MI Rogoredo e altre vecchie stazioni

Immagine Gli aggiornamenti della rete ferroviaria italiana dai volumi di Ennio Morando.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
Intallonabile
**
**
Messaggi: 2695
Iscritto il: gio 16 nov 2006 20:31
Località: M45

#16 Messaggio da Intallonabile » dom 13 lug 2008 20:00

verbano60 ha scritto:era indispensabile demolirle per la posa dei nuovi binari
Certo, per le cabine D ed E di Rogoredo posso capire (più altre che mi sfuggono), ma sul resto :roll:
verbano60 ha scritto: e poi tenerle per fanre cosa??
PER FANRE STORIA!!!
"Un treno fermo è un treno sicuro, ma non è per questo che i treni sono stati costruiti"

verbano60
*
*
Messaggi: 286
Iscritto il: mer 17 nov 2004 14:24

#17 Messaggio da verbano60 » dom 13 lug 2008 20:47

a parte che a Certosa dovevano demolirle per forza per rendere possibile l'accesso diretto al Passante, erano edifici di una bruttezza più unica che rara, non si tratta di salvaguardare la storia (riterrei comunque più importante l'accesso diretto al passante...), si tratta di necrofilia ferroviaria..che poi le stazioni nuove siano discutibili esteticamente d'accordo, certo la vecchia Certosa per non parlare di Bovisa erano al di fuori di ogni logica attuale di ferrovia, oltre ad essere 2 edifici poco meno che orrendi..

Avatar utente
Intallonabile
**
**
Messaggi: 2695
Iscritto il: gio 16 nov 2006 20:31
Località: M45

#18 Messaggio da Intallonabile » dom 13 lug 2008 20:54

A Certosa quante cabine c'erano? A Rogoredo quante? Sempre se sai di cosa parlo...
Ad ogni modo SE qualcuna poteva essere salvata (magari con l'appoggio di qualche appassionato/ente/occhicchessia, come si fa con il materiale rotabile) non era una cattiva cosa...in questo caso occhio a quando parli di necrofilia ferroviaria... :evil:
"Un treno fermo è un treno sicuro, ma non è per questo che i treni sono stati costruiti"

verbano60
*
*
Messaggi: 286
Iscritto il: mer 17 nov 2004 14:24

#19 Messaggio da verbano60 » dom 13 lug 2008 21:05

appunto perchè so di cosa parli è chiaramente necrofilia ferroviaria, a Certosa erano 2 e non si poteva fare altro che demolirle, magari qualche necrofilo poteva in effetti pensare di interrare i binari..il tutto per tenere in piedi 2 inutili orrori..ma secondo voi si può demolire qualcosa o, visto che ogni immobile ha una sua storia, benchè modesta, o tutto va preservato?e poi, una cabina attorniata da binari, che usa poteva avere, che accessibilità??

Avatar utente
enzo12345
*
*
Messaggi: 235
Iscritto il: dom 04 mar 2007 18:58
Località: Monza (MB)

#20 Messaggio da enzo12345 » dom 13 lug 2008 23:25

Vabbè. Chi è morto giace, chi è vivo si dia pace.
Ma per il futuro, anzi, imminentissimo futuro? Che ne sarà del FV di Porta Genova? Verrà demolito anch'esso o almeno quello lo terranno, seppur con altra destinazione d'uso?
Salviamo le centoportine a 3 assi del parco di Monza!!!!

Avatar utente
Intallonabile
**
**
Messaggi: 2695
Iscritto il: gio 16 nov 2006 20:31
Località: M45

#21 Messaggio da Intallonabile » dom 13 lug 2008 23:34

verbano60 ha scritto:appunto perchè so di cosa parli è chiaramente necrofilia ferroviaria, a Certosa erano 2 e non si poteva fare altro che demolirle...e poi, una cabina attorniata da binari, che usa poteva avere, che accessibilità??
Infatti le cabine erano 3 :wink:
Che uso poteva avere? Mah, mantenere apparato con tutto l'annesso e il connesso non sarebbe stato male, e il discorso non vale solo per Milano Certosa. Poi ripeto, se devi buttarle giù perchè devi lavorare mi sta bene...ma non mi sta bene chi dice "che cavolo te ne fai di quelle schifezze?"...La storia ferroviaria, necrofila come la chiami tu, non è solo materiale rotabile :wink:
"Un treno fermo è un treno sicuro, ma non è per questo che i treni sono stati costruiti"

Avatar utente
mcasati
^_^
^_^
Messaggi: 44
Iscritto il: ven 13 giu 2008 14:33

#22 Messaggio da mcasati » lun 14 lug 2008 11:03

sarà ma io sono per la modernità....
ogni epoca ha il suo stile... e la stazione di porta vittoria dal punto di visa architettonico era una bruttura.. (secondo me sempre..)

Avatar utente
merlotrento
*
*
Messaggi: 599
Iscritto il: mer 17 mag 2006 22:33
Località: trento

#23 Messaggio da merlotrento » lun 14 lug 2008 12:30

Il "salvataggio"museale di apparati di segnalamento è sicuramente cosa apprezzabile ma ha senso se poi"usufruibile" ...ora le varie tipologie di ACI bianchi servettaz,ACM Saxby e Judel, ACE FS,AEG,Westinghouse sono più che degnamente rappresentate nei vari musei e raccolte ferroviarie italiane, stessa cosa per ACEI(attenzione però ai primi ACEIT) ed idem per gli ACELI(anche se un pezzo di quello di BO centrale e Arona o Premosello sarebbero significativi)
quindi non ha senso insistere per salvare apparati tipo certosa o Mi S.TO, o gli ACE della VR- BO
mentre bisognerebbe pensare piuttosto ai primi DCO(nodo di bologna..che fine ha fatto?) all'ACE IVEM(mortara...ne è stato salvato almeno un banco leve?) a qualche banco di ACE ricavato da vecchi ACI .
Fuori casa FS:
ai Siemens utilizzati fino a qualche anno fa da Trento-malè,Brescia Edolo,Sepsa
agli ACE con serratura elettrica a Relè delle FNM
All'elettropneumatico Westinghouse di Varese FNM
....
ciao
pietro
Serbidiola

Avatar utente
merlotrento
*
*
Messaggi: 599
Iscritto il: mer 17 mag 2006 22:33
Località: trento

Re: MI Rogoredo e altre vecchie stazioni

#24 Messaggio da merlotrento » dom 30 gen 2011 15:11

Posto anche qui
Immagine
in una foto del 1960(di Cornolò pubblicata su HO RR e sui libri di Albertelli sulle Loco Elettriche FS) a Rogoredo lato Sud cab A era in atto la situazione che indico in pdf allegato
..in seguito( se non ricordo male...ma non ricordo l'epoca) venne eliminato il collegamento
linea Genova >lineaBologna e mantenuto il solo Linea Bologna>Linea Genova arretrandolo...
fu effettivamente così?
Serbidiola

corrado sala
**
**
Messaggi: 1397
Iscritto il: gio 21 gen 2010 18:39

Re: MI Rogoredo e altre vecchie stazioni

#25 Messaggio da corrado sala » lun 31 gen 2011 15:35

Milano Rogoredo

ho utilizzato la stazione di Milano Rogoredo dal 1969 al 1978

ricordo anche che appena a nord del FV c'era un binario unico di comunicazione tra lo scalo per Porta Romana e i bin 1, 2, 3, e 4;
questo binario arrivava al bin 4 in un punto situato tra la metà e la fine nord del marciapiede;
il marciapiede dei bin 2/3 era interrotto a nord da quel binario di comunicazione;
appena a sud del FV c'era un binario di raccordo tra il bin 2 e i bin 3 e 4;
questo era utilizzato dai treni diretti a Bologna, che percorrevano la linea Genova (bin 2) fino a Rogoredo, nei momenti in cui la linea Bologna era occupata da altri treni;
non ricordo se questo ultimo raccordo arrivasse anche sul bin 1; in ogni caso i treni del bin 3 arrivavano al bin 1 a mezzo del raccordo precedente;

saluti

Avatar utente
merlotrento
*
*
Messaggi: 599
Iscritto il: mer 17 mag 2006 22:33
Località: trento

Re: MI Rogoredo e altre vecchie stazioni

#26 Messaggio da merlotrento » lun 31 gen 2011 17:40

Grazie!! se si trovasse una foto lato sud dei primi anni 70!
pietro
Serbidiola

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti