Firenze: addio ATAF e smembramento della rete

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Firenze: addio ATAF e smembramento della rete

#61 Messaggio da luca295 » mar 10 dic 2013 8:59

Ma va...Veolia opera in metà delle cità francesi. Eccome se c'è lo spezzatino in francia....

Avatar utente
Grande Puffo
***
***
Messaggi: 11206
Iscritto il: mer 28 gen 2004 12:06
Località: Torino / Traves in estate

Re: Firenze: addio ATAF e smembramento della rete

#62 Messaggio da Grande Puffo » mar 10 dic 2013 9:38

Ultimamente sono stato solo a Parigi, Nizza ed Avignone ed ho visto una situazione "normale". Non so altrove...
DAL 30/05/07 COMPARE DEL CHEESEBURGER ®
DAL 25/04/09 SVACCATO IRREVERSIBILE
DAL 13/12/09 NO MORETTAV ®
Arena si è arenata. E direi, con quel nome...

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Firenze: addio ATAF e smembramento della rete

#63 Messaggio da luca295 » mar 10 dic 2013 9:50

Ma cosa significanormale? Mica te ne accorgi se gli esercenti sono piu d'uno....

Avatar utente
Grande Puffo
***
***
Messaggi: 11206
Iscritto il: mer 28 gen 2004 12:06
Località: Torino / Traves in estate

Re: Firenze: addio ATAF e smembramento della rete

#64 Messaggio da Grande Puffo » mar 10 dic 2013 10:30

Beh, i bus sono tutti della stessa società, almeno come livrea, e gli autisti hanno tutti la stessa uniforme. A Torino quando prendi una linea non gestita da GTT lo vedi, il biglietto è lo stesso, ma il mezzo è differente.
DAL 30/05/07 COMPARE DEL CHEESEBURGER ®
DAL 25/04/09 SVACCATO IRREVERSIBILE
DAL 13/12/09 NO MORETTAV ®
Arena si è arenata. E direi, con quel nome...

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Firenze: addio ATAF e smembramento della rete

#65 Messaggio da luca295 » mar 10 dic 2013 10:34

Ma perche hai girato per tutta la citta? Ip mon ci metto lamano sul fuoco, ma a parigi opera anche veolia.
La rer e' in parte di ratp e in parte di sncf.
In qualche citta francese rram e bus sono di esercenti diversi.
Mi piacerrbbe essere piu preciso, ma non vado oltre qialche ricordo.
Non rieco beramente a capire quale sia il problema ad avere piu operatori....

ciiv
**
**
Messaggi: 2174
Iscritto il: gio 23 nov 2006 8:58
Località: Venezia, Veneto, quando possibile in giro
Contatta:

Re: Firenze: addio ATAF e smembramento della rete

#66 Messaggio da ciiv » mar 10 dic 2013 11:25

E comunque non vuol dire.Se vieni qui a Venezia trovi varie realtà racchiuse sotto AMV che è la nuova multiservizi che racchiude varie società fra le quali ACTV e PMV oltre che VELA che si occupa dei biglietti, informazioni ecc ecc. E sotto la Gestione ACTV ci sono anche le linee automobilistiche periferiche date in gestione a ditte esterne, le linee di navigazioni "particolari" come la Clodia, la Alilaguna, il vaporetto dell'arte ecc, ma in tutto questo la differenza non la noti.
Gli autobus sono uguali per tutti.....anzi sono multicolor bianchi e arancioni ma solo perchè sta cambiando la colorazione societaria, man mano che arriveranno i nuovi mezzi saranno tutti bianchi, il personale ha tutto la stessa divisa (autobus, vaporetti, tram, personale delle ditte concessionarie ecc) .... cambiano giusto in alcuni casi le livree delle linee "particolari" sistemate ad hoc, ma è per un discorso "visivo", fatto apposta appunto.
Per cui il passeggero non nota la differenza ad esempio fra una linea diretta ACTV o una linea in concessione.

Per contro ad esempio a Bologna ci sono linee sempre gestite da Tper che hanno autobus completamente diversi (molto più comodi e belli) dove la differenza si nota, se non lo sai, li lasci passare alla fermata perchè pensi che siano autobus di altra azienda e/o servizio. Invece all'interno dell'area urbana li puoi prendere con il normale biglietto.

Ecco quindi che è tutto relativo.
Dice il saggio:"Inutile discutere con uno scemo, ti porta nel suo campo e ti batte con l'esperienza!"

Avatar utente
Grande Puffo
***
***
Messaggi: 11206
Iscritto il: mer 28 gen 2004 12:06
Località: Torino / Traves in estate

Re: Firenze: addio ATAF e smembramento della rete

#67 Messaggio da Grande Puffo » mar 10 dic 2013 12:44

luca295 ha scritto:Non rieco beramente a capire quale sia il problema ad avere piu operatori....
Il problema è spezzettare un operatore. A Torino GTT gestisce solo tram e bus 12 e 18 metri (a parte gli eletrici); le linee collinari e le navette periferiche sono date ad altri operatori e fino a quando sono stati piccoli operatori locali (ATAV, VIGO, Demarchi e Canuto) non c'è mai stato problema. Non è chiara la gestione Tundo, probabilmente sono riusciti ad ottenere condizioni poco chiare grazie agli amici degli amici. La CGIL non vuole la privatizzazione per principio, Gli altri non vogliono lo "spezzatino" di una società ora unica perché hanno paura di problemi per i lavoratori più deboli.
DAL 30/05/07 COMPARE DEL CHEESEBURGER ®
DAL 25/04/09 SVACCATO IRREVERSIBILE
DAL 13/12/09 NO MORETTAV ®
Arena si è arenata. E direi, con quel nome...

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Firenze: addio ATAF e smembramento della rete

#68 Messaggio da luca295 » mar 10 dic 2013 12:49

I lavoratori piu deboli sono quelli che perdono il lavori perche' le loro aziende monopoliste
sono inefficienti e si finisce per ridurre i servizi.
La possizione delka cgil la conosco, non per niente la considero uno dei peggiori mali
che abbiamo in Italia.
Intanto a genova non privatizzano, ma perdono posti ddi lavoro e rinunciano a parte dello stipendio....

Avatar utente
Grande Puffo
***
***
Messaggi: 11206
Iscritto il: mer 28 gen 2004 12:06
Località: Torino / Traves in estate

Re: Firenze: addio ATAF e smembramento della rete

#69 Messaggio da Grande Puffo » mar 10 dic 2013 13:18

No, i lavoratori più deboli sono quelli che perdono il lavoro perché un privato vince un gruppo di linee, rileva un gruppo di dipendenti e trasferisce a 500 km di distanza tutti quelli con più di 55 anni. Già visto fare.
DAL 30/05/07 COMPARE DEL CHEESEBURGER ®
DAL 25/04/09 SVACCATO IRREVERSIBILE
DAL 13/12/09 NO MORETTAV ®
Arena si è arenata. E direi, con quel nome...

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Firenze: addio ATAF e smembramento della rete

#70 Messaggio da luca295 » mar 10 dic 2013 14:14

Evidentemente erano in esubero, gp....

Avatar utente
Grande Puffo
***
***
Messaggi: 11206
Iscritto il: mer 28 gen 2004 12:06
Località: Torino / Traves in estate

Re: Firenze: addio ATAF e smembramento della rete

#71 Messaggio da Grande Puffo » mar 10 dic 2013 14:36

Però poco dopo li hanno rimpiazzati con gente più giovane. Ovviamente se ne sta occupando la magistratura, ma i tempi sono biblici e l'esito incerto, e comunque se erano in esubero li dovevano mettere in mobilità, non trasferire a 500 km di distanza nella speranza che non accettassero.
DAL 30/05/07 COMPARE DEL CHEESEBURGER ®
DAL 25/04/09 SVACCATO IRREVERSIBILE
DAL 13/12/09 NO MORETTAV ®
Arena si è arenata. E direi, con quel nome...

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Firenze: addio ATAF e smembramento della rete

#72 Messaggio da luca295 » mar 10 dic 2013 15:13

Se vengono viokate delle norme, quell'azienda non potrebbe mai piu presentarsi per l'assegnazione di un sercizio pubblixo
Esistono degli strumenti per proteggersi dagli abusi.
Mi sembri quelli che non vogliono fare una opera puvblica perche forse ci posspno essere degli abusi

Avatar utente
Grande Puffo
***
***
Messaggi: 11206
Iscritto il: mer 28 gen 2004 12:06
Località: Torino / Traves in estate

Re: Firenze: addio ATAF e smembramento della rete

#73 Messaggio da Grande Puffo » mar 10 dic 2013 15:30

No, ma nel caso specifico la situazione è critica. In Danimarca, con imprenditore danese e "welfare" danese, non sarebbe un problema. Io ero contrario al Ponte sullo Stretto in parte perché mi sembrava poco utile, ma in parte anche perché era in Calabria ed in Sicilia. Comunque certi discorsi sono sensati in un contesto sociale e culturale differente da quello di oggi in Italia. Prima bisogna rottamare la classe imprenditoriale. Nel contesto sociale e culturale di oggi non puoi dire ad una cinquantaduenne che è al centralino da 33 anni che è "in esubero" per cui è chiaro che la gente preferisce tirare avanti con i contratti di solidarietà, un po' di cassa integrazione e la speranza di un prepensionamento. Non è certo colpa mia, e la pessima gestione del "caso esodati" ha peggiorato la situazione. Facciano leggi migliori a tutela dei lavoratori, assumano qualche sessantenne esodato in attesa di pensione e la gente cambierà idee e mentalità.
DAL 30/05/07 COMPARE DEL CHEESEBURGER ®
DAL 25/04/09 SVACCATO IRREVERSIBILE
DAL 13/12/09 NO MORETTAV ®
Arena si è arenata. E direi, con quel nome...

Avatar utente
Grande Puffo
***
***
Messaggi: 11206
Iscritto il: mer 28 gen 2004 12:06
Località: Torino / Traves in estate

Re: Firenze: addio ATAF e smembramento della rete

#74 Messaggio da Grande Puffo » mar 10 dic 2013 16:01

Tu dici che le privatizzazioni possono far aumentare l'occupazione e far migliorare le condizioni di lavoro. Una volta lo pensavo anche io, ma mi hanno fatto venire qualche dubbio. Se è vero immagino che non sia un problema mettere una clausola che impegni gli "incumbent" con condizioni molto stringenti. Per esempio che chi disdice gli integrativi o trasferisce il personale perde la concessione.
DAL 30/05/07 COMPARE DEL CHEESEBURGER ®
DAL 25/04/09 SVACCATO IRREVERSIBILE
DAL 13/12/09 NO MORETTAV ®
Arena si è arenata. E direi, con quel nome...

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 18:21

Re: Firenze: addio ATAF e smembramento della rete

#75 Messaggio da luca295 » mar 10 dic 2013 16:06

Sono d'accordo con te, ma purtroppo abbiamo la cgil...e la situazione e' questa.
Io per esempio sono totalmente contrario alla cassa integrazione, mentre vorrei il reddito di cittadinanza.
Sono contrario all'esistenza dei contratti a tempo indeterminato.
La situazione attuale e' figlia della volonta di ingessare il mondo del lavoro, in in' epoca di contrazione economica.
Una follia allo stato puro. E la gente che perde il lavoro non lo rittova piu.

Peri' ti ribadisco: far funzionare i trasporti pubblici significherebbe creare possti di lavoro
Perche succeda, serve abbassare i costi, e assegnare il servizio a diversi operatori
e' uno strumento potentissimo per scremare i bravi imprenditori dai cattivi imprenditori .
Nel caso che continui a citare di gtt, come succedera a genova, si trattai pare invece di mero subappalto...
Altro.che concorrenza!!!

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite