanno a dare il via al treno su una stazione così curva e affollata di gente, se non riescono a vedere gli estremi del treno per chiudere le porte?

Ho notato inoltre che non c'è nemmeno una panchina in tutta la stazione, eccetto la sala d'attesa. Sottopassaggio enorme e affollatissimo, pieno di bar panetterie e torterie, molto richiesti i generi di panetteria e da forno (vedi i pani Bretzel), cosa insolita in una stazione italiana. Ma pare che è obbligatorio mangiare in piedi, non c'è un posto dove sedersi. :shock:

Da un punto di vista italiano i prezzi del cibo sono astronomici, anche in centro storico. Come pure il biglietto del tram.

Costi più ragionevoli per visitare i musei e curiosamente gli orsi (vivi) sono gratis come pure il giardino botanico.

Nessuno parla italiano, sentendo parlare la gente per strada, la prima impressione è che 2/3 delle persone parlano un dialetto tedesco abbastanza storpiato rispetto al tedesco "di Berlino" e anche i manifesti pubblicitari sono espressi in questo dialetto. Mentre 1/3 delle persone parla francese. Il personale di bar, ristoranti, ferrovie e musei sanno esprimersi decentemente in inglese, mentre se devono darti informazioni in italiano si trovano in estrema difficoltà.

Immagino che gli svizzeri ticinesi non vengono mai a fare turismo in Svizzera tedesca o francese, vista la non conoscenza dell'italiano anche da parte degli impiegati dell'ufficio del turismo presente in stazione. Per il resto sono super efficienti, dotati di cartoline e francobolli e mappe dettagliatissime.

Il ferroviere dell'ufficio informazioni alla richiesta in italiano misto inglese, di dove fossero ubicate le cassette postali, dopo un'enorme difficoltà ad esprimersi in italiano, ha allungato il braccio per indicarli e ha detto " i gialli " però è simpatico :D

Tram e bus che passano di continuo e sono tutti pieni!

Il centro storico sembra disegnato tutto dallo stesso architetto, le case hanno tutte lo stesso stile e la stessa colorazione verde militare sbiadito, anche il Duomo ha lo stesso colore! Lo stile è '800 uniforme, fa pensare che hanno demolito tutto il centro storico e ricostruito tutto nello stesso periodo, comprese le due torri "orologiate" con tetto a spuntone.

Belli i ponti in ferro stile Parigi tour Eiffel, il centro si erge su una collina sopraelevata, molto più in alto del fiume, tra l'altro verdissimo, acque piuttosto pulite. E di là dal fiume il terreno risale ripido alla stessa altezza del centro.

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16780
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Berna Hbf e impressioni sulla città

#2 Messaggio da Ae 4/7 » lun 30 giu 2014 7:24

fede8977 ha scritto:Es. rettificando e raddoppiando la linea via Belp da Thun per avere un flusso passante senza inversione.
Questione interessante. Di certo il fatto che la ferrovia della Gürbetal sia privata può aver giocato un ruolo…
fede8977 ha scritto:Non sono interessati alla conservazione del patrimonio storico delle costruzioni?
No.
fede8977 ha scritto:Perché si è pensato di coprire la stazione con la piastra attuale?
Boh?; ho letto giusto ieri un articolo sul progetto del 1955 ma si concentrava sull'esercizio...
fede8977 ha scritto:I controllori/capotreni come fanno a dare il via al treno su una stazione così curva e affollata di gente, se non riescono a vedere gli estremi del treno per chiudere le porte?
Mi pare dispongano di CCTV.
fede8977 ha scritto:Ho notato inoltre che non c'è nemmeno una panchina in tutta la stazione, eccetto la sala d'attesa.
Ve ne sono anche ai marciapiedi.
fede8977 ha scritto:Immagino che gli svizzeri ticinesi non vengono mai a fare turismo in Svizzera tedesca o francese, vista la non conoscenza dell'italiano anche da parte degli impiegati dell'ufficio del turismo presente in stazione.
Una visita alla Swissminiatur di Melide è infatti ampiamente sufficiente per farsi una cultura, senza doversi sobbarcare molte ore di treno… :D
fede8977 ha scritto:Lo stile è '800 uniforme, fa pensare che hanno demolito tutto il centro storico e ricostruito tutto nello stesso periodo, comprese le due torri "orologiate" con tetto a spuntone.
Su questo ho i miei dubbi...
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
icn
**
**
Messaggi: 1722
Iscritto il: sab 24 gen 2004 14:33
Località: Svizzera

Re: Berna Hbf e impressioni sulla città

#3 Messaggio da icn » lun 30 giu 2014 7:44

Noi ticinesi non importa se quelli dell'ufficio turistico di Berna ecc....non sanno l'taliano...
Perchè noi sappiamo il Tedesco,Francese,inglese ! dunque....... :wink:


:ciao:

Avatar utente
ringhio
**
**
Messaggi: 1386
Iscritto il: sab 25 lug 2009 15:46
Località: sulla ferrovia del sempione

Re: Berna Hbf e impressioni sulla città

#4 Messaggio da ringhio » lun 30 giu 2014 8:07

in effetti lo stile cementoso si nota, purtroppo
il terminal intermodale di carbonia infatti è stato progettato da un architetto svizzero!
A-CWL 61 81 70-70 003-2

Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2050
Iscritto il: lun 01 mag 2006 10:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Berna Hbf e impressioni sulla città

#5 Messaggio da cf » lun 30 giu 2014 8:46

fede8977 ha scritto:Curiosa disposizione delle linee in ingresso, con il traffico maggiore Thun-Olten i cui treni fanno tutti inversione di marcia, pur essendo una stazione passante. Perché con le varie ricostruzioni della stazione che hanno fatto nei decenni, non hanno mai modificato l'istradamento dei treni? Es. rettificando e raddoppiando la linea via Belp da Thun per avere un flusso passante senza inversione.
Come suggerito da Ae 4/7, la linea per Thun sponda sinistra non è delle FFS. Questo spiega molte cose.
Inoltre, fare inversione non pone alcun problema. Oggi tutti i treni sono in composizioni reversibili.
fede8977 ha scritto:Il sovrapassaggio ovest attira l'attenzione con quelle curve sinuose della copertura in legno.
È sopprannominata Welle (onda), è in servizio da dicembre 2014. Prima c'era un altro sovrapassaggio, era dall'altro lato della Schanzenstrasse, ma era moooolto più piccolo.
fede8977 ha scritto:E' insolito rispetto alle stazioni italiane, che in Svizzera hanno demolito molti edifici storici di stazione e ricostruiti in cemento nudo e grandi facciate di vetri a specchio. Non sono interessati alla conservazione del patrimonio storico delle costruzioni?
Certo che siamo interessati, ma non dimenticare che la stazione attuale è stata costruita nel 1974, quando l'attenzione per gli edifici storici era sicuramente meno elevata rispettzo ad oggi. C'è poi da dire che Berna non ha mai avuto una stazione imponente.
Vecchia stazione:
Immagine
fede8977 ha scritto:Come era la disposizione dei binari in passato? Ho visto che in origine era una stazione di testa, parallela alla chiesa settecentesca di fronte e al Burgerspital, e i binari come ora entravano da Thun da nord-est e terminavano nella stazione tronca. Ma la linea da Fribourg, quale percorso faceva per entrare in questa stazione? Oppure ce n'era un'altra ortogonale, posta oltre il Burgerspital, per servire questa linea?

Perché l'attuale tracciato curvo della stazione fa pensare che prima c'erano due stazioni tronche ortogonali tipo Wien Sudbahnhof, e poi le due linee da Fribourg e Thun/Olten sono state unite in curva. O forse la disposizione linee era tipo Milano Centrale con binari entranti a "imbuto" e raccordo curvo tra le due linee, esterno alla stazione?
La stazione di testa era accessibile solo da est (lato Olten). Per le linee provenienti da Ovest c'era una stazione "passante". L'accesso ai binari di testa non era possibile venendo da ovest. La stazione passante è poi stata eliminata già a fine Ottocento.
Cartine di fine Ottocento:
Immagine
fede8977 ha scritto:Perché si è pensato di coprire la stazione con la piastra attuale?
Faceva parte del progetto di nuova stazione, coprendo i binari si è potuto creare un parcheggio sopra la stazione (sotto non era possibile: c'è un bunker dell'esercito)
fede8977 ha scritto:I controllori/capotreni come fanno a dare il via al treno su una stazione così curva e affollata di gente, se non riescono a vedere gli estremi del treno per chiudere le porte?
Hanno a disposizione una televisione sul marciapiede che mostra le immagini delle varie telecamere installate.
fede8977 ha scritto:Ho notato inoltre che non c'è nemmeno una panchina in tutta la stazione, eccetto la sala d'attesa. Sottopassaggio enorme e affollatissimo, pieno di bar panetterie e torterie, molto richiesti i generi di panetteria e da forno (vedi i pani Bretzel), cosa insolita in una stazione italiana. Ma pare che è obbligatorio mangiare in piedi, non c'è un posto dove sedersi. :shock:
Mancanza panchine: è voluto, per non intralciare i flussi di gente. Se hai notato ci sono però i Notsitz, le sedie (ribaltabili) d'emergenza.
Non è obbligatorio mangiare in piedi: la gente compera e poi mangia in treno. Altrimenti ci sono i ristoranti...
fede8977 ha scritto:Da un punto di vista italiano i prezzi del cibo sono astronomici, anche in centro storico. Come pure il biglietto del tram.
Sono prezzi svizzeri. Non dimenticarti che in Svizzera non solo i prezzi sono molto più elevati rispetto all'Italia, ma anche i salari. Faccio solo un esempio: da noi una cassiera di un supermercato guadagna circa 4000 franchi lordi (3300 euro).
Poi, se sai dove andare, anche a Berna ci sono posti dove puoi mangiare bene e spendere poco.
fede8977 ha scritto:Costi più ragionevoli per visitare i musei e curiosamente gli orsi (vivi) sono gratis come pure il giardino botanico.
Anche l'accesso alle piscine (quelle esterne) è gratis.
fede8977 ha scritto:Nessuno parla italiano, sentendo parlare la gente per strada, la prima impressione è che 2/3 delle persone parlano un dialetto tedesco abbastanza storpiato rispetto al tedesco "di Berlino" e anche i manifesti pubblicitari sono espressi in questo dialetto. Mentre 1/3 delle persone parla francese. Il personale di bar, ristoranti, ferrovie e musei sanno esprimersi decentemente in inglese, mentre se devono darti informazioni in italiano si trovano in estrema difficoltà.
È normale che nessuno parla italiano (anche se poi non è sel tutto vero). È una città della svizzera tedesca, dove la gente parla svizzero tedesco.
fede8977 ha scritto:Immagino che gli svizzeri ticinesi non vengono mai a fare turismo in Svizzera tedesca o francese, vista la non conoscenza dell'italiano anche da parte degli impiegati dell'ufficio del turismo presente in stazione. Per il resto sono super efficienti, dotati di cartoline e francobolli e mappe dettagliatissime.
Come già da altri, noi ticinesi impariamo a scuola, oltre all'italiano, anche francese, tedesco e inglese (tutte materie obbligatorie). In qualche modo ci arrangiamo.
fede8977 ha scritto:Il ferroviere dell'ufficio informazioni alla richiesta in italiano misto inglese, di dove fossero ubicate le cassette postali, dopo un'enorme difficoltà ad esprimersi in italiano, ha allungato il braccio per indicarli e ha detto " i gialli " però è simpatico :D
Avresti avuto problemi anche in Ticino dato che da noi non si chiamano cassette postali, ma bucalettere.
fede8977 ha scritto:Tram e bus che passano di continuo e sono tutti pieni!
Detto così sembra quasi strano...
fede8977 ha scritto:Belli i ponti in ferro stile Parigi tour Eiffel, il centro si erge su una collina sopraelevata, molto più in alto del fiume, tra l'altro verdissimo, acque piuttosto pulite. E di là dal fiume il terreno risale ripido alla stessa altezza del centro.
Non è una collina. È il fiume ad essere in trincea.

Da notare poi che la stazione di Berna non viene (più) chiamata Bern Hauptbahnhof (che poi in Svizzera si abbrevia HB e non Hbf), ma semplicemente Bern.

ciao
CF
L'altro dì andando a Cevi...

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16780
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Berna Hbf e impressioni sulla città

#6 Messaggio da Ae 4/7 » lun 30 giu 2014 9:44

cf ha scritto:(sotto non era possibile: c'è un bunker dell'esercito)
Dell'esercito o della Direzione Generale delle FFS (che aveva sede lì sopra in un edificio assai confacente allo scopo (anche e soprattutto di rappresentanza), prima che qualcuno decidesse di spostarla in un triste palazzo di periferia (probabilmente in beton e vetro...))?

Il progetto della nuova stazione di Berna risale comunque già agli anni '50; un'altra variante prevedeva di costruirla un po' più verso Friburgo, con marciapiedi dritti (sui quali oggigiorno non credo si sarebbe sputato, tanto più che le merci a grande velocità e la posta, che erano state tra i motivi che avevano fatto propendere per la soluzione attuale, ormai viaggiano via strada...).

Grazie per aver inserito la cartina, lo stavo facendo io ma poi mi è caduta la (pessima) linea (risp. sono entrato in Italia) [non che su questo ETR 610 sia migliore :roll: ]...
icn ha scritto:Perchè noi sappiamo il Tedesco,Francese,inglese ! dunque....... :wink:
Con gli altri Confederati mi rifiuto di parlare inglese (a parte che il mio è pessimo... :megaball:: ).
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

fede8977
**
**
Messaggi: 1541
Iscritto il: mar 28 ott 2008 11:37

Re: Berna Hbf e impressioni sulla città

#7 Messaggio da fede8977 » lun 30 giu 2014 9:56

Ma ad esempio la linea da Brig a Bern via Goppenstein-Spiez-Thun è di proprietà di BLS invece che FFS eppure ci transitano treni FFS

Il tunnel di base del Lotschberg è di BLS o FFS?

il sito web di BLS non è previsto in italiano, ma in inglese sì, notato anche su altri siti ufficiali svizzeri

Parrebbe che la Svizzera è trilingue DE-FR-EN :lol: anche se posso comprendere che per un germanofono è più facile esprimersi in inglese

ot: c'è qualche scuola al di fuori dei Grigioni che insegna il romancio?

A Berna quale tipo di apparato usano per formare gli istradamenti dei treni? Oppure è tutto telecomandato da una delle centrali d'esercizio poste qua e là nella Svizzera?

Vedendo la mappa cittadina ho notato che lo scalo deposito a ovest della stazione è molto più grande di quello a est, ciò dovrebbe forse corrispondere alla grande quantità di treni in arrivo da Olten e Spiez che abbisognano di grande deposito a ovest mentre meno treni da Fribourg e Biel etc, che necessitano di un deposito più piccolo ad est?

Inoltre c'è una stazione merci (guterbanhof) che sembra essere tronca lato est.

Avatar utente
RABe 610
**
**
Messaggi: 1078
Iscritto il: mar 29 set 2009 19:30
Località: Undermorbio

Re: Berna Hbf e impressioni sulla città

#8 Messaggio da RABe 610 » lun 30 giu 2014 10:00

Lötschberg BLS gottardo FFS

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16780
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Berna Hbf e impressioni sulla città

#9 Messaggio da Ae 4/7 » lun 30 giu 2014 10:18

A proposito del bunker della DG, vedo adesso che proprio in queste settimane sarebbe stato possibile visitarlo: http://www.sbbhistoric.ch/fileadmin/red ... V10_mr.pdf

I posti sarebbero però già andati esauriti; è di una tristezza incredibile che notizie simili non arrivino mai per tempo al sud delle Alpi (la newsletter delle FFS pare ad esempio, in questo senso, servire solo per spammare le caselle di posta elettronica); sarebbe stata un'occasione imperdibile... :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry: :cry:
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

FFS
*
*
Messaggi: 624
Iscritto il: ven 19 ago 2011 14:51

Re: Berna Hbf e impressioni sulla città

#10 Messaggio da FFS » lun 30 giu 2014 16:03

@Ae 4/7: a me risulta che ci sia ancora un sacco di merce e posta (vedi carri gialli con slogan scemi) trasportata su ferrovia, l'ho vista con i miei occhi proprio oggi.

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3557
Iscritto il: lun 13 set 2010 17:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: Berna Hbf e impressioni sulla città

#11 Messaggio da Lasimpònar » lun 30 giu 2014 16:15

cf ha scritto: "È sopprannominata Welle (onda), è in servizio da dicembre 2014."
::-O:
Ultima modifica di Lasimpònar il lun 30 giu 2014 16:24, modificato 1 volta in totale.
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16780
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Berna Hbf e impressioni sulla città

#12 Messaggio da Ae 4/7 » lun 30 giu 2014 16:21

@FFS: lo so bene, nondimeno alla Schanzenpost sono stati, ormai un paio d'anni fa (se non di più ::-?: ), estirpati i binari: http://s.geo.admin.ch/45647582c
Mentre dove c'erano i magazzini della grande velocità ci sono parcheggi: http://s.geo.admin.ch/bd6d6cc84
Qui un'immagine del 1975 con i binari e i magazzini al loro posto: http://api3.geo.admin.ch/main/wsgi/luft ... rotation=0

Quindi le ragioni d'esercizio (ad es. manovre molto brevi per gli ambulanti) che avevano favorito, negli anni '50, la scelta di quella posizione per la nuova stazione, secondo altri punti di vista (ad es. i marciapiedi curvi) abbastanza scomoda, oggigiorno non avrebbero più ragion d'essere (quel paio di ambulanti che ancora va in Vallese coi quotidiani, ammesso e non concesso che circoli ancora, viene caricato al volo ad Ostermundigen).

Tra l'altro, se non erro, il cantiere della stazione si vede in On Her Majesty's Secret Service... 8--)
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
danieleexpress
**
**
Messaggi: 7069
Iscritto il: mer 07 gen 2004 22:46
Località: Torino
Contatta:

Re: Berna Hbf e impressioni sulla città

#13 Messaggio da danieleexpress » lun 30 giu 2014 19:08

fede8977 ha scritto: E' insolito rispetto alle stazioni italiane, che in Svizzera hanno demolito molti edifici storici di stazione e ricostruiti in cemento nudo e grandi facciate di vetri a specchio. Non sono interessati alla conservazione del patrimonio storico delle costruzioni?
Ci fu un periodo, in particolare gli anni '50 e '60 (qui se ho capito bene siamo negli anni '70 ma comunque segue quella logica) in cui il moderno voleva dire funzionale.

I centri storici furono asfaltati e si pensò più a costruire che a mantenere. Ci furono alcuni progetti "estremi" non realizzati di radere al suolo intere parti di città per poi ricostruirle con grattacieli, verde e strade. La funzionalità ha fatto perdere il senso simbolico dell'architettura soprattutto per le stazioni o altre infrastrutture.

In Italia, figlia di questa corrente, in ambito ferroviario, abbiamo per esempio la stazione di Napoli Centrale 1954-1960 (seppur danneggiata dalla guerra, non è stata mantenuta come per esempio Torino Porta Nuova, ma è stata demolita e ricostruita come una tettoia, senza facciata simbolica e anche Milano Porta Garibaldi (1961)

In quell'occasione un certo Pier Luigi Nervi (uno tra i più importanti ingegneri italiani del XX secolo) disse "Le stazioni è meglio che siano brutte perché così è più facile trasformarle in caso di adeguamenti tecnologici delle ferrovie".

La stazione di Berna segue questa logica, seppure essendo che gli svizzeri sono un po' più abituati a far interagire tra loro diversi attori, la stazione non è solo una tettoia ma sopra la piastra ci sono attività private, commerciali, parcheggi, uffici e quant'altro cosa che come sappiamo con la struttura militaristica FS del passato era un tantino più difficile da ottenere.

In Francia per esempio abbiamo il caso di Paris Montparnasse (anni 60) rifatta in modo anonimo (successivamente nel 1990 un intervento di riqualificazione ha voluto riportare una sorta di facciata riconoscibile alla stazione, l'arco in vetro sulla piazza)
mmmmmmmmm pfffffffffffffffffffttttt (segnale acustico + porta che si chiude)
"Io auguro alla gente di salire su un aereo per fare Milano-Reggio Calabria" I.Cipolletta, Presidente gruppo FS
In Pendolino con Pendolino, sull'Etna con Etna

Avatar utente
ringhio
**
**
Messaggi: 1386
Iscritto il: sab 25 lug 2009 15:46
Località: sulla ferrovia del sempione

Re: Berna Hbf e impressioni sulla città

#14 Messaggio da ringhio » lun 30 giu 2014 19:22

passi per la funzionalità, ma com'è che dagli anni '50 in poi gli architetti riescono a progettare solo obbrobri?!?

(basti confrontare i bellissimi padiglioni dell'expo di milano 1906 con quelli attuali :roll: ...)
A-CWL 61 81 70-70 003-2

FFS
*
*
Messaggi: 624
Iscritto il: ven 19 ago 2011 14:51

Re: Berna Hbf e impressioni sulla città

#15 Messaggio da FFS » lun 30 giu 2014 20:09

@Ae 4/7: l'ambulante per il Vallese è stato soppresso pochi mesi fa, questo perché sono riusciti non so bene come ad organizzare la spartizione a terra. I treni gialli con gli slogan stupidi comunque circolano eccome, fa sempre piacere vederli. Anzi, con la costruzione dei terminal di trasbordo per le casse mobili, ho l'impressione che la Posta stia ri-trasferendo il traffico dalla strada alla ferrovia.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti