ATM: in servizio il primo bus elettrico | Del 27/03/18

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25060
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: ATM: in servizio il primo bus elettrico | Del 27/03/18

#76 Messaggio da paolo656 » gio 12 apr 2018 15:09

Esposto in questo modo rischia di diventare una discussione su "questa auto è bella pechè....". Ovvero: gusti personali.

Mi nonna avrebbe poi detto "aria di fessura porta alla sepoltura", ovvero: evita le correnti.


In linea di massima un cuoco preferisce il gas (facciamo cucine industriali).

L'efficienza energetica si raggiunge con vari strumenti, la scelta del piano se dettata da preferenze personali è un conto, se dettata da una logica energetica...non si regge. Tra l'altro: un incremento della richiesta di allacci con potenza "elevata" può richiedere una maggiore dinamicità della rete. A questo aggiungi che sovente cucini, nel domestico, la sera. In assenza di FV. Insomma: meglio un bel forno a gas (ci faccio stinchi fantastici) che uno elettrico, per esempio. Ma questo "meglio" è relativo ed è legato anche a scelte personali. Non assolute :wink:

chicc0zz0
***
***
Messaggi: 10974
Iscritto il: mar 21 nov 2006 18:27
Località: Imperia Oneglia
Contatta:

Re: ATM: in servizio il primo bus elettrico | Del 27/03/18

#77 Messaggio da chicc0zz0 » gio 12 apr 2018 15:27

Non mi stupisce che un cuoco preferisca il gas: l'induzione, non appena togli la pentola dal fornello, si stacca e se non la rimetti a breve devi ripremere il pulsante per riaccenderlo. Però qui da noi c'è qualche sparuto che ha messo l'induzione.

Comunque Paolo, a 28 gradi me ne frego delle correnti, anzi, quanto più ce n'è tanto meglio.
Ad ogni modo, se si hanno bambini in casa trovo che l'induzione sia più sicuro, perché appunto se togli la pentola si spegne, quindi rischi pari a 0.
Il forno a gas non mi trova affatto in disaccordo. Non so però se si riesce a gestire anche le basse temperature (per far lievitare il pane uso anche 40/50°) e la cottura a vapore.

Io spero che nel medio periodo si riesca a trovare soluzioni valide per accumulare la corrente. Le batterie al litio stanno facendo passi da gigante.
U/S/R/iR = Bahn mit System - spostare persone
Una ferrovia comoda. Per tutti.
BANNATO DAI BUFFET FERROVIARI DELLA LIGURIA®

dedorex1
**
**
Messaggi: 5636
Iscritto il: mer 28 set 2005 15:48
Località: Milano

Re: ATM: in servizio il primo bus elettrico | Del 27/03/18

#78 Messaggio da dedorex1 » ven 13 apr 2018 12:52

Intanto
"Rinnovabili, gli investimenti in solare nel 2017 hanno superato gas e carbone..."
http://www.repubblica.it/economia/2018/ ... P6-S1.6-T1

Giusto per dare un riferimento, il consumo italiano di elettricità (che indicamentivamente è un po' meno della meta del totale) è di circa 350 TWh.
Con il ritmo cinese del 2017, in 5 anni se ne coprirebbe il consumo completamente
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

trambvs
*
*
Messaggi: 542
Iscritto il: ven 09 nov 2007 13:01

Re: ATM: in servizio il primo bus elettrico | Del 27/03/18

#79 Messaggio da trambvs » lun 16 apr 2018 22:46

tornando più strettamente in topic
pare che il primo mezzo in servizio non abbia sufficente "carica" per il servizio di una tabella completa, quindi viene mandato su una con orario ridotto... ::-?:

ETR610
*
*
Messaggi: 423
Iscritto il: dom 15 apr 2012 16:13

Re: ATM: in servizio il primo bus elettrico | Del 27/03/18

#80 Messaggio da ETR610 » lun 16 apr 2018 23:49

Una cosa simile capita anche con i bus elettrici di Torino. Il singolo bus non effettua un turno completo, ma solo una parte. Vengono quindi organizzati degli invii in deposito per la sostituzione con un mezzo carico. Per agevolare questo, mi pare siano stati immessi su delle linee con capolinea non troppo distante dal deposito.

Sharklet
*
*
Messaggi: 744
Iscritto il: mer 30 mar 2016 21:33

Re: ATM: in servizio il primo bus elettrico | Del 27/03/18

#81 Messaggio da Sharklet » mar 17 apr 2018 8:35

Esattamente come a Bergamo, e com'era ampiamente prevedibile. Con buona pace della gente che vaneggia "basta sostituire la batteria con una carica e rimandarlo in servizio"...

Avatar utente
marzi
*
*
Messaggi: 307
Iscritto il: lun 09 nov 2015 20:37

Re: ATM: in servizio il primo bus elettrico | Del 27/03/18

#82 Messaggio da marzi » mar 17 apr 2018 9:39

Beh insomma a Torino il 6 e il 19 passano vicini al deposito e i capolinea non sono distantissimi, ma il CP1 (o a suo tempo il 38) mica tanto!
Sempre in treno, in tram o in pullman

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 37704
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: ATM: in servizio il primo bus elettrico | Del 27/03/18

#83 Messaggio da E412 » mar 17 apr 2018 9:57

trambvs ha scritto:
lun 16 apr 2018 22:46
tornando più strettamente in topic
pare che il primo mezzo in servizio non abbia sufficente "carica" per il servizio di una tabella completa, quindi viene mandato su una con orario ridotto... ::-?:
I 180 km dichiarati sono davvero pochini, anche perchè abbastanza teorici. Le autonomie in elettrico soffrono degli stessi 'problemi' dei consumi dichiarati per i mezzi con motore endotermico: sono calcolati secondo cicli standard (a volte di comodo), mentre la realtà è poco standard. Sarà da vedere da questa settimana in avanti, con in più l'intervento dell'AC (che sui bus di kW ne mangia). :wink:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

chicc0zz0
***
***
Messaggi: 10974
Iscritto il: mar 21 nov 2006 18:27
Località: Imperia Oneglia
Contatta:

Re: ATM: in servizio il primo bus elettrico | Del 27/03/18

#84 Messaggio da chicc0zz0 » mar 17 apr 2018 22:19

Io sono curioso di vedere dopo quanto tempo ci saranno da sostituire le batterie.
Sinceramente sono piuttosto contrario all'uso dell'elettrico per applicazioni pesanti (bus, camion, furgoni..) e gravose per la batteria. Può invece avere un senso per il mezzo privato, a patto di prendersi davvero cura della batteria (fare delle ricariche lente, tanto per dirne una).
U/S/R/iR = Bahn mit System - spostare persone
Una ferrovia comoda. Per tutti.
BANNATO DAI BUFFET FERROVIARI DELLA LIGURIA®

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 37704
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: ATM: in servizio il primo bus elettrico | Del 27/03/18

#85 Messaggio da E412 » mer 18 apr 2018 16:08

Tesla è un po' che dice che 'le batterie durano più del previsto'. Oggi ho visto un articolo su Repubblica, ma è qualche mese che l'informazione viene fatta girare.
Con quale fondamento e su quali basi e confronti, lo ignoro :wink:
Tuttavia il problema della batteria potrebbe essere relativo, una volta compreso il costo di sostituzione e la riciclabilità e riusabilità delle stesse.
Altra cosa da capire è l'affidabilità della componentistica elettrica di potenza sul medio-lungo; al momento sui bus elettrici di 'prima generazione' il problema principale era quello, il mezzo campava finchè un guasto dal costo di riparazione esorbitante ne decretava l'accantonamento (generalmente precoce rispetto a un mezzo tradizionale).

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Astro
*
*
Messaggi: 944
Iscritto il: mar 17 gen 2017 14:33

Re: ATM: in servizio il primo bus elettrico | Del 27/03/18

#86 Messaggio da Astro » mer 18 apr 2018 16:23

Bah, dipende come li fai. Se ti fai l'azionamento con le mattonelle IGBT collegate a vite le cambi in 20 minuti con un costo minimo (una soluzione adeguata per i bus).
Potresti fare la stessa cosa con una piastra a 6 MOSFET automotive: progetti una scheda in cui avviti 5 cavi e inserisci un connettore.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 37704
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: ATM: in servizio il primo bus elettrico | Del 27/03/18

#87 Messaggio da E412 » ven 20 apr 2018 13:50

Ho avuto modo di provare uno dei fratelli bergamaschi.
Nel complesso impressione abbastanza buona, però ha meno spazio dei corrispettivi diesel e, rispetto ai mezzi termici ATM, qualche scricchiolio in più. A questo però potrebbero aver contribuito anche le obliteratrci 'oldstyle' e la decisamente grossa dispensatrice di biglietti di ATB. Ovviamente AC accesa, altrimenti si arrostisce.
A livello dinamico mi è parso adeguato, per quel poco che si è potuto vedere.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite