Delrio: 'FS ANAS il dado è tratto per... | Del 23/12/17

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
fab
**
**
Messaggi: 7980
Iscritto il: ven 02 dic 2005 16:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Delrio: 'FS ANAS il dado è tratto per... | Del 23/12/17

#16 Messaggio da fab » lun 25 dic 2017 17:59

Beh devo dire che non mi apsettavo nessun commento di tipo diverso, qua. D'altra parte i protoappassionati hanno una resistenza al cambiamento piuttosto elevata.

Da parte mia, nessun pregiudizio su una tale operazione in sè e per sè. Il mondo cambia e lo fanno anche le società pubbliche. Penso e spero che abbiano fatto i conti nel modo corretto: se ANAS e i loro lavoratori uscissero dalla mentalità del culo al caldo e del posto pubblico che li contraddistingue adesso ed entrassero in un'ottica di produttività non sarebbe male. Come confermato da alcuni vigili urbani nel mio paesello ligure di origine, ora la situazione in questo senso è raccappricciante.
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

Allanon
^_^
^_^
Messaggi: 98
Iscritto il: sab 01 giu 2013 13:16
Contatta:

Re: Delrio: 'FS ANAS il dado è tratto per... | Del 23/12/17

#17 Messaggio da Allanon » lun 25 dic 2017 18:16

Illuminatemi sul motivo per cui applicare ad ANAS lo stesso modello di risanamento applicato a FS necessita di una fusione tra le due società.
Applicare a X un modello sperimentato su Y e fondere X e Y, a rigor di logica, sono operazioni indipendenti.

Avatar utente
Carlosanit
**
**
Messaggi: 2741
Iscritto il: sab 13 set 2008 7:54
Località: Torino
Contatta:

Re: Delrio: 'FS ANAS il dado è tratto per... | Del 23/12/17

#18 Messaggio da Carlosanit » lun 25 dic 2017 18:25

Concordo con Allanon, e prevedo molte difficoltà nel portare ANAS allo stesso livello di efficienza di RFI.
Amico delle ferrovie fin da tenera età

Avatar utente
Giorgio Iannelli
**
**
Messaggi: 1366
Iscritto il: dom 07 feb 2010 18:26
Località: Bari Lamasinata
Contatta:

Re: Delrio: 'FS ANAS il dado è tratto per... | Del 23/12/17

#19 Messaggio da Giorgio Iannelli » lun 25 dic 2017 18:26

paolo656 ha scritto:
lun 25 dic 2017 15:53
Ogni volta che incontrerò una deviatoio fermo da mesi sulla BS Parma penserò a questi risanamenti. Fantastico. Guardandoli dalla strada però.
Se vogliamo parlare in questi termini, facciamo discorsi concreti.

Quante località di servizio medio-piccole (stazioncine di provincia et similia) fino a qualche anno fa avevano binari di precedenza, scali merci (con magazzino merci e tronchini vari), piazzali sovradimensionati? Tante, troppe.
Cosa di tutto ciò, al momento della rimozione, veniva realmente utilizzato? Nulla. Binari abbandonati e invasi dalla vegetazione, strutture malridotte e via dicendo.

Eppure tutt'oggi ci sarebbero pseudo-appassionati che continuano a sostenere (solo a parole) che questi "tagli" non andavano fatti.
A questi signori bisognerebbe far capire che azioni di questo tipo non sono puri capricci ma con l'ottica di ridurre un costo economico fatto da sprechi.
In alternativa, manteniamo tutto com'era e addebitiamo a loro conto gli impianti inutilizzati e relativi inutili spese di manutenzione. E poi ne riparliamo.
Giorgio Iannelli

Gallery su Flickr

Allanon
^_^
^_^
Messaggi: 98
Iscritto il: sab 01 giu 2013 13:16
Contatta:

Re: Delrio: 'FS ANAS il dado è tratto per... | Del 23/12/17

#20 Messaggio da Allanon » lun 25 dic 2017 18:34

Capisco il discorso, anche se c'entra poco con il topic.
Ma vorrei capire l'apparente ossimoro delle spese di manutenzione di impianti che non venivano mantenuti.
Erano soldi che uscivano davvero, ma andavano da altre parti?
O semplicemente tali infrastrutture venivano lasciate e le spese ci sarebbero state nel momento in cui si fosse davvero stabilito di rimetterle in esercizio? (Ovviamente, me ne rendo conto, con costi che, date le condizioni di degrado in cui erano arrivate le infrastrutture di cui parla Iannelli, immagino sarebbero stati non distanti dal ricostruire ex-novo, con la piccola differenza che se nel frattempo le superfici cambiano proprietà o vengono occupate, difficilmente si potrà mai ricostruire alcunché).

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 24730
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Delrio: 'FS ANAS il dado è tratto per... | Del 23/12/17

#21 Messaggio da paolo656 » lun 25 dic 2017 19:17

Esatto, il che è molto diverso.



1-continua a non esserci alcun legame tra fusione e efficienza che viene indicata dai sostenitori. Avete argomentazioni in merito o solo giudizi su chi la pensa diversamente?

2-io non sono per niente appassionato ma sono molto pratico. Non mi interessa su questo punto di vista cosa era in passato, mi interessa solo che non siparli e basta. Il piano neve è efficienza o risparmio a spese dell'utilizzatore? ditemi voi. L'esempio della BS-PR è quello di una linea che pare banale ma che raccoglie un bacino di utenza che riempie i treni che son pure cadenzati. Ma che soffre di continue anomalie. Sarebbe questo il modello? fatemi capire.

Avatar utente
sandro.raso
**
**
Messaggi: 4863
Iscritto il: lun 10 nov 2008 14:43

Re: Delrio: 'FS ANAS il dado è tratto per... | Del 23/12/17

#22 Messaggio da sandro.raso » lun 25 dic 2017 19:20

fab ha scritto:
lun 25 dic 2017 17:59
se ANAS e i loro lavoratori uscissero dalla mentalità del culo al caldo e del posto pubblico che li contraddistingue adesso ed entrassero in un'ottica di produttività non sarebbe male. Come confermato da alcuni vigili urbani nel mio paesello ligure di origine, ora la situazione in questo senso è raccappricciante.
Quando ero bambino/ragazzo, i coetanei mi prendevano in giro perché mio papà lavorava nell'ANAS, che dicevasi significasse Ancora Non Abbiamo Sudato. Ma le strade sembravano un biliardo e con metrate di neve le tenevano aperte (mio papà fece a tempo, prima di pensionarsi all'inizio del 1990, a prendersi le grandi nevicate di quegli anni, arrivando nel gennaio 1986 alle 3 di domenica notte a raggiungere Portofino con lo spartineve).

Poi sono arrivati i cambiamenti che molti auspicavano. Ora è s.p.a. e il fondo stradale fa pena. Con mezzo centimetro di neve si blocca tutto. Vengono due gocce d'acqua ed è tutto un lago. Un po' di vento e cascano rami e piante da tutte le parti. Cantonieri non ce ne sono quasi più, imprese e cooperative lucrano a tutto spiano.

Contenti ora della raggiunta produttività? :shoot: :shoot: :shoot:
Immagine

Avatar utente
fab
**
**
Messaggi: 7980
Iscritto il: ven 02 dic 2005 16:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Delrio: 'FS ANAS il dado è tratto per... | Del 23/12/17

#23 Messaggio da fab » lun 25 dic 2017 19:37

Infatti ho scritto che ora è tutt'altro che produttiva. Ora è una fogna perché la forma societaria S.p.A. si accompagna alla mentalità delle chiappe al caldo. Non sono per nulla contento di come è ora.
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

Avatar utente
sandro.raso
**
**
Messaggi: 4863
Iscritto il: lun 10 nov 2008 14:43

Re: Delrio: 'FS ANAS il dado è tratto per... | Del 23/12/17

#24 Messaggio da sandro.raso » lun 25 dic 2017 20:12

Non lo sono neppure io, come sono certo non lo sarebbe mio papà se fosse ancora in vita (e idem per tutti i colleghi della sua generazione). Oggi quello che fa il cantoniere (quei pochi che ci sono) è chiamare l'impresa. Spesso per un lavoro costosissimo che si sarebbe evitato con la manutenzione ordinaria quotidiana che loro facevano passando disinvoltamente da un compito all'altro: tutto facevano loro prima che venissero guai più grossi. Si comincia con la foglia che tappa la caditoia e si finisce con un lungo e costoso lavoro di scavo e ripristino.
Immagine

Avatar utente
GM
*
*
Messaggi: 254
Iscritto il: gio 04 ott 2007 10:30
Località: BRESCIA

Re: Delrio: 'FS ANAS il dado è tratto per... | Del 23/12/17

#25 Messaggio da GM » lun 25 dic 2017 20:42

L'idea di Mazzocini è di avere un soggetto unico per le gare per le grandi infrastrutture soprattutto all'estero.
GM

Non mi piacciono i forum senza foto
Biglietto con codice a barre bidimensionale elettronico,
tornelli sia per accedere ai binari sia per uscire dalla stazione a fine viaggio.

Avatar utente
Giorgio Iannelli
**
**
Messaggi: 1366
Iscritto il: dom 07 feb 2010 18:26
Località: Bari Lamasinata
Contatta:

Re: Delrio: 'FS ANAS il dado è tratto per... | Del 23/12/17

#26 Messaggio da Giorgio Iannelli » lun 25 dic 2017 20:50

paolo656 ha scritto:1-continua a non esserci alcun legame tra fusione e efficienza che viene indicata dai sostenitori. Avete argomentazioni in merito o solo giudizi su chi la pensa diversamente?
La fusione serve proprio a questo, che ti aspettavi?

paolo656 ha scritto:Il piano neve è efficienza o risparmio a spese dell'utilizzatore? ditemi voi.
Piuttosto quale legame ci sarebbe tra l’efficenza di una rete ferroviaria ed il cosiddetto “piano neve” di una IF?
Giorgio Iannelli

Gallery su Flickr

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 24730
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Delrio: 'FS ANAS il dado è tratto per... | Del 23/12/17

#27 Messaggio da paolo656 » lun 25 dic 2017 20:56

Quindi tu pensi che fondere due realtà equivalga a aumentarne l'efficienza? guarda che non è così. Premesso che sono tante belle teorie degli economisti, che poi si scontrano con la realtà, detto in modo barbaro l'efficienza aumenta fino a un certo punto aumentando la dimensione dell'impresa (ma sarebbero imprese queste?) per poi cambiare andamento e diversificarsi a seconda delle attività e divisioni dei compiti.

Sai, un conto è far funzionare un sistema quando non ci sono condizioni disagiate, non occorre prevedere oggetti e personale extra. Spacciando questo per efficienza. Se il piano neve non ti dice niente, significa che non hai fatto caso a quel che è accaduto recentemente. E non per i manicotti di ghiaccio, per qualche cm di neve in pianura padana.

Allanon
^_^
^_^
Messaggi: 98
Iscritto il: sab 01 giu 2013 13:16
Contatta:

Re: Delrio: 'FS ANAS il dado è tratto per... | Del 23/12/17

#28 Messaggio da Allanon » lun 25 dic 2017 21:51

Giorgio Iannelli ha scritto:
lun 25 dic 2017 20:50
La fusione serve proprio a questo
è puramente tautologico, pertanto inutile.

Grazie a GM per la risposta. A differenza dell'altra, quella del soggetto unico per le gare può essere una motivazione razionale a favore dell'accorpamento. Con ciò non intendo di essere a favore o contrario, ma ne riconosco il senso.

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 24730
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Delrio: 'FS ANAS il dado è tratto per... | Del 23/12/17

#29 Messaggio da paolo656 » lun 25 dic 2017 21:58

Giusto per scambiar due opinioni...prendiamo per buona questa opzione.

In ambito internazionale, per grandi opere, si chiede veramente che una realtà con bandiera italiana (o qualsiasi bandiera) arrivi e "faccia tutto"?

Io ho osservato e visto che in genere sono richieste competenze specifiche, prendete per esempio il segnalamento, la gestione della circolazione o i mezzi. E poi queste collaborazioni si fanno assumendo poi personale locale.

Avete altre esperienze su cui confrontarsi su questo aspetto?

Avatar utente
TOPOBLU
**
**
Messaggi: 1610
Iscritto il: gio 22 giu 2006 0:06
Località: ACQUI TERME

Re: Delrio: 'FS ANAS il dado è tratto per... | Del 23/12/17

#30 Messaggio da TOPOBLU » mar 26 dic 2017 1:34

Premetto che non conosco nei dettagli l’operazione è quindi mi limito a considerazioni generali molto sintetiche.

Sicuramente il movente è quello di creare un soggetto avente una “massa critica” importante da giocare su tanti piani, che provo a mettere giù alla rinfusa e senza un ordine di importanza:

1. Certamente, come qualcuno ha già rilevato, il nuovo soggetto potrà muoversi in modo più efficace nelle gare ed ottimizzare la spesa su forniture ed appalti.
2. L’ANAS in passato era noto per l’opacità dei suoi processi interni malgrado gli obblighi imposti in tema di spesa dalla normativa europea sulle gare pubbliche, spero che questa fusione porti il nuovo soggetto a livelli di trasparenza di alto livello.
3. Si crea un centro di spesa e quindi di potere molto rilevante, al centro di appetiti politici ed economici, speriamo non ne snaturino i risultati.
4. Si crea un soggetto con un patrimonio infrastrutturale enorme. Quindi con un patrimonio che può permettere di indebitarsi per finanziare grandi opere garantendo gli investitori.
5. Ma anche con un patrimonio che potrebbe essere valorizzato dal punto di vista della redditività, oppure buono per fare cassa quotando in borsa segmenti di business autonomi, penso su tutti al ramo AV di FSI.
6. Potrebbe essere interessante sapere che CCNL applicheranno ai nuovi e vecchi assunti.

Queste sono le prime riflessioni che mi sono venute in mente, seguiranno altre a mano a mano che avremo particolari nuovi e si saprà di più sull’indirizzo che il governo darà all’operazione.
La verità risplende nei fatti (C. Olivetti) - La vie est une chasse au bonheur (Stendhal)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite