Informazioni Tecniche

Quello che non abbiamo voluto cancellare
Bloccato
Autore
Messaggio
Avatar utente
footix84
**
**
Messaggi: 1205
Iscritto il: gio 24 mar 2005 18:01
Località: Vezzano Ligure (SP)
Contatta:

Informazioni Tecniche

#1 Messaggio da footix84 » mer 12 apr 2006 17:38

Apro questo topic per dare sfogo a tutte le domande di tecnica e struttura ferroviaria che possano accrescere la mia cultura ferroviaria, senza stare ad aprire mille topic..

Prima domanda: Non ho mai capito in che caso viene usato un segnale a due vele e quando uno a tre vele.. Mi sapete dire qlcosa di più? Ed in particolare, il rosso-giallo-verde che significa?


Grazie!

Andrea
Andrea - Socio Associazione Treni Storici Liguria e Museo Nazionale dei Trasporti

_____________________________________________
"Fottix" non è un augurio, ma una garanzia!:D

Avatar utente
aiupira
*
*
Messaggi: 123
Iscritto il: gio 04 ago 2005 18:10
Località: reggio calabria, più spesso verona

#2 Messaggio da aiupira » mer 12 apr 2006 18:30

rosso-giallo-verde: via libera con conferma di riduzione di velocità a 30, 60 o 100 km/h (a seconda del segnale di avviso) preavvisa inoltre un successivo segnale a via libera da superare ad una velocità non superiore a 30 km/h.
saluti, massimiliano

Avatar utente
footix84
**
**
Messaggi: 1205
Iscritto il: gio 24 mar 2005 18:01
Località: Vezzano Ligure (SP)
Contatta:

#3 Messaggio da footix84 » mer 12 apr 2006 18:55

Grazie mille.. E in quali casi ci sono i segnali a 3 vele? In linea di massima li ho visti solo alle ripartenze o alle protezioni delle grandi stazioni, ma non a tutte.. Per quale motivo?
Andrea - Socio Associazione Treni Storici Liguria e Museo Nazionale dei Trasporti

_____________________________________________
"Fottix" non è un augurio, ma una garanzia!:D

Avatar utente
Fabio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3928
Iscritto il: dom 21 dic 2003 12:43
Località: Verona
Contatta:

#4 Messaggio da Fabio » mer 12 apr 2006 19:52

Diciamo, molto terra terra, che trovi segnali a tre vele dopo la prima di due deviate consecutive.
Il segnale a tre vele ti conferma una riduzione di velocità da applicare sulla prima deviata e ti avvisa della riduzione di velocità sulla seconda.
Fabio Veronesi - FERROVIE ON LINE

"Appoggiare i piedi con le scarpe indossate sul pavimento e prestare attenzione a non insudiciare il treno". [cit. BLS]

Avatar utente
footix84
**
**
Messaggi: 1205
Iscritto il: gio 24 mar 2005 18:01
Località: Vezzano Ligure (SP)
Contatta:

#5 Messaggio da footix84 » mer 12 apr 2006 19:54

Grazie mille!!

Ora cambio completamente argomento.. Mi sapete dire a livello elettrotecnico cosa succede sul reostato quando viene inserito uno shunt? Mi sembra di aver capito che l'unico shunt delle E636 sia differente da quello delle E646/E656.. Mi sapete spiegare?

Grazie!

Andrea
Andrea - Socio Associazione Treni Storici Liguria e Museo Nazionale dei Trasporti

_____________________________________________
"Fottix" non è un augurio, ma una garanzia!:D

Avatar utente
MD
*
*
Messaggi: 172
Iscritto il: mar 27 lug 2004 10:00

#6 Messaggio da MD » mer 12 apr 2006 19:56

Sul reostato proprio niente, perchè quando si inseriscono gli shunt il reostato è già stato escluso :wink:
------
Ciao!
------

Avatar utente
Fabio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3928
Iscritto il: dom 21 dic 2003 12:43
Località: Verona
Contatta:

#7 Messaggio da Fabio » mer 12 apr 2006 19:58

Correggo:
Fabio ha scritto:Diciamo, molto terra terra, che trovi segnali a tre vele prima di due deviate consecutive.
Il segnale a tre vele ti conferma una riduzione di velocità da applicare sulla prima deviata e ti avvisa della riduzione di velocità sulla seconda.
Fabio Veronesi - FERROVIE ON LINE

"Appoggiare i piedi con le scarpe indossate sul pavimento e prestare attenzione a non insudiciare il treno". [cit. BLS]

Avatar utente
footix84
**
**
Messaggi: 1205
Iscritto il: gio 24 mar 2005 18:01
Località: Vezzano Ligure (SP)
Contatta:

#8 Messaggio da footix84 » mer 12 apr 2006 20:00

Grazie Fabio
MD ha scritto:Sul reostato proprio niente, perchè quando si inseriscono gli shunt il reostato è già stato escluso :wink:
Si in effetti hai ragione.. Però allora, cosa avviene? :?
Andrea - Socio Associazione Treni Storici Liguria e Museo Nazionale dei Trasporti

_____________________________________________
"Fottix" non è un augurio, ma una garanzia!:D

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 37549
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

#9 Messaggio da E412 » mer 12 apr 2006 20:24

Prima cosa: lo so che sono terribilmente fissato con quel 3D, tuttavia la proposta la faccio lo stesso: e se continuassimo qui?
http://www.ferrovie.it/phpBB2/viewtopic ... ni+tecnici

O è meglio lasciare quel mitico topic come banca dati ad eterna disposizione?

Seconda cosa, circa i segnali a tre vele: ricordo che esiste anche il R/G/G (esempio, ingresso a Centrale sui binari "corti", ma anche Brescia per gli arrivi da Edolo), che ovviamente non prevede nessuna doppia deviata.

Ciao!

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
footix84
**
**
Messaggi: 1205
Iscritto il: gio 24 mar 2005 18:01
Località: Vezzano Ligure (SP)
Contatta:

#10 Messaggio da footix84 » mer 12 apr 2006 20:30

Urca che topic! Non l'avevo mai visto!! Sarà per la mia giovane età sul forum.. Cmq poi lo leggo tutto! Troppo lungo per farlo stasera!! Cmq se ho domande preferisco farle qua, per evitare di "inquinare" quel topic!

Grazie!

Andrea
Andrea - Socio Associazione Treni Storici Liguria e Museo Nazionale dei Trasporti

_____________________________________________
"Fottix" non è un augurio, ma una garanzia!:D

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 37549
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

#11 Messaggio da E412 » mer 12 apr 2006 20:35

footix84 ha scritto:Urca che topic! Non l'avevo mai visto!!
Normale, era del vecchio forum, ani, di due versioni fa! :D
Comunque ci sono un sacco di cosette interessanti :wink:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
EUGENIO
**
**
Messaggi: 1664
Iscritto il: dom 21 dic 2003 9:25
Località: mortara

#12 Messaggio da EUGENIO » mer 12 apr 2006 20:41

IL R/G/G si utilizza sempre quando l'itinerario è per binari tronchi o parzialmente ingombri . Ciao

E636001
*
*
Messaggi: 598
Iscritto il: mer 10 mar 2004 12:40
Località: Monza

#13 Messaggio da E636001 » mer 12 apr 2006 21:20

Tornando al discorso shunt, con l'inserimento di uno shunt parte delle spire degli avvolgimenti di eccitazione del motore vengono escluse (cioè scollegate dal circuito tramite un contattore), in modo da ridurre (a parità di corrente circolante nel circuito di eccitazione) il flusso del campo magnetico di eccitazione, proporzionale appunto al numero di spire dell'avvolgimento che lo produce.

Avatar utente
Fabio
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 3928
Iscritto il: dom 21 dic 2003 12:43
Località: Verona
Contatta:

#14 Messaggio da Fabio » mer 12 apr 2006 21:29

EUGENIO ha scritto:IL R/G/G si utilizza sempre quando l'itinerario è per binari tronchi o parzialmente ingombri . Ciao
Sicuro?
Mi sembra ad esempio che a MI C.le non sia così (però potrei ricordare male).
Fabio Veronesi - FERROVIE ON LINE

"Appoggiare i piedi con le scarpe indossate sul pavimento e prestare attenzione a non insudiciare il treno". [cit. BLS]

Avatar utente
footix84
**
**
Messaggi: 1205
Iscritto il: gio 24 mar 2005 18:01
Località: Vezzano Ligure (SP)
Contatta:

#15 Messaggio da footix84 » mer 12 apr 2006 21:32

E636001 ha scritto:Tornando al discorso shunt, con l'inserimento di uno shunt parte delle spire degli avvolgimenti di eccitazione del motore vengono escluse (cioè scollegate dal circuito tramite un contattore), in modo da ridurre (a parità di corrente circolante nel circuito di eccitazione) il flusso del campo magnetico di eccitazione, proporzionale appunto al numero di spire dell'avvolgimento che lo produce.
Grazie Bartolomeo! Sei stato chiarissimo! Ma dimmi sono uguali gli shunt delle 646 e quello del 636?
Andrea - Socio Associazione Treni Storici Liguria e Museo Nazionale dei Trasporti

_____________________________________________
"Fottix" non è un augurio, ma una garanzia!:D

Bloccato

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti