Bici su corsie riservate autobus

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
gdelprete
**
**
Messaggi: 1564
Iscritto il: mer 26 dic 2007 15:46
Località: New York / Trieste

Bici su corsie riservate autobus

#1 Messaggio da gdelprete » lun 28 lug 2014 15:10

Riforma codice della strada, preferenziali aperte a moto e bici, le 125cc in autostrada

Più attenzione a ciclisti e motociclisti, che diventano "utenti vulnerabili" come i pedoni: le strade dovranno essere sgomberate da pericolosi ostacoli fissi, bici e moto potranno viaggiare sulle corsie di taxi e autobus, moto 125 ammesse in autostrade e tangenziali. Dopo la pausa estiva, atteso l'esame della Camera

Riforma codice della strada, preferenziali aperte a moto e bici, le 125cc in autostrada

Presto, ciclisti e motociclisti potranno percorrere le corsie preferenziali riservate agli autobus e ai taxi: questa è solo una delle importanti novità che dovrebbero essere introdotte con il nuovo Codice della strada, secondo quanto diffuso dall’associazione nazionale del ciclo e del motociclo, Confindustria Ancma. L’associazione aveva proposto alcuni emendamenti alla legge delega per la riforma del Codice della strada approvato ieri dalla commissione trasporti della Camera dopo otto mesi di lavoro; il testo sarà portato in aula dopo la pausa estiva, per poi passare all’esame del Senato. “Nel testo approvato c’è l’attribuzione dello status di utenti vulnerabili anche agli utilizzatori di ciclomotori e motocicli”, si legge in una nota di Confindustria Ancma. “Il riconoscimento rappresenta per il popolo delle due ruote una vera e propria rivoluzione copernicana”.

Fra le novità introdotte c’è anche il permesso per le moto di 125 cc di cilindrata di viaggiare su tangenziali e autostrade, purché il conducente sia maggiorenne. “In questo modo il nostro Paese si allinea finalmente al resto d’Europa, dove questa limitazione non è mai esistita”, commenta soddisfatta l’Ancma. La legge delega guarda con un occhio di riguardo i motociclisti anche per quanto riguarda la sicurezza delle infrastrutture: la presenza a bordo strada di pericolosi ostacoli fissi, come i pali dei cartelli stradali, dovrà essere limitata e il Ministero dei Trasporti sarà incaricato di predisporre le linee guida che definiscano criteri “salva motociclista” per la progettazione e la costruzione delle nuove strade. Infine, cattive notizie per i ladri di biciclette: il testo approvato in commissione prevede l’introduzione di sistema di marchiatura volontaria del telaio, che renderà più semplice alla forze dell’ordine l’identificazione e il recupero delle biciclette rubate.

“Il testo unificato di riforma del codice della strada può essere salutato con entusiasmo da quelli che, in più occasioni, ho definito utenti vulnerabili ovvero coloro che la percorrono su due ruote, perché per la prima volta li prende in considerazione come categoria, salvaguardandone diritti e peculiarità” ha dichiara Vincenzo Garofalo, Ncd, membro della commissione, all’Ancma. “Tra gli emendamenti approvati segna una svolta, che potremmo definire storica, quello che consente di percorrere l’autostrada anche ai mezzi di cilindrata 125. Un emendamento che ho presentato e fortemente sostenuto”. Dice invece Paolo Gandolfi, Pd, relatore del provvedimento: “La sicurezza stradale in città è possibile anche per i pedoni e i ciclisti. Lo dimostrano molti casi già sviluppati in Europa. Per farlo occorrono più educazione, più controlli e una riforma profonda delle regole di comportamento e dei nuovi criteri di costruzione delle strade. Questa riforma del codice della strada, quando sarà approvata definitivamente, sarà uno straordinario cambiamento verso una realtà diversa, verso città più sicure. Un cambiamento possibile, basta volerlo.”
Favoloso... giusto per rendere il TPL ancora piu' lento e meno attraente.
Gabriele

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38078
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Bici su corsie riservate autobus

#2 Messaggio da E412 » lun 28 lug 2014 15:26

In alcune realtà è già così.
Il problema ce l'hai quando ti imboccano la corsia contromano ( i ciclisti hanno la straordinaria tendenza ad essere sempre contromano).

Molto più perplesso sui 125 in autostrada, per esempio. Strade extra principali magari si, ma per un'autostrada la cosa non mi convince molto.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25126
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Bici su corsie riservate autobus

#3 Messaggio da paolo656 » lun 28 lug 2014 15:31

Per nulla convinto anche io.

Sovente sono mezzi troppo leggeri, con prestazioni non idonee, con tenuta di strada che consiglia velocità troppo contenute rispetto al flusso di veicoli. Io non certamente non andrei in autostrada con un 125, e in scooter ci sono andato una vita.

gdelprete
**
**
Messaggi: 1564
Iscritto il: mer 26 dic 2007 15:46
Località: New York / Trieste

Re: Bici su corsie riservate autobus

#4 Messaggio da gdelprete » lun 28 lug 2014 15:42

E412 ha scritto:In alcune realtà è già così.
E quando ti capita il ragazzino di 8 anni con la mamma che non riesce a tenere una velocita' sostenuta, l'autobus che fa, si accoda?
Gabriele

Avatar utente
Trullo
**
**
Messaggi: 2025
Iscritto il: mar 20 gen 2009 16:05
Località: 15 km a nord della Madonnina

Re: Bici su corsie riservate autobus

#5 Messaggio da Trullo » lun 28 lug 2014 16:10

In teoria, oggi è vietato salvo deroghe. Deroghe che a buon senso si dovrebbero applicare solo quando la corsia è sufficientemente larga da permettere all'autobus di superare in sicurezza la bici
E mentre marciavi con l'anima in spalle
Vedesti un uomo in fondo alla valle
Che aveva il tuo stesso identico umore
Ma la divisa di un altro colore

gdelprete
**
**
Messaggi: 1564
Iscritto il: mer 26 dic 2007 15:46
Località: New York / Trieste

Re: Bici su corsie riservate autobus

#6 Messaggio da gdelprete » lun 28 lug 2014 16:17

Ok... ma se il ciclista sta in mezzo alla carreggiata?

In europa ci sono casi come quello che si prospetta in Italia? Non mi pare di aver mai visto bici sulle corsie dei bus.
Gabriele

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38078
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Bici su corsie riservate autobus

#7 Messaggio da E412 » lun 28 lug 2014 16:53

Il ciclista non dovrebbe mai stare in mezzo alla carreggiata, ma tant'è. Anche a me non piace come cosa, senza alcuni distinguo che stabilisca chiaramente verso di percorrenza e precedenze agli altri mezzi.

A Milano le preferenziali della 90/91 sono aperte a moto e taxi (che solitamente creano scompiglio per via dell'organizzazione di viali e controviali milanesi). Bici no, ma non sopravviverebbero.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
danieleexpress
**
**
Messaggi: 7074
Iscritto il: mer 07 gen 2004 22:46
Località: Torino
Contatta:

Re: Bici su corsie riservate autobus

#8 Messaggio da danieleexpress » lun 28 lug 2014 17:22

Il problema bici-corsie è già attuale...anche oggi di fatto la gente va nella corsia se non ci sono bus in arrivo...ed è un problema che vedo di difficile soluzione

Io personalmente quando sono in bici cerco di evitare le strade con corsie preferenziali cercando altri percorsi
mmmmmmmmm pfffffffffffffffffffttttt (segnale acustico + porta che si chiude)
"Io auguro alla gente di salire su un aereo per fare Milano-Reggio Calabria" I.Cipolletta, Presidente gruppo FS
In Pendolino con Pendolino, sull'Etna con Etna

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14390
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: Bici su corsie riservate autobus

#9 Messaggio da quattroe28 » lun 28 lug 2014 17:48

io in bicicletta sulle corsie preferenziali ci passo... e ho spesso invitato la polizia municipale a prendermi la targa.... :>:): :>:):
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38078
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Bici su corsie riservate autobus

#10 Messaggio da E412 » mar 29 lug 2014 9:14

Occhio che poi ti prendono le terga :mrgreen:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
VT98
**
**
Messaggi: 1865
Iscritto il: dom 29 feb 2004 22:15
Località: Vittuone-Arluno

Re: Bici su corsie riservate autobus

#11 Messaggio da VT98 » mar 29 lug 2014 10:01

Ho fatto 2500 km di autostrade in Francia e di motociclette 125 neanche l'ombra. Tra l'altro in Francia è vietato percorrere le autostrade a velocità inferiori ai 60 km/h indipendentemente dal tipo di mezzo...
Probabilmente la storia delle preferenziali (già strette di loro, quindi potenzialmente pericolose) da far percorrere ai ciclisti è... per eliminarne un po' :twisted:
"Indicare se cieco, sordo, imbecille, scemo di mente o mentecatto"- Censimento del Regno d'Italia - 1871

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14390
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: Bici su corsie riservate autobus

#12 Messaggio da quattroe28 » mar 29 lug 2014 10:13

io sul mio scooter 125 le autostrade non le prenderei in ogni caso...
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
Grande Puffo
***
***
Messaggi: 11269
Iscritto il: mer 28 gen 2004 12:06
Località: Torino / Traves in estate

Re: Bici su corsie riservate autobus

#13 Messaggio da Grande Puffo » mar 29 lug 2014 10:27

Beh, tra Vespa 125 e Vespa 150 non c'è differenza di telaio. Aprire almeno le tangenziali mi sembra utile.
DAL 30/05/07 COMPARE DEL CHEESEBURGER ®
DAL 25/04/09 SVACCATO IRREVERSIBILE
DAL 13/12/09 NO MORETTAV ®
Arena si è arenata. E direi, con quel nome...

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38078
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Bici su corsie riservate autobus

#14 Messaggio da E412 » mar 29 lug 2014 10:46

Infatti nessuna delle due mi pare adatta a percorenze in autostrada, dove la velocità dei veicoli è sui 130 km/h.
Sulle tangenziali ed extraurbane si può fare, ma in autostrada mi pare pericoloso, fermo restando che con un mezzo del genere io non la percorrerei mai. A che pro tirare il collo alla disperata ad un mezzo del genere? Se faccio la viabilità ordinaria al massimo ci metto dieci minuti in più :wink:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
Trullo
**
**
Messaggi: 2025
Iscritto il: mar 20 gen 2009 16:05
Località: 15 km a nord della Madonnina

Re: Bici su corsie riservate autobus

#15 Messaggio da Trullo » mar 29 lug 2014 10:48

Creando intralcio e pericolo alle auto, e snaturando parzialmente il concetto di "autostrada" dove, proprio a causa dell'assenza di determinati tipi di pericolo tra cui quello costituito dai veicoli lenti a due ruote. è possibile raggiungere velocità maggiori rispetto alla viabilità ordinaria
E mentre marciavi con l'anima in spalle
Vedesti un uomo in fondo alla valle
Che aveva il tuo stesso identico umore
Ma la divisa di un altro colore

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti