AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di... | Del 28/06/18

Commenta qui articoli, news e FOLD di Ferrovie On Line.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Ferrovie.it
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7332
Iscritto il: ven 28 set 2007 3:41

AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di... | Del 28/06/18

#1 Messaggio da Ferrovie.it » gio 28 giu 2018 21:07

AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di FSE

FIRENZE - Un nuovo rotabile di fabbricazione estera si prepara a debuttare in servizio in Italia. Stando a quanto dichiarato da Newag, il costruttore polacco degli elettrotreni...
Ferrovie.it

Avatar utente
area00
*
*
Messaggi: 164
Iscritto il: lun 13 set 2004 11:36
Località: Bologna
Contatta:

Re: AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di... | Del 28/06/18

#2 Messaggio da area00 » gio 28 giu 2018 22:53

Discreta la scritta "REGIONE PUGLIA", le mancava solamente un punto esclamativo :)

diretto
*
*
Messaggi: 440
Iscritto il: mer 22 ott 2008 8:25

Re: AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di... | Del 28/06/18

#3 Messaggio da diretto » ven 29 giu 2018 19:47

fabbricazione estera, ormai tutta così, mi vergognerei. un fallimento del governo passato. fiat, ansaldob. ecc,
farsi fare le scarpe dai polacchi, ma va.

Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1593
Iscritto il: lun 13 set 2004 12:10
Località: Milano

Re: AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di... | Del 28/06/18

#4 Messaggio da Lirex » ven 29 giu 2018 19:56

ma la colpa è nostra....., quando si lascia spazio ai mediocri, questi sono i risultati

Avatar utente
aln668.1207
**
**
Messaggi: 3518
Iscritto il: sab 23 giu 2007 20:17
Contatta:

Re: AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di... | Del 28/06/18

#5 Messaggio da aln668.1207 » ven 29 giu 2018 20:09

Ho viaggiato sugli Impuls in Polonia.
Sono bei treni, ben fatti, ben allestiti, dall'ottimo comfort di marcia.
Se li sapranno tenere con la necessaria cura penso che faranno un buon servizio.
Qualcuno mi deve delle scuse. Chi vuole intendere intenda.

Allanon
*
*
Messaggi: 119
Iscritto il: sab 01 giu 2013 13:16
Contatta:

Re: AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di... | Del 28/06/18

#6 Messaggio da Allanon » ven 29 giu 2018 21:45

diretto ha scritto:
ven 29 giu 2018 19:47
fabbricazione estera, ormai tutta così, mi vergognerei. un fallimento del governo passato. fiat, ansaldob. ecc,
farsi fare le scarpe dai polacchi, ma va.
Lungi da me difendere qualsiasi governo – anche di fronte all'evidenza che al peggio non c'è mai fine... – ma mi sembra assurdo implicare che i problemi dell'industria ferroviaria nazionale siano tanto recenti da poter essere imputati al governo passato. La situazione di crisi di AB veniva da lontano; Fiat Ferroviaria è stata venduta ad Alstom attorno al 2000. E in generale, spesso né i governi né le figure di spicco del grande capitalismo italiano hanno brillato per lungimiranza.
Per il resto, concordo appieno con aln668.1207.

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14385
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di... | Del 28/06/18

#7 Messaggio da quattroe28 » ven 29 giu 2018 22:23

non voglio fare politica, ma guardo i fatti.

Dire che il problema dell'indistria ferroviaria nazionale è il governo appena passato è semplicemente una idiozia. E mi stupisco che lo dic aun forumista non di primo pelo, che certe cose non se le può ricordare o non le ha lette. Ma la faziosità politica è troppo forte...

Torniamo al 1992: all'epoca le FS compravano esclusivamente italiano e addirittura facevano gare per materiali come i ceppi freno ripartite per "nord", "centro" e "sud".
In questo clima senza una concorrenza straniera sono usciti rotabili meno performanti di quelli esteri. Il caso delle senapine E491 / 2 è estremamente chiaro: mezzi nati male e poco performanti

Quindi appena sono arrivati i prodittori esteri, dove fra le case costruttrici c'era una certa concorrenza per far ele cose migliori, "Addio carola!" come di dice(va) in Toscana...

Insomma, l'indstria ferroviaria italiana era come quelle faune che vivono in isole parecchio lontane dalla terraferma dove la poca pressione ambientale fa sì che si sviluppino faune "deboli" che appena nuovi venuti arrivano nell'isola scompaiono per scarsa prestazionalità
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

mariob
*
*
Messaggi: 431
Iscritto il: lun 25 giu 2012 7:08

Re: AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di... | Del 28/06/18

#8 Messaggio da mariob » sab 30 giu 2018 3:52

Gia', e tutto cio' non e' forse colpa dei nostri amministratori, specie quelli che hanno dominato per quasi 60 anni, vale a dire centrosinistra?

Avatar utente
aln668.1207
**
**
Messaggi: 3518
Iscritto il: sab 23 giu 2007 20:17
Contatta:

Re: AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di... | Del 28/06/18

#9 Messaggio da aln668.1207 » sab 30 giu 2018 6:02

Se avesse veramente voluto, l'industria italiana avrebbe potuto in tempi non sospetti trovare la sua strada anche all'estero.
La "politica" seguiva un certo metodo e all'industria faceva comodo: commesse facili con poco sforzo. Finito quel sistema, finita l'industria.
Un po' come la Fiat, finché c'era l'Avvocato le andava bene di costruire automobili sovvenzionate dallo Stato e vendute praticamente solo in Italia, tanto gli italiani le avrebbero sempre comprate con la scusa che i ricambi si trovavano dal tabacchino.
Fosse stato per lui, alla fine l'azienda poteva anche chiudere, inutile sbattersi per farle meglio e cercare nuovi mercati.
Qualcuno mi deve delle scuse. Chi vuole intendere intenda.

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14385
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di... | Del 28/06/18

#10 Messaggio da quattroe28 » sab 30 giu 2018 7:01

si. Ma il problema fondamentalmente è che in Italia il settore ricerca & sviluppo è estremamente bistrattato, con un impegno che è meno della metà in termini di percentuale di PIL rispetto a Germania, Francia e altri Paesi.
Questo essenzialmente per motivi culturali

Uscimmo distrutti dalla II guerra mondiale e dalla fuga di cervelli (ebraici soprattutto) ma eravamo fra i leader: siamo stati i primi dopo URSS e USA a mandare un satellite nello spazio, eravamo "avanti" su tante cose, compreso plastica e nucleare. Il radar l'aveva inventato un italiano 10 anni prima della II guerra mondiale (e fu rifiutato dalla marina... perchè "noi combattiamo a viso aperto"), come era stata scoperta prima di fleming la penicillina.
Il problema è stato (ed in parte è ancora) la prevalenza della cultura umanistica che considera "cose minori" scienza e tecnologia.
Per Croce gli scienziati erano "mnti minute" mentre il filosofo e lo storico erano delle grandi menti.
Croce era il portabandiera dell'italietta isolata ed è la radice della crisi. Scrisse anche che "la Scienza non vivifica l'intelletto
Grazie a questo mentecatto considerato da molti "grande filosofo" (che fuori da casa nostra non se lo fila nessuno...) che si eresse alfiere di questa cultura umanistica con la puzza sotto il naso e incapace di pensare che la Scienza serva a qualcosa è venuta fuori una riforma dell'istruzione tragica e basata su "prima le lettere poi il resto).
Poi sono arrivati al potere quelli che hanno studiato dopo la riforma Croce - Gentile. Ed è stata la fine, a partire dal non aver cpaito nulla sui computer.

Ed oggi grazie agli eredi di quel filosofo da strapazzo noi spendiamo in R&S l'1.3% del PIL contro il 3.5 di Francia e Germania, e il 4 di Austria e Svezia (in quest'ultima le tasse sono altissime ...)
E se ieri
- a destra si diceva che è inutile fare R&S quando facciamo le scarpe più belle del mondo
- a sinistra gli "stati generali della scuola" sono per "il rilancio della cultura umanistica"

oggi il nuovo in politica appoggia novax, non vuole prendere provvedimenti contro la Xylella e abbiamo un ministro dell'interno che a Bruxelles ha fatto una interrogazione sulle scie chimiche e un presidente del consiglio che ha sostenuto stamina

Quindi sono decenni che siamo messi così, indipendentemente dai governi che si sono succeduti...

Guardate adesso: ma nessuno capisce che è inutile qualsiasi cosa per creare lavoro sena R&S?
senza R&S non si inventano nè si migliorano prodotti o processi produttivi, e l'unico sistema per restsare competitivi è strizzare fornitori e dipendenti.
Puoi detassare tutto quello che ti pare, ma l'errore è quello di pensare di ripsrtire dai consumi. Perchè tanto si consuma merce estera...
Anche nel settore ferroviario
ed è per questo tragico fardello di decenni in cui R&S sono stati poco considerati
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
RegioAV
**
**
Messaggi: 4590
Iscritto il: mar 06 gen 2015 14:17

Re: AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di... | Del 28/06/18

#11 Messaggio da RegioAV » sab 30 giu 2018 7:09

Colpa del PD .

Ci sta sempre bene.
Delriosantosubito
Delrio Ministro forever

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16895
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di... | Del 28/06/18

#12 Messaggio da Ae 4/7 » sab 30 giu 2018 8:16

diretto ha scritto:
ven 29 giu 2018 19:47
fabbricazione estera
O fabbricazione comunitaria... :sofa:
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

Avatar utente
RegioAV
**
**
Messaggi: 4590
Iscritto il: mar 06 gen 2015 14:17

Re: AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di... | Del 28/06/18

#13 Messaggio da RegioAV » sab 30 giu 2018 9:17

Io piuttosto evidenzio i tempi biblici tra l'uscita di fabbrica e l'entrata in servizio di un rotabile.
Delriosantosubito
Delrio Ministro forever

diretto
*
*
Messaggi: 440
Iscritto il: mer 22 ott 2008 8:25

Re: AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di... | Del 28/06/18

#14 Messaggio da diretto » sab 30 giu 2018 12:54

naturalmente sarebbe stato necessario investire e ristrutturare ab dal fondo. cercare ingegneri anche dall'estero, riorganizzare. ma non c'era fiducia. oggia va, perchè?
le commesse c 'erano. e nei metrò erano e sono imbattibili. ma ormai erano fissati di vendere.
poi le senapine: le macchine si dovevano accantonare, perchè fs ha piantato il monofase in sardegna, questo è lo scandalo. la potenza per il tempo erano sufficente per la sardegna, caro. e ciao, ora vanno col pendolino non italiano per carità, MA SPAGNOLO.

Avatar utente
RegioAV
**
**
Messaggi: 4590
Iscritto il: mar 06 gen 2015 14:17

Re: AMIS in dirittura d'arrivo per l'ETR.322 di... | Del 28/06/18

#15 Messaggio da RegioAV » sab 30 giu 2018 13:17

Che taratura mentale...
Delriosantosubito
Delrio Ministro forever

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti