[img] Germania 2007 - bicicletta e treno

Quello che non abbiamo voluto cancellare
Autore
Messaggio
Avatar utente
aln668.1207
**
**
Messaggi: 3526
Iscritto il: sab 23 giu 2007 21:17
Contatta:

[img] Germania 2007 - bicicletta e treno

#1 Messaggio da aln668.1207 » mar 21 ago 2007 18:21

Come promesso ecco un resoconto molto parziale e incompleto sulle mie vacanze ciclo-ferro-foto-amatoriali in Germania.

Il topic lo apro qui, non so se vada bene o no.
Le foto sono il minimo indispensabile per numero e dimensione, spero che non siano troppo pesanti da caricare per chi non ha l'ADSL, casomai fatemi sapere che rimedio.

Primo giorno: da Monaco di Baviera a Regensburg.

Non c'è molto da dire, si arriva a Monaco con il Brenner Express in perfetto orario.
Questa è l'unica parte programmata del viaggio, il resto verrà alla giornata.

Immagine

Dal Brennero a Monaco il servizio viene svolto da una Taurus delle OBB

Immagine

A Bruckberg ad un PL ancora azionato a mano, doppia trazione di 111

Immagine

Faccio appena in tempo a beccare il casellante nel suo gabbiotto

Immagine

Landshut, bella città della Baviera, lungo il corso del fiume Isar

Immagine

Poi, di corsa verso Regensburg...

Immagine

... che si specchia sul Danubio al calar del sole, dopo 170 km in bicicletta attraverso la Baviera.

Immagine

Mattino seguente, visibilissime dalla strada, le officine della DB Regio di Regensburg, con un po' di macchine in attesa sui binari del piazzale, e altre in lavorazione.
Abbondano le sale complete per le Silberlinge.

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Poi mi avvio verso nord, seguendo il corso del fiume Naab.
A Schwandorf, purtroppo, l'unica cosa che riesco a fotografare è questa tripla di Desiro Siemens della Vogtlandbahn diretta a Regensburg.
Vedo un paio di "Ludmilla" ma sono troppo lontane per cavarne una foto decente.

Immagine

Vado ancora un po' a nord, ma un temporale mi sorprende e decido di prendere il treno a Nabburg verso Hof, dopo "appena" 80 km di strada, pardon, pista ciclabile.

Il VT04 di Schwandorf è già arrivato a Regensburg e torna su verso Hof.
Inutile dire che è comodo, silenzioso, veloce, se necessario viaggia in doppia e pure in tripla composizione!
Accelerazione buona, interni puliti e razionali, i sedili hanno uno schienale che è conformato in modo ottimale, altro che quelli del Minuetto che a me fanno venire mal di schiena dopo appena un quarto d'ora!
I braccioli e il tavolino sono in comodo, igienico e naturale legno verniciato, si puliscono in un attimo e non assorbono per niente lo sporco (sto pensando alle schifose gomme che si usano da noi, che da blu diventano verdi, marroni, e assorbono sudore e grasso emessi dalla pelle di chi ci si appoggia sopra)... niente foto purtroppo, me ne sono dimenticato.
Ma quanto costeranno di più dei minuetti, questi treni... hanno due casse, due motori, tre carrelli, un solo servizio, 121 posti a sedere e 90 in piedi (solo 12 di prima classe), sono belli da vedere sia fuori con le loro superfici curve e bombate, sia dentro con quel tocco di classe dato dal legno, e le superfici vetrate sono molto ampie... insomma, se il Minuetto è un treno spaziale in confronto alle ALn668, in confronto a questi è indietro di almeno 10 anni (e la Vogtlandbahn li ha comprati nel 2000..)

Link: http://www.vogtlandbahn.de/

Su quel treno ho trascorso un paio d'ore, tra l'altro.
La cosa che si apprezza di più è naturalmente la porta trasparente della cabina di guida, per cui si può guardare tutto quello che fa il macchinista e ovviamente la linea, che da sola vale il viaggio, tutta un saliscendi con ampi curvoni e belle viste panoramiche.

Immagine

Non mancano gli avvistamenti, come queste tre "Ludmilla" in sosta.

Immagine

Immagine

(le foto non sono granchè, ma sono prese dal treno in corsa)

Immagine

In perfetto orario si arriva ad Hof, dove poi prenderò il treno per Jena.

Immagine

Notare prego l'ampio display che indica la stazione di destinazione... ma perchè da noi non lo hanno previsto nemmeno sui treni nuovi?
Il tempo di scendere e ha già cambiato banco ed è pronto per tornare a Schwandorf di lì a 10 minuti.
Decido ormai di andare fino a Jena, anche se dovrò affrontare altre 4 ore di treno con due cambi.
Il primo cambio è a Plauen, 4 minuti appena, ma il treno coincidente è sullo stesso marciapiede e tutto fila liscio, e con i marciapiedi alti in treno si "entra", non si "sale" (e la bici pesa, con i bagagli)!

Ormai sono nell'Est, cambio con attesa di una ventina di minuti a Gossnitz in una atmosfera spettrale...

Immagine

Transita un merci, ormai è buio.

Immagine

Curiosa stazione, quella di Gossnitz.
Arrivo al binario 2 e la coincidenza è al binario 3 ma... la stazione ha solo 2 binari!
Svelato il mistero: i binari 3 e 4 sono più avanti.

Immagine

Il binario 2 termina con il segnale visibile in foto, poi più avanti c'è lo scambio che permette ai treni che arrivano dal binario immediatamente a destra di accostarsi al marciapiedi del binario 4, mentre magari quello in attesa al 2 riparte superandolo sempre grazie a quello scambio.
Assisto ad un paio di manovre di questo tipo, ma è troppo buio per fare foto decenti.

La stazione di Gossnitz però ha un aspetto veramente disastrato, vetri rotti e alberi ovunque...

Immagine

... ma le macchinette per i biglietti e i tabelloni informativi ci sono e sono perfettamente funzionanti.

Arrivo a Jena West a notte fonda.
Il mattino dopo però Jena è tutto un altro spettacolo.

Immagine

Fine della prima parte.
Ultima modifica di aln668.1207 il mar 21 ago 2007 19:21, modificato 1 volta in totale.
Qualcuno mi deve delle scuse. Chi vuole intendere intenda.

wippen
**
**
Messaggi: 2764
Iscritto il: gio 11 nov 2004 19:28
Località: Chiari
Contatta:

#2 Messaggio da wippen » mar 21 ago 2007 19:05

Sono proprio curioso di vedere da Jena dove sei andato ....
Tu in treno sei arrivato a Jena West passando da Gera ... chissà se riparti da lì o da Paradies .... ma se sei in bici niente ICE; allora provo indovinare sei andato verso Weimar .... fossi io tirerei da Weimar a Bebra per il notevole traffico merci che c'è lì, ma io sono cargo dipendente.
Sono curiosissimo di vedere il resto.

Opppss, belle foto

Ciao
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®

Avatar utente
aln668.1207
**
**
Messaggi: 3526
Iscritto il: sab 23 giu 2007 21:17
Contatta:

#3 Messaggio da aln668.1207 » mar 21 ago 2007 19:20

Da Jena ho fatto tutto bici verso Weimar, Apolda (tappa), Naumburg, Halle, Lipsia (Halle-Lipsia in treno), poi....
Qualcuno mi deve delle scuse. Chi vuole intendere intenda.

Avatar utente
fra74
**
**
Messaggi: 8622
Iscritto il: ven 05 nov 2004 23:30
Località: Lontano...

#4 Messaggio da fra74 » mar 21 ago 2007 19:34

Complimenti per le foto.

Quanto al costo dei Desiro secondo il sito di Stagni è di 3,20 mln di ? quindi in linea con il Minuetto. Sul fatto del display beh non è vero che tutti i nuovi treni acquistati in Italia non ce l'hanno ;)

Avatar utente
aln668.1207
**
**
Messaggi: 3526
Iscritto il: sab 23 giu 2007 21:17
Contatta:

#5 Messaggio da aln668.1207 » mar 21 ago 2007 19:53

Sul Minuetto non c'è, mentre lì c'è persino sulle 111 - 143 ed DDR, e parlo del pannello sui finestrini frontali, bello grande e visibile, oltre che standard per tutti i tipi di macchine, con la stessa grafia e colore.
Di lato ci sono sempre e dove proprio non si può (Silberlinge) mettono il classico cartello.
Comunque un po' alla volta è vero che stiamo adottando quanto già fanno all'estero, solo che mi pare che il divario si mantenga grande, purtroppo.
Qualcuno mi deve delle scuse. Chi vuole intendere intenda.

Avatar utente
aln668.1207
**
**
Messaggi: 3526
Iscritto il: sab 23 giu 2007 21:17
Contatta:

#6 Messaggio da aln668.1207 » mar 21 ago 2007 21:32

Seconda parte.

A Jena è d'obbligo una visita al museo Carl Zeiss e al Planetario, un spettacolo da non perdere.

Immagine

Poi la strada verso Weimar sale, non rapidamente ma in modo apprezzabile.

La linea è a trazione diesel, doppio binario fino a Grosschwabhausen, percorsa da composizioni come questa.
Queste macchine hanno due motori da 560 kW, tirano che è un piacere e sono molto ben fatte dentro, e non è raro vederle in tripla, quasi sempre in doppia composizione.

Immagine

A Grosschwabhausen si scollina, poi giù fino a Weimar, città nota oltre che per la breve "Repubblica di Weimar" per aver avuto cittadini illustri quali Goethe, Liszt, Nietzsche tra gli altri.

Immagine

Immagine

Dopo Weimar la tappa termina ad Apolda, città un po' trasandata con molte "rovine" ex DDR.
La stazione, rimasta tale e quale a com'era un tempo, porte di legno comprese, semba meditare davanti allo saclo merci abbandonato.

Immagine

Da lì in avanti la valle della Saale riserva interessanti scorci e qualche avvistamento di ICE

Immagine

A Naumburg rimane un breve tratto della tramvia che un tempo percorreva tutta la città e nei fine settimana i vecchi tram, conservati con cura nel vecchio deposito, escono per portare i turisti (purtroppo quel giorno non facevano servizio)

Immagine

Proseguendo verso Halle già a Leuna si incontra la vasta rete tramviaria della città, con piazze e stazioni recentemente rinnovate.

Immagine

E questo è un giunto di dilatazione (mai visto prima d'ora) delle lunghe rotaie saldate della linea, a scartamento metrico.

Immagine

Qui invece le vecchie vetture effettuano regolarmente viaggi turistici....

Immagine

ma...

Immagine

Ebbene sì, il tram nuovo ha chiesto riserva, è piantato sui binari e il vecchio tram giallo non può passare.
Faccio qualche foto, con i turisti che mi guardano divertiti, e proseguo verso il centro della città.

La zona della stazione centrale è un esempio di razionalità, con le linee tramviarie che fermano di fronte alla stazione, vi sono i sottopassi per evitare il l'intersezione con le strade, tutto è ordinato, pulito, ben tenuto.

Immagine

Dopo aver visitato il centro della città, bello ma sostanzialmente ricostruito dopo vicende belliche, decido di raggiungere Lipsia in treno.
Entro in una Doppelstock di Goerlitz della S10 che fa "Halleipzig" ogni 30 minuti...

Immagine

... e in breve sono a Lipsia.

Immagine

Carrozze linde, recenti, con indicazioni chiare e leggibili, in cui si ENTRA, NON SI SALE!
Per chi ha una bici è una benedizione rispetto all'Italia, ma per chi è costretto su una carrozzella è il Paradiso!

Immagine

Notare il display anche sul frontale della locomotiva.

La stazione di Lipsia è immensa, l'atrio è lungo 270 metri, largo 33 e alto 27, costruita fra il 1909 e il 1915.
All'interno, che fino al 1995 versava in uno stato di abbandono e degrado, è stato ricavato un centro commerciale di tre piani aperto 7 giorni su 7.
E c'è pure lo spazio per dedicare un binario a museo con delle macchine d'epoca.

Immagine

Immagine

Immagine

Toh, anche in Germania c'era la 772... lo schienenbus!

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Qui puoi salire anche se non hai il biglietto...

Immagine

A bordo c'è la macchinetta emettitrice!

Immagine

Dalla stazione centrale è in corso la costruzione di un passante con stazione proprio sotto il centro della città, che visiterò l'indomani.

Immagine

2/ continua.
Ultima modifica di aln668.1207 il mer 22 ago 2007 0:46, modificato 1 volta in totale.
Qualcuno mi deve delle scuse. Chi vuole intendere intenda.

Avatar utente
Wilhem275
**
**
Messaggi: 4394
Iscritto il: mar 19 dic 2006 1:03
Località: Genova & Venezia/Padova
Contatta:

#7 Messaggio da Wilhem275 » mar 21 ago 2007 22:17

Me invidia lui.

Me emulerà lui.

:D :D :D
Petizione per l'aborto postumo dei progettisti di Italferr
Rete Ferroviaria Italiana: perché a noi, la capacità, ci fa schifo.

wippen
**
**
Messaggi: 2764
Iscritto il: gio 11 nov 2004 19:28
Località: Chiari
Contatta:

#8 Messaggio da wippen » mar 21 ago 2007 23:25

I mezzi automotori che hai visto in doppia o anche in tripla, in una delle prime foto, sono i VT612, sono Alstom, molto comodi.
Credo una delle tratte più lunghe che fanno sia la Nürnberg - Dresden, dove fanno servizio come IRE; mi era capitato di prenderli sia su questa linea, che nelle zone di Leipzig, dove non mancano, come anche molti se ne vedeno a Nürnberg.

Bello bello, aspettiamo il seguito.

Ciao
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®

Avatar utente
fra74
**
**
Messaggi: 8622
Iscritto il: ven 05 nov 2004 23:30
Località: Lontano...

#9 Messaggio da fra74 » mar 21 ago 2007 23:32

Sicuro siano Alstom? Tanto il sito DB che Wikipedia riporta che sono di costruzione ADTranz

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15204
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

#10 Messaggio da Tz » mar 21 ago 2007 23:59

Gran bel giro e poi in bicicletta... :shock:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
peter_cc
*
*
Messaggi: 520
Iscritto il: mer 02 mag 2007 8:49

#11 Messaggio da peter_cc » mer 22 ago 2007 0:16

Da fare assolutamente... :D
Grazie per aver raccontato la tua esperienza. Ho già un'idea su dove trascorrere le prossime vacanze. :D Molto belle le foto . In particolare la notturna della città e quella della 143 (la mia loco preferita) :D
Sui treni tedeschi si paga il supplemento bici?
"Non sono previste fermate intermedie, eccetto: P.M. Bivio Adda, Melzo, Milano Lambrate, Milano Centrale Prot. Int."

Avatar utente
aln668.1207
**
**
Messaggi: 3526
Iscritto il: sab 23 giu 2007 21:17
Contatta:

#12 Messaggio da aln668.1207 » mer 22 ago 2007 0:25

Grazie a tutti.
Ho ancora un centinaio di foto da mettere, se non vi dispiace.
In Germania la situazione è questa per il trasporto biciclette:
- prenotazione obbligatoria (posti limitati) su IC;
- supplemento su RB, RE, IRE;
- gratis su S-bahn.
A domani (anzi, a stamani! :wink: )
Paolo
Qualcuno mi deve delle scuse. Chi vuole intendere intenda.

Avatar utente
peter_cc
*
*
Messaggi: 520
Iscritto il: mer 02 mag 2007 8:49

#13 Messaggio da peter_cc » mer 22 ago 2007 0:30

grazie 1000. :D :D :D
"Non sono previste fermate intermedie, eccetto: P.M. Bivio Adda, Melzo, Milano Lambrate, Milano Centrale Prot. Int."

genovaquartodeimille
**
**
Messaggi: 1728
Iscritto il: gio 29 dic 2005 0:31
Località: GENOVA-Sampierdarena

#14 Messaggio da genovaquartodeimille » mer 22 ago 2007 1:25

Ke figata ! Siamo proprio dei tapini qui a sud delle alpi !

e402a
**
**
Messaggi: 2003
Iscritto il: sab 30 lug 2005 14:01
Località: Veneto

#15 Messaggio da e402a » mer 22 ago 2007 8:01

genovaquartodeimille ha scritto:Ke figata ! Siamo proprio dei tapini qui a sud delle alpi !
Puoi dirlo forte...sigh sigh :cry: :cry: ....

(appena tornato da 1 dettimana passata a Berlino e dintorni, e riconosco in pieno tutte le descrizioniu fatte da 668!!!.......provare per credere!!)

Ciao

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti