Stazione FS abbandonata di Piena, ora in Francia

Immagine Gli aggiornamenti della rete ferroviaria italiana dai volumi di Ennio Morando.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
alpiliguri
*
*
Messaggi: 632
Iscritto il: sab 17 mag 2008 13:50
Località: Breil sur Roya
Contatta:

Re: Stazione FS abbandonata di Piena, ora in Francia

#61 Messaggio da alpiliguri » dom 02 nov 2008 15:35

Ancora qualche foto da una prospettiva differente, prese giusto oggi:
Un Minuetto in transito:

Immagine

L'insieme degli edifici, in basso a sinistra la sottostazione elettrica che alimentava la linea trifase:

Immagine

Lo stato del tetto:

Immagine

Ciao, alpiliguri.

ciccio79
^_^
^_^
Messaggi: 26
Iscritto il: mar 01 lug 2008 16:44

Re: Stazione FS abbandonata di Piena, ora in Francia

#62 Messaggio da ciccio79 » dom 02 nov 2008 16:39

Belle :!:
cos'è quel fabbricato abbandonato che si vede nella seconda foto?
Lo sai che questo posto mi ha ispirato proprio parecchio?

alpiliguri
*
*
Messaggi: 632
Iscritto il: sab 17 mag 2008 13:50
Località: Breil sur Roya
Contatta:

Re: Stazione FS abbandonata di Piena, ora in Francia

#63 Messaggio da alpiliguri » dom 02 nov 2008 17:27

Nell'ordine: sottostazione elettrica, casa d'abitazione utilizzata, abitazioni in rovina, abitazioni ristrutturate (ex dogana).

Immagine

Ciao, alpiliguri.

daucus
**
**
Messaggi: 8109
Iscritto il: mar 13 apr 2004 14:03
Località: Lontano, molto lontano, dall'Adige, dal Po e dal Piave

Re: Stazione FS abbandonata di Piena, ora in Francia

#64 Messaggio da daucus » dom 02 nov 2008 19:48

merano Malles è quasi piana !
Messaggio in lingua toscana:
coloro che ignorano le "finezze" di tale lingua sono pregati dall'astenersi da considerazioni sul significato delle parole, che potrebbe essere diverso da quello delle altre lingue
NO moderatori razzisti e ignoranti

pamwagner47
***
***
Messaggi: 34970
Iscritto il: sab 05 mag 2007 16:13
Località: Genua me genuit, nunc tenet Sebinus
Contatta:

Re: Stazione FS abbandonata di Piena, ora in Francia

#65 Messaggio da pamwagner47 » dom 02 nov 2008 20:28

::-O: :wall: :ciao:
Addio PAOLO! 25/5/2009 :(

Avatar utente
Aln
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3043
Iscritto il: sab 16 apr 2005 8:03
Località: Succursale del Piave km 16 + 824
Contatta:

Re: Stazione FS abbandonata di Piena, ora in Francia

#66 Messaggio da Aln » dom 02 nov 2008 22:59

daucus ha scritto:merano Malles è quasi piana !
::-?:
Secondo Wikipedia:
Merano: 325 metri sul livello del mare.
Malles: 1051 metri sul livello del mare.

Poscritto, puntualizzazione secondo la cartografia IGM:
Stazione di Merano: 300/305 metri s.l.m.
Stazione di Malles: 995/1000 metri s.l.m.
»Niente è più profondamente italiano delle FS. E niente rispecchia i limiti e i difetti del nostro popolo più delle Ferrovie dello Stato.«
_____________________
Alessandro
FERROVIE ON LINE

ciccio79
^_^
^_^
Messaggi: 26
Iscritto il: mar 01 lug 2008 16:44

Re: Stazione FS abbandonata di Piena, ora in Francia

#67 Messaggio da ciccio79 » lun 03 nov 2008 20:52

Grazie per avermi tolto la curiosità :wink:

daucus
**
**
Messaggi: 8109
Iscritto il: mar 13 apr 2004 14:03
Località: Lontano, molto lontano, dall'Adige, dal Po e dal Piave

Re: Stazione FS abbandonata di Piena, ora in Francia

#68 Messaggio da daucus » mar 04 nov 2008 19:57

Infatti ho detto "quasi" . sono circa 700m in 50km in media il 14/1000.
I Km tra Breil e il valico, o in senso inverso tra cuneo e il valico sono molti di meno ma il dislivello è uguale.
Messaggio in lingua toscana:
coloro che ignorano le "finezze" di tale lingua sono pregati dall'astenersi da considerazioni sul significato delle parole, che potrebbe essere diverso da quello delle altre lingue
NO moderatori razzisti e ignoranti

Avatar utente
OeBB Rh 1012
**
**
Messaggi: 1959
Iscritto il: mer 03 ott 2007 17:04
Località: Cremona - Brescia - Brennero

Re: Stazione FS abbandonata di Piena, ora in Francia

#69 Messaggio da OeBB Rh 1012 » mer 05 nov 2008 13:49

certo, in ogni caso la Merano -Malles è costituita da tre "gradoni" con forti pendenze separati da due lunghi tratti in fondovalle "quasi" in piano.
Non mi sembra che per il calcolo delle prestazioni sia fondamentale conoscere la pendenza media di una linea.
Sono andato a memoria, ma le pendenze della Malles credo siano sull'ordine del 27%.
Immagine Addio Paolo

mikebuongiorno.cargo
**
**
Messaggi: 1179
Iscritto il: sab 21 mag 2005 11:50
Località: Dolomiti - NORD Italia

Re: Stazione FS abbandonata di Piena, ora in Francia

#70 Messaggio da mikebuongiorno.cargo » dom 09 nov 2008 12:26

Non solo l'ambito ferroviario, ma tutto il complesso di opere presenti in quel misero - inteso come estensione - fazzoletto di terra andrebbero conservate e tutelate, anche con inziiative di carattere privato o assiociazionistico (leggi FAI).
Qualcuno del luogo non può farci un pensierino?
Allegria!!
mikebuongiorno.cargo saluta per sempre il grande Mike


Re 460 074-8 Chi rimorchia di più?

alpiliguri
*
*
Messaggi: 632
Iscritto il: sab 17 mag 2008 13:50
Località: Breil sur Roya
Contatta:

Re: Stazione FS abbandonata di Piena, ora in Francia

#71 Messaggio da alpiliguri » mer 12 nov 2008 13:44

Trattandosi di opere che ormai sono in Francia, dubito che il FAI possa fare qualche cosa, ammesso che si interessi a edifici ferroviari. Anni fa la stazione abbandonata di Piena venne messa in vendita (non so a che prezzo), nessuno si presentò all'asta. Del resto il restauro presenterebbe costi enormi per un privato, e le possibilità di riutilizzo non sono molte. Più interessante la stazione monumentale di San Dalmazzo di Tenda, non so se ci sono progetti sopra, è comunque ben piazzata nel centro abitato. Tutto il resto è purtroppo destinato a scomparire, non ho molte speranze. Già ci sono problemi enormi a mantere in funzione quello che è indispensabile al funzionamento della linea, figurati se a qualcuno interessa quello che è già abbandonato da 63 anni !
Ciao, alpiliguri.

daucus
**
**
Messaggi: 8109
Iscritto il: mar 13 apr 2004 14:03
Località: Lontano, molto lontano, dall'Adige, dal Po e dal Piave

Re: Stazione FS abbandonata di Piena, ora in Francia

#72 Messaggio da daucus » gio 13 nov 2008 10:44

alpiliguri ha scritto:Trattandosi di opere che ormai sono in Francia, dubito che il FAI possa fare qualche cosa, ammesso che si interessi a edifici ferroviari.
il FAI come ente privato non avrebbe problemi a agire in qualunque luogo, tutto sta verificare anche quale effettivo interesse abbiano, a parte la particolare posizione della stazione, sopra la strada, e` una stazione come tante altre magari messe meglio e in posizioni piu` interessanti.
Messaggio in lingua toscana:
coloro che ignorano le "finezze" di tale lingua sono pregati dall'astenersi da considerazioni sul significato delle parole, che potrebbe essere diverso da quello delle altre lingue
NO moderatori razzisti e ignoranti

trainbleu
^_^
^_^
Messaggi: 99
Iscritto il: dom 05 apr 2009 17:40

Re: Stazione FS abbandonata di Piena, ora in Francia

#73 Messaggio da trainbleu » dom 05 apr 2009 18:08

Ciao a tutti, io mi sono da poco iscritto a ferrovie on line.
Complimenti per il reportage fotografico sulla stazione di Piena. Ho vissuto per molti anni in Liguria e conosco molto bene la storia di quella linea.

Ho anche alcuni aneddoti da raccontare sulla ricostruzione (possiedo alcuni libri sulla storia di questa ferrovia, simile sotto certi aspetti a quella della Valmorea in Lombardia, dove vivo ora).

Il ponte della Centrale a S. Dalmazzo di Tenda è stato l'unico a essere ricostruito mantenendo il rivestimento esterno in pietra (perché si era salvato quasi tutto in condizioni originali) con l'anima in cemento armato. Tutti gli altri ponti sono stati rifatti in cemento armato o con nuove forme (Scarassoui, Saorge, Chapelle) o mantenendo le vecchie forma ma in cemento anziché in pietra (Lamberta, Colombo).

Tra le gallerie St. Roch 1 e St. Roch 2 durante i lavori di ricostruzione fu rinvenuto un bagagliaio a due assi Du con croce rossa sul tetto; era rimasto lì per trent'anni. Purtroppo invece di preservarlo e restaurarlo fu fatto rotolare giù dalla scarpata tra le due gallerie e poi, sceso a valle con le successive piogge, fu demolito con la fiamma ossidrica.

La galleria della linea che portava da Breil a Nizza ospitò per alcuni anni dei locomotori trifase messi al sicuro per evitare che fossero distrutti nei bombardamenti quando anche la linea per Nizza era interrotta (la galleria della linea che portava da Breil a Ventimiglia era già franata e inutilizzabile). Quando fu riattivata la Breil-Nizza (unica tratta in servizio dal 1946 al 1979) i locomotori trifase furono trainati fino a Nizza e da lì a Ventimiglia, in modo da poter riprendere servizio sulla Ventimiglia-Genova che era trifase.

Spero che queste notizie abbiano suscitato il vostro interesse. Grazie e saluti.
Trainbleu

alpiliguri
*
*
Messaggi: 632
Iscritto il: sab 17 mag 2008 13:50
Località: Breil sur Roya
Contatta:

Re: Stazione FS abbandonata di Piena, ora in Francia

#74 Messaggio da alpiliguri » dom 05 apr 2009 20:23

trainbleu ha scritto: La galleria della linea che portava da Breil a Nizza ospitò per alcuni anni dei locomotori trifase messi al sicuro per evitare che fossero distrutti nei bombardamenti quando anche la linea per Nizza era interrotta (la galleria della linea che portava da Breil a Ventimiglia era già franata e inutilizzabile). Quando fu riattivata la Breil-Nizza (unica tratta in servizio dal 1946 al 1979) i locomotori trifase furono trainati fino a Nizza e da lì a Ventimiglia, in modo da poter riprendere servizio sulla Ventimiglia-Genova che era trifase.
Grazie ! questa mi mancava (le altre info le conoscevo già).
Hai qualche dettaglio in più ? Il nome della galleria (sarà stata Caranca o Grazian sicuramente) ?
Una foto (sarebbe un miracolo....)
Ciao e grazie.
alpiliguri.

trainbleu
^_^
^_^
Messaggi: 99
Iscritto il: dom 05 apr 2009 17:40

Re: Stazione FS abbandonata di Piena, ora in Francia

#75 Messaggio da trainbleu » dom 05 apr 2009 20:46

Per Alpi liguri

Non ho delle foto purtroppo.

La galleria Caranca (con imbocco del tipo a doppio binario) come sai è quella della linea per Nizza, qui furono ricoverati i locomotori trifase (probabilmente E554) per salvarli dai boimbardamenti. Furono spinti da una locomotiva perché la linea di contatto trifase terminava prima dell'imbocco della galleria.

L'altra galleria è la Gigne, e fu ricostruita solo negli Anni 70 quando fu finalmente avviata la riapertura della Cuneo-Ventimiglia-Nizza.

A suo tempo ventilai anche, scrivendo anche alla rivista "I treni" una lettera che fu pubblicata, la possibilità di elettrificare la Cuneo-Ventimiglia con la corrente a 25.000 Volts usando i locomotori E491 ed E492 giacenti da anni a Livorno, pensati per la dorsale sarda, fatti costruire ad hoc e mai utilizzati. Sono quindici e sarebbero bastati ampiamente per le esigenze della Cuneo-Ventimiglia.

Mi è stato risposto che a parte i problemi legati ai 1500 V di Ventimiglia e ai 3000 V di Limone, l'elettrificazione a 25.000 V della Cuneo-Ventimiglia comporterebbe la modifica del piano del ferro, perché la linea aerea a 25.000 V ha un ingombro diverso rispetto ai 3.000 V. E le vecchie gallerie della Cuneo-Ventimiglia furono costruite ottant'anni fa...

Ciao. Trainbleu

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti