Abbreviazioni

Quello che non abbiamo voluto cancellare
Bloccato
Autore
Messaggio
Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38035
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Abbreviazioni

#1 Messaggio da E412 » lun 16 giu 2008 11:08

Le sigle dei testi per il PdM:

IPCL = istruzione per il personale di condotta delle locomotive
RS = regolamento segnali
PGOS = prefazione generale dell'orario di servizio
IEFCA = istruzione per l'esercizio del freno continuo automatico
FL = fascicoli linea
FO = fascicolo orario
FCL = fascicolo circolazione linee
IET = istruzioni per l'esercizio in telecomando
DSDU = disposizioni per il servizio con dirigente unico
IELB = istruzioni per l'esercizio sulle linee a doppio binario banalizzate

Invece per quanto riguarda l'esercizio:

Stazioni e apparati:

FV = fabbricato viaggiatori
MM = magazzino merci
RL = rimessa locomotive
PL = passaggio a livello
PLA = passaggio a livello automatico
RS = ripetizione segnali
SCMT = sistema controllo marcia treno
DC = dirigente centrale
DCO = dirigente centrale operativo
AG = agente di guardia
AI = apposito incaricato
PC e PS = posto centrale e posto satellite
PBI = posto di blocco intermedio
PBA = posto di blocco automatico
PM = posto di movimento
PC = posto di comunicazione
UM = ufficio movimento
DL = deposito locomotive
UMR = ufficio materiale rotabile
VL = via libera
VI = via impedita

Regimi di circolazione:

DU = dirigenza unica
Btel = blocco telefonico
BEM = blocco elettrico manuale
BCA = blocco conta assi
BEA = blocco elettrico automatico
BEAcc = blocco elettrico automatico a correnti codificate
RTB = rilevamento temperatura boccole
DC = dirigente centrale
DCO = dirigente centrale operativo
MaV = marcia a vista
MaVS = marcia a vista specifica

I ferrovieri:

DU = dirigente unico
DM = dirigente movimento
PdM = personale di macchina
PdS = personale di stazione
PdB = personale di bordo
PdC = personale di condotta
CT = capotreno
CST = capo servizi treno
SOR = sala operativa regionale
SOC = sala operative cargo
SOP = sala operativa passeggeri
CD = capo deposito
DC = dirigente centrale
DCO = dirigente centrale operativo


I materiali:

TD= trazione diesel
TE = trazione elettrica
ALe = automotrice leggera elettrica
ALn = Automotrice leggera nafta
TAF = treno alta frequentazione
TAV = treno alta velocità
ETR = elettrotreno rapido
E = locomotiva elettrica
D = locomotiva diesel
REC = riscaldamento elettrico carrozze
BT = bassa tensione
AT = alta tensione
MT = media tensione
BFC = bollettino di frenatura e composizione


Materiali:
MD: Minuetto Diesel
ME: Minuetto Elettrico

Testi per il PdB:
ISPST: Istruzione Servizio Personale Scorta Treni
ISM: Istruzione Servizio Manovratori
ISD: Istruzione Servizio Deviatori

Apparati di Movimento:
ACEI: Apparato Centrale Elettrico a pulsanti di Itinerari
ACE: Apparato Centrale Elettromeccanico
ACS: Apparato Centrale Statico (dal 1/4/06 termine sostituito da ACC)
ACC: Apparato Centrale Compiuterizzato (dal 1/4/06 - sostituisce il termine "ACS")

Tra PdC e PdM non ci sono differenze solo che in alcuni testi o circolari è scritto in un modo e in altri nell'altro modo, così ho pensato di fare la lista completa di varianti. Ecco, a proposito di impianti:

IdR = impianto di riferimento. E' un deposito importante che fa a capo ad altri minori. per es IdR Torino é il riferimento di ITA Novara, ITA Cuneo, ITA Alessandria..
ITA = impianto trazione associato. Per i CT e CST non so che sigle usino, ma la rewgola é la stessa. Loro hanno:

DPV = deposito personale viaggiante
CPV = capo personale viaggiante

DTR: Divisione Trasporto Regionale

Termini equivalenti
PdB: Personale di Bordo
PdS: Personale di Scorta (termine più usato nei treni DTR)

Sigle degli impianti del PdB della PAX:
IdR: Impianto di Riferimento

Sigle degli impianti del PdB della DTR:
ISR: Impianto Scorta Regionale (impianto importante di riferimento regionale alla quale poi fanno a capo tutti gli altri IAS)
IAS: Impianto Associato Scorta

Altre sigle degli impianti del PdM:
ITR: Impianto Trazione Regionale
ITP: Impianto Trazione Passeggeri
ITC: Impianto Trazione Cargo
ITA: Impianto Trazione Associato (vedi spiegazione traindriver)

RCT regolamento circolazione treni

RSC: ripetizione segnali continua
RSDD: Ripetizione segnali digitale discontinua

Giusto per rimanere in macchina e zone limitrofe:
IR: interrutore extrarapido
GS: gruppo/i statico/i, destinati all'alimentazione della rete MT
MA: Motoalternatore (come sopra, ma non è statico)
CB: caricabatterie
REC: Riscaldamento elettrico carrozze, di fatto l'alimentazione elettrica delle vetture
CM: comando multiplo
DT: doppia trazione (il CM è una DT ma non vale necessariamente il vicversa)
AS: antislittante (perdita di aderenza in accelerazione, in frenata si dice pattinamento), ma anche antiserpeggio
wp: vettura pilota
wt: vettura
wl: vagone letto
wr: vettura ristorante
AC: limitatamente ai pendolini, assetto cassa
CC = circuito comando
AI = antincendio
LCM = leva di comando marcia manuale
LCA = leva di comando marcia automatica
LV = leva impostazione di velocità
SV = selettore di velocità
PIC = pomello indebolimento campo
PAC = pomello avanzamento comandato
CEM = combinatore elettromeccanico motori
M = serie con PAC (o PIC da wp)
S = serie
SP = serie parallelo
P = parallelo
PP = superparallelo
SIL = selettore massima corrente derivabile dalla linea
RCA = rilevatore correnti armoniche
CEA = commutatore esclusione apparecchiatura (SCMT e DIS)
LDV = logica del veicolo

SSE = sottostazione elettrica

ldc = linea (aerea) di contatto

MOC= Manuale Operativo del Capotreno

OCA=officina carica accumulatori
SL=sagoma limite
RIC=regolamento internazionale delle carrozze
RIV=regolamento internazionale dei veicoli
UIC=Union Internationale des Chemins de Fer
ADR = Accord européen relatif au transport international des marchandises dangereuses par route
RID = Règlement concernant le transport international ferroviaire des marchandises dangereuses

Quello nel rettangolo giallo si chiama "Codice di Ripartizione" ed indica la tipologia del rotabile ed il suo equipaggiamento
la prima lettera è il tipo
A= prima classe
B=seconda classe
C= classe mista
D= bagagliaio a carrelli
F= bagagliaio-posta a carrelli
K= cellulare
L = postale ad assi
M=vettura sanitaria
N= cuccette di 2a cl
P= cuccette di classe mista
S= ristorante o con comp. ristoro
U= postale
Z= bagagliaio ad assi

Le due cifre indicano il modello,negli anni si sono succeduti vari numeri
alcuni esempi:
UIC_X revamping 06
UIC_X regionale 41
UIC-X giubileo 24
UIC_X cucc confort notte 38/49 e 48/49 ( le 200 km/h)
GC-ECI 33
MVDC 12
MVDE 18
UIC-Z eurofima 22
UIC-Z 88 25
Prib 17
Due piani 13

L'ultima lettera è l'attrezzaggio del riscaldamento
V=vapore, R= vapore ed elettrico, E= solo elettrico, L=climatizzazione

Le cifre rosse sulle testate sono il "codice di manutenzione"
TTVVV
TT= tipo 01=due piani, 10=MDVE, 11=MDVC, 15= Prib, 50 = bagagliai ecc
( naturalmente queste cifre sono dverse da quelle del rettangolo giallo....
ufficio UCAS)
VVV= codice dell'impianto di manutenzione, assegnato a gruppi di rotabili
e fissato da ogni OMV.

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite