Newsticker

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2113
Iscritto il: lun 01 mag 2006 11:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Newsticker

#2071 Messaggio da cf » gio 31 gen 2019 15:17

FR: Ferrovie del Kaeserberg compiono 10 anni
https://www.bluewin.ch/it/attualita/div ... 08539.html
L'altro dì andando a Cevi...

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12578
Iscritto il: dom 14 ago 2005 23:48

Re: Newsticker

#2072 Messaggio da augustus » gio 31 gen 2019 16:42

Almeno da quelle mai nessuna lamentela per ritardi o soppressioni.
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12578
Iscritto il: dom 14 ago 2005 23:48

Re: Newsticker

#2073 Messaggio da augustus » ven 01 feb 2019 21:04

Le FFS oggi pomeriggio annunciano in un comunicato che Jannine Pilloud a metà di quest'anno cesserà l'attività attuale presso le FFS (direi che era in stand-by da un annetto ;) ) per diventare presidente del consiglio d'amministrazione della Migros.

Sono curioso di vedere che treni avremo sulla FMG da qui a poco :mrgreen:
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12578
Iscritto il: dom 14 ago 2005 23:48

Re: Newsticker

#2074 Messaggio da augustus » sab 02 feb 2019 15:46

SEV: una locomotiva speciale per il centenario

BELLINZONA
02.02.2019 - 13:54 | LETTO 488
Aggiornamento 14:39
SEV: una locomotiva speciale per il centenario
Il Sindacato del personale dei trasporti compie quest’anno cento anni di storia
red

BELLINZONA - Il Sindacato del personale dei trasporti compie quest’anno cento anni di storia. Per lanciare i festeggiamenti, il più grande sindacato dei trasporti pubblici in Svizzera, sabato 2 febbraio ha inaugurato la locomotiva del centenario, che circolerà sulla rete FFS durante tutto il 2019. Per questa occasione, il presidente del SEV Giorgio Tuti ha ripercorso la storia del SEV fin dalla nascita nel 1919, ossia un anno dopo lo sciopero generale.
Tuti ha chiaramente rivolto lo sguardo anche sulle sfide future. A cominciare dalla trasformazione del mondo del lavoro legata alla digitalizzazione e alla crescente liberalizzazione nel mondo dei trasporti pubblici. Il presidente ha pure illustrato il programma del centenario, che sarà anche segnato da una mostra itinerante a bordo di un bus, con l’obiettivo di andare verso gli/le associati/e del SEV e tutte le persone interessate.
Se l’inaugurazione della locomotiva è il punto di partenza del centenario del SEV, il 2019 sarà caratterizzato da altre tappe: il congresso del SEV il 4 giugno, lo sciopero delle donne il 14 giugno, la mostra itinerante a bordo di un bus che viaggerà in tutta la Svizzera dal 3 giugno. «Sarà possibile scoprire i momenti chiave della storia del SEV, ma anche le prossime sfide. Il SEV poggia le sue fondamenta su una base di militanti molto ampia. Ragion per cui abbiamo voluto andare verso la nostra base proponendo una mostra attorno alla quale si svilupperanno diversi eventi», ha dichiarato Giorgio Tuti.
I festeggiamenti termineranno il 30 novembre nel corso di una serata organizzata dalla Gioventù del SEV, rivolta risolutamente verso il futuro.

Un po' di storia -
«Un traguardo di cento anni non è per nulla banale. Oggi siamo tutti qui riuniti per inaugurare l’inizio dei festeggiamenti per i 100 anni del SEV», ha affermato in tarda mattina a Bellinzona il presidente del SEV Giorgio Tuti, che nel tardo pomeriggio si rivolgerà al pubblico a Zurigo. «Il SEV è nato 100 anni fa quando le sottofederazioni – ossia i gruppi professionali dei ferrovieri – hanno deciso di creare la Federazione svizzera dei ferrovieri, la «Schweizerischen Eisenbahnerverband», di cui l’acronimo SEV è ormai un segno distintivo. Questa fusione è nata in seguito allo sciopero generale del 1918, al termine del quale il bisogno di unità si è fatto sempre più pressante, inserendosi in un più grande movimento generale di unificazione. Così i ferrovieri aderiscono all’USS – non senza qualche resistenza - e tutte le categorie si uniscono il 30 novembre 1919», ha precisato Giorgio Tuti.
Negli anni la situazione è cambiata. Il SEV è diventato il sindacato dell’insieme del personale dei trasporti di tutta la Svizzera, coprendo i settori della ferrovia, del traffico d’agglomerato, dei bus a lunga percorrenza, del traffico aereo e degli impianti di risalita. «Possiamo essere fieri di questa pluralità. Difendiamo gli interessi di circa 40 mila membri, attivi e pensionati, e abbiamo negoziato oltre 70 Contratti collettivi di lavoro di alta qualità», ha aggiunto Giorgio Tuti. «Il mandato affidatoci dai nostri membri, fondamentalmente non è cambiato. Continueremo perciò sulla via tracciata. Le sfide che ci attendono sono enormi e riguardano per esempio la trasformazione dei mestieri causato dalla digitalizzazione. La crescente liberalizzazione nei trasporti pubblici e lo smantellamento del servizio pubblico, sono altre preoccupazioni che ci riguardano da vicino. Per affrontare queste sfide, la nostra azione sarà sindacale e politica».
Immagine

Immagine
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12578
Iscritto il: dom 14 ago 2005 23:48

Re: Newsticker

#2075 Messaggio da augustus » sab 09 mar 2019 17:00

Poretto, ci passa un treno ogni 4 mesi su quella linea…

https://www.tio.ch/svizzera/cronaca/135 ... no-e-grave
SOLETTA
09.03.2019 - 13:53 | LETTO 1'759
Attraversa i binari e viene investito dal treno, è grave
Il 51enne è stato trasportato in un ospedale con un elicottero della Rega
ats/jc

BALSTHAL (SO) - Un uomo è stato investito da un treno ad un passaggio a livello a Balsthal (SO) ed è rimasto gravemente ferito. Il pedone 51enne ha traversato i binari nonostante le barriere fossero abbassate e le luci d'avvertimento lampeggiassero, ha precisato la polizia cantonale in un comunicato.
Dopo le prime cure mediche sul posto, l'uomo è stato trasportato in un ospedale con un elicottero della Rega. La polizia e la procura del Canton Soletta stanno indagando sulla dinamica e le cause dell'incidente.
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 17266
Iscritto il: mer 06 feb 2008 23:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2076 Messaggio da Ae 4/7 » sab 09 mar 2019 19:07

Beh, però se le barriere sono abbassate, a meno che non si tratti di una perturbazione, qualcosa vorrà pur dire...
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 17266
Iscritto il: mer 06 feb 2008 23:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2077 Messaggio da Ae 4/7 » dom 10 mar 2019 11:16

L'UFT non ha proprio sistemi migliori per buttar via i soldi delle nostre imposte? ::-?:
SVIZZERA10.03.2019 - 10:00 | LETTO 2'657 AGGIORNAMENTO 11:04
Una ferrovia a tre classi per i viaggiatori low cost
Lo propone uno studio commissionato dall’Ufficio federale dei trasporti

PA.ST.

BERNA - Le FFS e le altre imprese di trasporto ferroviarie dovrebbero introdurre una terza classe. È quanto propone uno studio commissionato dall’Ufficio federale dei trasporti per rendere il treno più concorrenziale nei confronti di Uber, bus a lunga percorrenza e veicoli elettrici. Lo riferisce oggi la Nzz am Sonntag.

Insomma, si pensa a una ferrovia in stile Easyjet: nella terza classe i sedili dovrebbero essere più stretti (si parla di cinque posti a sedere per fila). In questo modo le imprese di trasporto potrebbero, secondo gli autori dello studio, contenere i prezzi. E offrire dei biglietti meno cari.

La proposta non farebbe comunque breccia nelle imprese di trasporto, come riferito ancora dal domenicale. Ueli Stückelberger, direttore dell’Unione dei trasporti pubblici, ritiene infatti che la misura possa portare soltanto un risparmio contenuto, rendendo però più complicata l’offerta ferroviaria. Stückelberger ricorda, inoltre, che attualmente si punta sui biglietti risparmio disponibili per i treni che viaggiano al di fuori dell’orario di punta.
https://www.tio.ch/svizzera/economia/13 ... i-low-cost

Si coglie l'occasione per ricordare che nel 1956 non fu tanto la terza ad essere abolita quanto piuttosto la prima...
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

ssb
**
**
Messaggi: 2894
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Newsticker

#2078 Messaggio da ssb » dom 10 mar 2019 14:13

Quindi alla Thurbo ce l’hanno già? :mrgreen:

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 17266
Iscritto il: mer 06 feb 2008 23:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2079 Messaggio da Ae 4/7 » dom 10 mar 2019 15:38

Esatto, e quindi ci si chiede dove viva l'autore dello studio (e/o dove viva chi glielo ha commissionato)?

Immagine

Avessero pagato ai funzionari dell'UFT un torneo di minigolf e un giro in elicottero sarebbero stati soldi spesi meglio.
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12578
Iscritto il: dom 14 ago 2005 23:48

Re: Newsticker

#2080 Messaggio da augustus » dom 10 mar 2019 22:48

Se venisse da un altro dipartimento, al limite capirei. Però proprio da quello dei Trasporti direi che è il colmo.
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Bologna San Ruffillo
*
*
Messaggi: 108
Iscritto il: gio 22 ago 2013 13:36

Re: Newsticker

#2081 Messaggio da Bologna San Ruffillo » gio 14 mar 2019 18:52

Da qualche giorno ho notato che alcuni treni RE vengono soppressi tra Briga e Domodossola per danni ai binari. Qualcuno sa cosa è successo?

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12578
Iscritto il: dom 14 ago 2005 23:48

Re: Newsticker

#2082 Messaggio da augustus » ven 15 mar 2019 0:06

Nel caso specifico non so, ma il "danno ai binari" lo si sente abbastanza spesso e include una casistica assai vasta, come il "danno all'impianto ferroviario".
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 17266
Iscritto il: mer 06 feb 2008 23:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2083 Messaggio da Ae 4/7 » dom 24 mar 2019 20:59

"Le FFS assumono sempre più interinali per ridurre i costi"
La retribuzione del CEO Andreas Meyer invece supera ormai il milione di franchi

Le Ferrovie Federali Svizzere (FFS) assumono sempre più lavoratori interinali per ridurre i costi di personale, secondo quanto riporta oggi il SonntagsBlick. La retribuzione del CEO Andreas Meyer, che supera ormai il milione di franchi, invece non sarà ridotta.

Cinque anni fa, l'ex regia federale impiegava 1120 dipendenti temporanei; l'anno scorso il loro numero è salito a 3253. Questi lavoratori, che in molti casi rimangono precari per anni, non sono sottoposti al Contratto collettivo di lavoro, ricevono una paga oraria, non sono protetti in caso di malattia o infortunio e non godono dei vantaggi dei dipendenti regolari delle FFS.

Per i sindacati è chiaro che dietro all'aumento dei lavoratori ad interim vi è la volontà delle FFS di ridurre i costi del personale. "Se un interinale si ammala, non ci sono conseguenze per le FFS perché non devono pagarlo", spiega Jürg Hurni, del Sindacato del personale dei trasporti (SEV). Per le FFS invece questa misura consente di realizzare grosse commesse, utilizzare in modo flessibile le risorse umane e garantire la necessaria disponibilità.

Le misure di risparmio non toccano invece lo stipendio di Andreas Meyer, sempre più oggetto di critiche. Secondo la NZZ am Sonntag, le FFS hanno fatto pressione sul Consiglio federale affinché il CEO ottenga più di un milione di franchi svizzeri per il 2020. In una lettera inviata al governo, la presidente del consiglio d'amministrazione, Monika Ribar, afferma che Meyer potrebbe lasciare l'azienda se non otterrà lo stipendio massimo concordato. La minaccia ha sortito l'effetto sperato, scrive il domenicale: venerdì infatti l'esecutivo federale ha respinto la proposta di Simonetta Sommaruga di ridurre del 4% lo stipendio del CEO per farlo tornare al di sotto del milione di franchi. Il Consiglio federale però ha colto l'occasione per ribadire la richiesta di ridurre i salari dei dirigenti delle società legate alla Confederazione.

Keystone/ATS | 24 mar 2019 11:10
https://www.ticinonews.ch/svizzera/4806 ... re-i-costi
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12578
Iscritto il: dom 14 ago 2005 23:48

Re: Newsticker

#2084 Messaggio da augustus » lun 25 mar 2019 14:35

Finché le FFS mostrano un grado di comunicazione interna vergognoso, come visto sabato a mie spese dove la mia app ne sapeva assai di più del CT e di chi faceva disposizione vetture, penso che 30'000 (trentamila) franchi l'anno per AM siano più che sufficienti.
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

ssb
**
**
Messaggi: 2894
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Newsticker

#2085 Messaggio da ssb » lun 01 apr 2019 5:17

Restrizione traffico ferroviario: Lugano - Bellinzona
Lugano - Bellinzona: Interruzione di tratta fra Lugano e Taverne-Torricella.

Si prevedono ritardi e soppressioni.

Motivo: lavori di costruzione

Durata del disservizio: indefinita

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti