(Svizzera) Autopostali ad idrogeno

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
FFS
*
*
Messaggi: 631
Iscritto il: ven 19 ago 2011 15:51

(Svizzera) Autopostali ad idrogeno

#1 Messaggio da FFS » ven 11 nov 2011 11:36

Comunicato stampa della Posta svizzera del 09.11.2011:

"Nel Canton Argovia circolano i primi autopostali a celle combustibili

AutoPostale è la prima azienda svizzera del trasporto pubblico a servirsi della tecnologia delle celle a combustibile. In occasione del cambio d'orario in dicembre 2011, sulle linee di AutoPostale della regione di Brugg (AG) circoleranno i primi autopostali a celle combustibili. Questo test a lungo termine è sostenuto in modo determinante da diversi partner, come ad esempio il Canton Argovia, l'Ufficio federale dell’energia e l'Unione Europea.

Nei prossimi cinque anni AutoPostale testerà la propulsione a celle combustibili ed è la prima azienda svizzera del trasporto pubblico a utilizzare l'idrogeno come carburante. Dall'11 dicembre 2011 cinque autopostali a celle combustibili entreranno gradualmente a fare parte dell'esercizio di linea a Brugg.

Impiego nel traffico di linea

La fitta rete del traffico di linea nella regione di Brugg si presta bene a questo test a causa della topografia e dei percorsi delle linee. L'impresa di AutoPostale Voegtlin-Meyer AG opererà i cinque autopostali a celle combustibili. L'autorimessa e la stazione di rifornimento dei cinque autopostali è ubicata a Brugg. Il Canton Argovia sostiene il progetto «autopostale a celle combustibili» in qualità di partner per una durata di cinque anni con una somma complessiva di 1,5 milioni di franchi proveniente dal fondo Swisslos.

Prima stazione di rifornimento a idrogeno per autobus

Nei prossimi mesi AutoPostale costruirà la prima stazione di rifornimento a idrogeno per autobus in Svizzera a Brugg. La sua messa in servizio è prevista nella primavera del 2012. All'inizio solo gli autopostali a celle combustibili faranno rifornimento in questa stazione di servizio. Tuttavia, è possibile che in seguito anche altri veicoli vi facciano rifornimento, fra questi i veicoli sperimentali dell'Istituto Paul Scherrer, uno dei partner del progetto.

2000 tonnellate in meno di CO2

Questo test a lungo termine è orientato verso la sostenibilità ecologica. La maggior parte dell'idrogeno sarà prodotta presso la stazione di rifornimento di Brugg e sarà ricavata al 100% da fonti rinnovabili di energia come ad esempio l'energia idroelettrica, solare, eolica e la biomassa. Il produttore di energia di Brugg IBB fornisce l'elettricità per la produzione. La produzione di idrogeno non comporta emissioni di CO2. Durante le corse non si producono gas di scarico, ma solo vapore acqueo e l'inquinamento fonico è molto limitato. Inoltre, in fase di frenata, gli autopostali producono energia che viene immagazzinata e utilizzata in seguito per gli spostamenti o, ad esempio, per il riscaldamento o il climatizzatore. Durante questo test della durata di cinque anni, AutoPostale prevede un risparmio di 2000 tonnellate di CO2.

Test del motore seriale ibrido

Dopo questo periodo di cinque anni dovrebbe essere disponibile una conoscenza fondata della nuova tecnologia delle celle a combustibile per quanto riguarda l'uso continuo e quotidiano. Da tre anni AutoPostale sta testando il motore seriale ibrido-diesel.

Con l'estensione dei test l'azienda leader nel trasporto pubblico su strada vuole promuovere dei tipi alternativi di propulsione nel trasporto pubblico. Questi obiettivi fanno anche parte della strategia di sostenibilità del gruppo Posta Svizzera.

Cinque autobus Mercedes-Benz ibridi a celle combustibili

I cinque autobus identici a celle combustibili Mercedes-Benz Citaro FuelCELL si riforniscono solo di idrogeno, che viene convertito in energia elettrica. Si tratta di un modello a pianale ribassato con propulsione ibrida a celle combustibili di terza generazione. Il prototipo è stato lanciato nel 2009, a partire dal 2016 potrebbe iniziare la produzione di serie.

I partner coinvolti in questo investimento

Gli investimenti sono considerevoli. Solo per l'acquisto dei cinque autopostali si prevede una spesa di 11 milioni di franchi. La realizzazione del progetto è resa possibile solo grazie al sostegno finanziario di istituzioni pubbliche e con la collaborazione di partner di rilievo nei settori dell'economia e della ricerca.

I partner dell'autopostale a celle combustibili:

AutoPostale Svizzera SA
La Posta Svizzera
Unione Europea: Progetto CHIC (Argovia, Bolzano, Londra, Milano, Oslo)
Canton Argovia
Ufficio federale dell’energia
Empa
Daimler Buses: EvoBus GmbH Mannheim ed EvoBus (Schweiz) AG
Istituto Paul Scherrer, Villigen
IBB Holding AG, Brugg
Carbagas AG, Gümligen"

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 39815
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: (Svizzera) Autopostali ad idrogeno

#2 Messaggio da E412 » ven 11 nov 2011 16:59

Qualcuno conosce il totle dei Citaro idrogenati in giro per il globo, con questi ultimi 5?

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Rispondi