Le FFS trasformano le ritirate in oasi del benessere

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
Nicola
**
**
Messaggi: 2260
Iscritto il: dom 04 dic 2005 11:14
Località: Lugano
Contatta:

Re: Le FFS trasformano le ritirate in oasi del benessere

#31 Messaggio da Nicola » gio 01 giu 2017 22:53

Nove volte su dieci i gabinetti dei FLIRT ( ma generalmente tutti i gabinetti di quel tipo), sono messi fuori uso dagli stessi utilizzatori. Intasati o ridotti uno schifo da chi non ha rispetto.

E so di cosa parlo perche ne ho riprestinati un paio malgrado non fosse compito mio e avrei potuto semplicemente chiuderlo.

Ecco perche nelle stazioni sono scomparsi i WC e se ci sono si deve pagare (1fr.) per utilizzarlo.

Un limite tecnico del sistema è quello della rigenerazione, se lo si utilizza piu volte in breve tempo infatti si mette fuori servizio automaticamente per un breve periodo di tempo nel quale e la porta viene bloccata.
Ae 6/6 11'460
SBB / CFF / FFS

Astro
*
*
Messaggi: 651
Iscritto il: mar 17 gen 2017 14:33

Re: Le FFS trasformano le ritirate in oasi del benessere

#32 Messaggio da Astro » lun 05 giu 2017 9:24

In Italia RFI fa pagare 1 euro, ma con quella cifra vado al bar di fronte alla stazione e già che ci sono mi faccio un caffè.

Avatar utente
sandro.raso
**
**
Messaggi: 4945
Iscritto il: lun 10 nov 2008 14:43

Re: Le FFS trasformano le ritirate in oasi del benessere

#33 Messaggio da sandro.raso » lun 05 giu 2017 10:17

In Italia il problema è ANCHE che molte volte gli esercizi commerciali NON mettono a disposizione dei clienti un servizio igienico, sebbene ciò sia obbligatorio.
A titolo di esempio a Roma Ostiense il servizio igienico per i clienti del bar c'è; alla Spezia Centrale c'è pure; in altri luoghi proprio no.
Immagine

Astro
*
*
Messaggi: 651
Iscritto il: mar 17 gen 2017 14:33

Re: Le FFS trasformano le ritirate in oasi del benessere

#34 Messaggio da Astro » lun 05 giu 2017 10:24

Non sto parlando degli esercizi dentro la stazione. Sto parlando di quelli fuori, tipo dal lato opposto della piazza.

Avatar utente
diesel 445
**
**
Messaggi: 4670
Iscritto il: lun 26 gen 2004 15:45
Località: Siena

Re: Le FFS trasformano le ritirate in oasi del benessere

#35 Messaggio da diesel 445 » lun 05 giu 2017 14:04

In stazione a Siena ci sono i bagni pubblici , che dopo i lavori li hanno messi vicino al binario 1 morto ( davanti alle Poste ferrovia ) , altri 2 bagni ma questi sono all'inizio della scala mobile che porta al centro commerciale Porta Siena . ma sono a pagamento ( gestiti dal Comune) e altri ai 3 piani del centro commerciale , gestiti dallo stesso centro commerciale .
Per quanto riguarda la pulizia , quelli della stazione sono a volte indecenti , ma per un bisogno ci si può andare , quelli a pagamento con tornello l'ultima volta che ci andai abbastanza puliti , mentre quelli del centro commerciale spesso sono sporchi ma vengono puliti almeno 3 o 4 volte al giorno da addette alle pulizie .

Avatar utente
densou
**
**
Messaggi: 1590
Iscritto il: ven 23 apr 2010 0:25
Località: Un pustaz 'isolato' come capoluogo
Contatta:

Re: Le FFS trasformano le ritirate in oasi del benessere

#36 Messaggio da densou » lun 05 giu 2017 14:54

ottima pellicola, se mi troverò su quei mezzi ed avrò bisogno del bagno, il mio lato spiritoso comunicherà a tutto il treno

<<vado a produrre qualche ricola e torno!>>

:megaball::

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 11907
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: Le FFS trasformano le ritirate in oasi del benessere

#37 Messaggio da augustus » lun 05 giu 2017 22:05

Nicola ha scritto:Nove volte su dieci i gabinetti dei FLIRT ( ma generalmente tutti i gabinetti di quel tipo), sono messi fuori uso dagli stessi utilizzatori. Intasati o ridotti uno schifo da chi non ha rispetto.

E so di cosa parlo perche ne ho riprestinati un paio malgrado non fosse compito mio e avrei potuto semplicemente chiuderlo.
(...)
Nicola ti do ragione in tutto e per tutto: ho visto a Olten cosa tirano fuori da una ritirata, sembra il museo degli orrori :lol:
Tuttavia ritengo che 2 siano comunque necessari.
Inoltre mi capita su treni LP che ci siano WC "inutilizzabili" che poi il CT rimette in sesto, semplicemente aprendo la porta e toccando non so bene cosa.
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

ssb
**
**
Messaggi: 2002
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Le FFS trasformano le ritirate in oasi del benessere

#38 Messaggio da ssb » lun 05 giu 2017 22:11

Reset? I WC odierni sono un concentrato di tecnologia, ergo... se non va lo spegni e lo riaccendi. :mrgreen:

Avatar utente
Ae 6/6 11519
**
**
Messaggi: 2949
Iscritto il: gio 01 mar 2007 21:18

Re: Le FFS trasformano le ritirate in oasi del benessere

#39 Messaggio da Ae 6/6 11519 » mar 06 giu 2017 7:10

Facendo attenzione a non premere il pulsante di spurgo perchè altrimenti il malcapitato si fa una bella doccia ;-)
(nel frattempo dopo un paio di casi dovrebbero aver cambiato la procedura di attivazione dello spurgo, rendendola più complicata da attivare...)

I Mutz BLS avevano all'inizio una funzione sul display che permetteva al macchinista di resettare la centralina del WC. Poi, quando i problemi di gioventù sono stati risolti, questa funzione è stata disattivata...

Avatar utente
Nicola
**
**
Messaggi: 2260
Iscritto il: dom 04 dic 2005 11:14
Località: Lugano
Contatta:

Re: Le FFS trasformano le ritirate in oasi del benessere

#40 Messaggio da Nicola » mar 06 giu 2017 11:32

Sul FLIRT inizialmente avevamo numerose segnalazioni di guasto dovute al malfunzionamendo di sensori e sonde, con il tempo sono state risolte.

Per lo spurgo c'è un pulsante separato ed è ben segnalato. Quando la tazza è intasata, con cautela lo si può provare (chiudendo il coperchio della tazza) con il primo livello, al massimo il secondo.
Se lo esegui due o tre volte alternandolo allo scarico (quello senza acqua, altro pulsante) e nella tazza c'è "solo" carta, hai buone probabilità di farcela.
Il terzo livello meglio non provarlo :lol:

Comunque dipende da quanta acqua c'è dentro la tazza, perche anche con il coperchio chiuso rischia di tracimare e finire sul pavimento, che poi è necessario pulire, rendendo il WC comunque non utilizzabile :wink:
Ae 6/6 11'460
SBB / CFF / FFS

Avatar utente
RABe 610
**
**
Messaggi: 1066
Iscritto il: mar 29 set 2009 19:30
Località: Undermorbio

Re: Le FFS trasformano le ritirate in oasi del benessere

#41 Messaggio da RABe 610 » mer 21 giu 2017 9:30

il reset dei wc era ed é lavoro quotidiano di noi CT su materiali tipo 610 e 503 piu' raramente ma non nullo su ICN.

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16423
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Le FFS trasformano le ritirate in oasi del benessere

#42 Messaggio da Ae 4/7 » dom 31 dic 2017 15:03

FFS, fa discutere la manutenzione dei WC
I servizi igienici sui treni vengono controllati più volte al giorno, tuttavia succede che la porta resta chiusa...

Le Ferrovie federali svizzere (FFS) investono ogni anno circa 10 milioni di franchi nella manutenzione delle toilette dei treni: queste vengono controllate più volte al giorno e pulite almeno una volta ogni 24 ore. Tuttavia la porta dei WC resta a volte chiusa.

Ciò riguarda comunque solo il 4% delle toilette, ha precisato all'ats Frédéric Revaz, portavoce delle FFS riferendosi a informazioni del Matin Dimanche. "Facciamo molto per migliorare la disponibilità e la pulizia di questi servizi. Il personale addetto è stato rafforzato negli ultimi anni".

Se si considera che nelle toilette dei treni lo sciacquone è azionato 135'000 volte al giorno, i problemi possono considerarsi rari, sostengono le FFS. Un guasto si verifica in media dopo 7500 utilizzi e la maggior parte dei casi sono risolti in giornata.

Per Marco Scherrer, responsabile dei sistemi sanitari alle FFS, le toilette ostruite rappresentano la prima causa dei problemi. "Sfortunatamente sono i viaggiatori a esserne all'origine", indica sul sito dell'ex regia federale.

Toilette ecologiche

Per rispondere alle esigenze in materia di protezione delle acque e dell'ambiente emanate nel 1999 dalla Confederazione*, le FFS utilizzano toilette con un serbatoio di raccolta chiuso ed ecologiche. Sono dotate di un bioreattore, vera stazione di epurazione mobile.

Problema: una volta che il serbatoio è pieno occorre svuotarlo. Nel frattempo le toilette si chiudono automaticamente e sono inutilizzabili.

La compagnia ferroviaria capisce il malcontento dei clienti di fronte alla porta chiusa. "Non riduciamo i nostri sforzi", sottolinea Revaz. Ma il numero di WC non può essere aumentato per i treni regionali**.

Treni regionali meno attrezzati

I treni regionali contano un numero inferiore di servizi igienici rispetto ai convogli di lunga percorrenza. Le FFS calcolano il numero di toilette in funzione del tempo tra due fermate. Per un tragitto inferiore ai quindici minuti, i viaggiatori dispongono di un bagno per tre carrozze, oltre tale durata di una toilette per vagone.

I treni regionali sono considerati dalle FFS come trasporti d'agglomerato o metropolitane. I passeggeri aspettano di scendere dal treno per andare in bagno***.

Attualmente i treni dispongono di 2716 WC, dei quali 281 sono ancora toilette alla vecchia maniera. Circa 1375 sono attrezzati con un bioreattore e 1060 di un serbatoio per le acque reflue.

ATS / Redazione | 31 dic 2017 14:18
http://www.ticinonews.ch/svizzera/43424 ... one-dei-wc

* Non le si potrebbe eludere immatricolando i veicoli all'estero? I Vigezzo Vision, per esempio, hanno i cessi a scarico diretto, mi pare.
** Questo è tutto da dimostrare: sui MUTZ della BLS ci sono due cessi, sui KISS delle FFS a quattro casse uno.
*** Se solo i cessi di stazione (per non parlare di quelli di fermata) non fossero ormai merce rara...
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 11907
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: Le FFS trasformano le ritirate in oasi del benessere

#43 Messaggio da augustus » mar 02 gen 2018 19:45

* Li mandi poi sotto il GBT con scarico diretto? ;)
** vero, però costa troppo per Pyongyang (costa sempre tutto troppo per Pyongyang, così - quando ti danno una cosa anche ovvia, pare che sia un regalo del monarca ai plebei)
***nelle grandi/medie stazioni mi pare che siano ben messi (e a Zurigo trovi quelli che costano la metà degli ufficiali): a Balerna dubito che ci sia qualcosa, mentre anni fa in quelle piccole c'era comunque (e poi li trovo puliti anche in stazioncine di linee secondarie non-FFS in mezzo a monti, valli e caprette)
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16423
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Le FFS trasformano le ritirate in oasi del benessere

#44 Messaggio da Ae 4/7 » mar 02 gen 2018 21:05

* Flirts e compagnia non vanno (per fortuna!) nel GBT...
*** A Zurigo li trovi anche gratis, sui treni fermi (senza scarico diretto), altrimenti Polybahn->ETH o S-Bahn fino allo Unique :mrgreen: ; molto buoni comunque quelli a pagamento, specie per sbarbarsi e ripulirsi quando si arrivi da un viaggio notturno. Il punto è però che le FFS dicono che sugli omnibus i bagni non sono così importanti perché uno la può fare anche a terra, però gli omnibus non fermano solo a Zurigo HB (sulla S20 per esempio non mi pare che nelle stazioni i bagni abbondino (farla in un boschetto non vale perché è contrario alle disposizioni federali :megaball: ).
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti