organizzazione stazione di chiasso

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12049
Iscritto il: mar 25 mag 2004 13:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: organizzazione stazione di chiasso

#61 Messaggio da sr » gio 03 mag 2018 12:25

Se non avete importato dm italiani (in particolare, lombardi) allora vuol dire che i vostri li avete mandati ..... alla stessa scuola! :mrgreen:
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12188
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: organizzazione stazione di chiasso

#62 Messaggio da augustus » gio 03 mag 2018 13:13

Può essere :)
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16899
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: organizzazione stazione di chiasso

#63 Messaggio da Ae 4/7 » gio 03 mag 2018 18:12

augustus ha scritto:
gio 03 mag 2018 12:16
È chiedere troppo?
Il beton non essendo trasparente, non escluderei che non permetta di vedere determinate cose... ::-?:
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Coccodrillo
**
**
Messaggi: 9993
Iscritto il: lun 10 mag 2004 19:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: organizzazione stazione di chiasso

#64 Messaggio da Coccodrillo » gio 03 mag 2018 18:23

augustus ha scritto:
gio 03 mag 2018 12:16
Oltretutto la S10 impalla l'EC da nord, per cui spostarla al bin.4 sarebbe come prendere tre piccioni con una fava (coincidenza garantita, marciapiede atto ai disabili ed EC che entra spedito dal bin.2). È chiedere troppo?
Le S40 che danno coincidenza alla S10 che fa capolinea a Mendrisio sono due...
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12188
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: organizzazione stazione di chiasso

#65 Messaggio da augustus » gio 03 mag 2018 21:23

La S10 può benissimo essere attestata al binario 4 accanto ad un altro treno; in millemila stazioni svizzere lo si fa da millenni e non vedo perché a Mendrisio non possa succedere. ;)
Ae 4/7 ha scritto:
gio 03 mag 2018 18:12
Il beton non essendo trasparente, non escluderei che non permetta di vedere determinate cose... ::-?:
Forse è per quello che ti fermano il merci in un punto in cui impalla in un solo colpo EC ed IR in quel di Flüelen :mrgreen:
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Nicola
**
**
Messaggi: 2287
Iscritto il: dom 04 dic 2005 11:14
Località: Lugano
Contatta:

Re: organizzazione stazione di chiasso

#66 Messaggio da Nicola » dom 06 mag 2018 6:32

Ieri ad Aarau è arrivato l’RE da Zurigo al binario 4 in fondo, materiale Re 450 (DPZ)
In seguiro gli hanno piazzato dietro (sempre bimario 4) la S per Rotkreuz (FLIRT).
Partiti entrambi dallo stesso marciapiede a distanza di minuti, senza alcun problema.

Se si vuole risolvere il problema dei cambi a Mendrisio le soluzioni ci sono, sono molteplici e sono applicate quotidianamente in molte altre stazioni della rete FFS.
Ae 6/6 11'460
SBB / CFF / FFS

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12049
Iscritto il: mar 25 mag 2004 13:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: organizzazione stazione di chiasso

#67 Messaggio da sr » lun 07 mag 2018 9:36

Ecco, appunto!
Dipende dalla "scuola"! :mrgreen:
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12188
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: organizzazione stazione di chiasso

#68 Messaggio da augustus » lun 07 mag 2018 22:14

E nessuno, scommetto, ha sbagliato treno. Lo vedo quando capito ad Aarau e devo poi andare a Zurigo, perché prendo il RE se sono comodo con l'orario.
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16899
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: organizzazione stazione di chiasso

#69 Messaggio da Ae 4/7 » mar 12 giu 2018 20:05

Visto nel giornale (in libreria non l'ho ancora visto):
Titolo Linguaggio da capostazione
Autore Graziano Gianinazzi
Prezzo CHF 15.00
ISBN 978-88-7967-401-0

Immagine

Giovanni Orelli: Azione, Paralleli e Meridiani, 2007. (…) Intelligente, vivo, originale (…). A tirar su il morale è venuto, ora, improvviso e gradito, il lavoro di un pensionato delle ferrovie intorno alla figura del ferroviere. Il titolo del saggio, che precisa i limiti della ricerca, è “Linguaggio da capostazione. Cose vedute o sapute da un ferroviere a Chiasso”. Ne è autore Graziano Gianinazzi, pensionato delle FFS, Canobbio. Il suo lavoro, “dedicato alla memoria di mio padre ferroviere” è uscito nel Bollettino Storico della Svizzera Italiana* (…). La ricerca di Graziano Gianinazzi comincia con il 1882, con la Gotthardbahn. Il passo dei primi ferrovieri, anche quelli di Chiasso, è un “passo tedesco””, da “urani”. E alcuni “urani” sopravvivono ancora a Chiasso. Tedesco certo linguaggio,legato al mestiere, e tedesco l’orologio da tasca, allora importantissimo. Si misurava il tempo, con precisione “alla Kant”, secondo il passaggio dei treni,puntualissimi. L’importanza della ferrovia (l’è la ferada che la vestiss: è le ferrovia che ti veste, ti nutre). E il Gianinazzi, pragmaticamente, aggiunge: “il giovane ferroviere è un buon partito per le ragazze del suo villaggio”.Per un appassionato delle cose di lingua, la parte più avvincente del lavoro sarà il glossario. Vedo: “Metig sü ul bunett da feruvia e ta vedaret ch’al bev”, ad indicare che al ferroviere non mancava mai la sete: detto che nella mia infanzia ho sentito in Leventina, detto dai paesani per un vitello malato che non beveva:mettetegli su un cappotto da ferroviere e berrà. “Già nel 1874 la Gotthardbahn vede la necessità di creare un servizio di traduzione a Lucerna. Per la lingua italiana viene nominato Rocco Togni di Grono”. Gli scambi tra tedesco italiano e dialetto sono reciproci e spesso curiosi. Certo che parole come il bewega-stossa sono così colorite che tradurle sarebbe stato un peccato. Così per la nozione di visita di piöcc… Ottavio Lurati provvede a far riportare il testo in Saggi Fondazione Internazionale di storia economica, Pisa, Serie IX, v. CX, 2007, 2
http://www.salvioni.ch/tishop/welcome.a ... goria=vari

* Disponibile in formato elettronico qui: https://www.sbt.ti.ch/quotidiani-public ... 20italiana
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16899
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: organizzazione stazione di chiasso

#70 Messaggio da Ae 4/7 » mer 22 ago 2018 22:19

Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti