Fermata AV Milano - Torino: a febbraio... | Del 08/01/19

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 8274
Iscritto il: mer 05 mag 2004 18:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Fermata AV Milano - Torino: a febbraio... | Del 08/01/19

#31 Messaggio da simplon » ven 11 gen 2019 17:08

danieleexpress ha scritto:
gio 10 gen 2019 17:17
Comunque le deviate saranno sempre modificabili con lavori relativamente ridotti...spostare una stazione da Reggio a PArma o altrove no
E lo trovi un lavoretto da poco? Se ci pensi bene non è che basta togliere una deviata da 60 e metterne una da 100. Se vuoi ridurre al massimo i perditempo, anzi, a essere precisi, ridurre i tempi di occupazione della linea, devi mettere deviate da almeno 160 che però le devi portare a tot km prima e dopo la fermata. Quindi non una semplice sostituzione.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 14452
Iscritto il: sab 26 apr 2008 12:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Fermata AV Milano - Torino: a febbraio... | Del 08/01/19

#32 Messaggio da UluruMS » ven 11 gen 2019 17:37

supponendo 1m/s2 di di decelerazione, servono 1000m a fermarsi da 160kmh; 400m da 100kmh e 150m da 60kmh
utilizzando i 0,7m/s2 di accelerazione degli ETR400, servono 1400m per arrivarci a 160kmh, 550m a 100kmh e 200m fino ai 60kmh

in un mondo perfetto e teorico.

Consideriamo poi i 400-450m necessari di marciapiede
e che i deviatjo da 60kmh tipico è lungo 38-39m , quello da 100kmh 69-74m e quello da 160kmh 110-132m

Sicuri ne valga la pena usare deviate da 160kmh?
100kmh sembra molto più "efficiente"
Quelli da 100kmh potrebbero essere usati anche con il modulo tipico di Mediopadana, ma comunque motlo di più farebbe regolamento e condotta che non portassero a raggiungere i 60kmh qualche km prima della punta degli scambi
🙈🙉🙊

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7898
Iscritto il: lun 26 gen 2004 13:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Fermata AV Milano - Torino: a febbraio... | Del 08/01/19

#33 Messaggio da Cinghiale » ven 11 gen 2019 19:10

Una fermata a Brescia per i treni superveloci avrebbe poco senso: il treno Genova Brignole - Venezia Santa Lucia, dedicato a Cristoforo Colombo ed effettuato con ETR 240, purtroppo per un solo anno (estate 1988 ed inverno 1988 / 1989) aveva fermate solamente a Genova Piazza Principe, Milano Centrale, Verona Porta Nuova, Padova e Venezia Mestre; gli altri treni Intercity fermavano anche a Brescia e Vicenza; gli Espressi anche a Treviglio, Desenzano del Garda - Sirmione, Peschiera del Garda e San Bonifacio e così via a scendere di categoria. Inoltre, le distanze sono irrisorie e la linea convenzionale non è poi così lenta.

daucus
**
**
Messaggi: 8489
Iscritto il: mar 13 apr 2004 15:03
Località: Lontano, molto lontano, dall'Adige, dal Po e dal Piave

Re: Fermata AV Milano - Torino: a febbraio... | Del 08/01/19

#34 Messaggio da daucus » ven 11 gen 2019 21:05

Non è questione di dire "la linea convenzionale non è così lenta". se su quella linea hai un treno ogni 4 ore e sulla AV uno ogni 15 minuti diventa molto più lenta anche se la percorrenza differisce solo di 15 minuti.
Metti un IC da 59 minuti ogni 30 minuti e vedrai che da BO a Fi gli av si scaricano.
Messaggio in lingua toscana:
coloro che ignorano le "finezze" di tale lingua sono pregati dall'astenersi da considerazioni sul significato delle parole, che potrebbe essere diverso da quello delle altre lingue
NO moderatori razzisti e ignoranti

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 8274
Iscritto il: mer 05 mag 2004 18:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Fermata AV Milano - Torino: a febbraio... | Del 08/01/19

#35 Messaggio da simplon » sab 12 gen 2019 16:29

UluruMS ha scritto:
ven 11 gen 2019 17:37
motlo di più farebbe regolamento e condotta che non portassero a raggiungere i 60kmh qualche km prima della punta degli scambi
Perfetto, e qui concordo. Ma ciò non toglie che se la velocità di ingresso del deviatoio è maggiore, l'occupazione delle tracce cambia. Pensa addirittura a una deviata alla francese da 220. Praticamente tu avresti una fermata in Mediopadana quasi ininfluente sulle tracce e sulla circolazione. O sbaglio?
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
dedorex1
**
**
Messaggi: 6488
Iscritto il: mer 28 set 2005 16:48
Località: Milano

Re: Fermata AV Milano - Torino: a febbraio... | Del 08/01/19

#36 Messaggio da dedorex1 » sab 12 gen 2019 16:34

Attenzione che devi considerare la lunghezza del binario: magari ci entri a 220, ma se va bene hai 750 metri per fermarti, perciò già 160 di ingresso sarebbero troppi, o sbaglio?
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

ssb
**
**
Messaggi: 2927
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Fermata AV Milano - Torino: a febbraio... | Del 08/01/19

#37 Messaggio da ssb » sab 12 gen 2019 16:58

Così a occhio 100km/h sembrano un valore sensato per una deviata “vicino” al marciapiede. Certo se poi puoi permetterti 10km di binario prima e dopo la fermata puoi metterle anche da 160 o più..

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 14452
Iscritto il: sab 26 apr 2008 12:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Fermata AV Milano - Torino: a febbraio... | Del 08/01/19

#38 Messaggio da UluruMS » sab 12 gen 2019 17:48

Ragazzi, per dare un senso a deviate da 160kmh, con i valori di accelerazione e decelerazione di cui sopra, le due deviate dovrebbero essere distanti almeno 2,6-2,7km...
Ad usarle da 220kmh arriviamo a 4,9-5,0km tra le due, un vero tratto quadruplicato.
A prescindere da fisime regolamentari ovviamente

Con quelle da 100kmh si starebbe quasi dentro gli spazi del layout attuale da 60kmh, grazie ai 450m di marciapiede.
Quanti secondi si “mangiano” a usarle da 100kmh vs 160 o 220?
E sulla Tokaido fanno quel popo di servizio con le deviate fatte sempre tutte a 70kmh.
🙈🙉🙊

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 8274
Iscritto il: mer 05 mag 2004 18:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Fermata AV Milano - Torino: a febbraio... | Del 08/01/19

#39 Messaggio da simplon » sab 12 gen 2019 22:33

Certo, è chiarissimo che non puoi avere la botte piena e la moglie ubriaca. Non ho mai pensato di realizzare deviate da 160 al limite della banchina, ma che ne so, anche a 3 km dalla fermata. Mi rendo conto che impiantisticamente non è roba da poco, ma così elevi la potenzialità della linea (comunque quanto sono costate le linee AV, quanto avrebbe inciso, che cosa è costato Calatrava?). Purtroppo con i treni non si può fare come con le cabinovie ad ammorsamento automatico, dove la fermata della cabina non inficia la velocità di scorrimento della fune...
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 14452
Iscritto il: sab 26 apr 2008 12:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Fermata AV Milano - Torino: a febbraio... | Del 08/01/19

#40 Messaggio da UluruMS » dom 13 gen 2019 11:51

Sempre di 40 secondi di occupazione linea parliamo come differenza teorica tra 100 e 160
🙈🙉🙊

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 39777
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Fermata AV Milano - Torino: a febbraio... | Del 08/01/19

#41 Messaggio da E412 » lun 14 gen 2019 11:16

Quadruplicare 4 km di linea direi che è improponibile (e comunque per funzionare dovresti far partire il treno dalla stazione solo con via libera sulla deviata).
L'uscita a 100 è quella che ti permette di evitare 'scalini' sulla velocità, e guadagni qualche secondo. L'ingresso a 100 nell'attuale spazio non te lo concederanno mai.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 8274
Iscritto il: mer 05 mag 2004 18:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Fermata AV Milano - Torino: a febbraio... | Del 08/01/19

#42 Messaggio da simplon » lun 14 gen 2019 14:09

Ma con quanto sono costate al km le linee AV un pezzo di quadruplicamento avrebbe inciso molto ma molto relativamente.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

ssb
**
**
Messaggi: 2927
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Fermata AV Milano - Torino: a febbraio... | Del 08/01/19

#43 Messaggio da ssb » lun 14 gen 2019 14:46

Va bene, ma il guadagno sarebbe stato molto esiguo, no?

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 39777
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Fermata AV Milano - Torino: a febbraio... | Del 08/01/19

#44 Messaggio da E412 » lun 14 gen 2019 14:54

Per il treno con fermata si. In un contesto ideale, con lunghezza degli itinerari corretta e nel quale non ti porti alla velocità target direttamente nella vita precedente, la differenza ammonterebbe ad una manciata di secondi.
Per un eventuale treno che segua a ruota la differenza può essere più marcata, soprattutto in termini di sperpero di energia, soprattutto se le curve di frenata sono molto prudenti. Mi è capitato di avere davanti un treno che faceva fermata a MediumPadania e ci siamo quasi fermati a nostra volta. Ora, se lo fa il Coradia sulla trazzera mentre è in coda a delle piano scasso...vabbè. Non è il massimo ma si sopravvive (soprattutto considerando che la trazzera è, tra le altre cose, limitata a 100 e spiccioli per mancanza di manutennzione varie ed eventuali). Se però lo fa il pachiderma in AV, di tempo se ne perde un po'.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
GT3.2
**
**
Messaggi: 3077
Iscritto il: mer 19 gen 2005 12:08
Località: Annecy

Re: Fermata AV Milano - Torino: a febbraio... | Del 08/01/19

#45 Messaggio da GT3.2 » lun 14 gen 2019 18:06

E412 ha scritto:
lun 14 gen 2019 14:54
Per un eventuale treno che segua a ruota la differenza può essere più marcata, soprattutto in termini di sperpero di energia, soprattutto se le curve di frenata sono molto prudenti.
Infatti. Il punto non é accelerare il treno che ferma, ma evitare di rallentare quello che gli sta dietro

Esempio lampante é la Parigi-Lione: i treni che fermano sono o quelli che dopo la fermata a Macon prendono l'interconnessione (= non scassano i maroni per km in accelerazione), oppure se prendono la piena linea sono sempre seguiti da un Digione, ovvero un treno che disimpegna la linea prima del tratto dove ci sono le fermate

Sulla MI-BO come funziona, sono previste da orario precedenze a Mediopadana o semplicemente il treno fermante si mangia una traccia (visto che non ci sono attualmente treni uscenti tra Milano e Mediopadana?) Se la seconda, sarebbe un ottimo motivo per poter cominciare a far passare qualche servizio di secondo livello MI-PC o Fidenza a blocco dei treni per Mediopadana
Vogliamo l'Eurostar AV Milano-Bologna-Adriatica - FINALMENTE ARRIVATO!!
Vogliamo la riapertura delle linee "del Tonchino" (Evian-St. Gingolph) e Annecy-Albertville
Vogliamo un servizio decente tra Italia e Savoia! via Sempione E via Modane

Rispondi