Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

Commenta qui articoli, news e FOLD di Ferrovie On Line.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Ugo Fantozzi
*
*
Messaggi: 421
Iscritto il: mer 20 lug 2016 20:41

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#151 Messaggio da Ugo Fantozzi » dom 05 ago 2018 6:44

La mafia ciclabile colpisce ancora!
http://www.smtvsanmarino.sm/video/attua ... 22-07-2018

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7551
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#152 Messaggio da Cinghiale » dom 05 ago 2018 7:35

Purtroppo, molti ignorano la possibilità di far coesistere ferrovia e bicicletta, anzi, come possano armonizzarsi in maniera quasi naturale.

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#153 Messaggio da marchetti625 » sab 08 set 2018 21:41

Ogni tanto viene fuori un progetto... 8--) Ma l'applicazione è altra cosa e comunque una ciclabile non è un palazzo! In fondo le ciclabili sono strade molto comode per stendere il binario alla bisogna!
In agosto abbiamo eseguito lavori di normale manutenzione mentre il rotabile e il carro si sono alternati sia sopra che sotto al Montale. L'apertura della galleria ha permesso a molti turisti di vedere i rotabili e di chiedere informazioni di carattere storico sulla ferrovia.

Con il passaggio alla Segreteria al Territorio della "ferrovia del Montale", l'iter per la sua certificazione e la conseguente apertura del sito museale,può riprendere in qualunque momento. L'arredamento interno della AB03 è ormai sostanzialmente completato e si tratta veramente di montare solo alcuni dettagli puramente estetici come le tendine parasole o alcune targhette mentre è all'esterno che concentreremo le ultime lavorazioni.


ImmagineImmagine

Immagine

Piccolo dettaglio: la targhetta originale del TIBB ritornata al suo posto sopra la cabina AT

Immagine

Max RTVT

E655202
*
*
Messaggi: 401
Iscritto il: ven 25 set 2015 13:15

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#154 Messaggio da E655202 » mer 12 set 2018 14:57

marchetti625 ha scritto:
sab 08 set 2018 21:41
L'arredamento interno della AB03 è ormai sostanzialmente completato e si tratta veramente di montare solo alcuni dettagli puramente estetici come le tendine parasole o alcune targhette mentre è all'esterno che concentreremo le ultime lavorazioni.
Mi riempie di gioia apprendere che, a 6 anni e tre mesi di distanza da quella che fu la presentazione ufficiale del mezzo restaurato (si veda la news da cui scaturisce il topic), il restauro sia ormai giunto a compimento e si completino/aggiustino i minimi dettagli. E' stato un lavoro senz'altro lungo e portato avanti a tratti con modalità artigianali/modellistiche, ma sembra venuto molto bene, almeno dal punto di vista estetico che è quello che si può valutare in questa sede. Bene, bravi e sinceri complimenti a tutti quelli che ci hanno lavorato sopra. :wink:
marchetti625 ha scritto:
sab 08 set 2018 21:41
Con il passaggio alla Segreteria al Territorio della "ferrovia del Montale", l'iter per la sua certificazione e la conseguente apertura del sito museale,può riprendere in qualunque momento.
E qui invece vengono i dolori. Se l'iter "può riprendere in qualsiasi momento" significa che ad oggi è tutto fermo...
E le speranze di poter visitare questo museo nell'immediato futuro quindi si affievoliscono sempre di più! :cry: :cry:
Mi chiedo inoltre cosa succederebbe se il nostro "infaticabile" Marchetti si stufasse di dedicare tempo ed energie a quello che ormai è diventato il suo (e di pochissimi altri suoi collaboratori) plastico in scala 1:1.

Farà mica la fine della Selva di Palliano? :roll: :roll:

O dei mezzi storici del GRAFT (penso al locomotore tranviario ed alle automotrici ex FP...) ?

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#155 Messaggio da marchetti625 » gio 13 set 2018 20:38

Gioiteee, gioiteeee perchè EGLI E' VIVO! :lol: :lol: :lol: :lol:

Caro "amichetto" come sta???? Ci ha fatto tanto preoccupare la sua assenza che temevamo per la sua sorte! :ciao: :ciao: :ciao: :ciao: Che si dice dalle sue parti? Lei "riciccia" mediamente a distanza di un annetto.... Credo che questa storia per Lei sia connessa con un suo "qualche bisogno" che le viene dal profondo! :lol: :lol: :lol: :lol:

Ma ci racconti.... Le avevo inviato i riferimenti per la Segreteria al Territorio. Qui contavamo TUTTI per un suo intervento risolutore e invece.... Pippa? :lol: :lol: :lol: Ma non gli ha scritto? Nessuna petizione "ON Line"? Come mai? Daj non sia timido che il suo nome e cognome è ormai risaputo da tutti. LEI che si batte così strenuamente per questa" antica ferrovia", Lei così ansioso di mettere il suo "sederone" sopra i velluti può finalmente realizzare questa sua viscerale aspirazione! :=D>:

Come non lo sa? Galleria, elettromotrice e perfino il carro merci sono visitabili per il momento (ma ci stiamo organizzando per fare molto meglio) almeno una volta al mese a gruppetti di minimo 5 persone e massimo 10! Si tratta di visite guidate da noi di RTVT o di ATBA ( Ma sa chi sono? Forse li conosce?) Basta una semplice prenotazione con nome e cognome.

Per questo autunno la data più vicina è quella del 6 ottobre Raccontiamo la storia del treno bianco azzurro; mostriamo i reperti del Montale, compresa l'opera di Cattelan, la vista panoramica sul'adriatico, le tecniche costruttive della galleria e quelle adottate nella sua ricostruzione e alla fine della passeggiata si sale sull'elettromotrice (funzionante) e si racconta dei 12 anni di servizio e dei lavori di ricostruzione e non mancheranno sorprese e tanto buon umore. ( Per le prenotazioni "marchetti625@yahoo.it o presso ATBA associazione trenobiancoazzurro)
Quindi, si affretti a mettere il suo nome e cognome che sono ansioso di stringerLe la mano e ringraziarLa per le belle parole che ha sempre" profuso" e per i suoi "incoraggiamenti" che MAI sono mancati!
Quanto al plastico in scala 1 a 1... Sbava??? :lol: :lol: :lol: Benissimo: nel suo caso ne sono felicissimo! Anzi! ne ho diversi altri per Sua conoscenza :lol:

Ma alla" faccia sua" l'elettromotrice è stata ricostruita dai sammarinesi per i sammarinesi e quindi sciacqui la bocca prima di scrivere le sue "vaccate ":lol: :lol: :lol: :lol:
Aspetti che c'è una foto che Le dedico, sicuro che saprà apprezzarla!

Immagine

:lol: Quando si dice che l'occasione fa l'uomo "ladro" :lol: Io proprio non sapevo come pubblicarla questa foto del cesso restaurato della AB03:insomma mi vergognavo un pò e invece ecco che l'immagine trova una sua contestualizzazione! Ovviamente la pubblico perchè il cesso è parte del restauro!

Allora ci si vede il 6 ottobre! ( Ma come mai Le è sfuggito il gruppone di tedeschi che abbiamo portato questa estate? E anche gli altri dopo...)

Max RTVT
Ultima modifica di marchetti625 il gio 13 set 2018 21:29, modificato 1 volta in totale.

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#156 Messaggio da marchetti625 » gio 13 set 2018 21:23

Ahahah che siparietto! Incredibile il personaggio! Beato lui che ha questa sua "filosofia di vita" :wall:

Tornando a noi.... Si è stato ripristinato il bagno o la "ritirata" che all'inizio dei lavori di ricostruzione- Ma a proposito: chi vuole spiegare al" tipo" che TUTTO il lavoro di ricostruzione è naturalmente e ovviamente artigianale? Cosa sarebbe "a tratti"? :shock: Che vaccata aveva scritto sopra? :lol: :lol: :lol: Ma la conosce la differenza tra :"industriale e artigianale?":wall: Anche le lavorazioni meccaniche sono "artigianali" professionali ma artigianali! Ogni pezzo è; o unico o una piccolissima serie prodotta solo per la AB 03...._ Dicevo all'inizio dei lavori di ricostruzione dell'arredamento interno, nessuno aveva preso in considerazione di ricostruire anche il bagno che era un vano tecnico dove avrebbe potuto trovare posto alcune apparecchiature come l'armadio dell'inverter. Poi ci siamo resi conto che era logico cercare di ricostruire il rotabile il più fedelmente possibile in quanto testimonianza di quel periodo e di quel modo di viaggiare. Credo ne sia valsa la pena. Il Water( sciacquone o cantero) è indubbiamente caratteristico del concetto di igiene di quegli anni che non conosceva almeno su questa ferrovia distinzione di sesso. Il vaso era basso ,basso e molto piccolo! "Centrarlo" col treno in movimento, non era facile per gli uomini ma per le donne.... :roll: Curioso anche che lo scarico dell'acqua del water, fosse concepito, dipendente dall'utilizzo del lavandino! Non che la cosa non avesse un senso ma sicuramente la portata d'acqua che finiva dentro e quindi sulle rotaie era molto piccola... Nel ricostruire l'impianto ho preferito utilizzare dove non erano in vista , materiali moderni inattaccabili dall'acqua e leggeri. Credo di aver raggiunto un buon compromesso pur avendo ridotto un pochino la capacità del serbatoio principale che ho voluto fare completamente nuovo per non avere soprese nel tempo.

Alla fine nel raccontare l'elettromotrice, citiamo pure questi aspetti... Ogni volta che una persona sale sull'elettromotrice ci siamo resi conto che la vediamo andare indietro nel tempo. Ora quel periodo" una volta tanto non è una fotografia ingiallita o in bianco e nero ma un oggetto ancora reale... Poi quando si rendono conto che funziona.... :D 8--)

Max RTVT

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#157 Messaggio da marchetti625 » gio 13 set 2018 22:53

Due parole sole anche per scaramanzia su quello che sta accadendo....

Da qualche mese si sono prese alcune iniziative sia per la gestione di quella che io chiamo la "ferrovia del Montale", sia per la messa in cantiere del tratto S.Marino Borgo Maggiore. Queste iniziative coinvolgono realtà imprenditoriali sammarinesi di sostanza e per la fine di ottobre si dovrebbe avere un primo pronunciamento su questi due fronti. Altro che 4 gatti come spera il "tizio" :lol: Ovviamente è lo Stato che ora deve "rispondere"... Viene offerta una proposta credibile e risorse anche economiche per entrambe le iniziative.... Ma sia chiaro una volta per tutte che è lo Stato il proprietario diretto e il gestore attualmente di ferrovia e di tutti i beni che questa comporta. In particolare la Segreteria al Territorio...

Proprio lo Stato che nel 2011 volle e promosse la realizzazione di quanto fatto con uno scopo ben preciso(altro che appassionati e basta)

Dal momento che purtroppo esiste una carenza di personale nelle aziende di Stato che hanno LORO ricostruito la AB03 e anche eseguito coadiuvandoli assieme ad altre aziende italiane, i lavori di elettrificazione e di riarmo del Montale, RTVT e non "Massimiliano Marchetti" ha fornito gratuitamente la propria disponibilità ai lavori di manutenzione e montaggio eseguiti sul rotabile in questo ultimo e non facile periodo della Repubblica.

Il tempo ci dirà come andrà a finire. Di sicuro c'è carne al fuoco per il nuovo piano regolatore che è in corso di formulazione e il ventilato collegamento con Rovereta tramite monorotaia...
Il vero valore di quanto fatto a S.Marino non è tanto nella fantastica ricostruzione della AB03 che ora vale decisamente parecchi euro. Certamente il suo è un grandissimo valore storico, culturale. Ma è proprio in quegli ottocento metri di ferrovia veramente ricostruiti con armamento e linea di contatto del tutto moderna e conforme alle normative ANSF. Su quegli ottocento metri, si può già attivare almeno una tranvia e con rotabili modernissimi(Sirio, Combino ecc) Poi, depositato, c'è tutto un pacchetto di conoscenze trasferite agli uffici competenti e alle aziende di Stato coinvolte che è un patrimonio immediatamente "spendibile" per realizzare sul percorso della ferrovia una moderna tranvia. Insomma, spetta ai sammarinesi decidere del futuro dei trasporti e della conservazione della loro memoria. E' veramente tutto nelle loro mani!

Max RTVT

E655202
*
*
Messaggi: 401
Iscritto il: ven 25 set 2015 13:15

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#158 Messaggio da E655202 » lun 17 set 2018 7:53

marchetti625 ha scritto:
gio 13 set 2018 20:38
Per questo autunno la data più vicina è quella del 6 ottobre Raccontiamo la storia del treno bianco azzurro; mostriamo i reperti del Montale, compresa l'opera di Cattelan, la vista panoramica sul'adriatico, le tecniche costruttive della galleria e quelle adottate nella sua ricostruzione e alla fine della passeggiata si sale sull'elettromotrice (funzionante) e si racconta dei 12 anni di servizio e dei lavori di ricostruzione e non mancheranno sorprese e tanto buon umore. ( Per le prenotazioni "marchetti625@yahoo.it o presso ATBA associazione trenobiancoazzurro)
Mi faccia capire, trasportate i visitatori con una elettromotrice che non è stata ancora collaudata (ed il cui iter di collaudo non è manco più ripartito)? Oppure si tratta solo di una visita statica?
marchetti625 ha scritto:
gio 13 set 2018 22:53
Ma è proprio in quegli ottocento metri di ferrovia veramente ricostruiti con armamento e linea di contatto del tutto moderna e conforme alle normative ANSF. Su quegli ottocento metri, si può già attivare almeno una tranvia e con rotabili modernissimi(Sirio, Combino ecc)
Mi sembra veramente utilissima questa ferrovia di 800m che parte dall'imboccatura di un posteggio, percorre una lunga galleria in curva e finisce in un boschetto collocato tra due rive nel nulla più completo. Me la vedo proprio questa tranvia con mezzi modernissimi presa dall'assalto dalla gente... :>:): :>:): :>:): :>:):

Ah.. La ringrazio molto per le immagini che ha voluto dedicarmi: vedo -ancora una volta- che lei è un maestro in quanto classe. Ma non essendo al "suo livello", non riesco a risponderle in modo adeguato: mi scusi.

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#159 Messaggio da marchetti625 » lun 17 set 2018 21:37

Lei non può rispondere per due motivi: il primo è che non ha nulla da dire ma solo forse per il tono con cui scrive(anzi tenta inutilmente di smerdare) "crepare di invidia" :lol: :lol: :lol: :lol: ( si vede che quelli di ATBA Le hanno sbattuto la porta in faccia)

Il secondo è che qui e altrove nessuno se la fila!!!!! Ahahahahaha. Di quali rive parla??? Studi la toponomastica di S.Marino prima di sparare vaccate demenziali! Sotto c'è la scala che collega direttamente Via Bonaparte e il suo parcheggio!!! C'è un movimento continuo specie d'estate! Lei proprio non sa cosa inventarsi! Gli ottocento metri costruiti a regola d'arte, sono un primo concreto contributo alla realizzazione di un moderno sistema tranviario di trasporto che deve arrivare almeno fino a Borgo. OKKIO "amico" con me il "furbetto" non può farlo, non ci provi neppure lontanamente a "giocare con quello che scrivo :lol: :lol: :lol: :ciao: Anche per quest'anno è servito:contento? :lol: :lol: :lol: :lol:

Poi siccome Lei è un personaggio "piccolo, piccolo" altrimenti si firmerebbe col nome e cognome( che ripeto CONOSCO :lol: ) non dice che il treno di S.Marino è già un attrazione perchè presente su pagine e pagine sul web tanto vero che un certo Benedettini col suo treno azzurro su gomma trasporta qualche migliaio di turisti all'anno e proprio sul tracciato della ferrovia fino a Borgo Maggiore e oltre. Il treno, quello vero è già parte vituale di questo circuito, e lo sarà in maniera sostanziale quando lo Stato avrà assegnato la gestione del sito.
Quanto alla certificazione l'ho presa per i fondelli conoscendoLa :lol: In realtà siamo un pezzo avanti....Molto avanti. :lol: :lol: :lol:

Ammazza che bell'amico delle ferrovie e dei treni! :shoot:

Vuole vedere cosa facciamo e cosa diciamo ???? Venga il 6 ottobre :coraggio che ci sono tanti amici desiderosi di stringerLe la mano sul Monte! :lol: :lol: :lol: :lol: Vogliono tutti vedere il colore della sua faccia! Coraggio! :lol: :lol: :lol: :lol Si prenoti che aspetta???
Siccome questo è un forum di appassionati di ferrovie e non di "vaccate", ecco sotto un link interessante anche perchè ad ottobre c'è un incontro a un certo livello a cui non partecipano solo appassionati ma operatori del settore che potrebbe far partire una fase nuova...Oltretutto ci sono, sullo sfondo le prime indicazioni dello studio Boeri....


http://www.libertas.sm/notizie/2018/09/ ... giore.html


Max RTVT

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#160 Messaggio da marchetti625 » mar 18 set 2018 0:53

Immagine

foto ATBA

TEE68
**
**
Messaggi: 2469
Iscritto il: sab 21 mag 2005 20:38

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#161 Messaggio da TEE68 » mar 18 set 2018 6:27

Farà mica la fine della Selva di Palliano?

Ma che senso ha fare gli uccelli del malaugurio? francamente incomprensibile l'accanimento di E655202 contro il progetto di restauro di San Marino. Può darsi che si riveli un fiasco, pazienza, ma perchè augurarglielo?
Ho conosciuto l'ideatore della Selva di Paliano, Antonello Ruffo di Calabria: almeno ci ha provato.

Avatar utente
marzi
*
*
Messaggi: 419
Iscritto il: lun 09 nov 2015 20:37

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#162 Messaggio da marzi » mar 18 set 2018 6:49

Marchetti per piacere puoi scrivere in maniera leggibile? Al di là delle imbarazzanti scaramucce, magari a qualcuno interessano i contenuti e direi che faccine, punti esclamativi a raffica e ahahahah vari rovinano parecchio il contenuto.
Sempre in treno, in tram o in pullman

E655202
*
*
Messaggi: 401
Iscritto il: ven 25 set 2015 13:15

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#163 Messaggio da E655202 » mar 18 set 2018 7:46

TEE68 ha scritto:
mar 18 set 2018 6:27
Ma che senso ha fare gli uccelli del malaugurio? francamente incomprensibile l'accanimento di E655202 contro il progetto di restauro di San Marino. Può darsi che si riveli un fiasco, pazienza, ma perchè augurarglielo?
Vedi, io non mi auguro proprio niente. Anzi... Spero con tutto il cuore che il progetto di S. Marino abbia un seguito. Eppure anche questa volta vedo in sottofondo po' gli stessi errori che hanno portato al fallimento dei precedenti progetti, fra cui proprio la Selva di Paliano. E provare va benissimo, ma bisognerebbe anche imparare dai propri errori e farne tesoro.

L'esperienza della Selva di Paliano è naufragata proprio perché mancava una visione d'insieme a medio termine sul "cosa fare da grandi" nonché una comprensione adeguata sin dell'inizio degli impatti normativi che una "ferrovia museo aperta al pubblico" comportava, in modo da organizzarsi ad ottenere tutte le certificazioni necessarie.
Aspetti quali abilitazioni del personale deputato alla condotta dei mezzi, certificazioni rilasciate dal ministero dei trasporti sull'idoneità della linea (la massicciata era improvvisata e non conforme alla normativa) nonché certificazione di circolabilità dei rotabili (in alcuni casi difficili da ottenere perché si trattava di mezzi fermi da una vita che per essere certificati avrebbero necessitato di una RG ben più costosa rispetto agli interventi fatti per rimetterli in marcia su quell'anello di 3km) emersero preponderanti poco dopo la costruzione di quei 3km di ferroviaria che si voleva aprire al pubblico. Inoltre doveva essere accesa una polizza di assicurazione contro gli infortuni e i danni che l'esercizio di una tale ferrovia poteva arrecare a persone e cose.
D'altra parte c'erano anche persone che pensavano di poter giocare al piccolo ferroviere il fine settimana senza dover rendere conto a nessuno della situazione e non erano poi così interessate a trasformare il tutto in una attività museale seria (e ben più impegnativa) aperta al pubblico stabilmente.
La storia ci insegna come finì quell'esperienza che avrebbe avvicinato l'Italia alle realtà museali estere, europee e non solo. E ci resta il rammarico di quello che poteva essere e non è stato, con mezzi di pregio ridotti a rottami...

Spero non si compiano mai più stessi errori.
Ultima modifica di E655202 il mar 18 set 2018 8:33, modificato 3 volte in totale.

E655202
*
*
Messaggi: 401
Iscritto il: ven 25 set 2015 13:15

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#164 Messaggio da E655202 » mar 18 set 2018 8:08

marchetti625 ha scritto:
lun 17 set 2018 21:37
Lei non può rispondere per due motivi: il primo è che non ha nulla da dire ma solo forse per il tono con cui scrive(anzi tenta inutilmente di smerdare) "crepare di invidia" :lol: :lol: :lol: :lol: ( si vede che quelli di ATBA Le hanno sbattuto la porta in faccia)
Io non crepo d'invidia e non mi hanno sbattuto alcuna porta in faccia. Le ho semplicemente fatto una domanda alla quale però non ha ancora risposto: il 6 ottobre prossimo trasporterete persone esterne su una elettromotrice non ancora sottoposta a regolare collaudo e quindi con tutte le "carte in regola" per svolgere servizio? Lo avete già fatto con i tedeschi? La domanda mi sembra semplice...
Studi la toponomastica di S.Marino prima di sparare vaccate demenziali! Sotto c'è la scala che collega direttamente Via Bonaparte e il suo parcheggio!!! C'è un movimento continuo specie d'estate! Lei proprio non sa cosa inventarsi! Gli ottocento metri costruiti a regola d'arte, sono un primo concreto contributo alla realizzazione di un moderno sistema tranviario di trasporto che deve arrivare almeno fino a Borgo.
Non giriamo le cose. Lei ha scritto l'altro ieri: "Su quegli ottocento metri, si può già attivare almeno una tranvia e con rotabili modernissimi(Sirio, Combino ecc) ". Io, che non so nulla, apro Google e vedo che gli ottocento metri in questione vanno da qui a qui:

Immagine

Vedo quindi un moncherino di linea che è, come direbbero gli inglesi, from nowhere to no place e la cui funzione in termini di TPL potrebbe essere assorbita con maggiore efficacia persino da un ascensore, se proprio ci fosse tutta questa domanda per muoversi fra i due punti segnati sulla mappa (francamente ne dubito). Sia chiaro, il discorso cambia se quegli 800m diventano un primo step di una tratta più lunga. Ma lei, Marchetti, sopra è stato lapalissiano ed ha scritto che "Su quegli ottocento metri, si può già attivare almeno una tranvia e con rotabili modernissimi(Sirio, Combino ecc) " che è una roba a prescindere da eventuali prolungamenti e si basa sulla situazione attuale. Ed è una cosa che fa ridere i polli. Anche perché, come il lei finge di non sapere, una moderna tranvia avrebbe bisogno anche di aree e locali atti al rimessaggio e manutenzioni... che qui mancano del tutto non essendoci manco una fossa. Quindi lo ripeto: basta sparare cose senza senso, basta prenderci in giro. Su quegli 800 m così come sono oggi si può attivare al massimo un museo dinamico, che sarebbe una bella cosa. Se poi quegli ottocento metri diventato parte di qualcosa di più esteso il discorso cambia, ma se consideriamo la situazione attuale solo quello si può fare. Senza raccontarci fregnacce.

Quanto alla certificazione l'ho presa per i fondelli conoscendoLa :lol: In realtà siamo un pezzo avanti....Molto avanti.
Marchetti, se lei ha scritto cose errate apposta in merito all'iter per il collaudo (che lei ha lasciato intendere fosse fermo), lei non ha preso per i fondelli solo me, ma tutto il forum e tutti i suoi lettori. Non le fa affatto onore e non ci fa per niente una bella figura. Veda lei...

PS: le faccio notare poi che io critico al massimo la gestione organizzazione della cosa, ma non mi permetto MAI giudizi sulle persone. La pregherei di fare altrettanto nei miei confronti.

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#165 Messaggio da marchetti625 » mar 18 set 2018 21:29

Caro Marzi cosa non ha capito delle mia risposta? Posso precisare senza dubbio "cose" che dice di non aver capito. Mi scriva pure le risponderò:non ho problemi.

Io ho capito benissimo,per esempio, quando un certo" Paolo Rossi" commentando su you tube l'arrivo dell'elettromotrice nel servizio video che la televisone di Stato realizzo',scrisse:SCUSATE, IN FUNZIONE VERSO DOVE E CHE COSA CHE LA FERROVIA NON ESISTE PIù??? e tre "non mi piace"(non mi piace questa iniziativa del recupero della AB03) Curiosamente non diversa da quanto scrive il nostro "amico ::-?:

"Mi sembra veramente utilissima questa ferrovia di 800m che parte dall'imboccatura di un posteggio, percorre una lunga galleria in curva e finisce in un boschetto collocato tra due rive nel nulla più " ::-?: Sarà la stessa persona?

Da allora ho capito che come per tutte le cose di questo mondo, anche l'innocente recupero di un pezzo di storia di un paese che poi è anche parte del nostro, avrebbe avuto dei nemici. Ma forse non ci sono "personaggi" capaci di odiare e prendersela pure col sole che sorge?. Tutto sommato questo fa parte del gioco. Nessuno è per forza obbligato a rallegrarsi perchè la AB03 è stata recuperata e costruita assieme ad un pezzetto di ferrovia. Alla fine fu fatta dai fascisti, durò appena 12 anni, serviva ai sammarinesi che magari neppure erano tanto simpatici al resto dei romagnoli. Magari anche qualche "nonno" che viveva dalle parti di Saliceto poteva averli sulle balle :lol:

Si può arrivare persino ad odiare il treno biancoazzuro e desiderare di dare fuoco alla AB03 come qualcuno ha fatto alla AB02 e si può persino arrivare ad odiare chi ha preso parte ai lavori di ricostruzione pur facendolo con infinito amore, recuperando da mezza italia pezzi e cimeli che tante ,tante persone senza avere nulla in cambio hanno messo a disposizione affinchè questo piccolo esempio di archeologia industriale, non fosse uno dei tanti cimeli irriconoscibili dalle ingiurie del tempo e dai vandalismi degli uomini.

Si può odiare tutto questo, ho detto ma bisognerebbe avere le PALLE per farlo! E scrivere con nome e cognome "NON MI PIACE E' UNA COLOSSALE STRONZATA"!!!!
Questo avrebbe un suo senso e ..anche rispetto!

Ma scrivere per la vigliaccheria di non saper sostenere le proprie opinioni se non con la consolante copertura di un finto anonimato è altamente riprovevole. Addure false motivazioni( a sostegno di non si sa bene cosa) tutte,poi, meticolosamente smontate una per una ma intanto ,"strumentalmente sputtanate" solo nel folle e demenziale tentativo di mettere in difficoltà il proprio interlocutore per boicottare,fare puro esibizionismo nel tentativo di mettere zizzania tra persone che lavorano in accordo e proficuamente, non importa se appassionati o professionisti con o senza il supporto dello Stato, fa veramente SCIFOOOO!!!!! :>:): :>:): :>:):

Chiedo al proprietario del Forum: ma conviene tenere questo genere di personaggi e questo, non è l'unico! che oltretutto giocano di rimessa fingendosi VITTIME quando viene comodo perchè adesso si vede alle corde come ora sta facendo questo personaggio? O non sarebbe meglio congedarli? ::-?:

Comunque caro Signore continui pure : per me è solo esercizio di dialettica :D :lol: A Lei,invece questo procura sonore "bastonate di dialettica che la spellano vivo e sono ben altra cosa ::-?:

Max RTVT

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti