Trenitalia e Hitachi Rail Italy brindano al... | Del 18/04/18

Commenta qui articoli, news e FOLD di Ferrovie On Line.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Avatar utente
em
**
**
Messaggi: 4297
Iscritto il: mer 07 gen 2004 11:34
Località: Genova

Re: Trenitalia e Hitachi Rail Italy brindano al... | Del 18/04/18

#61 Messaggio da em » lun 23 apr 2018 8:20

OT
E del Guggenheim di Bilbao, ecc. ecc.

ESCity81
**
**
Messaggi: 3791
Iscritto il: dom 11 ott 2009 17:56

Re: Trenitalia e Hitachi Rail Italy brindano al... | Del 18/04/18

#62 Messaggio da ESCity81 » lun 23 apr 2018 8:48

chicc0zz0 ha scritto:
lun 23 apr 2018 0:47
no ma dai... la pilota DoSto ha TREDICI finestre, la nostra OTTO, forse per le altre vetture va un po' meglio
anche le porte sembrano più buie
Tanto ci sarà l'illuminazione interna perennemente accesa, con buona pace de risparmio energetico.
Not Bremse ha scritto:
dom 22 apr 2018 12:20
Bastava copiare.
Non mi sembrano campioni di bellezza....

Quello crucco è davvero orrendo.
DAVIDE - ESCity

Avatar utente
demostene
^_^
^_^
Messaggi: 68
Iscritto il: sab 01 mar 2008 11:45
Località: Lontano

Re: Trenitalia e Hitachi Rail Italy brindano al... | Del 18/04/18

#63 Messaggio da demostene » lun 23 apr 2018 9:01

Not Bremse ha scritto:
dom 22 apr 2018 14:23
Il Dosto Olandese e' un progetto del secolo scorso, e comunque internamente molto accogliente e esteriormente non spaventa le mucche dei polder.
Treno esteticamente equilibrato, questo senz'altro. Avendolo usato almeno settimanalmente per tre anni mi permetto di ricordare che: le porte di ingresso ed uscita sono microscopiche, dette porte non sono a filo del marciapiede, anzi costringono a discrete scalate, nei vestiboli le scale di salita al piano alto sono anguste e troppo inclinate (ho visto più di un ruzzolone), quelle che portano al piano ribassato decisamente anguste. Aggiungo: la dimensione dei finestrini tende all'angusto spinto.
Non mi addentro sugli allestimenti (del secolo scorso, appunto, ma si potrebbero cambiare, volendo) ma faccio notare che: non ci sono di fatto spazi per i bagagli (treni in servizio anche su Schiphol...), i sedili hanno un livello di ergonomia superata in peggio a mio parere solo dai terrificanti Pesa (ma il modulo è spazioso), molti di essi sono ancora ricoperti di una plasticaccia che rende la nostra ecopelle poltrone chesterfield.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 37835
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Trenitalia e Hitachi Rail Italy brindano al... | Del 18/04/18

#64 Messaggio da E412 » lun 23 apr 2018 9:15

1) Che i treni oggigiorno funzionino per definizione...ho qualche dubbio. Più di qualche dubbio. E chiederei all'estero cosa ne pensano di un po' di prodotti con tempi di gestazione infiniti, o dalla vita alquanto effimera, o con problemi ricorrenti.
Purtroppo i treni sono e restano prodotti artigianali, e se nasce storto poi da raddrizzare è un casino.
2) Come detto, qualcuno le porte a tasca le usa e i treni sono comunque puliti e funzionanti. Qualcun altro invece ha perso un paio di porte in linea. Da questo punto di vista la porta a tasca è indubbiamente solida, essendo vincolata su tutti e 4 i lati, e può essere altrettanto veloce. Ovviamente presenta difetti e problematiche, esattamente come li presentano le porte ad espulsione tradizionali.
3) Finestrini. Vedremo. Sono anch'io del parere che in Italia siano esageratamente stitici, però non esageriamo. I prodotti Stadler sono splendidi da quel punto di vista, ma non è che sul Jazz sia la notte artica (e in certi casi, anche se è un effetto collaterale, la finestratura un po' ridotta può essere un vantaggio; io comunque preferirei qualche finestra in più)
4) opinione personale, nessuno dei 4 treni (Rock compreso) spaventerà/spaventerebbe le chianine o altro bestiame.

Questione luci sempre accese: vero, in teoria è un controsenso, anche se ci sono i sensori crepuscolari (che sul Meridian funzioano a caso). Ma io mi stupivo quando, sulla Brescia-Edolo, il macchinista accendeva e spegneva le luci delle 668 (che non è che siano proprio luminosissime) in corrispondenza delle gallerie. QUando viaggiavo sugli IR Milano-Verona capace che tenessero le luci accese tutto il giorno perchè il treno aveva iniziato servizio alle 6.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Astro
*
*
Messaggi: 969
Iscritto il: mar 17 gen 2017 14:33

Re: Trenitalia e Hitachi Rail Italy brindano al... | Del 18/04/18

#65 Messaggio da Astro » lun 23 apr 2018 11:43

Ma ci sono motivi strutturali per cui non si possono fare doppio piano con una superficie vetrata all'incirca pari a quella del LINT?

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 37835
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Trenitalia e Hitachi Rail Italy brindano al... | Del 18/04/18

#66 Messaggio da E412 » lun 23 apr 2018 14:53

Strutturali, suppongo, fermo restando che in un doppio piano lo sviluppo verticale di ogni ambiente è decisamente minore rispetto a un monopiano, quindi viene meno la necessità (ma anche la possibilità) di fare finestroni.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

e402a
**
**
Messaggi: 1902
Iscritto il: sab 30 lug 2005 13:01
Località: Veneto

Re: Trenitalia e Hitachi Rail Italy brindano al... | Del 18/04/18

#67 Messaggio da e402a » lun 23 apr 2018 18:12

e402a ha scritto:
lun 23 apr 2018 6:35
Mi sa che faran la fine della Permasteelisa...
drete.
Per correttezza spiego il mio esempio citando la Permasteelelisa e i giapponesi perchè mi son reso conto che nella fretta non mi ero espresso correttamente e facevo intendere cose sbagliate (ovvero che la Permasttelisa all'estero non và, quando invece è l'esatto opposto, azienda di fama mondiale proprio grazie ai suoi lavori in giro nel mondo, ma che ultimamente barcolla un pò)
Quindi, volevo dire che la Permasteelisa fù acquisita dalla multinazionale giapponese Lixil Corporation per circa 600 milioni di euro ma nell'agosto 2017 fu ceduta al gruppo cinese Grandland per 467 milioni di euro.
Non fù certo quindi un'affare e temo che nel tempo, stessa situazione si possa ripresentare anche con rail Hitachi.
Ecco, questo era\è il mio pensiero.
Giusto per correttezza :ciao: :ciao:

ETR401
*
*
Messaggi: 553
Iscritto il: mar 26 ott 2004 15:30
Località: Eh?

Re: Trenitalia e Hitachi Rail Italy brindano al... | Del 18/04/18

#68 Messaggio da ETR401 » gio 26 apr 2018 16:10

I nuovi treni(...)composti da due elettromotrici d'estremità con azionamenti su entrambi i carrelli e due rimorchiate intermedie che ospitano ciascuna un pantografo monobraccio ed i convertitori(...)
Come sarebbe? Che ruolo hanno i "convertitori" presenti sulle rimorchiate col pantografo? E quanti sono?
I play the game for the game's own sake....
Freedom must always be conquered.
"Stay hungry. Stay foolish." (Steve Jobs, The Whole Earth Catalog)
COMPARE DEL CHEESEBURGER ®

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 37835
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Trenitalia e Hitachi Rail Italy brindano al... | Del 18/04/18

#69 Messaggio da E412 » gio 26 apr 2018 16:55

Ausiliari? ::-?: ::-?:
Perchè avevo pensato anche a quelli di trazione, però mi sembra strano 'delocalizzarli' in quel modo.

OT: purtroppo oggigiorno le cartelle di presentazione le fanno più che altro quelli del marketing, quindi è facile trovare menzione del sapone profumato alla malva messo nel cesso ma sul piano tecnico...apriti cielo.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13411
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Trenitalia e Hitachi Rail Italy brindano al... | Del 18/04/18

#70 Messaggio da UluruMS » gio 26 apr 2018 16:57

Oh beh, gli ETR400 hanno i trasfromatori sotto le rimorchiate
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 37835
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Trenitalia e Hitachi Rail Italy brindano al... | Del 18/04/18

#71 Messaggio da E412 » gio 26 apr 2018 17:00

Il trasformatore però è grosso e pesante, e serve a tutto il treno, quindi in ottica di bilanciamento di spazi e pesi ha senso posizionarlo su vetture che di loro avrebbero meno apparecchiature.
Lo stesso per i convertitori per i servizi ausiliari.
Per quelli di trazione dovresti invece provvedere ad un collegamento motrice-rimorchiata dedicato, e mi pare una complicazione sostanzialmente poco funzionale.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

ETR401
*
*
Messaggi: 553
Iscritto il: mar 26 ott 2004 15:30
Località: Eh?

Re: Trenitalia e Hitachi Rail Italy brindano al... | Del 18/04/18

#72 Messaggio da ETR401 » gio 26 apr 2018 18:03

...avevo pensato anche io a qualcosa in odore di trasformatori (ammesso che, come dice E412, non si parli in realtà di sapone alla malva...)

...predisposizione policorrente...? :[-O<:

In questo caso (modalità "ipotetica" a 1000...) :wink:
sulla rimorchiata: panto (2x, uno per tipo) - linea treno verso l'altra u.d.t - IR+CB - trasfo (1x, uno per u.d.t.) - 4QS (1x ?) - collegamento MT con la motrice adiacente;
sulla motrice: inverter (2x) - altro (aux, compressori, ecc) - armadi SSB, JR ecc...

Vogliamo anche parlare dalla versione a 6 casse?
...5100 kW (3400 x 3/2), porte a tasca che non si "stappano" in galleria...
...quasi intravedo - tra i fumi della FoL-lia - la marcatura "200"...
I play the game for the game's own sake....
Freedom must always be conquered.
"Stay hungry. Stay foolish." (Steve Jobs, The Whole Earth Catalog)
COMPARE DEL CHEESEBURGER ®

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 13411
Iscritto il: sab 26 apr 2008 11:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Trenitalia e Hitachi Rail Italy brindano al... | Del 18/04/18

#73 Messaggio da UluruMS » gio 26 apr 2018 18:25

Per i Pop c’è la esplicita possibilità che alcuni treni dell’accordo quadro siano da 200kmh e/o policorrente.
I Rock sono stati concepiti “ufficialmente” per i 160kmh. Non ho idea se ufficiosamente possano evolvere verso i 200kmh, ne se qualcuno tra HRI, TI e quant’altro ci stia pensando seriamente.
"Ingegné, io mi licenzio!"
"Ma..perché? non si trova forse bene qui?"
"No, è che da me le littorine vanno a nafta; se lo vuole il carbone se lo cavi fuori lei..."

Daviboz
^_^
^_^
Messaggi: 59
Iscritto il: mer 17 dic 2008 17:12

Re: Trenitalia e Hitachi Rail Italy brindano al... | Del 18/04/18

#74 Messaggio da Daviboz » dom 06 mag 2018 18:20

chicc0zz0 ha scritto:
mer 18 apr 2018 23:34
comunque finché si pensa a treni regionali = treni per pendolari l'approccio sarà sempre sbagliato
Giusto. Sarebbe ora di progettare un nuovo treno regionale adatto alle medie distanze, ossia specificatamente pensato non per i pendolari, ma per altri tipi di viaggiatori, magari con bagagli al seguito, compresi gli stessi "pendolari settimanali". Mi riferisco alle tratte un tempo coperte dai vecchi D o IR, ora RV.

Speriamo almeno che nel frattempo l'arrivo dei nuovi treni, permetta di concentrare le composizione MD sulle tratte RV. Fino a qualche anno fa si faceva giustamente attenzione alle composizioni, distinguendo tra R e RV. Ora, c'è un disordine generalizzato nella scelta del materiale.

Onestamente, i Vivalto su relazioni come la Bologna-Venezia non si possono vedere, non sono treni adatti per questo tipo di tratte.
In Liguria, poi, negli ultimi anni capita sempre più spesso di vedere regionali veloci con composizioni di vetture a pianale ribassato o addirittura di vecchie carrozze a due piani.

e402a
**
**
Messaggi: 1902
Iscritto il: sab 30 lug 2005 13:01
Località: Veneto

Re: Trenitalia e Hitachi Rail Italy brindano al... | Del 18/04/18

#75 Messaggio da e402a » lun 07 mag 2018 6:33

E coi Pop e Rock sarà ancora peggio.
L’unico parametro oggi che conta è “Nuovo”, questo autorizza a metterlo ovunque.
E il,concetto di RV è bello che morto, per ottimizzazione del materiale intendo.
Se volete i RV prendete gli IC.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti