Newsticker

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16895
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2011 Messaggio da Ae 4/7 » sab 03 mar 2018 23:01

ZURIGO28.02.2018 - 06:00 | LETTO 3'906

Divieto di fumo nelle stazioni: un politico invita a non rispettarlo
Per Dietrich Weidmann, la misura, introdotta anche a Bellinzona, è arbitraria. Le FFS: «Non serve un'autorizzazione»

BZ/DO
ZURIGO - Dietrich Weidmann è un candidato Verde liberale al Consiglio comunale di Uster (ZH) ed è un non fumatore. Se passaste per la stazione di Stadelhofen, però, lo vedreste invitare i passanti ad accendersi una sigaretta.

«Questo divieto non è valido. Può fumare dove vuole», l’abbiamo sentito dire a una pendolare che, in osservanza al divieto di fumo introdotto in un’area della stazione zurighese, spegneva diligentemente la sua sigaretta prima della linea blu.

Per Weidmann, con il loro progetto pilota - avviato il 1° febbraio scorso anche a Bellinzona - le FFS violano la libertà personale: «Dovrebbero occuparsi del loro servizio di trasporto, non fare i guru della salute del popolo o i moralisti», sostiene.

A suo avviso, simili divieti di fumo all’aperto e nel territorio della Città di Zurigo vanno un po’ troppo oltre. Per questo il verde liberale ha intentato un’azione legale presso il tribunale distrettuale della città sulla Limmat contro il «divieto arbitrariamente decretato dalle FFS».

Il portavoce delle FFS Reto Schärli sottolinea dal canto suo che il progetto si limita alle superfici gestite dalle ferrovie: «I viaggiatori che non si attengono al nuovo regolamento vengono avvicinati con gentilezza e glielo si fa notare - assicura -. Per questo non c’è bisogno di alcuna autorizzazione giudiziaria».

Il portavoce evidenzia che le zone senza fumo hanno un effetto positivo sulla sicurezza e la pulizia e, di riflesso, sulla qualità dell’esperienza dei passeggeri in stazione. Le FFS, conclude, stanno raccogliendo i pareri dei clienti a riguardo.

Il non fumatore pro fumatori Weidmann, però, è pronto ad andare fino al Tribunale federale per le sue idee: «Chi può muoversi in uno spazio pubblico così centrale deve potervi anche fumare», afferma.
https://www.tio.ch/svizzera/attualita/1 ... ispettarlo

L'on. Weidmann non si preoccupi: stasera aspettando il 10 nella capitale un sacco di gente fumava comme si de rien n'était (a inizio febbraio mi era invece capitato di venir ripreso da un funzionario); trovata delle FFS probabilmente già finita nel dimenticatoio, come molte altre.

(Peraltro non si capisce perché dalle stazioni non vengano banditi gli impiegati della Corris, assai più perniciosi del fumo del tabacco...)
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

ssb
**
**
Messaggi: 2473
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Newsticker

#2012 Messaggio da ssb » dom 04 mar 2018 14:40

Perché presumibilmente la ditta paga per piazzarsi in stazione? Ma, come cercavo sgrammaticamente di dire sul BFS, non vedo quale sia il problema reale dato da questi. Un “non mi interessa” è più che sufficiente, se l’interlocutore insiste è sufficiente ignorarlo...
A volte se ne parla come se costoro cercassero di violentare ogni passante che gli capita a tiro, ma non è niente più di uno scambio di quattro parole, non vedo il problema, anzi, con un po’ di umorismo se ne tirano fuori anche dei momenti spassosi. Personalmente.

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16895
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2013 Messaggio da Ae 4/7 » dom 04 mar 2018 19:28

(Non avevo visto la discussione sul BFS...).

La ditta pagherà anche per insediarsi in stazione, ma io pago, profumatamente, per essere "in viaggio come a casa [mia]". E a casa mia non devo procedere alla bersagliera o con manovre di aggiramento per evitare le insistenze degli impiegati in questione (i quali a Locarno si piazzano inevitabilmente nelle vicinanze del Postomat, delle cassette del 20 Minuti e degli orari dei bus, dove quindi uno vorrebbe anche potersi attardare in pace)*. Avessero lo stesso contegno dei venditori del "Surprise" o finanche di quelle persone che fanno occasionalmente, in silenzio, propaganda religiosa (?) tra il marciapiede del 315 e la stazione della Centovallina la cosa potrebbe anche, al limite, starmi bene.

* né, detto per inciso, mi trovo a dover transitare di fianco a una rissa con schiamazzi a non finire come stamattina nel sottopassaggio della stazione della città federale (bell'immagine!); faccenda ben più pericolosa di un fumatore di pipa abbigliato in tweed.
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16895
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2014 Messaggio da Ae 4/7 » mar 06 mar 2018 18:25

Secondo il Blick i soloni dell'UTP, capitanati da una gentil Signora colà promossa, intenderebbero abolire il pagamento in moneta agli automatici sostituendolo con il pagamento via natel.

Considerato che il mio natel, che esecro, rischia seriamente, prima o poi, di finire distrutto a martellate, vuol dire che si viaggerà senza biglietto (e, a giudicare dalla quantità di gente che si vede a fare i pagamenti in posta, non si sarà verosimilmente soli).
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
cf
**
**
Messaggi: 2059
Iscritto il: lun 01 mag 2006 10:18
Località: Berna - Ticino (Svizzera)
Contatta:

Re: Newsticker

#2015 Messaggio da cf » gio 19 apr 2018 13:13

Direi che BLS ha perso:
Traffico ferroviario a lunga distanza: l’UFT avvia la consultazione sulla prevista assegnazione della concessione

Berna, 19.04.2018 - Dopo un accurato esame delle domande delle FFS e della BLS, l'Ufficio federale dei trasporti (UFT) prevede di riassegnare la concessione per il traffico a lunga distanza (TLD) in parte preponderante alle FFS, per dieci anni a partire da fine 2019. Le FFS gestiranno l'intera rete Intercity e la maggior parte della rete di base. La concessione per le linee Berna – Bienne e Berna – Burgdorf – Olten dovrebbe essere assegnata alla BLS. Questo moderato modello multi-imprese (gestione da parte di più imprese) offre i maggiori benefici alla clientela e alla comunità: l'offerta nel TLD migliorerà e i contribuenti risparmieranno. L'UFT avvia la relativa procedura di consultazione.

Lo scorso autunno le FFS hanno presentato all'UFT una domanda di prosecuzione dell'esercizio sull'intera rete TLD. La BLS ha richiesto la concessione per cinque linee. Dopo un accurato esame delle domande l'UFT prevede di riassegnare la concessione alle FFS per la maggior parte delle linee del traffico a lunga distanza, tenendo così conto delle buone esperienze e dell'elevata qualità delle prestazioni finora fornite. In futuro le FFS intendono affidare alla SOB l'esercizio di due delle loro linee (tratta di valico del San Gottardo e Coira–Zurigo–Berna). Per le linee Berna – Bienne e Berna – Burgdorf – Olten la concessione verrà assegnata alla BLS. Nei limiti della concessione le imprese ferroviarie saranno libere di stringere collaborazioni per la gestione di singole linee, stipulando appositi contratti d’esercizio. Oggi l'UFT ha avviato la consultazione di Cantoni, comunità di trasporti, imprese di trasporto e gestori dell'infrastruttura interessati sulla prevista decisione di concessione. La consultazione terminerà il 23 maggio 2018.

Nella decisione di concessione, prevista per metà giugno, l'UFT pone attenzione al fatto che il nuovo modello possa essere attuato in maniera affidabile nell'interesse dei clienti e che non rimangano questioni di fattibilità in sospeso, per esempio circa il materiale rotabile disponibile o l’attuabilità sull'infrastruttura esistente. A questo proposito, per esempio, la domanda della BLS per le tratte da Basilea verso Interlaken, ovvero Briga, presentava incertezze. I vantaggi che la stessa ha indicato nella sua offerta, connessi ai nuovi collegamenti diretti nell’area di Berna, sono infatti realizzabili solo dopo il 2030.

Grazie al concorso di idee innescato dal rinnovo della concessione in futuro i passeggeri delle ferrovie potranno godere di una migliore offerta nel TLD. Sono previsti, ad esempio, nuovi collegamenti diretti tra Coira e Berna. Sulla tratta di valico del San Gottardo, contrariamente a quanto inizialmente pianificato dalle FFS, verrà mantenuta l'offerta TLD, senza il sostegno finanziario né della Confederazione né dei Cantoni. Sulla linea tra Coira e San Gallo (finora servita con cadenza bioraria in base all'ordinazione della Confederazione e dei Cantoni) e sulla linea Berna – Neuchâtel – La-Chaux-de-Fonds circoleranno treni TLD anziché regionali. In futuro i treni TLD saranno dotati, di regola, di personale di accompagnamento. Inoltre, sono previsti ulteriori miglioramenti quali intensificazioni della cadenza e l'ampliamento dell'offerta di ristorazione a bordo.

Il modello multi-imprese, basato sulla decisione del 2003 del Consiglio federale di sviluppare ulteriormente il panorama ferroviario secondo il modello «SBB plus x», si prefigge di migliorare la qualità e la competitività dei trasporti pubblici svizzeri anche nel TLD. Il contratto d'esercizio tra le FFS e la SOB e il rilascio della concessione alla BLS concretizzano questo approccio. Per permettere un ulteriore sviluppo in un futuro prossimo, le nuove concessioni saranno assegnate per 10 anni. L'UFT esaminerà inoltre le disposizioni legali per l'assegnazione delle concessioni TLD e presenterà proposte di adeguamento della procedura, con l’obiettivo di estendere la fase preparatoria in occasione della prossima assegnazione.

Oltre al miglioramento delle offerte generato dal modello multi-imprese, si prospettano anche vantaggi finanziari: i contribuenti risparmieranno decine di milioni di franchi grazie al fatto, ad esempio, che la linea Berna – La-Chaux-de-Fonds, destinata alle FFS, passerà dal traffico regionale sovvenzionato al TLD autofinanziato. La guida dell'UFT «Principi e criteri per il traffico a lunga distanza» definisce standard qualitativi minimi in diversi ambiti (ad es. zone multifunzione per il trasporto di biciclette).

Per le imprese del TLD l'UFT ora ammette un margine operativo non superiore all'otto per cento. Gli utili eccedenti tale limite saranno riassorbiti mediante il contributo di copertura nel prezzo delle tracce e destinati al finanziamento dell'infrastruttura ferroviaria. Questo modello consente alle imprese di continuare a realizzare utili adeguati e duraturi nel TLD e, nel contempo, le incentiva a offrire biglietti a condizioni allettanti, in modo da restituire ai passeggeri gli utili superiori a una determinata soglia. L'UFT è disposto a considerare simili misure già nella determinazione del contributo di copertura valido per il periodo di concessione dicembre 2019 – dicembre 2029.

L'attuale concessione TLD delle FFS resta valida fino al cambio d'orario a fine 2019.
L'altro dì andando a Cevi...

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16895
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2016 Messaggio da Ae 4/7 » gio 19 apr 2018 17:30

Direi anch'io, benché a sentire i media della SSR (la Première e la Rete Uno, quantomeno) sembra una rivoluzione (e la Dekretsbahn bernese viene oltretutto spacciata per "privata"). Quando invece prima dello scambio con la rete celere bernese la BLS eserciva linee di ben altro calibro rispetto ai direttini di Bienna o Olten via Burgdorf...
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
buran73
**
**
Messaggi: 4221
Iscritto il: mer 18 ago 2004 11:36
Località: uf 'em Wylerpark (non sempre però!)
Contatta:

Re: Newsticker

#2017 Messaggio da buran73 » gio 19 apr 2018 21:37

Secondo me, durante il processo di valutazione a qualcuno dell'UFT è venuto il colpo di genio di porre la seguente domanda: "ma questi che flotta hanno / avranno per la lunga percorrenza?".
La Resistenza non è finita. Quella dell'Ossola continua: è solo cambiato l'oppressore e le armi che usa.

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16895
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2018 Messaggio da Ae 4/7 » gio 19 apr 2018 21:44

Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12181
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: Newsticker

#2019 Messaggio da augustus » lun 30 apr 2018 23:54

Dal 1. maggio 2018 il RailService (quel servizio a cui chiedi informazioni e, per l'italiano, ti dicono "un momentito por favòr" :mrgreen: ) costerà adesso secondo tariffa locale e non più gli esosi 1.19 fr/minuto
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16895
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2020 Messaggio da Ae 4/7 » mer 02 mag 2018 17:19

VAUD02.05.2018 - 10:07 | LETTO 2'405

Tifosi violenti del GC mettono in fuga il personale delle FFS
Durante il viaggio di ritorno dopo il successo di sabato sera, alcuni ultras del Grasshopper hanno vandalizzato il treno e minacciato il personale, costretto a tirare il freno di emergenza

CHK/JC/ATS
LOSANNA - Nella 32esima giornata di Super League il GC ha espugnato Losanna 1-0, con il gol di Kodro all’81’. Una vittoria felice per i tifosi, che nel viaggio di ritorno su un treno speciale diretto a Zurigo hanno però mostrato il loro lato peggiore, perlomeno alcuni di loro.

«Un piccolo gruppo si è dato agli eccessi - ha spiegato il portavoce delle FFS Christian Ginsig al Tages-Anzeiger -. Hanno tirato il freno di emergenza una dozzina di volte». Il personale del treno e la polizia dei trasporti sono stati costretti a rifugiarsi nell’ultimo vagone.

«Il gruppetto di ultras ha cercato di colpire la porta per raggiungere i dipendenti delle FFS» ha continuato Ginsig. Il convoglio ha subito diversi danni. È stato utilizzato anche un estintore.

Tra Chavornay ed Essert-Pittet il personale barricato nell’ultimo vagone ha tirato il freno d’emergenza ed è fuggito dal treno. Il convoglio è stato abbandonato anche dal macchinista e le FFS hanno dovuto cercare qualcuno disposto a condurre il treno fino a Zurigo, dove è arrivato dopo l’alba senza ulteriori incidenti.

«Le FFS non tollerano la violenza e denunciano questo comportamento» ha concluso il portavoce.

Sospesi treni speciali - La reazione delle Ferrovie federali, del Grasshopper e della Swiss Football League non si è fatta attendere. In un comunicato congiunto FFS, club e Lega calcio hanno condannato senza mezzi termini gli episodi di violenza accaduti dopo la partita di sabato sera.

L'ex regia federale ha inoltre precisato di aver sporto una denuncia penale in relazione ai fatti di questo fine settimana e di quelli analoghi avvenuti il 18 aprile scorso su un altro convoglio speciale che rientrava a Zurigo da Basilea.

Le FFS hanno quindi deciso di sospendere i treni speciali per le prossime partite in trasferta del Grasshopper. Dal canto suo, il CEO del club zurighese Manuel Huber ha dichiarato che «non tollererà assolutamente più» simili episodi. «Una volta ancora a subire le conseguenze di poche persone, che non hanno nulla a che vedere con lo sport, sarà il 99% di tifosi pacifici».
https://www.tio.ch/svizzera/cronaca/125 ... -delle-ffs

Il convoglio, anziché portarlo a Zurigo, avrebbero dovuto instradarlo per le Verrières (o Bure) e lì lasciarlo...
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 12181
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: Newsticker

#2021 Messaggio da augustus » gio 03 mag 2018 12:12

È di ieri il comunicato congiunto di FFS e GCZ di condanna di questi atti; come ho già notato un'altra volta, adesso per gli hooligan express usano anche i birocci. Ciò ha permesso al personale di barricarsi nel settore D della BDt, altrimenti non saprei come sarebbe andata a finire con le vetture normali.
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16895
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2022 Messaggio da Ae 4/7 » sab 26 mag 2018 14:35

Gru sfonda cabina di un treno
L'incidente nel canton Argovia; al comando una macchinista donna che ha evitato il peggio: tutti illesi i passeggeri

sabato 26/05/18 11:07 - ultimo aggiornamento: sabato 26/05/18 14:34

Il braccio di una gru è caduto su un treno regionale FFS sabato mattina a Schinznach-Bad, nel canton Argovia, sfondando il vetro della cabina di guida.

Secondo le prime informazioni diffuse via Twitter dalla polizia argoviese, l'incidente non ha provocato feriti. La gru è precipitata sul convoglio intorno alle 9.10. Il traffico ferroviario tra Brugg e Rupperswil è interrotto.

Ai comandi c'era una macchinista, che ha subito tirato il freno a mano, evitando il peggio. La donna ha riportato un forte choc ma è rimasta illesa. I 45 passeggeri, tutti indenni, sono stati trasferiti a Brugg a bordo di un altro treno. Sulle cause dell'incidente è stata aperta un'inchiesta.

ATS/eb
https://www.rsi.ch/news/svizzera/Gru-sf ... 13592.html

Al netto del freno a mano, il fatto che una macchinista fosse una donna è rilevante per la dinamica dell'incidente? ::-?:
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

ssb
**
**
Messaggi: 2473
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Newsticker

#2023 Messaggio da ssb » sab 26 mag 2018 16:57

Così a occhio il giornalista italofono ha colto al volo l’occasione per scimiottare il pessimo esempio dell’incidente con gru accaduto in Italia poco tempo fa...

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16895
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2024 Messaggio da Ae 4/7 » gio 31 mag 2018 9:22

LUGANO30.05.2018 - 11:58 | LETTO 2'951
Niente wifi sui treni, i viaggiatori: «Care FFS, ripensateci»
L’Associazione Ticinese Utenti dei Trasporti pubblici invita i vertici delle ferrovie a introdurre la connessione Internet così come fanno già Flixbus e Autopostali

SF

LUGANO - Delusione da parte dei viaggiatori per la decisione delle FFS che non intende introdurre il wifi sui treni. Una scelta ancora non ufficializzata dall’azienda, ma che è stata riportata nei giorni scorsi su vari media d’oltre Gottardo.

Una scelta che è stata criticata dall’Associazione Ticinese Utenti dei Trasporti pubblici (ASTUTI), che in un comunicato stampa scrive: «Con tale rinuncia delle FFS, l’utente necessitato per ragioni professionali o private all’uso indispensabile del PC si trova obbligato a ricorrere al proprio abbonamento telefonico».

L’ASTUTI fa pure notare che Flixbus e Autopostali, come altre società di trasporto anche locali, garantiscono ai loro utenti una connessione wi-fi del tutto gratuita, «aumentando così - soprattutto nel caso di Flixbus - l’impressione concorrenziale del mezzo rispetto alla ferrovia». Non solo, ma il servizio di connessione Internet viene offerto da tempo anche in altre realtà estere, come in Germania e in Francia. Anche in Italia, Frecciarossa e Trenitalia, offrono una connessione Internet.

Considerato come il wi-fi sia ormai un’esigenza acquisita per ogni tipo d’utente, l’ASTUTI si augura che le FFS vogliano riconsiderare questa loro scelta.
https://www.tio.ch/ticino/attualita/126 ... pensateci-

Più problematica, imho, la scarsa accessibilità degli orari elettronici (non sempre si riesce a chiedere al conduttore, quando non c'è o non passa); ci vorrebbero le macchinette come in Germania; i tablets in stazione sono dei cessi.
Ultima modifica di Ae 4/7 il gio 31 mag 2018 9:26, modificato 2 volte in totale.
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16895
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#2025 Messaggio da Ae 4/7 » gio 31 mag 2018 9:24

doppio
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti