Il Frecciarossa arriva in Umbria | Del 20/12/17

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Ferrovie.it
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7420
Iscritto il: ven 28 set 2007 3:41

Il Frecciarossa arriva in Umbria | Del 20/12/17

#1 Messaggio da Ferrovie.it » mer 20 dic 2017 15:47

Il Frecciarossa arriva in Umbria

Il Frecciarossa arriva in Umbria, il cuore verde d'Italia, diventa anche perugino e si connette alla "metropolitana d'Italia". Dai primi giorni di febbraio, infatti, due corse al...
Ferrovie.it

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7554
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Il Frecciarossa arriva in Umbria | Del 20/12/17

#2 Messaggio da Cinghiale » mer 20 dic 2017 16:17

Lentamente, si comincia a comprendere di adoperare un minimo di logica e di offrire ai Signori Viaggiatori un servizio civile, senza doversi sobbarcare tratte in autobus, come nel terzo mondo.

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7668
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Il Frecciarossa arriva in Umbria | Del 20/12/17

#3 Messaggio da simplon » mer 20 dic 2017 17:28

Associare l'autobus al terzo mondo è solo una sciocchezza. C'è da chiedersi se è meglio un servizio di qualità (treno AV/IC+autobus GT) oppure un treno diretto, ma "tradotta". :mrgreen:

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

giovanni3857
**
**
Messaggi: 2275
Iscritto il: mer 21 nov 2012 9:36

Re: Il Frecciarossa arriva in Umbria | Del 20/12/17

#4 Messaggio da giovanni3857 » mer 20 dic 2017 17:30

un impresa ferroviaria fa girare i treni non i bus almeno a casa mia si ragiona cosi

Avatar utente
fab
**
**
Messaggi: 8668
Iscritto il: ven 02 dic 2005 16:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Il Frecciarossa arriva in Umbria | Del 20/12/17

#5 Messaggio da fab » mer 20 dic 2017 17:33

simplon ha scritto:
mer 20 dic 2017 17:28
Associare l'autobus al terzo mondo è solo una sciocchezza. C'è da chiedersi se è meglio un servizio di qualità (treno AV/IC+autobus GT) oppure un treno diretto, ma "tradotta". :mrgreen:

s.
giovanni3857 ha scritto:
mer 20 dic 2017 17:30
un impresa ferroviaria fa girare i treni non i bus almeno a casa mia si ragiona cosi
E' giusto creare relazioni di adduzione anche con pullman GT e relativi comfort, ma dove c'è in parallelo una linea regiobnale parallela i cui treni hanno tempi di percorrenza paragonabili è giusto usare quelle.
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7668
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Il Frecciarossa arriva in Umbria | Del 20/12/17

#6 Messaggio da simplon » mer 20 dic 2017 17:54

giovanni3857 ha scritto:
mer 20 dic 2017 17:30
un impresa ferroviaria fa girare i treni non i bus almeno a casa mia si ragiona cosi
Un'impresa (se è una vera impresa) fa girare quello che è più ottimale e competitivo per un servizio efficiente e integrato.

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

elleci
**
**
Messaggi: 1566
Iscritto il: ven 17 nov 2006 13:38
Località: Torino Porta Susa

Re: Il Frecciarossa arriva in Umbria | Del 20/12/17

#7 Messaggio da elleci » mer 20 dic 2017 18:04

No: un'impresa che ha come obiettivo il profitto fa girare quello che pensa possa massimizzare il proprio profitto. Che poi sia efficiente o integrato non le importa. Dovrebbe essere lo Stato a mettere regole per massimizzare i vantaggi per la collettività. Come sappiamo, questo in Italia non avviene - e infatti spesso il Ministero fa pressioni più o meno visibili sulle FS perchè si comportino in maniera socialmente utile - ma ciò è formalmente scorretto dato che in teoria le FS non sono più un Ente Statale.
COMPARE DEL CHEESEBURGER ®

Avatar utente
RegioAV
**
**
Messaggi: 4640
Iscritto il: mar 06 gen 2015 14:17

Re: Il Frecciarossa arriva in Umbria | Del 20/12/17

#8 Messaggio da RegioAV » mer 20 dic 2017 18:17

Un punto per elleci.
Delriosantosubito
Delrio Ministro forever

dedorex1
**
**
Messaggi: 5847
Iscritto il: mer 28 set 2005 15:48
Località: Milano

Re: Il Frecciarossa arriva in Umbria | Del 20/12/17

#9 Messaggio da dedorex1 » mer 20 dic 2017 18:43

Esattamente: la mia sensazione è che da questo punto, per varie ragioni, si stia un po' ritornando indietro rispetto ai tempi di MM.
Fra l'altro scaricare su TI (o FS) (oppure sulle IF regionali) quelle che dovrebbero fare le varie amministrazioni, evita spesso di affrontare situazioni che poi col tempo vanno ad incancrenirsi
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Avatar utente
RegioAV
**
**
Messaggi: 4640
Iscritto il: mar 06 gen 2015 14:17

Re: Il Frecciarossa arriva in Umbria | Del 20/12/17

#10 Messaggio da RegioAV » mer 20 dic 2017 18:48

Raggiungere la finalità sociale con un contributo pubblico è un modo "sano" di procedere.
Le FS sono arrivate ad un passo dalla morte per tanti motivi tra cui proprio quello per cui si svolgevano servizi "sociali", ma a debito.
Delriosantosubito
Delrio Ministro forever

Avatar utente
fab
**
**
Messaggi: 8668
Iscritto il: ven 02 dic 2005 16:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Il Frecciarossa arriva in Umbria | Del 20/12/17

#11 Messaggio da fab » mer 20 dic 2017 20:39

Ok. Volendo guardare solo al mercato, chiedo ingenuamente: nel caso per esempio di Siena, è più economico usare le coincidenze con i regionali (pagati dalla regione) o aggiungere dei pullman in parallelo, che ci mettono lo stesso tempo se non di più per via del traffico?
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

Avatar utente
E464
^_^
^_^
Messaggi: 89
Iscritto il: dom 07 mar 2004 22:17
Località: dalle parti della Brianza...

Re: Il Frecciarossa arriva in Umbria | Del 20/12/17

#12 Messaggio da E464 » mer 20 dic 2017 21:30

fab ha scritto:
mer 20 dic 2017 20:39
Ok. Volendo guardare solo al mercato, chiedo ingenuamente: nel caso per esempio di Siena, è più economico usare le coincidenze con i regionali (pagati dalla regione) o aggiungere dei pullman in parallelo, che ci mettono lo stesso tempo se non di più per via del traffico?
Aggiungerei: sovrapponendosi ad un servizio autobus sovvenzionato, fermandosi alla stazione e non in centro e con una redditività tutta da dimostrare...

giovanni3857
**
**
Messaggi: 2275
Iscritto il: mer 21 nov 2012 9:36

Re: Il Frecciarossa arriva in Umbria | Del 20/12/17

#13 Messaggio da giovanni3857 » mer 20 dic 2017 22:03


simplon ha scritto:
Un'impresa (se è una vera impresa) fa girare quello che è più ottimale e competitivo per un servizio efficiente e integrato.

s.[/quote]

Allora dovrebbe cambiare nome rinominandosi con un generale "trasporti italiani " . I bus dovrebbero essere un evento eccezionale non la routine come accade in gran parte delle regioni .
Basta vedere la Metaponto Sibari e la Potenza-Taranto dove girano più bus che treni . Che poi l'innefficenza delle regioni e della politica è un fatto assodato,cavoli solo in Italia si fanno gli Intercity con le 668




Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7554
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Il Frecciarossa arriva in Umbria | Del 20/12/17

#14 Messaggio da Cinghiale » mer 20 dic 2017 22:11

elleci ha scritto:
mer 20 dic 2017 18:04
No: un'impresa che ha come obiettivo il profitto fa girare quello che pensa possa massimizzare il proprio profitto. Che poi sia efficiente o integrato non le importa. Dovrebbe essere lo Stato a mettere regole per massimizzare i vantaggi per la collettività. Come sappiamo, questo in Italia non avviene - e infatti spesso il Ministero fa pressioni più o meno visibili sulle FS perchè si comportino in maniera socialmente utile - ma ciò è formalmente scorretto dato che, in teoria, le FS non sono più un Ente Statale.
Questo deriva da una svolta peggiorativa iniziata negli anni Ottanta del secolo scorso, dove, su spinte della marea fecale proveniente da oltre Atlantico, si è cominciato a diffondere l'immorale concetto in base al quale i servizi pubblici essenziali ad alta rilevanza sociale potevano benissimo essere attività d'impresa come qualunque altra.
Ben venga un'applicazione del teorema di Verdi e, comunque, è lodevole aver fatto uscire gli ETR dalle linee nelle quali certi soloni avrebbero voluto confinarli. L'autobus deve circolare dove il treno non arriva, non già in parallelo ad una ferrovia, che può e deve essere utilizzata al meglio.

TEE68
**
**
Messaggi: 2474
Iscritto il: sab 21 mag 2005 20:38

Re: Il Frecciarossa arriva in Umbria | Del 20/12/17

#15 Messaggio da TEE68 » gio 21 dic 2017 6:41

Per Elleci e RegioAv e gli altri paladini del "Trenitalia è bella perchè non è statale e quindi deve fare profitti come un privato":

elenchi MEF società obbligate al regime IVA Split Payment, versione definitiva 2018 del 19/12/2017:

cofice fiscale e partita iva 05403151003 La società TRENITALIA S.P.A. è stata trovata nell' elenco Enti o società controllate, direttamente o indirettamente, dalle Amministrazioni Centrali

vedere a http://www1.finanze.gov.it/finanze2/spl ... #/#testata

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite