Pilatus, la cremagliera più ripida del... | Del 02/05/18

Commenta qui articoli, news e FOLD di Ferrovie On Line.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 16933
Iscritto il: mer 06 feb 2008 22:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: Pilatus, la cremagliera più ripida del... | Del 02/05/18

#16 Messaggio da Ae 4/7 » gio 03 mag 2018 18:07

Andmart ha scritto:
gio 03 mag 2018 9:37
Lo fanno anche sul Generoso. E lo fanno anche in salita a 25km/h!
E sui TPC (con segnale apposito visibile dietro al parabrezza):

Immagine

(E in generale, credo, su una parte non irrilevante delle ferrovie a ingranaggio o assimilate; ad es. anche la WAB: https://youtu.be/4gT5WcaHUDQ?t=14m45s)
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

ssb
**
**
Messaggi: 2530
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Pilatus, la cremagliera più ripida del... | Del 02/05/18

#17 Messaggio da ssb » gio 03 mag 2018 23:26

Per gli interessati:
2.2 Definizione
Un convoglio si compone di singole sezioni di treno. Queste possono essere treni precedenti, treni regolari o treni successivi; i treni precedenti e i treni successivi sono denominati treni supplementari.

2.3 Velocità e distanze minime

All’interno del convoglio le sezioni di treno successive alla prima sezione di treno devono circolare con corsa a vista.
Con riguardo alla velocità massima di tratta ammessa, fra le sezioni di treno sulla tratta valgono le distanze minime seguenti:
–​Vmax fino a 12 km/h compresi: ​​= 50 metri
–​Vmax fino a 28 km/h compresi:​= 100 metri
–​Vmax fino a 40 km/h compresi:​= 200 metri
Vedi https://www.bav.admin.ch/dam/bav/it/dok ... _a2016.doc

Avatar utente
giancarlo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 13261
Iscritto il: ven 19 dic 2003 23:49
Località: Roma
Contatta:

Re: Pilatus, la cremagliera più ripida del... | Del 02/05/18

#18 Messaggio da giancarlo656 » ven 04 mag 2018 20:57

krisu99 ha scritto:
mer 02 mag 2018 11:43
Articolo interessante ed informativo.
Pero, se la sua presenza e data ad un "invito" (o di più...) dell'autore da parte di Svizzera Turismo, gradirei saperlo esplicitamente.
Presentazione, grafica ecc. non si distinguono da altri articoli, articoli FOL che sempre gradisco con tanto piacere. Mescolarci dentro pubblicità fa un’impressione un po’ amara…

Per l'A/R sul Pilatus in cremagliera si sborsano 72 franconi...

Da http://www.difesadellinformazione.com/2 ... ornalista/
In particolare, l’art. 4, comma 1°, vuole [la pubblicità] “chiaramente riconoscibile come tale” e, con specifico riferimento alla pubblicità a mezzo stampa, “distinguibile dalle altre forme di comunicazione al pubblico, con modalità grafiche di evidente percezione”. In pratica, va scongiurato il rischio di commistione tra pubblicità e informazione.

..ma forse sbaglio io :-)
Forse ti sbagli tu? Io toglierei il forse. Allora, vado al punto, quello che hai letto è uno dei tantissimi racconti di viaggio fatti su Ferrovie.it, gran parte scritti da me. E sono articoli, nessuna pubblicità. In qualità di giornalista professionista dal 2006 e pubblicista da fine anni 90 conosco alla perfezione i miei diritti e i miei doveri. E ti assicuro che io, e qui possono testimoniarlo in tanti, ho sempre scritto secondo coscienza. Quando c'è da fare la critica la faccio senza problemi. Se dovessi rileggere l'articolo sul Glacier Express critico il confort dei vagoni, tanto per fare un esempio. Fosse stata una pubblicità non avrei potuto scriverlo. Leggi la Gazzetta dello Sport? Ebbene dovresti sapere che di norma un giornalista non paga il biglietto dello stadio, chiede l'accredito alla società e va "a gratis", secondo tanti. Peccato che va li a lavorare e magari esce dallo stadio alle 2 di notte per scrivere. Ma vale per qualsiasi evento sportivo, ma anche culturale (vedi la Prima della Scala, i Festival cinematrografici, le prime dei film o a teatro). E questo vale anche per i viaggi. Io propongo un articolo all'ente del turismo locale e chiedo supporto organizzativo. Accade per qualsiasi giornale, tv o blog. Oppure, come sta facendo Israele, invita la stampa per visitare il Paese. E questo accade in tutta Europa. Anzi in tutto il mondo. Se poi per te le righe finali sono pubblicità, ti sbagli. Primo io non posso farla, in quanto iscritto all'ordine, secondo se anche potessi, mi fare pagare bene. Le info che trovi a fine articolo vengono pubblicate su un qualsiasi articolo di turismo. Per curiosità apri Bell'Italia (Cairo Editore) e trovi anche indirizzi e telefoni di hotel e ristoranti, a pagine intere. Quindi ti rassicuro, nessuna pubblicità e soprattutto quello che leggi è frutto di quello che vedo, nel bene e nel male. Sarei il primo a rifiutare una pubblicità occulta. Oltre a rischiare sanzioni dall'ordine.
Ti posto ad esempio questa breve news. Invitato per provare il servizio, come potrai leggere non sono andato leggero http://www.ferrovie.it/portale/articoli/2871
Giancarlo Scolari - FERROVIE ON LINE

"Il mio nome è simbolo della tua eterna sconfitta" - Daje Roma daje
Andate in macchina

Coccodrillo
***
***
Messaggi: 10000
Iscritto il: lun 10 mag 2004 19:30
Località: Ferrovia del Gottardo

Re: Pilatus, la cremagliera più ripida del... | Del 02/05/18

#19 Messaggio da Coccodrillo » dom 06 mag 2018 19:07

[in un punto hai scritto Platus invece di Pilatus, senza la "i"]
Gleis 3, einfahrt des InterRegio nach Linthal, Trun, Biasca, Chiasso, ohne Halt bis Glarus.

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7661
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: Pilatus, la cremagliera più ripida del... | Del 02/05/18

#20 Messaggio da simplon » lun 07 mag 2018 8:09

Giancarlo inappuntabile! :=D>:

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti