Trasporto merci

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12186
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: Trasporto merci

#136 Messaggio da augustus » gio 28 set 2017 22:11

Se non hanno cambiato idea, dovrebbe essere:

Basilea: 8.04 (al posto dell'IR per Erstfeld attuale)
Arth-Goldau: partenza un minuto dopo EC da Zurigo
Bellinzona: arrivo circa 4 minuti dopo EC (qui eventuale coincidenza con S10)
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16899
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Trasporto merci

#137 Messaggio da Ae 4/7 » gio 28 set 2017 22:22

E dopo l'arrivo nell'ex-Regina del Verbano tutti "al Porto" a far colazione bere il bianco aspettando la coincidenza (salvo, per una coincidenza fortuita, gli utenti centovallini che beccano uno dei rari treni scadenzati)...

P.S. Sul 500 è già* presente: http://www.progetto-orario.ch/fileadmin ... 18/500.pdf
Mentre sul 600 sarò orbo ma non lo vedo: http://www.progetto-orario.ch/fileadmin ... 18/600.pdf
Così come manca nel 632.

* oppure ancora presente come giornaliero?
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2059
Iscritto il: lun 01 mag 2006 10:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Trasporto merci

#138 Messaggio da cf » ven 29 set 2017 7:12

Ho visto grazie, ma non trovo il collegamento nell'altro senso. C'è solo in direzione di Locarno, ma non in direzione di Basilea?!
L'altro dì andando a Cevi...

Avatar utente
Nicola
**
**
Messaggi: 2287
Iscritto il: dom 04 dic 2005 11:14
Località: Lugano
Contatta:

Re: Trasporto merci

#139 Messaggio da Nicola » ven 29 set 2017 12:46

Infatti non c'è

Il materiale va a Biasca (dispo), quello presente a Biasca parte la mattina prestissimo per Brunnen da dove farà l'IR per Zurigo.
so gia cosa leggero a questo proposito nei prossimi post, ma mettetevi il cuore in pace non accadrà.
Ae 6/6 11'460
SBB / CFF / FFS

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16899
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Trasporto merci

#140 Messaggio da Ae 4/7 » ven 29 set 2017 20:03

Per effetto della nemesi storica e geografica, stando al 20 Minuti, il "superveloce" avrebbe, per lo stesso motivo per il quale il Bs-Lo non sarà giornaliero, del piombo nelle ali... :mrgreen:
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

ssb
**
**
Messaggi: 2476
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Trasporto merci

#141 Messaggio da ssb » gio 16 nov 2017 22:09

Ae 4/7 ha scritto:
gio 06 apr 2017 19:04
Concetto e spiegazioni: https://www.bav.admin.ch/bav/it/home/at ... t_sgv.html (Contano veramente di fare servizio merci a Locarno? Sul piano caricatore è da poco stato installato, con recinzione che sembra essere parzialmente amovibile (presumo per il Circo Knie), il parcheggio per i velocipedi...)
Confermo, la recinzione è amovibile proprio per l'arrivo del circo. Cara grazia che qualcuno ci ha pensato per tempo una volta tanto. :mrgreen:

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16899
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Trasporto merci

#142 Messaggio da Ae 4/7 » mar 21 nov 2017 19:11

Communicato [sic!] stampa

Trasporto merci 2016
La ferrovia riguadagna nuovamente parti di mercato

Neuchâtel, 21.11.2017 (UST) - Nel 2016, per il quarto anno consecutivo il traffico merci ferroviario ha riguadagnato parti di mercato su quello stradale. Rispetto all'anno precedente, le prestazioni di trasporto della ferrovia sono aumentate dello 0,9%, mentre quelle della strada sono diminuite dell'1,5%. Sono questi alcuni risultati della statistica del trasporto merci realizzata dall'Ufficio federale di statistica (UST). Nel 2016 le prestazioni di trasporto sulla rete stradale e ferroviaria svizzera hanno totalizzato 27,8 miliardi di tonnellate-chilometro (una tonnellata-chilometro corrisponde al trasporto di una tonnellata per un chilometro), lo 0,6% in meno rispetto all'anno precedente. Il calo è da ricondurre al trasporto merci su strada (-1,5%), mentre il trasporto merci su rotaia ha registrato un lieve aumento (+0,9%).

Nel 2016 la percentuale dei trasporti stradali sull'insieme delle prestazioni di trasporto era pari al 61,0%, quella dei trasporti ferroviari al 39,0%. La ferrovia ha quindi nuovamente riguadagnato alcune parti di mercato, fino a raggiungere di nuovo il livello del 2008. A seguito della crisi finanziaria ed economica, nel 2009 la quota del traffico merci ferroviario era crollata al 35,9%. Mai prima di allora aveva raggiunto un livello così basso.

La strada prediletta nel traffico interno, la ferrovia nel traffico di transito

Di principio, i due vettori di trasporto (strada e ferrovia) non sono in concorrenza, ma si completano a vicenda. Mentre a livello regionale l'infrastruttura esistente fa sì che la distribuzione capillare delle merci nella maggior parte dei casi possa avvenire soltanto su strada, la rotaia offre vantaggi in particolare sui lunghi percorsi. La ferrovia è prediletta in particolare per i trasporti internazionali (importazione, esportazione e transito), dove registra il 67% delle prestazioni di trasporto. Va tenuto conto che il 56% è rappresentato dal solo transito. Gli autocarri e i trattori a sella pesanti, invece, forniscono il 63% delle prestazioni di trasporto nel traffico interno, e soltanto il 37% nei trasporti internazionali.

Il volume maggiore nel traffico pesante su strada è stato osservato tra il 2011 e il 2015 tra i Cantoni di Argovia e Zurigo: in media 5,6 milioni di tonnellate all'anno . Al secondo posto seguono i flussi di merci tra i Cantoni di Berna e Soletta (5,0 mio. t). Nei Cantoni di Argovia e Soletta si trovano grandi centri logistici che hanno un traffico merci intenso con i Cantoni vicini, densamente popolati, di Zurigo e Berna.

Prestazioni chilometriche in aumento per i veicoli immatricolati in Europa dell'Est

Nel 2016, in Svizzera i veicoli pesanti per il trasporto di merci hanno percorso 2,2 miliardi di chilometri, di cui 1,7 (77%) da parte di veicoli svizzeri, e 0,5 (23%) da parte di quelli immatricolati all'estero. Vi si aggiungono 4,2 miliardi di chilometri percorsi dai veicoli leggeri per il trasporto di merci (in particolare autofurgoni). In totale, il trasporto merci ha rappresentato il 10% circa di tutte le prestazioni chilometriche del traffico su strada.

Nel 2016, tra i veicoli pesanti per il trasporto di merci immatricolati all'estero, quelli a percorrere più chilometri sulle strade svizzere sono stati quelli tedeschi (136 mio.), seguiti da quelli italiani (74 mio.), polacchi (53 mio.), romeni (35 mio.), francesi (33 mio.) e neerlandesi (25 mio.). Mentre tendenzialmente negli ultimi anni la prestazione chilometrica dei veicoli immatricolati negli Stati dell'Europa occidentale è diminuita, le aziende di trasporto est-europee hanno beneficiato dell'allargamento a est dell'UE e del conseguente libero accesso al mercato. I chilometri percorsi dai veicoli per il trasporto di merci polacchi in Svizzera sono oggi sette volte maggiori rispetto al periodo precedente l'entrata della Polonia nell'UE nel 2004; nel caso della Romania addirittura 29 volte maggiori rispetto al periodo precedente la sua entrata nell'UE nel 2007. Nel complesso, tuttavia, gli sviluppi dei diversi Paesi di immatricolazione si compensano: tra il 2001 e il 2016, sulle strade svizzere le prestazioni chilometriche annue dei veicoli pesanti per il trasporto di merci immatricolati all'estero sono rimaste stabili a circa 500 milioni di chilometri.

Informazioni complementari, come tabelle e grafici, si trovano nel PDF seguente.
https://www.bfs.admin.ch/bfs/it/home/at ... 02393.html
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

dedorex1
**
**
Messaggi: 5763
Iscritto il: mer 28 set 2005 15:48
Località: Milano

Re: Trasporto merci

#143 Messaggio da dedorex1 » mer 22 nov 2017 8:48

Scusate, era già stato linkato questo articolo? mi sembra interessante

"TCC 2017: orario cadenzato per il traffico merci a carro completo in Svizzera da SBB Cargo."
http://intermodale24-rail.net/logistica ... C2017.html
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

ssb
**
**
Messaggi: 2476
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Trasporto merci

#144 Messaggio da ssb » mer 22 nov 2017 9:36

Quando si dice "essere dietro a un merci":

Immagine


Incolonnati sulla rampa d'accesso al GBT... si notano: il segnale di fermata ETCS valido per il sottoscritto e una manciata di metri più avanti la coda del merci precedente. :mrgreen:

Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2059
Iscritto il: lun 01 mag 2006 10:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Trasporto merci

#145 Messaggio da cf » gio 23 nov 2017 14:06

Immagine
L'altro dì andando a Cevi...

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12186
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: Trasporto merci

#146 Messaggio da augustus » gio 23 nov 2017 21:35

Importante è avere dei buoni freni :mrgreen:
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12043
Iscritto il: mar 25 mag 2004 13:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: Trasporto merci

#147 Messaggio da sr » ven 24 nov 2017 14:06

Se una situazione si verificasse in Italia, converrebbe non diffonderla prima di trovarsi titoli a caratteri cubitali su tutti i media: "TRAGEDIA SFIORATA!!!!" :wall:
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16899
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Trasporto merci

#148 Messaggio da Ae 4/7 » ven 01 dic 2017 19:31

Ulteriori progressi nel trasferimento del traffico merci transalpino

Berna, 01.12.2017 - Le misure per il trasferimento del traffico merci transalpino dalla strada alla rotaia sono efficaci: da luglio 2015 a giugno 2017 il numero dei transiti di autocarri e autoarticolati attraverso le Alpi è nuovamente diminuito (- 5,6 %) mentre il traffico merci ferroviario è aumentato del 18,8 per cento. A fine 2016 la sua quota di mercato era del 71 per cento. È quanto risulta del rapporto sul trasferimento del traffico adottato dal Consiglio federale nella seduta del 1° dicembre 2017.

Nel periodo considerato, il numero dei transiti di autocarri e autoarticolati attraverso le Alpi è sceso a 975 000 all'anno. Nel contempo il traffico merci transalpino su ferrovia ha registrato un nuovo netto aumento, raggiungendo nel 2016, con il 71 per cento, una quota di mercato record rispetto alla strada. La Svizzera rimane quindi al primo posto tra i Paesi vicini. La nuova ferrovia transalpina (Alptransit), la tassa sul traffico pesante commisurata alle prestazioni e la riforma delle ferrovie hanno migliorato la competitività del traffico merci su rotaia. Come già esposto nell'ultimo rapporto sul trasferimento del traffico, non sarà però possibile raggiungere l'obiettivo di trasferimento di 650 000 transiti annui attraverso le Alpi entro il 2018. Il Consiglio federale propone di mantenerlo e di attendere i dati successivi agli aumenti di capacità e produttività generati dall'ultimazione di Alptransit, dall'ampliamento delle relative tratte d'accesso e dalla realizzazione del corridoio di 4 metri.

Nel secondo semestre 2017 la chiusura totale della tratta di Luino, dovuta ai lavori di ampliamento per la realizzazione del corridoio di quattro metri, ostacolerà il trasferimento del traffico merci alla rotaia. Nel suo rapporto il Consiglio federale presenta anche una prima analisi dell'interruzione, durata sette settimane, della tratta della valle del Reno in agosto e settembre 2017. In questo periodo il traffico merci transalpino su rotaia ha conseguito risultati migliori di quanto temuto in un primo tempo, riuscendo a mantenere circa due terzi del normale volume di trasporto. La strada ha registrato non più di 1000 transiti settimanali supplementari di autoarticolati e autocarri attraverso le Alpi svizzere, riprendendo così solo una piccola parte dei trasporti ferroviari soppressi; la maggior parte è stata assorbita dalle industrie attraverso la gestione dei magazzini. A giudizio del Consiglio federale occorre fare tutto il possibile affinché la chiusura della tratta della valle del Reno rimanga un evento isolato. A tal fine vanno presi opportuni provvedimenti nell’ambito dei lavori di costruzione, nel coordinamento dei cantieri come pure attraverso un’adeguata gestione del traffico in caso di perturbazioni. La chiusura di questa tratta ha dimostrato che un evento di tale durata o di portata internazionale non può essere gestito esclusivamente a livello nazionale. Il Consiglio federale è quindi favorevole a far sì che gli esistenti organismi preposti ai corridoi europei per il traffico merci su rotaia rafforzino l'attività nel quadro delle loro competenze.

Nell'ambito del rapporto sul trasferimento del traffico 2017 il Consiglio federale ha altresì esaminato, in adempimento del postulato 14.4170 depositato dalla consigliera nazionale Viola Amherd, se debba essere reso obbligatorio il ricorso a treni navetta per il trasporto di merci pericolose attraverso il Sempione. È giunto alla conclusione che prima di prendere una decisione occorre effettuare un’analisi del rischio. Raccomanda inoltre di prendere in esame la possibilità di un impegno volontario da parte del settore dei caricatori per aumentare la sicurezza stradale lungo il tragitto del Sempione. Il numero delle imprese interessate è chiaramente determinabile. Il Consiglio federale accoglierebbe con favore un accordo tra il Cantone del Vallese e tali imprese, volto a ridurre il numero dei trasporti di merci pericolose a un livello accettabile per la popolazione.

Indirizzo cui rivolgere domande

Ufficio federale dei trasporti, Settore Informazione
Tel. +41 58 462 36 43
presse@bav.admin.ch

Documenti
Rapporto sul trasferimento del traffico luglio 2015 – giugno 2017 (PDF, 2 MB)
https://www.admin.ch/gov/it/pagina-iniz ... 69050.html
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16899
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Trasporto merci

#149 Messaggio da Ae 4/7 » gio 21 dic 2017 18:54

Immagini dell'ultimissimo carico di barbabietole su una ferrovia a scartamento ridotto (il BAM); dall'anno prossimo dovranno essere trasportate per trattore nella lontana Penthalaz: https://www.bauernzeitung.ch/news-archi ... urstrecke/
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16899
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Trasporto merci

#150 Messaggio da Ae 4/7 » dom 14 gen 2018 19:48

Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti