Esordio a 217 km/h per il Frecciargento in... | Del 08/09/18

Commenta qui articoli, news e FOLD di Ferrovie On Line.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Ferrovie.it
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7401
Iscritto il: ven 28 set 2007 3:41

Esordio a 217 km/h per il Frecciargento in... | Del 08/09/18

#1 Messaggio da Ferrovie.it » sab 08 set 2018 20:39

Esordio a 217 km/h per il Frecciargento in Grecia

SALONICCO (Grecia) - Debutto con record per l'ETR.485 di Trenitalia in Grecia. Sabato 8 settembre si è svolta la corsa dimostrativa tra Salonicco e Katerini e ritorno per...
Ferrovie.it

thecas
**
**
Messaggi: 1351
Iscritto il: dom 29 ago 2010 23:17

Re: Esordio a 217 km/h per il Frecciargento in... | Del 08/09/18

#2 Messaggio da thecas » sab 08 set 2018 23:44

Ma esistono già servizi in grecia da Vmax 200 km/h?

ro-ee
^_^
^_^
Messaggi: 23
Iscritto il: ven 25 mag 2012 9:58
Località: Monaco (di Baviera)

Re: Esordio a 217 km/h per il Frecciargento in... | Del 08/09/18

#3 Messaggio da ro-ee » dom 09 set 2018 19:16

Su wikipedia c’è scritto che la tratta Atene-Salonicco in principio è costruita (o in costruzione) per una vmax di 200km/h. Guardando sulla cartina, tra Katerini e Salonicco ci sono abbastanza tratte abbastanza rettilinee, ma (sempre da wikipedia), la vmax regolare Atene-Salonicco attualmente è di 160km/h.

L’intera tratta non è elettrificata completamente (e anche parzialmente a binario singolo), è solo in fase di costruzione/elettrificazione), anche per rimuovere la tratta tortuosa tra Lianokladi e Larisa.
Per ora, il tempo di percorso tra Atene e Salonicco è di più di cinque ore, per una lunghezza di 500 km.

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14435
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: Esordio a 217 km/h per il Frecciargento in... | Del 08/09/18

#4 Messaggio da quattroe28 » dom 09 set 2018 23:15

cinque ore con quali mezzi e a che velocità?
è evidente che se viene fatta questa operazione la liena sarà totalmente elettrificata a breve...
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
Ugo Fantozzi
*
*
Messaggi: 418
Iscritto il: mer 20 lug 2016 20:41

Re: Esordio a 217 km/h per il Frecciargento in... | Del 08/09/18

#5 Messaggio da Ugo Fantozzi » lun 10 set 2018 7:08

Ma anche in Grecia hanno mal di bimodali?

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13613
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Esordio a 217 km/h per il Frecciargento in... | Del 08/09/18

#6 Messaggio da UluruMS » mer 12 set 2018 11:03

Da testate di lingua albionica parrebbe che:

- In caso di valutazione positiva di queste prove, esiste una necessita minima di 4 treni o più probabilmente 8;
- Oltre agli ETR470 sono valutati pure i 460, 463; finanche i 485;
- ETCS L1 dovrebbe venire installato, almeno nella prima fase, nelle due tratte nuove ed in quelle dove siano superabili i 160kmh;
- Il tempo di percorrenza Atene-Tessalonica viene ipotizzato tra 3h20' e 4h, a seconda del numero di fermate;
- Stante il traffico attuale e prevedibile nei prossimi 10 anni non sono prevedibili problemi di "congestione" tra il traffico fast e quello lento, passeggeri o merci;

mi sorge un dubbio... i 485 sono già 3+25kV, si potrebbero eliminare i 3kV e risparmiare peso; la trasformazione dei 470 a 25kV è "abbastanza" facile, anche perchè la stessa Asltom aveva fatto una proposta a suo tempo a Trenitalia per sostituire i 3+15kV coi 3+25kV; ma, la stessa Alstom aveva affermato che convertire i 460 in bicorrenti era strtturalmente impossibile; quindi, è una sparata giornalistico/trenitalica o è possibile (e ne varrebbe la pena) convertire i 460/463 da 3kV a 25kV?? ::-?:
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 14999
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Esordio a 217 km/h per il Frecciargento in... | Del 08/09/18

#7 Messaggio da Tz » mer 12 set 2018 13:05

In un treno a CC convertirlo a CA è necessario installarci un poderoso trasformatore che se non è previsto costruttivamente è un gran casino/impossibile.
Per contro se in un CA togli la CC come ipotizzi non ci risparmi un ciufolo...
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13613
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Esordio a 217 km/h per il Frecciargento in... | Del 08/09/18

#8 Messaggio da UluruMS » gio 13 set 2018 9:33

Quindi il peso delle componenti in cc è irrilevante?
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1614
Iscritto il: lun 13 set 2004 12:10
Località: Milano

Re: Esordio a 217 km/h per il Frecciargento in... | Del 08/09/18

#9 Messaggio da Lirex » gio 13 set 2018 9:46

Ad esempio il 485 (anche il 470) ha una catena di trazione così fatta: in alternata: disgiuntore-trasformatore-raddrizzatore/regolatore-inverters, in continua ha IR-raddrizzatore/regolatore configurato come chopper-inverters; il filtro di linea è fatto con avvolgimenti del trasformatore
togliere la CC vuol dire eliminare l' IR, togliere qualche commutatore di riconfigurazione qualche condensatore ed il pantografo 3kV, e anche il tastatore di tensione ( ma si può anche lasciare)

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13613
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Esordio a 217 km/h per il Frecciargento in... | Del 08/09/18

#10 Messaggio da UluruMS » gio 13 set 2018 10:05

Grazie.
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

Avatar utente
IC
*
*
Messaggi: 755
Iscritto il: sab 20 dic 2003 17:01
Località: Bologna, Venezia
Contatta:

Re: Esordio a 217 km/h per il Frecciargento in... | Del 08/09/18

#11 Messaggio da IC » gio 13 set 2018 10:10

Forse coi 460/463 la difficoltà era farli bibtensione ( perché continuate a dire bicorrente!??) magari passarli al monotensione alternata ( se conviene) è fattibile
Nec Recisa Recedit

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12107
Iscritto il: mar 25 mag 2004 13:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: Esordio a 217 km/h per il Frecciargento in... | Del 08/09/18

#12 Messaggio da sr » gio 13 set 2018 10:28

Non credo sia conveniente e penso che un trasformatore ci voglia lo stesso, quindi ....
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1614
Iscritto il: lun 13 set 2004 12:10
Località: Milano

Re: Esordio a 217 km/h per il Frecciargento in... | Del 08/09/18

#13 Messaggio da Lirex » gio 13 set 2018 10:49

Un trasformatore da 3600 kVA come quello del 485 pesa, con annessi e connessi , circa 5 tonn, che sono concentrate in poco spazio, quindi il telaio deve essere fatto apposta, mentre per la linea di tetto ci si può arrangiare...
infatti le rimorchiate del 480, prima della bisistemazione ( anzichè bicorrente/bitensione sarebbe meglio chiamarlo bisistema) pesavano 44 tonn, dopo, come 485 pesano 50 tonn

A. S.
*
*
Messaggi: 130
Iscritto il: dom 25 set 2005 12:07

Re: Esordio a 217 km/h per il Frecciargento in... | Del 08/09/18

#14 Messaggio da A. S. » mar 18 set 2018 0:31

IC ha scritto:
gio 13 set 2018 10:10
Forse coi 460/463 la difficoltà era farli bibtensione ( perché continuate a dire bicorrente!??) magari passarli al monotensione alternata ( se conviene) è fattibile
I 463 erano già bitensione (per la Francia), ma non bicorrente, in quanto funzionavano con due valori diversi di tensione, ma in corrente continua entrambi, mentre si parla più correttamente di bicorrente se varia la tipologia (corrente alternata) e la frequenza oltre alla tensione.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti