Newsticker

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Nicola
**
**
Messaggi: 2270
Iscritto il: dom 04 dic 2005 11:14
Località: Lugano
Contatta:

Re: Newsticker

#1966 Messaggio da Nicola » gio 26 ott 2017 12:27

Allungare i treni non è sempre possibile per sostanzialmente due motivi.

Materiale idoneo al GBT, pochino.
Materiale rotabile per tutta la rete, pochissimo :wink:

Il Basilea Locarno ha un problema grave, da Lunedi a Giovedi potrebbe cavarsela con la classica compo da 9
ma da venerdi a domenica non basterebbe un transatlantico, immaginate a cosa andremmo in contro (malcontento reclami ecc.).
Ae 6/6 11'460
SBB / CFF / FFS

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 11987
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: Newsticker

#1967 Messaggio da augustus » gio 26 ott 2017 22:34

Nicola ha scritto:
gio 26 ott 2017 12:27
Materiale idoneo al GBT, pochino.
Materiale rotabile per tutta la rete, pochissimo :wink: (...)
Temo che prima del Ceneri (e relativa messa in servizio delle rinnovate IC2000 o degli Aquilo) non ci sarà tanto da star allegri.
Secondo me potrebbero/dovrebbero correre ai ripari attrezzando più ICN per il GBT: per alcuni dei prossimi in entrata (c'era il Minister Kern in piazzale a Yverdon la settimana scorsa, in attesa di esser portato dentro, dove stavano lavorando già su un altro) si dovrebbe provvedere, affinché da 19 diventino di più. Al weekend recuperano un ICN e una spola da rispettivi collegamenti Basilea-Zurigo Aeroporto, sostituendoli con altro materiale biroccesco o simile.

Ricordo che tutte le 119 Re460 rinnovate entro il 2021 saranno atte al GBT.
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16587
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#1968 Messaggio da Ae 4/7 » ven 27 ott 2017 9:32

Nicola ha scritto:
gio 26 ott 2017 12:27
Materiale rotabile per tutta la rete, pochissimo :wink:
Beh, in questo caso, pur riconoscendo che "tutta la rete" sia un concetto vieppiù sfaccettato (tra tratte ETCS, altre con ulteriori esigenze particolari), il "Flottenmanagement" non lo fanno né i lettori del tio con le loro innocenti domande, né tutte quelle vetture costrette vuoi all'emigrazione nelle lontane lande della Boemia e della Moravia, vuoi all'immolazione alla fiamma ossidrica ad Augusta Raurica, vuoi ancora a mettersi al servizio, pur potendo circolare a 200 km/h (con carrelli salvo errore nuovi), dei camionisti... Il tutto senza attendere gli Aquili.

(Con la mia osservazione sui tre omini rossi mi riferivo comunque all'EC10, che circola in singola tutta la settimana; quando lo volevo prendere l'altra settimana sono andato a far crescere di 4,50 la cifra d'affari del buffet del Rocco e ho preso l'IC successivo (con uso esclusivo del Bt... :mrgreen: ))
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
Nicola
**
**
Messaggi: 2270
Iscritto il: dom 04 dic 2005 11:14
Località: Lugano
Contatta:

Re: Newsticker

#1969 Messaggio da Nicola » lun 30 ott 2017 9:10

Voleva solo essere una constatazione dei fatti, nulla di piu.
Attualmente si fa il possibile con quello che abbiamo, considerati gli anni di ritardo nella fornitura del nuovo materiale, si tratta di un bello sforzo a mio avviso.

Rinnovare il materiale esistente (per quanto già pianificato) ha i suoi costi, modificare in corsa certi programmi potrebbe causare un incremento sostanzioso di questi ultimi comunque.
Ae 6/6 11'460
SBB / CFF / FFS

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16587
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#1970 Messaggio da Ae 4/7 » dom 05 nov 2017 21:32

"FFS viaggio in treno viaggio sereno è forse tutto vero?"
Generazione Giovani PPD: "La situazione a bordo è diventata insostenibile"


"FFS viaggio in treno, viaggio sereno è forse tutto vero?": la risposta, per Generazione Giovani PPD, è negativa, come spiegano in questo comunicato:

"La situazione a bordo dei treni è diventata insostenibile; ne sanno qualcosa gli studenti ed in particolar modo quelli che rientrano in Ticino il fine settimana. Sebbene la questione sia nota da tempo e già abbia fatto scorrere fiumi di inchiostro pare che né la politica e né le FFS siano seriamente interessate a risolvere il problema.

Corse costantemente in ritardo, vagoni sovraffollati, spazio insufficiente per bagagli e biciclette, passeggeri costretti a scendere dal treno per motivi di sicurezza (con evidente imbarazzo dei controllori), sono solamente alcuni degli scenari che si verificano con regolarità a bordo dei convogli ferroviari. Altro che “viaggio in treno viaggio sereno”.

Per rendersene conto basta un click la domenica sera sulla pagina facebook delle FFS, letteralmente sommersa da foto e video condivisi da utenti costretti ad un vero e proprio calvario. Come pensare che le scuse standardizzate messe in rete dalle FFS possano anche solo mitigare scontento e rabbia degli utenti?

Buona parte degli studenti ha sottoscritto un abbonamento “Binario 7” che permette di viaggiare liberamente su tutto il territorio svizzero dopo le 19.00. Con l’entrata in funzione di AlpTransit, le speranze (disilluse) di molti si erano riaccese, invano. La situazione per molti versi è addirittura peggiorata specie per gli utenti della Regione Tre Valli che vedono annichiliti i vantaggi della linea veloce da maggiori costi e dalla obbligata trasferta a Bellinzona dove li attende un treno proveniente da Milano già stracolmo. Anche ai numerosi turisti asiatici che utilizzano le nostre linee nazionali non resta altra possibilità se non quella di scuotere desolatamente il capo, increduli. La Svizzera fa del turismo uno dei propri capisaldi: siamo sicuri che situazioni come quelle denunciate veicolino un’immagine positiva del nostro Paese?

Per ovviare al problema proponiamo l’introduzione di un abbonamento che estenda la fascia oraria di utilizzazione gratuita dei mezzi pubblici agli studenti, al fine di diluire il carico dei passeggeri e di conseguenza diminuire la pressione sulle corse serali. Quanto costerebbe inoltre alle FFS togliere dei vagoni di prima classe (il più delle volte semivuoti) per sostituirli con altri di seconda nelle fasce orarie “più calde”?

Per stare al passo con i tempi le FFS dovrebbero inoltre valutare l’adozione del moderno sistema del “pay as you go” già diffuso in diverse città europee (ma anche in alcune regioni della Svizzera occidentale), che consente all’utente dei mezzi pubblici di pagare in funzione dell’intensità del loro utilizzo. Una tessera (che potrebbe essere il nostro attuale SwissPass) consentirebbe di effettuare alla partenza le operazioni di check-in e all’arrivo quelle di check-out. Alla fine dell’anno verrebbe poi calcolata la tariffa più conveniente, tenendo conto dei vari tipi di abbonamento disponibili e dando per di più la possibilità al cliente di pagare dopo l’eventuale utilizzo.

In conclusione auspichiamo che le FFS intervengano a breve per risolvere questi problemi, anziché continuare a fare orecchie da mercante, lasciando che la memoria della buona reputazione di un tempo sopravviva soltanto nei ricordi di chi il treno non lo prende più".

Redazione | 53 min
http://www.ticinonews.ch/ticino/420865/ ... tutto-vero

Questi qui sono completamente fuori di senno! Se uno vuole proprio pagare in base all'utilizzo effettivo, si compri il biglietto e si accomodi!

(Comunque, nel paese reale, dall'apertura della NEAT, al contrario che su altre linee, non ho ancora avuto modo, per quel che mi riguarda, di fare un solo viaggio in piedi...)
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 11987
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: Newsticker

#1971 Messaggio da augustus » dom 05 nov 2017 23:22

Inutile prendersela, cercano consensi facili. Al limite potrebbero parlare con la Doris, è lei che gestisce la baracca, mi pare. In più sono anche del medesimo partito. :mrgreen:
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

ssb
**
**
Messaggi: 2138
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Newsticker

#1972 Messaggio da ssb » lun 06 nov 2017 3:18

Certo che beneficiare del binario 7 e proporre di sostituirlo con il sistema "paghi quando vai" bisogna essere gnucchi forte. Forse che la fattura arriva agli iscritti alla versione adulta del partito e a loro non interessa realmente? :twisted:

Avatar utente
Sino
^_^
^_^
Messaggi: 23
Iscritto il: sab 10 ott 2015 14:27

Re: Newsticker

#1973 Messaggio da Sino » lun 06 nov 2017 7:15

Mah, il disappunto è da una parte condivisibile ma le soluzioni proposte mi sembrano campate per aria. Come dice augustus fanno gli indignati e cercano consensi (cosa che va tanto di moda ultimamente).

Ricordo che il sistema 1/2 prezzo + binario 7 costa meno di 1.- al giorno e permette di viaggiare gratuitamente su tutta la rete dopo le 19:00. Mi sembra già un'offerta senza eguali e che va molto incontro allo studente. Se si vuole estendere questo tipo di offerta poi non bisogna meravigliarsi dell'aumento dei prezzi di biglietti ed abbonamenti, qualcuno deve poi pagare... Inoltre sono personalmente convinto che l'estensione della fascia oraria non cambierebbe granchè (se non un piccolo vantaggio economico per studenti lontani nella CH romanda) visto che la maggior parte degli studenti puntano a prende il treno il più tardi possibile.

La cosa del "pay as you go" mi sembra messa li per fare i "tecnici" quando in realtà non cambierebbe nulla dato che il sistema attuale funziona bene: o fai l'abbonamento altrimenti prendi i biglietti (e quindi "pay as you go"... tra l'altro tramite smartphone con semplicità). Con le attuali tariffe e con "pay-as-you-go" (che se non sbaglio era già in discussione in FFS) buona parte dei possessori AG (che, ricordiamo, non sono solo Ticinesi......) si ritroverebbe probabilmente a pagare di più. Operazioni di "check-in" e "check-out" (?) sarebbero difficili da controllare e gestire e sicuramente comportano complicazioni e ritardi.

Anche il discorso delle composizioni... immagino dipenda dal materiale ma sugli elettrotreni non si può modificare la composizione (si potrebbero "declassificare" dei vagoni di 1a?)

Personalmente una cosa più semplice e che vedrei bene sarebbe (tracce e materiale permettendo) l'introduzione di uno o due "IR studenti" via linea vecchia con partenza da Locarno e fermate classiche (Bellinzona, Biasca, Faido, Airolo) ma sono sicuro che tanti "viziatelli" punterebbero comunque ai treni che passano sotto...

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 11987
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: Newsticker

#1974 Messaggio da augustus » lun 06 nov 2017 10:48

"Pay as you go" è una solenne idiozia, o meglio un modo volgare per fare soldi su chi si spacca la schiena. Una mia amica che abita a Gossau si fa 20 minuti in bici (o in bus d'inverno) per prendere il treno per Zurigo al mattino presto, per arrivare sulla Limmat dopo circa due ore. Per sua fortunissima lavora in stazione. Ovvio, alla sera stessa solfa.
Il manager della grande banca che abbiamo salvato con 72 miliardi di nostri soldi (il doppio di tutto Alptransit e rilasciati in pochissime ore) invece riceve l'AG di 1. classe gratis (oltre a uno stipendio da brividi che la mia amica di cui sopra nemmeno può immaginarsi) e magari si fa 6 viaggi in un anno (ovviamente l'AG glielo paghiamo noi indirettamente).

Il CT può "declassare" una vettura se vede che il treno è stracolmo, ma non l'ho visto fare così spesso, da un CT intendo.

I fanciulli non passerebbero mai di sopra. Parlavo con un signore assai in alto nelle FFS proprio su un eventuale Lugano-Ginevra diretto alla sera della domenica e mi ha risposto sorridente: "non se ne parla nemmeno".

I giovani pipidini vogliono aumentare le vetture di un ICN o un 610, si accomodino pure...
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16587
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#1975 Messaggio da Ae 4/7 » lun 06 nov 2017 17:13

Sino ha scritto:
lun 06 nov 2017 7:15
Personalmente una cosa più semplice e che vedrei bene sarebbe (tracce e materiale permettendo) l'introduzione di uno o due "IR studenti" via linea vecchia con partenza da Locarno e fermate classiche (Bellinzona, Biasca, Faido, Airolo) ma sono sicuro che tanti "viziatelli" punterebbero comunque ai treni che passano sotto...
Quest'estate, quando circolava, sono relativamente spesso sceso a sud col Weekender (che aveva anche il non irrilevante vantaggio di permettermi di dormire mezz'ora in più rispetto alla combinazione IC802-RE4257/EC35-D41 ; qui, btw, qualche impressione fotografica: http://www.forum.ferrovie.it/viewtopic. ... 9#p1633029 ), ma gli unici altri, rari, utenti in borghese che abbia notato erano diretti non certo a Bellinzona/Locarno/Lugano)...
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 12945
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Newsticker

#1976 Messaggio da UluruMS » mer 29 nov 2017 16:34

Stazione di Basilea FFS bloccata per deragliamento di un convoglio appartenente ad amministrazione estera.

https://www.blick.ch/news/zugverkehr-un ... 65768.html

No, non è un 610 di TI ma un ICE1 di DB
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."
Vanzago delenda est
"omissis" Cit: Amitrano Pasquale

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 11987
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: Newsticker

#1977 Messaggio da augustus » mer 29 nov 2017 22:16

Aperto topic dedicato ;)
viewtopic.php?f=43&t=42106 :ciao:
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
augustus
***
***
Messaggi: 11987
Iscritto il: dom 14 ago 2005 22:48

Re: Newsticker

#1978 Messaggio da augustus » gio 30 nov 2017 14:44

Le FFS informano che è caduto l'ultimo diaframma del Bözberg da 4m. Il prossimo 13 dicembre ci sarà l'incontro con la stampa lato Effingen.

Le FFS annunciano solennemente che la ricezione wi-fi sulle loro linee è ottima, grazie agli sforzi intrapresi. Se così fosse, perché mi cade la comunicazione telefonica sotto il tunnel di 200m in uscita da Arth-Goldau verso Zugo o in quello di Maroggia? :roll:
Non abbiate paura! Aprite, anzi, spalancate le porte a Cristo! S. Giovanni Paolo II

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16587
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Newsticker

#1979 Messaggio da Ae 4/7 » gio 30 nov 2017 18:37

A me pare che il wi-fi sia tutt'altro che ottimo (o di certo non garantisce uno sfruttamento ottimale del tempo di fermata per ricevere/lanciare le e-mail o ricaricare le pagine del teletext coi risultati sportivi), specie viaggiando dove ci sono più posti liberi ovvero alle estremità dei convogli; poi vero anche che a caval donato non si guarda in bocca.
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

ssb
**
**
Messaggi: 2138
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Newsticker

#1980 Messaggio da ssb » gio 30 nov 2017 21:00

Non confondiamo il wi-fi nelle stazioni con la ricezione di segnale in viaggio.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti