Passaggi a livello RFI soddisfano criteri... | Del 24/05/18

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Ferrovie.it
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7490
Iscritto il: ven 28 set 2007 4:41

Passaggi a livello RFI soddisfano criteri... | Del 24/05/18

#1 Messaggio da Ferrovie.it » gio 24 mag 2018 22:15

Passaggi a livello RFI soddisfano criteri sicurezza

In merito alle dichiarazioni rilasciate dall'OR.S.A., Rete Ferroviaria Italiana ricorda che sull'incidente di Caluso sono in corso le indagini dell'Autorità giudiziaria, che...
Ferrovie.it

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7722
Iscritto il: mer 05 mag 2004 18:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Passaggi a livello RFI soddisfano criteri... | Del 24/05/18

#2 Messaggio da simplon » ven 25 mag 2018 8:40

OR.S.A. Ferrovie nel 2015, constatata la frequenza degli incidenti/investimenti ricorrenti sui passaggi a livello, aveva lanciato un appello al Ministero dei Trasporti rispetto alla pericolosità estrema dei passaggi a livello, chiedendone la chiusura totale in breve tempo.
Pertanto la previsione è che per i prossimi diciassette anni le strade e le ferrovie del nostro Paese saranno ancora attraversate da un pericolo
Non pensavo che in materia ci fosse qualcuno più estremista del sottoscritto... :mrgreen:

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38634
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Passaggi a livello RFI soddisfano criteri... | Del 24/05/18

#3 Messaggio da E412 » ven 25 mag 2018 10:31

Per forza. L'incidente di ieri mina il loro mantra sull'imprescindibile necessità del doppio agente, perchè nel caso ieri sarebbero morti in due. Quindi occorre seccare con urgenza la causa che impedisce di richiedere il ritorno ai tempi d'oro delle ferrovie.
Che poi sia chiaro: i PL sono un problema, nel loro piccolo, ma quando si leggono certe dichiarazioni viene il dubbio sulla capacità d intendere e volere in maniera razionale da parte di chi le partorisce. Ma anche questo, è tipico di certi sindacati.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

morionds
*
*
Messaggi: 542
Iscritto il: mar 29 mar 2005 15:29
Località: genova

Re: Passaggi a livello RFI soddisfano criteri... | Del 24/05/18

#4 Messaggio da morionds » ven 25 mag 2018 20:14

Conosco personalmente chi ha scritto il comunicato.
Al di là di tutto non pensi che nel 2018 una protezione lati ferrovia sia facile da realizzare ? Qualche sensore ed un segnale che protegge ?
Esistono diversi PL non protetti lato ferrovia e purtroppo ne abbiamo avuto un’altra volta conferma !
Uno tra i tanti a Bressana sulla Milano - Genova.
Per il quadro sindacale/politico italiano stendiamo un velo pietoso, soprattutto in ambito FS !
Meno male che ogni tanto Orsa/CAT/Cub e USB dicono le cose come stanno ! Se fosse per la triplice saremmo già annegati nella m... e loro sulle poltrone ...
Sostenitore della riunificazione !!!

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7722
Iscritto il: mer 05 mag 2004 18:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Passaggi a livello RFI soddisfano criteri... | Del 24/05/18

#5 Messaggio da simplon » sab 26 mag 2018 17:07

Scusa, ma è un esempio piuttosto infelice: Bressana sulla Milano-Genova è destinato a sparire (per fortuna, perché su questa linea non deve esserci alcun PL).

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
RF
**
**
Messaggi: 3126
Iscritto il: sab 10 mag 2008 11:44
Località: Treviso

Re: Passaggi a livello RFI soddisfano criteri... | Del 24/05/18

#6 Messaggio da RF » dom 27 mag 2018 16:11

morionds ha scritto:
ven 25 mag 2018 20:14
Conosco personalmente chi ha scritto il comunicato.
Al di là di tutto non pensi che nel 2018 una protezione lati ferrovia sia facile da realizzare ? Qualche sensore ed un segnale che protegge ?
Esistono diversi PL non protetti lato ferrovia e purtroppo ne abbiamo avuto un’altra volta conferma !
Uno tra i tanti a Bressana sulla Milano - Genova.
Per il quadro sindacale/politico italiano stendiamo un velo pietoso, soprattutto in ambito FS !
Meno male che ogni tanto Orsa/CAT/Cub e USB dicono le cose come stanno ! Se fosse per la triplice saremmo già annegati nella m... e loro sulle poltrone ...
"sembra che su quella tipologia di passaggio a livello, dalla chiusura del passaggio al transito del treno (a 130 km/h) "trascorrano" trenta secondi scarsi, quindi con tempi di reazione insufficienti per fermare il treno rispetto all'improvvisa anomalia. Su questo aspetto nelle prossime ore interrogheremo le Autorità preposte".

Si ma questi che scrivono non conoscono neanche come funziona un PL automatico del vecchio tipo senza alcuna protezione !

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38634
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Passaggi a livello RFI soddisfano criteri... | Del 24/05/18

#7 Messaggio da E412 » lun 28 mag 2018 11:08

morionds ha scritto:
ven 25 mag 2018 20:14
Al di là di tutto non pensi che nel 2018 una protezione lati ferrovia sia facile da realizzare ? Qualche sensore ed un segnale che protegge ?
Oh, facile è facile. Il problema è il come e il cosa se ne ottiene, e se ne vale la pena o meno.
Rimarco però che in questo caso il problema è tutto lato strada, ma anzichè chiedere un giro di vite regolamentare su chi i PL li deve attraversare, si punta nuovamente il dito verso l'obiettivo sbagliato, in attesa del prossimo incidente. :wink:
Contenti voi che in cabina ci lavorate...

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Astro
**
**
Messaggi: 1097
Iscritto il: mar 17 gen 2017 15:33

Re: Passaggi a livello RFI soddisfano criteri... | Del 24/05/18

#8 Messaggio da Astro » lun 28 mag 2018 11:58

Peraltro l'ambiente non si presta molto bene ai sensori di presenza.
Hai un campo di funzionamento [-20 ; +60] °C, devono funzionare per almeno due anni col sole a differenti elevazioni ed orientamenti, con la pioggia, con la neve, col vento, con superfici riflettenti di vario tipo a seconda dell'applicazione, con un campo di misura di almeno 10-15 metri (diagonale del passaggio per una strada a due corsie e una linea a doppio binario). Non puoi usare sensori magnetici se non sulle linee diesel. Fai fuori praticamente il 98% dei sensori attualmente disponibili, forse anche di più.

Astro
**
**
Messaggi: 1097
Iscritto il: mar 17 gen 2017 15:33

Re: Passaggi a livello RFI soddisfano criteri... | Del 24/05/18

#9 Messaggio da Astro » lun 28 mag 2018 14:50

https://aerospace.honeywell.com/en/prod ... ar-scanner
Appena ho pensato al radar è venuto fuori questo. È forse l'unico tipo di rilevamento adatto...

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12202
Iscritto il: mar 25 mag 2004 14:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: Passaggi a livello RFI soddisfano criteri... | Del 24/05/18

#10 Messaggio da sr » lun 28 mag 2018 14:55

Non sembra male. Avrebbe anche una certa economia di scala se dovesse essere adottato in tante nazioni e poi .... sarebbe già pronto.
Qali, prova a segnalarlo ai tuoi superiori. :wink:
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

ssb
**
**
Messaggi: 2579
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Passaggi a livello RFI soddisfano criteri... | Del 24/05/18

#11 Messaggio da ssb » lun 28 mag 2018 15:30

E412 ha scritto:
lun 28 mag 2018 11:08
Oh, facile è facile. Il problema è il come e il cosa se ne ottiene, e se ne vale la pena o meno.
Rimarco però che in questo caso il problema è tutto lato strada, ma anzichè chiedere un giro di vite regolamentare su chi i PL li deve attraversare, si punta nuovamente il dito verso l'obiettivo sbagliato, in attesa del prossimo incidente. :wink:
Contenti voi che in cabina ci lavorate...
Concordo pienamente. Non era ancora freddo il corpo del collega che già il sindacato urlava allo sciopero, che ha prontamente organizzato. Senza manco avere un’idea precisa di cosa fosse successo. E facendo a mio parere la figura degli sciacalli, visto che a quanto risulterebbe la ferrovia non ha proprio nessuna colpa.
Sono perfettamente cosciente della tragicità del morire sul lavoro ma bisogna comunque riconoscere che nello svolgere un lavoro su dei mezzi in movimento esiste un rischio residuo. È possibile proteggere tutto con sensori, telecamere, barriere, recinzioni, airbag, ovatta,...ma bisogna rendersi conto che non siamo comunque immuni dal decedere. Questo a me sembra solo uno scioperare “col senno di poi”.
In futuro si proteggeranno questi PL con sistemi più efficaci? È probabile. Avremo agito alla sorgente del rischio? No.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: bavve e 3 ospiti