Avventura sul Tilo Milano-Ticino (CdT 23.10.13)

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Mac-OS-X
*
*
Messaggi: 149
Iscritto il: gio 16 apr 2009 2:12

Avventura sul Tilo Milano-Ticino (CdT 23.10.13)

#1 Messaggio da Mac-OS-X » sab 26 ott 2013 23:45

Sul Corriere del Ticino del 23 ottobre, fra le lettere dei lettori, leggo di una avventura a cui un lettore ha assistito tornando da Milano.

I fatti sono, riassumento:
- Una coppia prende il biglietto alla biglietteria di Centrale, ma non lo oblitera prima di salire sul treno.
- Il capotreno durante un controllo se ne accorge
- La coppia fa notare che è stata un errore in buona fede, che non sapevano, che in Svizzera non si usa e che in biglietteria nessuno li ha avvisati
- Il capotreno si dimostra molto arrogante, vuole imporre una multa di 50 euro o che scendano alla prossima fermata.

- (qua iniziano i miei dubbi) il capotreno, non ottenendo il denaro, fa fermare il treno e non lo fa piu ripartire, dicendo agli altri passeggeri "vedete è colpa loro!, qua comando io!"
- il capotreno rifiuta di stilare il verbale alla coppia
- la coppia bluffa: dice al capotreno che ha registrato il tutto
- il capotreno sbianca, ma poi per ripicca chiama la guardia di finanza perche a chiasso faccia un controllo sulla coppia
- la lettera termian con l'auspicio che le regole sui biglietti vengano uniformate almeno sui tilo.

Cosa ne pensate? È davvero possibile che il capotreno decida se il treno puo proseguire oppure no?
E giusta la sanzione? Ed è giusta la risposta "non sapevamo, da noi non si usa obliterare"?

Vorrei il vs. parere

Avatar utente
danieleexpress
**
**
Messaggi: 7074
Iscritto il: mer 07 gen 2004 22:46
Località: Torino
Contatta:

Re: Avventura sul Tilo Milano-Ticino (CdT 23.10.13)

#2 Messaggio da danieleexpress » sab 26 ott 2013 23:49

-La sanzione è giusta anzi la possibilità di poter scendere senza multa è pure un "favore"
-Sul fatto di far fermare il treno...boh non credo.

La risposta che loro non sapevano può anche essere giusta perchè in Svizzera non si oblitera..ciò però non è una giustificazione
mmmmmmmmm pfffffffffffffffffffttttt (segnale acustico + porta che si chiude)
"Io auguro alla gente di salire su un aereo per fare Milano-Reggio Calabria" I.Cipolletta, Presidente gruppo FS
In Pendolino con Pendolino, sull'Etna con Etna

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16899
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Avventura sul Tilo Milano-Ticino (CdT 23.10.13)

#3 Messaggio da Ae 4/7 » dom 27 ott 2013 7:28

Tanto più che, sul biglietto, dovrebbe esserci scritto "da convalidare" (non mi pare di avere, nella mia collezione, biglietti TiLo emessi in Italia, confermate che è così anche per quelli?):

Immagine

Per il resto della storia, boh?

Quanto all'equità della sanzione, se in Svizzera non si oblitera o si oblitera in maniera non corretta, almeno sui treni con autocontrollo propriamente detto, il personale mi sembra non conosca pietà e il supplemento sia di almeno 80 Fr., quindi siamo lì...
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

FFS
*
*
Messaggi: 624
Iscritto il: ven 19 ago 2011 14:51

Re: Avventura sul Tilo Milano-Ticino (CdT 23.10.13)

#4 Messaggio da FFS » dom 27 ott 2013 9:17

No, nessuna pietà e la multa è di CHF 100.- però non credo che possa essere fatto fermare il treno a tempo indeterminato in una stazione perché ci sono dei viaggiatori che si rifiutano di pagare la multa (è più importante il fatto che il treno viaggi in orario), in questi casi vengono registrati i dati personali e verrà inviata la sanzione a casa (la persona non ha la possibilità né l'obbligo di scendere alla prossima fermata e chiuderla lì).

In Svizzera vanno obliterate solo i biglietti che possono essere utilizzati per più giorni (carta multicorse, ecc), i biglietti ordinari (compresi quelli internazionali emessi in Svizzera) non entrano nella macchinetta e comunque non avrebbe nessun senso obliterarli perché la loro validità è limitata ad una data precisa, indicata chiaramente sul biglietto.

Anche se non è in ambito ferroviario, una volta sul filobus delle tpf verso casa ho sentito un controllore che stava facendo la contravvenzione ad un viaggiatore senza biglietto dire che anche se questa persona non aveva il biglietto non era certo un buon motivo per farla scendere dal bus perché – continuava – se il viaggiatore ha qualcosa di importante e/o urgente da fare egli deve comunque poter arrivare a destinazione, a questo servono i trasporti pubblici. Una volta comminata la sanzione, il viaggiatore deve poter proseguire il viaggio, anche se non paga subito la multa.

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16899
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Avventura sul Tilo Milano-Ticino (CdT 23.10.13)

#5 Messaggio da Ae 4/7 » dom 27 ott 2013 9:53

Vorrei però vedere qualora l'utente si rifiutasse di declinare le generalità (come nel recente caso del sig. Häring che, nonostante fosse nel torto perché aveva un biglietto non valido, pretendeva di viaggiare comunque) se venga sempre favorita la prosecuzione puntuale del viaggio (altrimenti i viaggiatori in nero sarebbero a posto...).

Ad ogni modo non sono solo le carte giornaliere che devono essere obliterate: proprio con l'introduzione del sistema zona/tempo, secondo il quale la validità, spesso non più giornaliera, dei biglietti decorre dal momento della stampa, i biglietti "ordinari" da obliterare potrebbero conoscere una certa diffusione, specie in quei casi in cui occorre calcolare bene i tempi di viaggio e non si vuole rischiare di trovare coda all'emettitrice perdendo, quindi, il treno (o il bus).
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
Aln
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3050
Iscritto il: sab 16 apr 2005 8:03
Località: Succursale del Piave km 16 + 824
Contatta:

Re: Avventura sul Tilo Milano-Ticino (CdT 23.10.13)

#6 Messaggio da Aln » dom 27 ott 2013 10:03

Sulla convalida dei biglietti nella tratta italiana dei TILO: cosa c'è scritto nelle avvertenze scritte in quattro lingue su sfondo giallo esposte a bordo dei convogli?
Per quanto riguarda il CT che ritarda la partenza di un treno da una fermata accampando ragioni simili a queste (secondo me sono futili motivi), non è certo la prima volta.
»Niente è più profondamente italiano delle FS. E niente rispecchia i limiti e i difetti del nostro popolo più delle Ferrovie dello Stato.«
_____________________
Alessandro
FERROVIE ON LINE

Avatar utente
fab
**
**
Messaggi: 8651
Iscritto il: ven 02 dic 2005 16:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Avventura sul Tilo Milano-Ticino (CdT 23.10.13)

#7 Messaggio da fab » dom 27 ott 2013 10:12

Solo io in Svizzera quando dovevo partire ho chiesto in biglietteria le modalità di viaggio per non rischiare di sbagliare? Comunque ora arriveranno qua sotto gli sveglioni che su Fol si sono espressi in modo analogo altre volte a dire "eh vabbè, sono svizzeri, poverini, loro sono una civiltà superiore, la colpa è di Mm, il CT doveva anche regalare loro un mazzo di fiori,..."
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

FFS
*
*
Messaggi: 624
Iscritto il: ven 19 ago 2011 14:51

Re: Avventura sul Tilo Milano-Ticino (CdT 23.10.13)

#8 Messaggio da FFS » dom 27 ott 2013 10:16

@Ae 4/7: credo che a quel punto verrebbe fatta intervenire la Polfer che porrebbe in stato di fermo la persona (il fermo di polizia serve proprio ad accertare l'identità di una persona), facendola quindi scendere immediatamente dal treno, evitando nei limiti del possibili di farlo ritardare.

Sistema zona/tempo: se sul biglietto c'è scritto che vale un'ora nella tal data a partire dalla tal ora (e io ho sempre visto biglietti dove queste informazioni c'erano), non è necessario obliterarlo. Quindi, tenuto conto anche del fatto che alle fermate dei bus di solito non c'è modo di obliterare i biglietti, quali sarebbero i "biglietti ordinari" da obliterare?

@fab: i discorsi sulla superiorità di una civiltà sull'altra non mi interessano. Chi sale su un mezzo pubblico deve farlo con un titolo di trasporto valido, se ha dei dubbi deve informarsi possibilmente prima di partire. D'altra parte, il CT deve adottare un comportamento professionale e possibilmente cortese, non serve a nulla essere arroganti o proferire minacce varie, per chi viaggia senza biglietto c'è una procedura da seguire: il controllore non deve fare altro che applicarla, magari dando qualche consiglio al malcapitato su come evitare ulteriori sanzioni in futuro.

P.S: a prescindere dalle questioni di superiorità sociale, penso che il personale delle tpf abbia qualche lezioncina da dare.

luque91
**
**
Messaggi: 2473
Iscritto il: lun 03 ott 2005 14:37
Località: FL46, Km 171+571, PBA 286
Contatta:

Re: Avventura sul Tilo Milano-Ticino (CdT 23.10.13)

#9 Messaggio da luque91 » dom 27 ott 2013 10:38

Che il capotreno abbia sbagliato a comportarsi in quel modo (con arroganza, cosa non nuova, putroppo), è sotto gli occhi di tutti. Il ruolo in questione richiede certamente professionalità, ma anche tanta, a volte troppa, pazienza. Ma anche i viaggiatori svizzeri non sono esenti da colpe. Se non conosci bene come funzionano i biglietti in Italia, chiedi prima della partenza, in biglietteria o in tante altre modalità. La scusante "eh, ma in Svizzera funziona diversamente" lascia il tempo che trova. Quando viaggiai in Austria, per prima cosa sono andato sul sito OBB a cercare di capire come funziona il tutto, poi ho chiesto informazioni (il mio tedesco scolastico è bastato, per fortuna :mrgreen:) ad Innsbruck dato che non mi era del tutto chiara la validità del biglietto. Cosa che i due "malcapitati" potevano benissimo fare, dato che Trenitalia ha appunto un sito dove c'è scritto quantomeno il minimo indispensabile, non giustificarsi con la "non-scusante" di cui sopra e chiedere biglietti svizzeri solo su quei treni perchè dovevano prenderli loro.
PER MARE, PER TERRAM...SAN MARCO!
Immagine
No alle E.464 con gli Intercity! Si all'innovazione tecnologica

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16899
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Avventura sul Tilo Milano-Ticino (CdT 23.10.13)

#10 Messaggio da Ae 4/7 » dom 27 ott 2013 11:13

Infatti, poi magari sono gli stessi personaggi che, peraltro giustamente, se la prendono coi "giudici stranieri"...
FFS ha scritto:Quindi, tenuto conto anche del fatto che alle fermate dei bus di solito non c'è modo di obliterare i biglietti, quali sarebbero i "biglietti ordinari" da obliterare?
Immagine

(In caso di assenza di obliteratori è ammessa l'iscrizione a mano del giorno di validità, badando, in caso di più caselle, di partire dal basso, come indicato anche sul retro dei tagliandi (sui bus spesso un obliteratore c'è comunque a bordo).)
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

FFS
*
*
Messaggi: 624
Iscritto il: ven 19 ago 2011 14:51

Re: Avventura sul Tilo Milano-Ticino (CdT 23.10.13)

#11 Messaggio da FFS » dom 27 ott 2013 17:00

Capito, non sapevo che esistesse quel tipo di biglietto.

@luque91: hai perfettamente ragione, l'ignoranza non è una scusante.

e484
**
**
Messaggi: 1336
Iscritto il: gio 24 lug 2008 13:54

Re: Avventura sul Tilo Milano-Ticino (CdT 23.10.13)

#12 Messaggio da e484 » dom 27 ott 2013 18:33

È curioso che il capotreno sia arrogante perché vuole dagli una multa giusta,forse sono più arroganti loro,cosa abbastanza tipica di molti svizzeri quando sono in Italia,che non vogliono pagare la multa.

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16899
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Avventura sul Tilo Milano-Ticino (CdT 23.10.13)

#13 Messaggio da Ae 4/7 » lun 28 ott 2013 10:07

FFS ha scritto:Capito, non sapevo che esistesse quel tipo di biglietto.
A dir la verità ci ho messo un po' a scoprirlo sulle macchinette; però ho notato che in biglietteria viene venduto a chi richiede un biglietto per una data ulteriore… Altri esempi di biglietti non giornalieri da obliterare: biglietto per aeroporti (fondamentalmente inutile, visto che lo sconto sul viaggio di ritorno non esiste più; avrebbe comunque fatto al caso del sig. Häring citato più sopra), biglietto di congiunzione per l'abbonamento arcobaleno (questo è utile particolarmente se si può scendere a timbrarlo il più vicino possibile al confine esterno delle zone per le quali si ha l'abbonamento), tagliando di un'altra comunità tariffale, non ricordo comprato in quale contesto:

Immagine Immagine Immagine

In più, adesso che mi sovviene, dovrebbero esserci i tagliandi prestampati che hanno sostituito, almeno nel traffico diretto, i biglietti Edmondson in cartoncino, però non sono ancora riuscito a procurarmene un esemplare (ci avevo provato a Domo, ma niente, né quelli né un PP compilato a mano (che pure mi manca)...).
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Coccodrillo
**
**
Messaggi: 9993
Iscritto il: lun 10 mag 2004 19:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: Avventura sul Tilo Milano-Ticino (CdT 23.10.13)

#14 Messaggio da Coccodrillo » lun 28 ott 2013 10:51

Una volta che avrei dovuto volare da Agno causa nebbia hanno annullato il volo, dando a tutti un biglietto Lugano-Zurigo aeroporto da obliterare.

Infine ci sino i biglietti giocattolo per bambini e i cartoncini sagomati obliterabili usati in concorsi UBS e della Posta :megaball:: (concorsi nei quali si doveva usare mezzi/stazioni, e quindi obliteratrici, ben definiti)
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

pietrotico
**
**
Messaggi: 6273
Iscritto il: mer 16 set 2009 17:35
Località: Lecco

Re: Avventura sul Tilo Milano-Ticino (CdT 23.10.13)

#15 Messaggio da pietrotico » lun 28 ott 2013 12:10

Ma, quando sono all'estero se ho dubbi cerco il CT e mostro il biglietto cercando di farmi capire con il mio inglese scolastico. Se ti dicono che puoi salire sali e vai tranquillo altrimenti al più ti dicono il treno che devi prendere. In una situazione particolare (cambio di stazione di partenza per guasto all'impianto con conseguente trasbordo con altri mezzi) mi hanno fatto salire su un ICE al posto di un IC pur avendo un biglietto per un treno che sarebbe dovuto arrivare l'ora dopo e a tariffa diversa (non so il perché me lo abbia consentito) ma tantè. Forse ad essere cortesi e mostrando che non si ha alcuna intenzione di fare il furbo, si può anche ottenere di più di quando si vorrebbe (effetto straniero in difficoltà?)

In Svizzera invece sempre un CT particolarmente simpatico mi ha fatto viaggiare con biglietto TILO su un ICN praticamente vuoto tra Bellinzona e Chiasso con la seguente letterale battuta "Almeno viaggia qualcuno....."

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti