Newsticker

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12622
Iscritto il: dom 14 ago 2005 23:48

Re: Newsticker

#2086 Messaggio da augustus » mer 24 apr 2019 11:45

Pyongyang è lieta di annunciare:
Carrozze ristorante e bistrò FFS: un menu più regionale e di stagione

Gentili signore, Egregi signori

Vini svizzeri e zuppe di stagione: il nuovo menu del catering ferroviario FFS convince (*) grazie a un maggior numero di prodotti regionali e stagionali. I clienti potranno gustare le nuove proposte gastronomiche dal 25 aprile.

Ulteriori informazioni sono disponibili nell’articolo su FFS News nella rubrica « media ».

Cordialmente

Ufficio stampa FFS
(*)
Pyongyang, prima ancora di mettere in opera il nuovo servizio ristorante, sa già in anticipo che "convince", loro forse, ma la clientela?
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 17299
Iscritto il: mer 06 feb 2008 23:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2087 Messaggio da Ae 4/7 » ven 26 apr 2019 22:32

E poi li mettono in padella all'Elvetino? :mrgreen:
GINEVRA26.04.2019 - 17:43 | LETTO 5'035
Armato di carabina, impiegato delle FFS spara ai piccioni
Si tratta di una pratica regolamentata, anche se rara. Il Cantone concede l'autorizzazione in casi particolari ed eccezionali

JÉRÔME FAAS/JC
GINEVRA - Indossa un gilet che lo identifica quale addetto al servizio igiene delle FFS. Si trova nel sottopassaggio della stazione di Ginevra, accanto all’hotel Cornavin. Ha tra le mani una carabina e spara a un piccione. La scena, ripresa con il telefonino da un lettore di 20 minutes nella notte tra il 17 e il 18 aprile, non è di quelle che si vedono tutti i giorni. Ma non c’è nulla di illegale.

Come spiega Gottlieb Dandliker, ispettore cantonale della fauna presso il Dipartimento dell’ambiente, si tratta di una pratica molto rara in riva al lago, ma utile a tutelare la salute pubblica: è volte a impedire agli uccelli di espletare i propri escrementi in un luogo pubblico. Sterco che risulta dannoso in termini igienici.

L’uccisione dei piccioni avviene previa autorizzazione cantonale e viene effettuata da personale formato, che si assicura che l’uccello muoia sul colpo e che le persone che si trovano nella zona siano sempre al sicuro.

«A Ginevra è una pratica che viene autorizzata raramente», spiega Dandliker. Nel cantone si contano 2’300 coppie di piccioni e circa 5’000 nuove nascite all’anno: non è possibile intervenire con la carabina. «Il metodo più efficace è limitare il cibo. Nonostante la legge vieti di nutrire gli animali, ci sono troppe persone che danno loro da mangiare e in quantità eccessive».

Esistono quindi casi particolari ed eccezioni in cui viene utilizzata la carabina, «laddove gli uccelli rappresentano una seccatura eccessiva e non c’è altro modo di tenere sotto controllo la situazione». Le FFS beneficiano pertanto di un’autorizzazione annuale a procedere in tal senso, così come l’aeroporto e l’azienda di trasporti pubblici (tpg).

Nel 2018 sono 22 i piccioni che sono stati uccisi a Cornavin, 23 a Cointrin e uno a Lancy Pont-Rouge.
https://www.tio.ch/svizzera/attualita/1 ... i-piccioni
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 17299
Iscritto il: mer 06 feb 2008 23:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2088 Messaggio da Ae 4/7 » sab 27 apr 2019 22:23

Valora si aggiudica la gestione di tutti i chioschi e i convenience store all'interno delle stazioni.

Comunicato stampa, 25.04.2019

La scelta delle FFS per la gestione delle 262 superfici per chioschi e convenience store sul territorio svizzero è caduta su Valora. Nuovi punti vendita saranno inaugurati di continuo fino 2021. Con un concetto inedito, Valoro va a inserirsi in maniera ottimale nell'attuale mix di locatari nazionali, regionali e locali. Le FFS hanno dato un grande valore a questo bando: nelle stazioni FFS i pendolari, i viaggiatori e gli altri clienti potranno approfittare di nuove e fresche offerte e concetti economicamente sostenibili.
Il contratto di locazione su scala nazionale per tutti i chioschi all'interno delle stazioni FFS scadrà a fine 2020. Nel giugno 2018 le FFS avevano pubblicato il concorso, che comprendeva anche i contratti dei convenience store, anch’essi in scadenza. Nel complesso, le FFS hanno messo a concorso 262 superfici per chioschi e convenience store e hanno ricevuto diverse offerte da aziende sia nazionali che internazionali.
Nella procedura di gara si è distinta Valora: l’azienda è già oggi presente nelle stazioni FFS e ha convinto maggiormente grazie ai suoi rinnovati concetti «k kiosk» e «avec». Il concorso ha permesso di evidenziare diversi prodotti innovativi e ampliamenti dell’offerta, che andranno a beneficio dei clienti delle stazioni: ad esempio grazie al «carrellino del caffè» per distribuire caffè gratuitamente in caso di importanti ritardi oppure buoni per sorprese particolari. Queste innovazioni e ampliamenti dell’offerta ora si concretizzeranno. I nuovi punti vendita apriranno di continuo fino al 2021 e offriranno ai clienti un'ampia gamma di prodotti in modo moderno e fresco. Valora si integra perfettamente nell'attuale mix di locatori, che punta sempre più anche su prodotti regionali e sull’esperienza (v. riquadro).
Acquisti sostenibili – a tutte le ore.
La domanda di «generi di conforto» è in forte crescita. Per riuscire a soddisfare questa esigenza, le FFS hanno messo a concorso le superfici destinate ai convenience store. Grazie a punti vendita dai concetti innovativi, a offerte allettanti e a nuove tecnologie, i clienti – che siano pendolari, viaggiatori o utenti della stazione – avranno nuove possibilità d’acquisto: in futuro potranno anche fare acquisti a tutte le ore nei negozi senza servizio e automatizzati.

Nel concorso la sostenibilità ha avuto per le FFS un peso importante. Questa richiesta Valora la implementa in modo ottimale: l’azienda si è infatti impegnata ad assumersi responsabilità anche sul piano ecologico, riducendo per esempio lo spreco di cibo o percorrendo nuove strade per imballaggi riciclabili delle bibite.
Le FFS si rallegrano di questa collaborazione. Sono convinte che Valora saprà gestire con successo i chioschi e i convenience store e completerà l'attuale offerta nelle stazioni con un’attenzione particolare ai clienti e alla sostenibilità.
Un interessante mix di locatari.
In futuro, oltre ai grandi partner come Valora, nelle grandi stazioni le FFS privilegeranno sempre più locatari con concetti locali o regionali, garantendo così un'offerta variegata e allettante. Per esempio, mettendo anche a disposizione a piccoli offerenti negozi pop-up scelti in modo mirato.
https://company.sbb.ch/it/media/servizi ... 9/4/2504-1

Se, come afferma il Blick (https://www.blick.ch/news/wirtschaft/be ... 88526.html), dovessero andarci di mezzo i Pronto (e le Coop normali, come a Bellinzona), per gli utenti sarebbe un pessimo affare (ma è comprensibile che a chi prende 1 mio. all'anno di paga i prezzi dei chioschi possano sembrare economicissimi...). Oltre alla trovata fenomenale degli acquisti col maledetto natel...
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2122
Iscritto il: lun 01 mag 2006 11:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Newsticker

#2089 Messaggio da cf » dom 28 apr 2019 15:51

Io invece mi chiedo cosa siano i "convenience store".
I negozi convenienti? ::-?:
L'altro dì andando a Cevi...

Coccodrillo
***
***
Messaggi: 10167
Iscritto il: lun 10 mag 2004 20:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: Newsticker

#2090 Messaggio da Coccodrillo » dom 28 apr 2019 17:07

Ancora kkiosk? A Lugano stazione ne abbiamo già tre nel raggio di 30 metri luno dall'altro che vendono quasi solo riviste zucchine. Mi chiedo come facciano a sopravvivere :roll:
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12622
Iscritto il: dom 14 ago 2005 23:48

Re: Newsticker

#2091 Messaggio da augustus » lun 29 apr 2019 17:10

È una cosa che a me dà fastidio, roba da colonia d'oltremare, tutte quelle riviste zukkine. Evidentemente Valora è poco propensa al rispetto delle realtà locali, ma è un germe comune.
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 17299
Iscritto il: mer 06 feb 2008 23:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2092 Messaggio da Ae 4/7 » lun 29 apr 2019 18:39

D'altronde, però, non possono mica accontentarsi della Voce Onsernonese, dell'Archivio Storico e della Tessiner Zeitung. Mancano per contro un po', mi sembra, i periodici francesi (però hanno, se ho visto bene, il Temps di giornata, mentre per posta (e siamo nel XXI secolo!) arriva, da quando non lo stampano più a Lucerna, con un giorno di ritardo); inoltre è curioso come nel Locarnese non si riesca a trovare, se non con sotterfugi e accordi particolari, il principale quotidiano piemontese (che pure è LA regione confinante, tolto quel pezzo di Lombardia che confina col Gambarogno).
Coccodrillo ha scritto:
dom 28 apr 2019 17:07
Mi chiedo come facciano a sopravvivere :roll:
Quello che più mi interpella è quello all'entrata dell'EuroAeroporto di Basilea: basta svoltare a destra e fare 20 passi per arrivare al chiosco francese che costa la metà e ha un assortimento più ampio...
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 17299
Iscritto il: mer 06 feb 2008 23:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2093 Messaggio da Ae 4/7 » lun 29 apr 2019 18:39

- inavvertitamente doppio -
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12622
Iscritto il: dom 14 ago 2005 23:48

Re: Newsticker

#2094 Messaggio da augustus » mar 30 apr 2019 19:52

Ae 4/7 ha scritto:
lun 29 apr 2019 18:39
D'altronde, però, non possono mica accontentarsi della Voce Onsernonese, dell'Archivio Storico e della Tessiner Zeitung. (...)
Certo, ma mi pare che lo spazio dedicato alla stampa svizzerotedesca sia eccessivo; secondo me hanno una pianificazione degli spazi predefinita e da quella non schiodano.
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2122
Iscritto il: lun 01 mag 2006 11:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Newsticker

#2095 Messaggio da cf » mar 30 apr 2019 21:09

Dovrebbero offrire più riviste italiane, il problema è che le vendono a peso d'oro, e che il prezzo è imposto dagli editori (credo).
Quindi anche se avrebbero più riviste italiane, nessuno le comprerebbe comunque.
CF
L'altro dì andando a Cevi...

Coccodrillo
***
***
Messaggi: 10167
Iscritto il: lun 10 mag 2004 20:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: Newsticker

#2096 Messaggio da Coccodrillo » mar 30 apr 2019 22:04

Certo, detto questo si torna alla mia domanda, cioè come fanno a sostenere tre edicole che verosimilmente vendono poco nel giro di 30 metri (non scherzo, per chi non conosce Lugano, una è sul piazzale a pochi metri dalle scale del sottopasso, una è ai piedi di queste stesse scale e fisicamente circa sotto la precedente, la terza è in cima alla rampa che sale dal sottopasso ai binari 2/3).

Ci passo vicino un giorno su due e non compro praticamente mai niente, giusto un quotidiano italiano o una rivista ferroviaria zucchina una volta ogni tanto (a un paio di quotidiani ticinesi sono/ero abbonato, mentre la SER la leggo di seconda mano).
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

ssb
**
**
Messaggi: 2950
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Newsticker

#2097 Messaggio da ssb » mer 01 mag 2019 7:41

Non credo la carta stampata sia il loro principale introito.

Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2122
Iscritto il: lun 01 mag 2006 11:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Newsticker

#2098 Messaggio da cf » gio 16 mag 2019 14:28

"Bahn-Chaos im Tessin" dice il Blick a proposito dei treni affollati e della gente che viene fatta scendere.
(se qualcuno ha voglia di tradurre...)
https://www.blick.ch/news/wirtschaft/we ... 24727.html
CF
L'altro dì andando a Cevi...

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12622
Iscritto il: dom 14 ago 2005 23:48

Re: Newsticker

#2099 Messaggio da augustus » gio 16 mag 2019 15:32

Letto al volo, interessante la regola del 140% di occupazione, se riparte in 10 minuti, dopo aver fatto scendere la gente, allora bene; altrimenti treno soppresso. Poi possono casomai venir deviati via storica (quindi +40').
Spero che si possa ovviare in qualche modo. Con l'orario 2020 spero che si cambi passo, per il momento vediamo cosa succede dal 9 giugno col cantiere sul lago di Zugo.
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2122
Iscritto il: lun 01 mag 2006 11:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Newsticker

#2100 Messaggio da cf » ven 17 mag 2019 13:10

Interessante anche il passaggio quando il Blick cita il portavoce Ginsig che dice che è meglio mangiare un gelato a Bellinzona e prendere il treno un'ora dopo che restare sul treno troppo pieno e che dovrà fare la linea storica accumulando un'ora di ritardo (perché un'ora poi? Con la GBG si ha guadagnato 30 min, non 60).
Commento del Blick: vero, a patto che il treno dopo non sia anche lui già pieno...
CF
L'altro dì andando a Cevi...

Rispondi