organizzazione stazione di chiasso

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Coccodrillo
**
**
Messaggi: 9993
Iscritto il: lun 10 mag 2004 19:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: organizzazione stazione di chiasso

#31 Messaggio da Coccodrillo » mar 03 ott 2017 8:07

Vera l'ultima fase, ma vero anche che rendere facilmente accessibili (quasi*) tutti i trasporti pubblici entro (quasi*) il 2023 è un'impresa immane che altri stati non prevedono.

A memoria, le stazioni accessibili già oggi verso Chiasso sono Castione, Bellinzona, Lamone, Lugano, Paradiso (da metà 2018), San Martino, Mendrisio. Più Stabio. Più Cadenazzo, Riazzino-Cugnasco, Tenero, Locarno.

A Giubiasco solo il binario 2 (per ora usao molto raramente) e la parte nord del 5/6 è rialzato, anche se tutti sono accessibili con rampe (ergo almeno per i passeggini o disabili con persone d'aiuto i problemi sono un po' limitati).

A Chiasso i lavori sono iniziati da poco.

(*quei quasi si riferiscono alle eccezioni/deroghe almeno temporanee che sicuramente ci saranno)
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

ssb
**
**
Messaggi: 2476
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: organizzazione stazione di chiasso

#32 Messaggio da ssb » mar 03 ott 2017 12:36

Sì, ma la critica non va tanto ai progettati rialzi etc., quanto al servizio offerto nelle stazioni non ancora accessibili. Un po' una cosa "se ti va bene, bene, se no attaccati" per rendere l'idea.

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16899
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: organizzazione stazione di chiasso

#33 Messaggio da Ae 4/7 » mar 03 ott 2017 12:44

Rebus sic stantibus, perché non cambiar treno a Como S.G., anziché a Chiasso (che pure risulta dotata di mobilift: http://www.quadri-orario.ch/fileadmin/f ... efe_it.pdf)?
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16899
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: organizzazione stazione di chiasso

#34 Messaggio da Ae 4/7 » gio 05 ott 2017 12:43

CHIASSO

05/10/2017 - 11:24
Al via i lavori alla stazione FFS

L’obiettivo è assicurare l’orario e la qualità dei trasporti in seguito all’aumento di traffico merci e passeggeri generato dalla galleria del San Gottardo e dalla futura galleria del Monte Ceneri

GALLERY | 3 immagini

CHIASSO - Con un investimento di 245 milioni di franchi, lo scorso mese di settembre hanno preso il via i lavori di rinnovo ed ampliamento della stazione FFS di Chiasso Viaggiatori e Smistamento, al fine di adeguare la stessa ai futuri standard per i clienti del traffico merci e passeggeri. Il progetto rappresenta uno dei tasselli chiave in funzione della messa in esercizio della Galleria di base del Monte Ceneri. Una volta ultimati i lavori, la stazione offrirà alla clientela importanti vantaggi quali collegamenti più veloci e più frequenti, accessi ai treni facilitati e più comodi e l’abbattimento delle barriere architettoniche per i disabili.

I lavori iniziati lo scorso mese di settembre presso la stazione sono fondamentali per far sì che, in seguito all’aumento di traffico merci e passeggeri generato dall’apertura della galleria di base del San Gottardo e dalla futura galleria di base del Monte Ceneri, siano assicurati l’orario pianificato e la qualità del servizio alla clientela.

Numerosi gli interventi previsti, sia per i passeggeri che per i merci

I lavori infrastrutturali, che si concluderanno nel 2021, saranno a beneficio tanto del traffico passeggeri quanto del traffico merci. In particolare nell’ambito passeggeri sarà notevolmente aumentato il confort grazie a sistemi informativi di ultima generazione, oltre a nuovi arredi. I marciapiedi saranno rinnovati ed adattati agli odierni standard, così da renderli conformi alla legge per i disabili (LDis) con accesso ai treni senza ostacoli. Il marciapiede centrale sarà inoltre ampliato.

Grazie all’innovativo sistema di transizione dinamica sui binari 2 e 3, i treni passeggeri potranno circolare senza doversi fermare. Ciò avrà effetti positivi sui tempi di percorrenza dei treni internazionali. Le pensiline saranno sostituite con strutture moderne, conformi allo standard FFS e, non da ultimo, sarà realizzato un nuovo sottopassaggio con accesso a Via Dünant [sic! :| ], grazie al quale saranno collegati in modo più rapido il Quartiere Soldini e il centro città alla stazione.

Per quanto riguarda il traffico merci, cinque binari saranno allungati a 750 metri, così da aumentare la capacità, la flessibilità e la produttività dello scalo di Chiasso. Infine sarà completata l’elettrificazione dei binari presso il Fascio U per le partenze in direzione sud.

La stazione di Chiasso Viaggiatori sarà inoltre automatizzata e gestita dalla Centrale di Esercizio di Pollegio. Grazie ai sistemi di gestione e controllo ferroviario di ultima generazione, sarà aumentata la sicurezza della circolazione ferroviaria all’interno del nodo di Chiasso così come per il traffico internazionale.

Investimenti di rilievo, programmazione dettagliata e un occhio di riguardo per i clienti

L’investimento stanziato per il pacchetto di misure ammonta a circa 245 milioni di franchi. I lavori previsti sono suddivisi in cinque fasi distinte:

01.04.2016-30.04.2019: esecuzione nuovo apparecchio centrale elettronico;
11.09.2017-20.04.2018: esecuzione marciapiede lato fabbricato viaggiatori;
01.05.2018-31.07.2019: esecuzione marciapiede intermedio;
13.12.2020: messa in servizio transizione dinamica;
01.05.2019-31.12.2021: esecuzione nuovi binari 750 metri.
La clientela

Al fine di limitare i disagi per tutta la durata dei lavori saranno adottate misure di informazione e di supporto alla clientela. Nello specifico in base all’avanzamento dei lavori sarà adattata la cartellonistica della stazione e nelle fasi critiche sarà presente del personale di accompagnamento delle FFS.

La maggior parte dei lavori in stazione Viaggiatori saranno eseguiti di giorno. Solo alcuni tipi di intervento saranno svolti nelle ore notturne, per non intralciare il traffico ferroviario diurno; in quest’ottica saranno adottate tutte le misure possibili per limitare i rumori, le polveri e il movimento di mezzi pesanti.

Articolo di RED
http://www.tio.ch/News/Ticino/Attualita ... azione-FFS

Un qualche giornalista (o politico chiassese) farebbe bene a meglio ricercare cosa si celi dietro alla formula "transizione dinamica" e a chinarsi sulla questione a sapere se la riduzione a tre spigoli utili per il traffico viaggiatori (più gli eventuali binari morti per le FS, che non si vedono nel montaggio) possa considerarsi "ampliamento"...
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
Nicola
**
**
Messaggi: 2287
Iscritto il: dom 04 dic 2005 11:14
Località: Lugano
Contatta:

Re: organizzazione stazione di chiasso

#35 Messaggio da Nicola » gio 05 ott 2017 16:31

Allungare binari e creare nuovi accessi tecnicamente sono ampliamenti :mrgreen:

I binari con marciapiede per salita/discesa viaggiatori non aumentano, ma non diminuiscono :wink:

La transizione dinamica è sinonimo dell'errore di traduzione fatto in tema di Officine.
Qui qualcuno crede ancora a Babbo Natale :wall:
Ae 6/6 11'460
SBB / CFF / FFS

Mac-OS-X
*
*
Messaggi: 149
Iscritto il: gio 16 apr 2009 2:12

Re: organizzazione stazione di chiasso

#36 Messaggio da Mac-OS-X » ven 06 ott 2017 0:28

ssb ha scritto:
mar 03 ott 2017 4:08
Confermo, in Italia si è molto più avanti. Bisognerebbe avere il coraggio di ammetterlo e non arrampicare sempre sui vetri del genere "sì ma nel 2023...". Tipica svizzeritudine secondo me: siccome il miglioramento è previsto, in sua attesa si fa finta di niente..
Io non posso ne confermare ne smentire: quello che so è che quando andai a Roma con mia mamma, parzialmente disabile e molto molto testarda, all'andata (RE10 Rivera-Milano Centrale, Frecciarossa Milano-Roma) ci arrangiammo da soli, lei con molta fatica (Roma Termini non è piccola). Al ritorno mi sono intestardito io e sono andato ad informarmi per avere l'aiuto. Beh tutto perfetto, sono venuti a prenderla con la "macchinina" all'arrivo taxi, l'han portata al binario, l'han fatta salire sul treno e ci han pure caricato le valigie, anche la mia che insomma ce la facevo. A Milano al nostro arrivo erano già pronti al binario e davanti alla carrozza giusta per aiutarci nel cambio.

Un servizio davvero lodevole, con signori molto gentili e disponibili!
E mi viene da commuovermi sapete... noi "normodotati" non ci rendiamo conto di quanto le cose semplici possano essere difficili per una persona disabile... il comportamento delle FFS, se è vero che facevano storie perché "Chiasso non è servita", mi lascia di stucco...

Mac-OS-X
*
*
Messaggi: 149
Iscritto il: gio 16 apr 2009 2:12

Re: organizzazione stazione di chiasso

#37 Messaggio da Mac-OS-X » ven 06 ott 2017 0:29

Ae 4/7 ha scritto:
gio 05 ott 2017 12:43

Un qualche giornalista (o politico chiassese) farebbe bene a meglio ricercare cosa si celi dietro alla formula "transizione dinamica" e a chinarsi sulla questione a sapere se la riduzione a tre spigoli utili per il traffico viaggiatori (più gli eventuali binari morti per le FS, che non si vedono nel montaggio) possa considerarsi "ampliamento"...
Infatti, qualcuno sa dirmi cosa sia questa TRANSIZIONE DINAMICA?
Mi fa pensare a un insieme di deviatoi che permettono il transito lontano dal marciapiede ma... boh... ditemi voi

Avatar utente
em
**
**
Messaggi: 4409
Iscritto il: mer 07 gen 2004 11:34
Località: Genova

Re: organizzazione stazione di chiasso

#38 Messaggio da em » ven 06 ott 2017 8:38

Io avevo capito che prevedono di poter fare cambio di tensione etc. senza necessita` di fermata.

Avatar utente
Ae 6/6 11519
**
**
Messaggi: 2990
Iscritto il: gio 01 mar 2007 21:18

Re: organizzazione stazione di chiasso

#39 Messaggio da Ae 6/6 11519 » ven 06 ott 2017 9:00

Nicola ha scritto: La transizione dinamica è sinonimo dell'errore di traduzione fatto in tema di Officine.
Non c'è stato nessun errore di traduzione, tutta un'arrampicata sui vetri. Nell'intranet puoi commutare sulla versione originale tedesca ;-)

Avatar utente
Nicola
**
**
Messaggi: 2287
Iscritto il: dom 04 dic 2005 11:14
Località: Lugano
Contatta:

Re: organizzazione stazione di chiasso

#40 Messaggio da Nicola » ven 06 ott 2017 9:56

si lo so :lol: era una battuta per sottolineare che gli EC dal 2021 tirano dritto a Chiasso.
Ae 6/6 11'460
SBB / CFF / FFS

RABe 610
**
**
Messaggi: 1091
Iscritto il: mar 29 set 2009 19:30
Località: Undermorbio

Re: organizzazione stazione di chiasso

#41 Messaggio da RABe 610 » dom 08 ott 2017 20:12

Aspetta Nic cé già' qualcuno che sta promuovendo le firme per il contrario ed era presente alla serata info a chiasso....
Non sono io neh!

Avatar utente
Nicola
**
**
Messaggi: 2287
Iscritto il: dom 04 dic 2005 11:14
Località: Lugano
Contatta:

Re: organizzazione stazione di chiasso

#42 Messaggio da Nicola » dom 08 ott 2017 20:37

Firme o non firme non cambia nulla ... è deciso o non spenderebbero milioni per i sistemi necessari per fare la transizione.

Ogni tanto far girare i neuroni aiuterebbe a vedere un po più in la del proprio naso. (Generalizzo ovviamente, non mi riferisco a nessuno in particolare).
Ae 6/6 11'460
SBB / CFF / FFS

ssb
**
**
Messaggi: 2476
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: organizzazione stazione di chiasso

#43 Messaggio da ssb » lun 09 ott 2017 18:33

Nicola ha scritto:
ven 06 ott 2017 9:56
si lo so :lol: era una battuta per sottolineare che gli EC dal 2021 tirano dritto a Chiasso.
Questo premesso installazione di ETCS L2 lato RFI (o addirittura entrambi) o in ogni caso anche con ancora segnalamento tradizionale (tipo FLIRT su FMV)?

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16899
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: organizzazione stazione di chiasso

#44 Messaggio da Ae 4/7 » lun 09 ott 2017 20:52

Nicola ha scritto:
dom 08 ott 2017 20:37
Firme o non firme non cambia nulla ... è deciso o non spenderebbero milioni per i sistemi necessari per fare la transizione.
Ciò non toglie che far sentire alle élites la voce del paese reale, ogni tanto, male non faccia.

(I Grenzer di ambo le parti cosa ne pensano di questa faccenda?)
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Coccodrillo
**
**
Messaggi: 9993
Iscritto il: lun 10 mag 2004 19:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: organizzazione stazione di chiasso

#45 Messaggio da Coccodrillo » lun 09 ott 2017 21:02

Chiasso in se è piccola per meritare una fermata, i punti critici secondo me sono altri due:

1) a Chiasso mancano binari, per esempio per attestare la S11 e i treni da nord, l'ideale sarebbe togliere il binario 3 e usarlo per costruire un marciapiede al 2: oggi non è più necessario cambiare la loco ai treni passeggeri, e gli EC senza fermata possono benissimo transitare da un binario con marciapiede

2) se si salta Chiasso bisogna fare in modo che i biglietti per le stazioni del mendrisiotto si possano comprare anche in Italia, o a bordo treno: altrimenti, chi volesse andare (decidendo all'ultimo) per dire da Verona a Capolago con EC Venezia-Zurigo+S10 si ritroverebbe nell'impossibilità di comprare un biglietto

(quanto al secondo punto, le FFS chiaramente se ne fregano: vedi il pizzo obbligatorio a Briga se vuoi andare a Milano in EC)
(inoltre, i più strenui difensori della soppressione della fermata di Chiasso non hanno mai risposto a questa mia osservazione)
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti