Filovia di San Remo

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
trambvs
*
*
Messaggi: 537
Iscritto il: ven 09 nov 2007 13:01

Re: Filovia di San Remo

#46 Messaggio da trambvs » dom 24 giu 2018 22:45

non credo che lo stato (disastroso) dei conti RT dipenda dai mancati introiti della Sanremo-Triora o delle altre linee dell'entroterra, vogliamo parlare del fallimentare e mai partito progetto dei bus idrogenati o del progressivo abbandono della storica filovia?
tra l'altro da febbraio Arriva Italia ha dismesso la propria compartecipazione (ereditata con l'acquisizione di SAB Bergamo) alla RivieraTrasportiLinea che gestiva proprio quelle tratte, ora ritornate completamente a carico di RT: chissà perché sono scappati da lì quando altrove invece pensano ad allargarsi...

mariob
*
*
Messaggi: 431
Iscritto il: lun 25 giu 2012 7:08

Re: Filovia di San Remo

#47 Messaggio da mariob » lun 25 giu 2018 5:59

Diamoci da fare perche' la filovia sia riattivata in toto e si costruisca anche la centrale elettrica mancante che e' sempre invocata come pretesto e modo di distruggere la filovia.

trambvs
*
*
Messaggi: 537
Iscritto il: ven 09 nov 2007 13:01

Re: Filovia di San Remo

#48 Messaggio da trambvs » lun 25 giu 2018 8:40

sarebbe un bel sogno ma:
- la linea per Taggia è ormai abbandonata da oltre 3 lustri, mentre il bifilare sul resto della rete sta mostrando i segni della scarsa manutenzione
- dubito che il parco filoviario sia sufficiente per un minimo servizio sulle tre linee, e non c'è possibilità che arrivino mezzi nuovi (o usati!), già mancano quelli a gasolio
- alle recenti dirigenze interessa poco o nulla, anzi la follia dell'idrogeno era stata partorita proprio con l'idea di sostituire la filovia, i risultati sono vergognosamente sotto gli occhi di tutti
- l'azienda naviga in pessime acque, con un buco nel bilancio prossimo ai 30 milioni di €, per metterci una pezza stanno pensando bene di alienare i depositi aziendali di Ventimiglia e Sanremo
- si continua a rinviare qualsiasi ipotesi di messa a gara del servizio e la "soluzione" introdotta quasi 20 anni fa per ridurre i costi delle linee minori è saltata con il ritiro di Arriva Italia
- infine i comuni (Taggia e Sanremo, ma anche chi ha realizzato la variante Aurelia in zona stazione Taggia Arma) hanno modificato ripetutamente la viabilità nel corso degli anni, ma rifiutandosi sempre di contribuire all'adeguamento della linea aerea

chicc0zz0
***
***
Messaggi: 10973
Iscritto il: mar 21 nov 2006 18:27
Località: Imperia Oneglia
Contatta:

Re: Filovia di San Remo

#49 Messaggio da chicc0zz0 » lun 25 giu 2018 16:23

MedieDistanze ha scritto:
dom 24 giu 2018 9:49
Semi-OT.
Con circa una settimana di preavvisto RT ha deciso di passare alle tariffazione a zone.
SI noti che il biglietto da 4 zone costa più di 2 biglietti da 2. :wall: :wall: :wall: :wall:
http://www.rivieratrasporti.it/index.ph ... tariffe-rt
essì che vado a pontedassio a farmi cambiare il biglietto... come no!! ne ho uno in tasca per "emergenze" (visto che normalmente riesco per fortuna ad evitare questa azienda dove regna la malagestione) e continuerò tranquillamente a usarlo anche dopo, almeno se non mettono la possibilità di cambiarlo in una zona appena appena più comoda di PONTEDASSIO
e poi sulla cartina mettono cervo in zona D mentre nel testo in zona C????
manica di incompetenti :wall: :wall: :wall: e che senso ha dire zona C fino a cervo porteghetto e poi dopo zona D cervo-andora? Dopo porteghetto (che oltretutto non mi risulta abbia fermata, a Cervo la fermata è sotto al borgo, farebbero bene a chiamarla Cervo Borgo) sei già su capo mimosa, allora chiamino cervo capo mimosa-andora!

capre, capre, capre!!!
mi spiace dirlo per quelle persone che ci lavorano con impegno, ma io mi auguro che davvero fallisca e arrivi qualcuno in grado di gestire un'azienda di trasporto
U/S/R/iR = Bahn mit System - spostare persone
Una ferrovia comoda. Per tutti.
BANNATO DAI BUFFET FERROVIARI DELLA LIGURIA®

chicc0zz0
***
***
Messaggi: 10973
Iscritto il: mar 21 nov 2006 18:27
Località: Imperia Oneglia
Contatta:

Re: Filovia di San Remo

#50 Messaggio da chicc0zz0 » ven 29 giu 2018 16:15

ma poi, come pensano di controllare dove uno è salito per capire se è in regola con il biglietto o no? cambieranno tutte le obliteratrici per averle collegate al percorso?
U/S/R/iR = Bahn mit System - spostare persone
Una ferrovia comoda. Per tutti.
BANNATO DAI BUFFET FERROVIARI DELLA LIGURIA®

trambvs
*
*
Messaggi: 537
Iscritto il: ven 09 nov 2007 13:01

Re: Filovia di San Remo

#51 Messaggio da trambvs » ven 29 giu 2018 16:39

con il sistema antecedente alla tariffa unica mi pare che l'autista inserisse uno o più codici (a tre cifre se ricordo bene) durante il percorso, andando di conseguenza a modificare quanto stampato dall'obliteratrice sul biglietto...


Avatar utente
MedieDistanze
**
**
Messaggi: 1013
Iscritto il: dom 28 ago 2011 15:14

Re: Filovia di San Remo

#53 Messaggio da MedieDistanze » ven 13 lug 2018 11:49

Il valzer mediatico per persuadere l'utenza è cominciato: https://www.rivierapress.it/2018/07/13/ ... i-filobus/

Nel mentre scopro che la nuova bigliettazione a zone prevede biglietti differenti per ciascuna zona e combinazione (A, B, C, D, A+B, A+B+C ecc.). Ovviamente i rivenditori si sono procurati quasi esclusivamente quelli da 1 zona e smerciano i vecchi biglietti da 90' a chi deve fare percorsi più lunghi, vanificando (ben gli sta!) gli effetti della riforma tariffaria.
BASTA con l'IPO mattutina
Sciopero: le Frecce circoleranno regolarmente. Come i tuoi attributi, caro utente del servizio universale!

giorgiostagni
*
*
Messaggi: 940
Iscritto il: gio 19 ago 2010 21:22
Località: Milano
Contatta:

Re: Filovia di San Remo

#54 Messaggio da giorgiostagni » ven 13 lug 2018 12:32

Dal link citato da trambvs:
Al momento è praticamente impossibile fare una previsione su quando verrà ripristinata la linea. Nelle prossime ore verrà rialzata la linea del positivo sul lato monte di via Roma, ma è impossibile sistemare il lato negativo, quello sul lato mare, perché estremamente danneggiato. E, proprio per questo servirà una ditta esterna, perché la Rt non è attrezzata per sollevare e tendere il rame. I costi sono particolarmente ingenti, visto che quelli odierni superano i 2.000 euro mentre il ripristino della linea nella zona, potrebbe superare i 20mila. Senza tener conto del danno subito per l’interruzione di pubblico servizio.

In un periodo in cui la Riviera Trasporti è nell’occhio del ciclone per le note vicende legati ai guai finanziari, un ulteriore mazzata con il danno di oggi. Anche se sarà ovviamente ripianato dall’assicurazione dell’albergo dove insisteva l’albero, crea un ulteriore problema alla Rt che, chissà per quanti mesi non potrà usufruire dei mezzi elettrici, dovendo usare invece quelli a motore diesel
Sembrano veramente articoli scritti per lettori di 1a elementare... Le cifre citate sono risibili, roba da spese condominiali di una palazzina di 10 appartamenti... Se un'azienda non è realmente in grado di assorbirle, la situazione è drammatica. O palesemente in malafede. E poi se c'è l'assicurazione, semplicemente le spese non esistono proprio, solo l'eventuale anticipo di cassa. Bah.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti