Ferrovia Sicignano-Lagonegro: possibile... | Del 06/07/18

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Ferrovie.it
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7344
Iscritto il: ven 28 set 2007 3:41

Ferrovia Sicignano-Lagonegro: possibile... | Del 06/07/18

#1 Messaggio da Ferrovie.it » ven 06 lug 2018 19:18

Ferrovia Sicignano-Lagonegro: possibile riapertura fino a Polla in 18 mesi

Come un fulmine a ciel sereno, dopo la Avellino-Rocchetta il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha dichiarato senza mezzi termini che la Sicignano-Lagonegro...
Ferrovie.it

Avatar utente
Ugo Fantozzi
*
*
Messaggi: 369
Iscritto il: mer 20 lug 2016 20:41

Re: Ferrovia Sicignano-Lagonegro: possibile... | Del 06/07/18

#2 Messaggio da Ugo Fantozzi » ven 06 lug 2018 20:12

La riapertura della prima tratta Sicignano-Polla della linea Sicignano-Lagonegro, con esercizio "a spola", simile a quello esistente tra Fidenza e Salsomaggiore Terme (nota località turistica)
ma molto più nota,e soprattutto meno disabitata sul percorso...
ossia con un solo treno che percorre, in contemporanea, la tratta, viaggiando avanti ed indietro senza fermate intermedie, con un tempo di percorrenza dei 25 km di strada ferrata in circa 20 minuti, è un obiettivo raggiungibile in meno di 18 mesi di lavori, se c'è la buona volontà da parte di RFI
Cioè dovremmo spendere milioni solo per far contenti 5000 abitanti?
1 corsa Salerno-Battipaglia-Sicignano-Polla, la prima della giornata, ed 1 corsa Polla-Sicignano-Battipaglia-Salerno, l'ultima della giornata, per il ricovero notturno dei treni al deposito locomotive di Salerno.
qui un pò più sensato,rimane il problema dell'esercizio a spola per una fermata,probabilmente non si riempirebbe nemmeno un autobus...

Avatar utente
enzo12345
*
*
Messaggi: 233
Iscritto il: dom 04 mar 2007 17:58
Località: Monza (MB)

Re: Ferrovia Sicignano-Lagonegro: possibile... | Del 06/07/18

#3 Messaggio da enzo12345 » sab 07 lug 2018 18:14

Quello che in itaglia non si riesce a capire è che una struttura isolata, per quanto buona nelle intenzioni, non sarà mai suffficiente. Quello che occorre è una cosa: FARE SISTEMA. Turisti alla certosa di Padula? Sarà pur bella, ma non è mica l'Hermitage! Nessuno andrà mai a fare un viaggio a lunga distanza per vedere quel sito. Se invece si richiamano i tanti turisti dalla vicina costa Cilentana, ecco che allora la ferrovia può conquistare la sua ragion d'essere. Ma occorre che un'infinità di teste si mettano d'accordo: albergatori, vettori, commercianti...
La boutade di De Luca (che cmq non credo che avrà seguito) mi sa tanto della classica politica clientelare itagliana.
Salviamo le centoportine a 3 assi del parco di Monza!!!!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot], Lasimpònar e 3 ospiti