L'ETR.302 lascia Falconara Marittima per il... | Del 18/08/16

Commenta qui articoli, news e FOLD di Ferrovie On Line.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
ssb
**
**
Messaggi: 2930
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: L'ETR.302 lascia Falconara Marittima per il... | Del 18/08/16

#31 Messaggio da ssb » sab 20 ago 2016 13:50

mariob ha scritto:Un atout tutto italiano che il mondo ci invidia. Cinghiale ha ragione sul farne un mezzo che possa circolare colle diverse alimentazioni ed in tutta Europa. Io suggerirei anche di ricostruire ex novo quelli che sono stati distrutti.
Riguardo a ciò, mi pare che comunque quel design non fosse un'esclusiva italiana, ne esistono di simili in Europa, o sbaglio?

luca295
***
***
Messaggi: 24614
Iscritto il: mar 18 nov 2008 19:21

Re: L'ETR.302 lascia Falconara Marittima per il... | Del 18/08/16

#32 Messaggio da luca295 » sab 20 ago 2016 14:16

Forse il settebello e' stato il piu elegante delle varie realizzazioni del genere.

Questo e' il belvedere di uno dei primi Talgo
Immagine

Che era anche tecnicamentw molto interessante :
Immagine

ambro
*
*
Messaggi: 581
Iscritto il: gio 26 mag 2005 23:29
Contatta:

Re: L'ETR.302 lascia Falconara Marittima per il... | Del 18/08/16

#33 Messaggio da ambro » sab 20 ago 2016 14:33

fabribo ha scritto::lol: :lol:

Gia, i "viaggi" sono iniziati....... :mrgreen:

Saluti.
Fabrizio.
Ma proprio alla grande, vedo! Si vede che in questo periodo in giro c'è roba buona!
Saluti
Ambrogio

Avatar utente
Ae 4/7
***
***
Messaggi: 17285
Iscritto il: mer 06 feb 2008 23:07
Località: Oben am deutschen Rhein

Re: L'ETR.302 lascia Falconara Marittima per il... | Del 18/08/16

#34 Messaggio da Ae 4/7 » sab 20 ago 2016 15:20

ssb ha scritto:Riguardo a ciò, mi pare che comunque quel design non fosse un'esclusiva italiana, ne esistono di simili in Europa, o sbaglio?
Sul MOB: https://commons.wikimedia.org/wiki/File ... 150613.jpg (questa serie peraltro di costruzione Breda) :arrow: Ispirato da quelli nipponici (https://commons.wikimedia.org/wiki/File ... letion.JPG)?
Gli umili Picasso francesi: https://commons.wikimedia.org/wiki/File ... rrière.JPG (E i Bugatti, almeno parzialmente: https://commons.wikimedia.org/wiki/File ... 3-plan.jpg)
L'Henschel-Wegmann-Zug della DR aveva il belvedere in coda già negli anni '30: https://commons.wikimedia.org/wiki/File ... -Zug_2.jpg (si direbbe ispirato da quelli americani)
Le ottime carrozze del Retico volante, se poste in coda: https://commons.wikimedia.org/wiki/File ... 0813_1.jpg (in forma ben più squadrata un'installazione del genere l'anno anche gli esteticamente non così raffinati AGZ Stadler)
P.S. Dimenticavo l'ET 91 germanico (il quale, previo cambio dello strisciante, arrivava anche in Isvizzera -> Stessa cosa che si potrebbe fare anche col Settebello, una volta dotato degli opportuni accorgimenti elettrici, senza dover quindi aumentare il numero dei pantografi :megaball: ): https://commons.wikimedia.org/wiki/File ... -07-23.jpg (non avendo un posto rialzato per il macchinista era forse concettualmente più simile agli orridi Vigezzo Vision della SSIF...)
Forumista Chimico Simpatizzante|Dall'11.05.09 Aquila d'Oro - "Giù le mani dalle Officine" - No ai treni panoramici della Vigezzina (e ai Centovalli Express)!
Immagine

marchetti625
*
*
Messaggi: 230
Iscritto il: mer 16 nov 2005 0:43
Località: roma

Re: L'ETR.302 lascia Falconara Marittima per il... | Del 18/08/16

#35 Messaggio da marchetti625 » sab 20 ago 2016 23:10

A leggere buona parte di questi commenti viene o di ridere a crepapelle per le fesserie che vi sono contenute o di mettersi a piangere :wall:

Si passa dal j'acuse del buon Pisani a cui ricordo che è banalmente vero quanto scrive, ma almeno dal 1870! (Le "occasioni perse" e non solo in ambito ferroviario....)Gli altri sono commenti da fanatismo puro (pure un pò esaltato) e anche notevolmente "ignoranti" circa la conoscenza tecnica di questi elettrotreni a cui molti che ne hanno scritto,probabilmente neppure ci hanno mai messo piede quando erano in funzione.... :? :(

Giusto lo scorso anno a S.Marino, se ne parlava, seppur indirettamente con l'Ing. Cantamessa e sono sicuro che se veramente verrà ripristinato funzionalmente l'Etr 303 questo non potrà che essere fatto a seguito di un articolato piano commerciale i cui rientri economici saranno pianificati a tavolino.

Ha ragione Dario: si sarebbe dovuto preservare il 301! L'Etr 303 era forse il peggiore a viaggiare verso la fine degli anni '70 nel raggruppamento TEE. frequentavo l'Università a Milano e utilizzavo i "Settebello" anche una volta a settimana. Ci ho viaggiato fino alla fine della loro carriera nel raggruppamento europeo.... Cominciai a conoscere i tecnici Fs che li scortavano e già allora, il personale mi raccontava che le casse erano abbondantemente intaccate dalla ruggine... Probabilmente la cosa era consequenza della qualità dei nostri acciai nell'immediato dopoguerra ma anche del tipo di costruzione che si scelse a struttura scatolare ben diversa da quella che aveva caratterizzato l'Etr 200...

Tornando all'Etr 303, si salvò perchè era quello più prossimo ,in quegli anni, alla scadenza della RG. Il meglio tenuto era il 301 e il 302... Erano treni già ampiamente superati,già a fine degli anni '70,quando l'apertura dei pimi tratti della DD, Roma Firenze e l'innalzamento della velocità,metteva in luce il non idilliaco collegamento cassa/carrello con oscillazioni trasversali nei tratti rettilinei avvertibili anche dai viaggiatori quando la velocità superava i 180 Km/h....

Se non fosse per la fiducia che nutro nella Fondazione, avrei più d'una perplessità per il recupero funzionale del 303. Intanto cosa si recuperà? Il Settebello uscì di fabbrica con un altro tipo di carrelli, diversa fanaleria,assenza del terzo faro,piatti dei respingenti di altro tipo,diversi componenti e schema del circuito di trazione,diverso allestimento interno delle casse....non parliamo ,poi, di un altro aspetto che riguarda la presenza a bordo di panneli dipinti da noti artisti che erano( è quanto mi risulta) pezzi unici! Quindi, quale recupero "filologico" come scritto da qualcuno?

La sua nuova "vita" imporrà adattamenti di vario livello che poco avranno a che fare con il recupero storico o filologico...E' normale che sia così! Se si vuole questo,l'alternativa è la sua ricostruzione statica ma solo di una sua parte....

La filosofia progettuale del treno è degnamente rappresentata dall'Arlecchino che già nacque con quei perfezionamenti che l'esercizio dei suoi "fratelli maggiori"avevano consigliato. La cabina di manovra sopraelevata e l'originalità dell arredamento interno e' stato l'autentico valore del progetto "Settebello" che rimane consegnato alla storia....qualunque sia la fine che farà il 303 .

Max RTVT

Avatar utente
Ciro00
*
*
Messaggi: 679
Iscritto il: lun 09 feb 2015 20:02

Re: L'ETR.302 lascia Falconara Marittima per il... | Del 18/08/16

#36 Messaggio da Ciro00 » sab 20 ago 2016 23:16

il 303 venne demolito nel 98 (o 99) col 301.
l'unico sopravvissuto è il 302.
ETR 450, 29/05/1988: Roma-Milano in 3h 58'
Per i "Paperi" sulla Roma-Reggio di Calabria

Avatar utente
GabryJ84
**
**
Messaggi: 5605
Iscritto il: ven 20 mag 2005 8:23
Località: Pavia, Milano, Udine, Lignano, Nel Cimitero dei Giganti che dormono evocando la Storia che fu...
Contatta:

Re: L'ETR.302 lascia Falconara Marittima per il... | Del 18/08/16Peccato

#37 Messaggio da GabryJ84 » sab 20 ago 2016 23:18

Peccato, signor RTVT che si da il caso il treno sia il 302 e non il 303...
There are dreams that cannot be,And there are storms we cannot weather,I had a dream my life would be,So different from this hell I'm living,So different now from what it seemed,Now life has killed the dream I dreamed...
Ingnoccamento: 43%
Ciao Marco...

Avatar utente
danieleexpress
**
**
Messaggi: 7126
Iscritto il: mer 07 gen 2004 23:46
Località: Torino
Contatta:

Re: L'ETR.302 lascia Falconara Marittima per il... | Del 18/08/16

#38 Messaggio da danieleexpress » dom 21 ago 2016 0:15

ricorderei anche che intorno al 2008 sembrava imminente la demolizione
mmmmmmmmm pfffffffffffffffffffttttt (segnale acustico + porta che si chiude)
"Io auguro alla gente di salire su un aereo per fare Milano-Reggio Calabria" I.Cipolletta, Presidente gruppo FS
In Pendolino con Pendolino, sull'Etna con Etna

marchetti625
*
*
Messaggi: 230
Iscritto il: mer 16 nov 2005 0:43
Località: roma

Re: L'ETR.302 lascia Falconara Marittima per il... | Del 18/08/16

#39 Messaggio da marchetti625 » dom 21 ago 2016 0:23

:D :D :D :D Quanto mi diverto a farvi questi piccoli tranelli nei quali riuscite sempre ad abboccare come pesci!!! :lol: :lol: :lol: Non prendetevela ma quando si legge di "quadricorrente" o altre amenità del genere piuttosto che qualche normale osservazione o ragionamento sulla cosa è difficile resistere..... :lol: :lol: :lol: (Anche perchè se qualcuno si diverte a fare della "fantaferrovia",lasciate anche a me una parte del divertimento)

Comunque, è vero che il 303 era messo male. Spesso nel servizio TEE si presentava con le protezione dei soffietti tra una vettura e l'altra squarciati in lunghezza ed era quello che aveva la cassa peggio messa. Tornando al 302 ho visto che una delle vetture di testa ha preso una bella botta con il rietro dei fusi dei respingenti. Suppongo che ci sia stata compressione di tutta la struttura tubolare(trave di Vierendeel) Occorre vedere i danni che ha provocato...

Max RTVT

marchetti625
*
*
Messaggi: 230
Iscritto il: mer 16 nov 2005 0:43
Località: roma

Re: L'ETR.302 lascia Falconara Marittima per il... | Del 18/08/16

#40 Messaggio da marchetti625 » dom 21 ago 2016 1:17

E' vero Daniele:nel 2008 si pensava di demolirlo ma anche noi, qui a Roma, quando anche l'ultimo degli Etr 220 cessò di funzionare temevamo che nessuno sarebbe stato preservato, neppure il 232 che con amore avevamo manutentato sia nella riverniciatura di alcune casse che nel ripristino del vano cucina dove erano stati asportati quasi tutti gli arredi e rimosse alcune pannellature. (Io,poi,rinnovai tutte le sedute dei sedili che avevano il velluto bruciacchiato dai mozziconi di sigaretta di civilissimi viaggiatori....Scelsi le sedute migliori prelevandole da quelli in demolizione...Rinnovammo pure tutte le scritte e i loghi)

Il problema di questo materiale è la sua lunghezza.I rotabili,occupano spazi notevoli, richiedono una manutenzione assidua. Non possono essere lasciati inoperosi a lungo. Sono rotabili di classe superiore dove ancora deve nascere un mercato che oggi è solo potenziale contro un "format"e un mercato che invece esiste e si consolida con i classici treni a vapore...
Oggi, abbiamo in lista di attesa , ale 601, l'Etr 232, l'Arlecchino e "potenzialmente" l'ex binato Breda a cui non possiamo non aggiungere l'Etr 401... non vi pare? Insomma una flotta importante che non si può ricoverare all'aperto e richiederà parecchio lavoro manutentivo.

Allora le carrozze del VSOE sono state magistralmente ricostruite. Qui si che ha senso parlare di recupero filologico ma ha funzionato fino ad una certa data. Poi via i carrelli originali sostituiti con quelli modernissimi provenienti da carrozze francesi Corail,via i respingenti ad asta piena e molleggio a balestra per quelli modernissimi a fusto invertito, via i mantici originali per modernissimi mantici di tipo SIG e chiudiamo un occhio per le apparecchiature montate nel sottocassa....(di questo non mi risulta che nessun appassionato "talebano" abbia alzato voce) però certo è difficile definirle ancora filologicamente storiche! Voglio dire che il limite di questi recuperi è che l'adeguamento alle normative attuali Può stravolgere l'architettura del rotabile...Mi rendo conto,quindi che la scelta tra un restauro impeccabile che restituisce quello che ormai è un reperto di archologia industriale così come venne ideato e realizzato e il suo utilizzo attuale funzionale,può essere un bel problema....Non sempre i compromessi riescono felicemente.

Max RTVT

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7900
Iscritto il: lun 26 gen 2004 13:09
Località: Terzo - Montabone

Re: L'ETR.302 lascia Falconara Marittima per il... | Del 18/08/16

#41 Messaggio da Cinghiale » dom 21 ago 2016 7:24

I cavalli da corsa debbono, ovviamente, essere tenuti in un certo modo. Un vero peccato che l'ETR 232, già 212, non sia stato trasformato in 240, eliminando gli ambienti del pollaio: ad ogni buon conto, trattasi, comunque, dell'esemplare che stabilì il primato mondiale di velocità terrestre. Come è stato sopra segnalato, l'architettura degli ETR 250 & 300, con i due salottini belvedere, è stata la vera innovazione, che andrebbe ripresa per realizzare i nuovi mezzi, con l'aiuto della tecnica moderna.

Avatar utente
Le_562
*
*
Messaggi: 298
Iscritto il: dom 25 nov 2007 0:47
Località: prov, di Como
Contatta:

Re: L'ETR.302 lascia Falconara Marittima per il... | Del 18/08/16

#42 Messaggio da Le_562 » dom 21 ago 2016 8:11

Trovo interessante il dibattito scaturito dal trasferimento dell'ETR 302 da Falconara M.ma a Voghera. Sicuramente, se il "Settebello" è stato "prelevato" da dove giaceva da tempo immemorabile (9 anni a Falconara e 3 ad Ancona, se non sbaglio), significa che chi ne ha deciso il recupero ha le idee chiare a proposito della sua "rimessa in funzione". Attendiamo quindi l'evolversi degli eventi (non saranno sicuramente tempi brevi purtroppo...). Ad ogni modo il primo passo è stato fatto e l'ETR 302 non è più fermo a marcire nello scalo di Falconara.
GM
_____________________________________
Il mondo progredisce attraverso la realizzazione di cose ritenute impossibili.

Rail Different

ssb
**
**
Messaggi: 2930
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: L'ETR.302 lascia Falconara Marittima per il... | Del 18/08/16

#43 Messaggio da ssb » dom 21 ago 2016 9:27

Ae 4/7 ha scritto:Sul MOB: https://commons.wikimedia.org/wiki/File ... 150613.jpg (questa serie peraltro di costruzione Breda) :arrow: Ispirato da quelli nipponici (https://commons.wikimedia.org/wiki/File ... letion.JPG)?
Gli umili Picasso francesi: https://commons.wikimedia.org/wiki/File ... rrière.JPG (E i Bugatti, almeno parzialmente: https://commons.wikimedia.org/wiki/File ... 3-plan.jpg)
L'Henschel-Wegmann-Zug della DR aveva il belvedere in coda già negli anni '30: https://commons.wikimedia.org/wiki/File ... -Zug_2.jpg (si direbbe ispirato da quelli americani)
Le ottime carrozze del Retico volante, se poste in coda: https://commons.wikimedia.org/wiki/File ... 0813_1.jpg (in forma ben più squadrata un'installazione del genere l'anno anche gli esteticamente non così raffinati AGZ Stadler)
P.S. Dimenticavo l'ET 91 germanico (il quale, previo cambio dello strisciante, arrivava anche in Isvizzera -> Stessa cosa che si potrebbe fare anche col Settebello, una volta dotato degli opportuni accorgimenti elettrici, senza dover quindi aumentare il numero dei pantografi :megaball: ): https://commons.wikimedia.org/wiki/File ... -07-23.jpg (non avendo un posto rialzato per il macchinista era forse concettualmente più simile agli orridi Vigezzo Vision della SSIF...)
Ai quali va aggiunto anche il NS 20 olandese: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/ ... 072%29.jpg

Avatar utente
Le_562
*
*
Messaggi: 298
Iscritto il: dom 25 nov 2007 0:47
Località: prov, di Como
Contatta:

Re: L'ETR.302 lascia Falconara Marittima per il... | Del 18/08/16

#44 Messaggio da Le_562 » dom 21 ago 2016 10:42

Personalmente, a parte forse l'Henschel-Wegmann-Zug della DR, di bei rotabili non ne vedo nell'elenco postato da Ae 4/7 con l'aggiunta fatta da ssb. Il "Settebello" era (e spero tornerà ad essere) di classe superiore.
GM
_____________________________________
Il mondo progredisce attraverso la realizzazione di cose ritenute impossibili.

Rail Different

Avatar utente
Ciro00
*
*
Messaggi: 679
Iscritto il: lun 09 feb 2015 20:02

Re: L'ETR.302 lascia Falconara Marittima per il... | Del 18/08/16

#45 Messaggio da Ciro00 » dom 21 ago 2016 10:57

il wegmann non l'avrei incluso nella lista perchè trainato da loco a vapore carenate e quindi col belvedere solo in coda e non anche avanti; era molto assimilabile agli streamliner americani.
ETR 450, 29/05/1988: Roma-Milano in 3h 58'
Per i "Paperi" sulla Roma-Reggio di Calabria

Rispondi