Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

Commenta qui articoli, news e FOLD di Ferrovie On Line.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#136 Messaggio da marchetti625 » mar 20 mar 2018 0:27

Oltre alle lavorazioni che avete visto sopra, in cantiere ve ne sono altre che riguardano il ripristino dei componenti di trazione della prima elettromotrice consegnata da Carminati per la ferrovia sammarinese nel 1931, la AB01. Questi componenti sono stati revisionati e restaurati sia in vista di una possibile( ma al momento poco probabile, almeno nei tempi brevi) ricostruzione della AB01 che per costituire una riserva a quelli montati sulla AB03. I primi ad essere consegnati sono stati i rubinetti del freno e il regolatore di pressione. A seguire i 5 deviatori pneumatici lineari e gli apparati dell'Uomo Morto. Spero, poi di recuperare il dispositivo di inserimento e apertura dell'interuttore principale, di modello leggermente diverso rispetto a quello montato sulla AB03.

Ecco come si presentava dopo oltre settant'anni di abbandono il pulsante vigilante dell'Uomo Morto

Immagine

E qui dopo la sua revisione ...La colorazione è quella originale

Immagine
Immagine curiosamente dotato di questo supporto con asola a cui si doveva applicare una sorta di staffa. Ne ignoro l'uso!

Max RTVT

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#137 Messaggio da marchetti625 » mar 20 mar 2018 1:10

I rubinetti del freno hanno richiesto una lavorazione più accurata perchè benchè quasi immacolati all'interno(12 anni di funzionamento per questo tipo di apparati non sono nulla!)all'esterno presentavano una notevole corrosione dei corpi in ghisa che ha richiesto la ripresa delle forme originarie lavorando di lima e di colpo d'occhio! :D

Immagine

Immagine

La lavorazione di questi apparati da molta soddisfazione. Sono veramente indistruttibili! 8--) Non solo il materiale ma anche il sovradimensionamento dei componenti e la semplicità elementare della loro lavorazione. Erano stati concepiti per funzionare il più a lungo possibile ed essere manutentati con grande economia anche di attrezzatura

Immagine

Finito col gemello sullo sfondo...Ricordo che questi rubinetti realizzano la frenatura diretta( Utilizzata ordinariamente ) ruotando la leva alla sinistra del rubinetto mentre quella automatica e continua viene azionata alla destra del rubinetto .Questa frenatura era di emergenza e quindi usata raramente. Il contrario di quanto avviene nella pratica FS.

Max RTVT

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#138 Messaggio da marchetti625 » mar 20 mar 2018 1:35

Ultimo il regolatore di pressione...Apparecchio complesso smontato pazientemente essendo un blocco di ruggine visto da fuori ma perfetto all'interno. In pratica ho dovuto sostituire solo la membrana di gomma e naturalmente ripulire ogni singolo pezzo....Qui lo vedete ancora privo della famosa valvoletta pressostatica che è sostituita come nella pratica applicata ai rotabili della Roma Nord, da un pressostato comandato da elettrovalvola separato. Queste valvole erano tutte sparite dalle elettromotrici sammarinesi, tutte tranne quella della AB01 seppure priva del coperchio fondamentale per il suo funzionamento. Sto ricostruendo questo particolare al tornio e,anzi, è proprio la ricostruzione integrale di una seconda valvola che sto realizzando, perchè pur potendo fin da subito utilizzare quella sopravvissuta, non mi fido a montarla senza averne una di scorta. Lo scopo è il recupero della piena funzionalità del regolatore che è un congegno elettro pneumatico e meccanico alquanto interessante....

Immagine

La targhetta originale riporta il dato elettrico di alimentazione del compressore alla tensione di linea 2700 volts! Non tremila come riportato anche dalla stampa divulgativa dell'epoca. Lavorare su questi oggetti è stato molto istruttivo anche perchè erano nello stato originario manutentivo dell'epoca! Ho potuto toccare con mano la tecnica utilizzata dai manutentori dell'epoca che non usavano sigillanti a base di silicone o altri prodotti attuali e neppure vernici bicomponenti o poliuretaniche, tanto meno guarniture di teflon o di grafite! :lol: Ma solo canapa, vernici a base di lino, trementina e ragia, e tanto, tanto "olio di gomito"

Max RTVT

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7554
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#139 Messaggio da Cinghiale » mar 20 mar 2018 6:27

L'osservazione dell'originale suggerisce, come correttamente indicato, le modalità di restauro.

marchetti625 ha scritto:
mar 20 mar 2018 1:10
(omissis) ... La lavorazione di questi apparati da molta soddisfazione. Sono veramente indistruttibili Non solo il materiale ma anche il sovradimensionamento dei componenti e la semplicità elementare della loro lavorazione. Erano stati concepiti per funzionare il più a lungo possibile ed essere manutenuti con grande economia anche di attrezzatura ... (omissis)
Questo dovrebbe essere il corretto modo di progettare e di costruire: i prodotti non si debbono assolutamente guastare, tanto meno se quest'operazione è deliberatamente compiuta per sostenere interessi economici.

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#140 Messaggio da marchetti625 » mar 20 mar 2018 23:18

Tutto il regolatore di pressione completo anche del suo caminetto, pesa svariati kg e pur non essendo particolarmente voluminoso, neppure è piccolo, svolge l'unica funzione di sollevare o abbassare un pistoncino che a sua volta alza la metà mobile del contattore vero e proprio. Questo avviene quando la pressione all'interno del regolatore, supera i 7,5 bar e si chiude a 6,5 bar...

Sotto un certo profilo quello che scrivi è corretto ma prova a considerare le cose sotto anche questo punto di vista....Tanta "robustezza" di questi apparati ha il prezzo(salato) di un appesantimento metallico inutile ben oltre la necessità di resistenza strutturale per un uso pure gravoso e prolungato di ogni singolo pezzo. Questo comporta un maggior utilizzo di energia elettrica rispetto alla sua trasformazione in "lavoro meccanico" necessario alla trazione del rotabile. Se questi componenti fossero stati costruiti attraverso uno studio strutturale dinamico con le conoscenze e gli strumenti di progettazione attuali, avremmo gli stessi componenti non solo di massa enormemente minore ma addirittura più resistenti e durevoli di questi.

L'altro aspetto su cui riflettere è proprio sulla "durata" di questi apparati che è vista da molti come l'aspetto positivo:il "loro" maggior pregio!

Invece si dovrebbe considerare che componenti tanto longevi,paradossalmente, impediscono il rinnovamento e lo sviluppo tecnologico che potenzialmente spinge a migliorare costantemente il rendimento degli equipaggiamenti di trazione a cui questi vengono applicati.

Quindi:miglior rendimento energetico = minore costo economico e miglior impatto sull'ambiente. maggiori prestazioni e a fine vita, miglior riciclo = minor danno ambientale.

Belli, bellissimi ma per il 1932! :D Senza idealizzare la tecnologia elettrotecnica dell'epoca...

Max RTVT

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7554
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#141 Messaggio da Cinghiale » mer 21 mar 2018 8:35

Per l'evoluzione, esistono i laboratori di ricerca, a patto che non si dia, come mala prassi odierna, la caccia a questa o quell'opportunità di pubblicare, con il rischio di essere valutati in base ai litri d'inchiostro consumati.

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#142 Messaggio da marchetti625 » gio 22 mar 2018 20:45

:D Grande "Cinghiale" che risponde molto spesso come non ti aspetti e comunque mai in maniera banale o scontata!

Beh, diciamo che se all'epoca gli apparati di trazione fossero stati costruiti bilanciando la loro resistenza strutturale alle reali necessità dell'esercizio, se si fossero utilizzati i materiali odierni...la massa dell'elettromotrice sarebbe stata contenuta in 31 tonnellate e forse meno, piuttosto che le attuali 34... Minore massa, maggiori prestazioni, minori consumi energetici, ma anche maggiore numero di passeggeri trasportabili, perchè, per esempio, si sarebbe risparmiato spazio evitando il sacrificio di un modulo che invece oggi contiene la cabina AT.... Ma all'epoca le priorità erano altre! :P e va bene così! Intanto, sul "Monte" malgrado freddo e neve, un allegra comitiva di circa una trentina di tedeschi, ha visitato l'elettromotrice, nuovamente uscita dal Montale e successivamente, provvidenzialmente ricoverata dentro! Lassù ancora minaccia neve.... I partecipanti, mi dicono, sono rimasti affascinati dal rotabile e il piccolo pezzetto di ferrovia ricostruito....Dopo la festa del tesseramento di ATBA, questa è la seconda manifestazione pubblica dell'anno per la AB03...Bene! :oops: :ciao: Avanti così! :D

Max RTVT

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7554
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#143 Messaggio da Cinghiale » ven 23 mar 2018 11:34

Ferrovia Rimini - San Marino ricostruita grazie ai fondi raccolti dalle donazioni dei turisti amatori?

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#144 Messaggio da marchetti625 » ven 23 mar 2018 21:01

Ahahahah :lol: La vedo dura!

Max RTVT

Ps. Buon fine settimana!

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#145 Messaggio da marchetti625 » lun 26 mar 2018 21:16

Immagine

Ecco finito pure il restauro del lavandino che è in fusione di ghisa. Ho provveduto a rismaltarlo completamente e ora fa la sua bella figura col suo scarico in ottone! Per completare la ricostruzione del bagno mi manca solo il water( Lavorazione semplice è di porcellana perfettamente integra) e il serbatoio principale per il quale ho in mente una variante,posso quindi iniziare il montaggio di tutti questi componenti e chiudere velocemente pure questa partita!

Max RTVT

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#146 Messaggio da marchetti625 » lun 09 apr 2018 20:08

Il ponte pasquale è servito per continuare le lavorazioni sulla AB03. Così ecco montato il regolatore di pressione che sostituisce quello di prima dotazione applicato nel 2011 che dopo sette anni era giusto revisionare e uniformare in alcuni dettagli della sua "epoca" A questo montato, poi, come ho scritto mi riservo di applicare la sua valvola originale quando avrò disponibile una seconda di riserva... Ho poi iniziato il cablaggio delle scaldiglie e del contattore manuale che le alimenta. Al contattore, farà poi capo la linea esterna che correva sul ricasco del tetto che si collegava tramite le prese a verga("aragoste") alle rimorchiate provviste di riscaldamento.
Immagine
Immagine
Montata anche la controsoffittatura in perline della cabina AT(qui al grezzo e da colorare nel grigio TIBB) cosa, questa che completa totalmente la ricostruzione di tutta la controsoffittatura del rotabile.
Immagine

E infine... ecco che anche le targhette sono tornate dove nel 1932 erano montate!
Immagine
Chi lo avrebbe mai creduto quando il relitto della AB03 lo abbiamo estratto dalla galleria Montale che saremmo arrivati a questo? :ciao:

Max RTVT

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#147 Messaggio da marchetti625 » ven 18 mag 2018 0:11

Anche nei primi giorni di maggio,abbiamo effettuato nuove lavorazioni all'elettromotrice che ora ha completa anche la veniciatura della controsoffittatura in cabina AT mentre sono stati sostituiti per revisone con altri, già revisionati, i cinque commutatori pneumatici che permettono il funzionamento dell'interruttore principale , dell' invertitore di marcia del funzionamento in automatico o diretto del compressore....Infine è in corso di completamento tutto il circuito del riscaldamento degli ambienti passeggeri.

Immagine

Max RTVT

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#148 Messaggio da marchetti625 » mer 13 giu 2018 18:11

E i lavori vanno avanti,anche perchè tra breve la galleria verrà nuovamente aperta e questa è una buona notizia. Intanto ecco finita la controsoffittatura della cabina AT pure questa riportata nella sua configurazione originaria con la discreta aggiunta di lastre "rompi fiamma"
Immagine

Ho predisposto anche il nuovo cablaggio dei cavi di alta tensione all'interno della cabina che ancora correvano volanti e sostituito per revisione i 5 commutatori pneumatici di azionamento di interruttore principale e controller ed effettuato la consueta revisione mensile del rotabile che gli permette di essere efficiente. Da Luglio metterò mano all'esterno perchè ormai finita la cabina AT l'interno dell'elettromotrice è finalmente finito. Ciò che manca sono le tendine e il montaggio dei sanitari nel WC...Poca roba che si piò fare in autunno mentre ora è utile rispristinare i punti della cassa dove la verniciatura si era compromessa ma sopratutto allestire definitivamente il tetto montando le due passerelle a servire il cassone del reostato di avviamento.
Immagine
Non sono mancate manovre estive col carro Fc22 :D

Max RTVT

marchetti625
*
*
Messaggi: 198
Iscritto il: mar 15 nov 2005 23:43
Località: roma

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#149 Messaggio da marchetti625 » sab 14 lug 2018 11:27

Mentre prosegue il montaggio degli ultimi componenti sull'elettromotrice, la galleria è stata riaperta qualche giorno fa e l'elettromotrice posizionata al suo ingresso. Nella galleria sono evidenti le predisposizioni realizzate e montate per illuminare le garitte dove era prevista l'esposizione di reperti e fotografie che raccontano la ferrovia. In una parola, quel percorso culturale da effettuare in parte a piedi fino all'uscita inferiore del Montale e nel ritorno a bordo dell'elettromotrice dove si può mostrare funzionamento dei componenti e storia elettromeccanica. Oltre all'elettromotrice, in questi giorni abbiamo provveduto pure ad effettuare alcuni interventi di manutenzione e ripristino della verniciatura, sul carro Fc22 che abbiamo lasciato ricoverato a ridosso del paraurti inferiore della galleria dove termina il binario. Vediamo, adesso, come intenderanno procedere per l'attivazione del percorso museale le Segreterie governative, a più riprese sensibilizzate sulla cosa....

Immagine

Uno scorcio del bagno restaurato, originale dell'elettromotrice.

Immagine
Nuovamente realizzate e rimontate al posto dove erano, tutte le scritte monitorie che corredavano il rotabile

ImmagineImmagine

Corsetta prova :ciao:

Immagine

Max RTVT

Avatar utente
Ugo Fantozzi
*
*
Messaggi: 438
Iscritto il: mer 20 lug 2016 20:41

Re: Torna il treno a San Marino | Del 21/06/12

#150 Messaggio da Ugo Fantozzi » gio 26 lug 2018 20:26

Sabato mattina si passeggia tra le gallerie del Monte Titano, accompagnati da Lorenzo Celli. Meta il gioiellino AB 03. Appuntamento alle 10:30 al parcheggio della funivia di Borgo Maggiore.
Dopo la passeggiata in terra sammarinese nel pomeriggio di sabato 28 luglio si passeggia a Rimini. Con Lorenzo Celli andremo alla scoperta del tracciato della Ferrovia Rimini-San Marino dalla fermata di Rimini Marina fino al Casello SVEFT della Colonnella. Appuntamento alle 17:00 presso il vivaio di Via Pascoli, nei pressi del sottopasso ferroviario.
https://www.facebook.com/aperitivoferro ... sdmB5tejlM

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti