Città caotiche nel mondo..

Il forum sulle metropolitane.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
gios
*
*
Messaggi: 106
Iscritto il: sab 23 apr 2005 20:53

Città caotiche nel mondo..

#1 Messaggio da gios » sab 05 ott 2013 23:32

Leggete cosa dicono sul Corriere della Sera sul congestionamento da traffico stradale:
http://motori.corriere.it/13_ottobre_05 ... 87bf.shtml

Diciamo che qui purtroppo siamo in prima fila...e, considerando che le altre città sono ben più popolose delle nostre 2.. ne usciamo con le ossa rotte.
Ho postato qui questo articolo perchè lo ritengo molto attinente con le metropolitane, infatti le città ben più popolose del nord Europa tipo Parigi, Londra e Berlino non sono in testa...chissà perchè??
:twisted: :twisted: :evil: :evil:

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38688
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Città caotiche nel mondo..

#2 Messaggio da E412 » lun 07 ott 2013 9:53

Va detto che Milano ha una gestione assolutamente incomprensibile del traffico, con una quantità spropositata di semafori tutti rigorosamente non sincronizzati tra loro (o sincrinizzati per il rosso...). Anche in totale assenza di traffico due verdi consecutivi sono degni di un articolo sul Corriere e di un approfondimento di Quark, al terzo potrebbe interessarsi persino qulche pregiata testata internazionale.
Io ormai sono ferreamente convinto che l'inventore dei sistemi Stop&Start sia milanese, o comunque ci guidi spesso :>:):

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
tof63
*
*
Messaggi: 868
Iscritto il: gio 01 gen 2004 22:32
Località: Torino
Contatta:

Re: Città caotiche nel mondo..

#3 Messaggio da tof63 » lun 07 ott 2013 15:22

A Torino da qualche anno a questa parte la durata dei cicli dei semafori è stata allungata al parossismo.

Negli incroci più semplici un ciclo completo dura minimo un paio di minuti.
Talvolta nel ciclo è compresa una fase con tutto rosso per le automobili e verde solamente per i pedoni.

Negli incroci più complessi si arriva anche a cicli della durata di oltre 4 minuti, cosa che, se può aver senso nelle ore di punta, non fa altro che invogliare a passare col rosso nelle ore di morbida.
Luigi Cartello

Avatar utente
Grande Puffo
***
***
Messaggi: 11275
Iscritto il: mer 28 gen 2004 13:06
Località: Torino / Traves in estate

Re: Città caotiche nel mondo..

#4 Messaggio da Grande Puffo » lun 07 ott 2013 16:20

Mi risulta che dopo 3 minuti di rosso si possa passare perché è illegale e si può dire che è guasto, ma in linea di principio almeno nei nodi più trafficati allungare ha senso perché si riducono i tempi morti.
DAL 30/05/07 COMPARE DEL CHEESEBURGER ®
DAL 25/04/09 SVACCATO IRREVERSIBILE
Arena si è arenata. E direi, con quel nome...
10/11/2018 SI TAV a Torino, io c'ero!!!

Avatar utente
fra74
**
**
Messaggi: 8622
Iscritto il: ven 05 nov 2004 23:30
Località: Lontano...

Re: Città caotiche nel mondo..

#5 Messaggio da fra74 » lun 07 ott 2013 17:11

Mi pare però abbastanza discutibile legare la congestione all'assenza di metropolitane.
Faccio notare ad esempio che una delle città più congestionate risulterebbe essere Mosca che ha una delle reti più vaste al mondo ed è una delle prime città per passeggeri trasportati. Per contro sempre secondo i numeri pubblicati Los Angeles risulterebbe meno congestionata di città con rete di metropolitana molto più estese come Londra, Parigi e New York...

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25180
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Città caotiche nel mondo..

#6 Messaggio da paolo656 » lun 07 ott 2013 17:34

Esatto, per quanto riguarda Mosca la situazione spesso è al limite, un nonnulla intasa km di strada. Non parlo di incidenti, abbastanza rari, quanto di piccoli lavori o situazioni temporanee di traffico congestionato che si propagano a dismisura. Si parla di strade cittadine a 6 corsie per senso di marcia sature, e le code sono presenti fino a notte, ben oltre le 22. ho fotografie di colonne di km e km fatte alle 22.30

L'unico momento bello per andare in auto è la domenica mattina.

Non parliamo poi di quel che accade con la neve, quando è veramente abbondante (strada totalmente bianca) per fare, che so, 10 km possono servire 10 ore.

fede86
*
*
Messaggi: 232
Iscritto il: sab 20 set 2008 13:00
Località: Torino

Re: Città caotiche nel mondo..

#7 Messaggio da fede86 » lun 07 ott 2013 20:06

Ma perchè a Mosca la gente prende la macchina pure con una metro estesa? A Berlino e Londra non c'è chissà che traffico...
Fan dei finestrini apribili

Avatar utente
fra74
**
**
Messaggi: 8622
Iscritto il: ven 05 nov 2004 23:30
Località: Lontano...

Re: Città caotiche nel mondo..

#8 Messaggio da fra74 » lun 07 ott 2013 20:10

Se magari iniziassimo a renderci conto che non esiste solo la metropolitana sarebbe un primo passo...

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25180
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Città caotiche nel mondo..

#9 Messaggio da paolo656 » lun 07 ott 2013 20:18

Domani pomeriggio cerco di dare una risposta dal mio punto di vista, che comprende anche il discorso appena citato da fra

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25180
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Città caotiche nel mondo..

#10 Messaggio da paolo656 » mar 08 ott 2013 10:59

Eccomi, cerco di dare una interpretazione mia.

Innanzitutto giustamente la metro, che nel caso di Mosca è più simile a una S sia nei mezzi che nel distanziamento tra le stazioni, anche di 4-5 km, è vero che copre tutta la città e in modo razionale, ma ha bisogno di una rete di superficie costituita da tram piuttosto che da filobus/autobus che siano completamente integrati con essa e che abbiano tempi di spostamento certi. Solo da un anno a Mosca sono state realizzate parecchie corsie preferenziali ma spesso i tram convivono con il traffico, o quantomeno ci convivono per alcuni tratti, che però è condizione già sufficiente per avere problemi di regolarità.

la metro è quasi impeccabile, razionale, come dicevo, e soprattutto con corse estremamente ravvicinate, normalmente in banchina non si attende più di un minuto. Il servizio copre la fascia 5.45-01.00. Questa mattina ho preso una corsa che transitava alle 5.48 e la precedente era passata 2 minuti prima. Nonostante questo il treno era carico al 70%. E così bene o male, fatte debite differenze, è tutto il giorno. La notte, nelle ultime due ore di funzionamento, i treni passano ogni circa 3 minuti (ma vi sono linee con transiti ben più frequenti) e sono carichi al 25-30%. Questo significa che c'è sempre movimento. Eppure non basta, la richiesta di mobilità evidentemente è notevole. Manca un anello che colleghi le parti estreme, o quantomeno terminali delle linee. Questo significa che per viaggi che potrebbero durare 15-20 minuti in realtà ne servono 90. Per far fronte a questi problemi, alcune aziende privatissime di piccoli autobus collegano determinate zone tra loro, evitando di dover andare quasi in centro per poi tornare indietro, ma queste non fanno parte del sistema integrato di trasporto, e costano circa 0,5 euro, tanto quanto il successivo biglietto della metro.

Esiste un sistema integrato di mezzi di trasporto, non suddiviso a fasce. Nella città di Mosca senza differenza alcuna accedete a tutti i mezzi, dai treni (numerosissimi), alcuni passanti in superficie (la città è ricca di ferrovie, le stazioni sono disposte in un immaginario anello posto a metà tra il centro e la periferia). Pertanto potrebbe essere molto meglio salire su un treno che su una metro, se siete comodi con le stazioni. In 20 minuti e non in 70 attraversate la città. Tuttavia non è così banale da sfruttare, soprattutto non è facile capire per chi arriva qui come funzionano questi treni passanti.

Aggiungete che la benzina costa circa 0,75 euro.


Soprattutto, non dimenticatelo mai, l'automobile è un fenomeno recente, che ha circa 12 anni, deve ancora..."maturare" :wink:

(da stampare in carattere cubitale, se volete comprendere meglio il tutto)

Solo recentemente sono nati parcheggi scambiatori (obbligatori) con la metro, per esempio. E solo negli ultimi anni si parla di abbonamenti integrati e cose simili.

La metro si sta espandendo, stanno nascendo parti di quell'anello esterno di cui parlavo, soprattutto alcune estremità di linea sono state unite, distribuendo anche meglio i flussi dei passeggeri. Stanno anche arrivando nuovi treni, con FE e decisamente più silenziosi.

Avatar utente
Grande Puffo
***
***
Messaggi: 11275
Iscritto il: mer 28 gen 2004 13:06
Località: Torino / Traves in estate

Re: Città caotiche nel mondo..

#11 Messaggio da Grande Puffo » mar 08 ott 2013 11:20

fra74 ha scritto:Se magari iniziassimo a renderci conto che non esiste solo la metropolitana sarebbe un primo passo...
Beh, in città grandi non puoi certo fare 20 km in tram, ma l'importante è l'offerta complessiva di mobilità. Comprese le strade. Chiaramente si gira meglio a Los Angeles (con strade a 12 corsie e quasi niente TPL) che a Milano (con strade strette, ZTL e TPL non impeccabile).
DAL 30/05/07 COMPARE DEL CHEESEBURGER ®
DAL 25/04/09 SVACCATO IRREVERSIBILE
Arena si è arenata. E direi, con quel nome...
10/11/2018 SI TAV a Torino, io c'ero!!!

Avatar utente
Trullo
**
**
Messaggi: 2025
Iscritto il: mar 20 gen 2009 17:05
Località: 15 km a nord della Madonnina

Re: Città caotiche nel mondo..

#12 Messaggio da Trullo » mar 08 ott 2013 11:25

paolo656 ha scritto: Soprattutto, non dimenticatelo mai, l'automobile è un fenomeno recente, che ha circa 12 anni, deve ancora..."maturare" :wink:
Questo è il punto forse essenziale, confermato dalla presenza di altre città di paesi in via di sviluppo nella "top list" delle città caotiche

@GP
Lo spostamento medio in auto in ambito urbano però è di solito inferiore ai 20 km ed è più compatibile con il tram

Parlando dell'esempio di Paolo, probabilmente lo scarso traffico privato ha permesso per molto tempo di mantenere la velocità commerciale dei tram a un livello soddisfacente senza preferenziazioni o asservimenti, e la troppo rapida crescita del traffico privato ha posto il problema troppo velocemente per risolverlo in modo simile a realtà dove il fenomeno è stato più graduale ....
E mentre marciavi con l'anima in spalle
Vedesti un uomo in fondo alla valle
Che aveva il tuo stesso identico umore
Ma la divisa di un altro colore

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25180
Iscritto il: lun 22 dic 2003 10:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Città caotiche nel mondo..

#13 Messaggio da paolo656 » mar 08 ott 2013 11:32

Esatto, i filobus quando non sono bloccati nel traffico scattano a tal punto che è necessario stare ben stretti, viaggiano a 60-70 km/h lasciandomi stupito ogni volta. Se capitate in città poco trafficate, esempio Murmansk, i filobus sono l'asse portante del trasporto, sfrecciano nei vialoni quasi vuoti e sono ben più veloci degli autobus. Hanno anche wifi gratuito e aperto... :)

Avatar utente
Grande Puffo
***
***
Messaggi: 11275
Iscritto il: mer 28 gen 2004 13:06
Località: Torino / Traves in estate

Re: Città caotiche nel mondo..

#14 Messaggio da Grande Puffo » mar 08 ott 2013 12:38

Trullo ha scritto:@GP
Lo spostamento medio in auto in ambito urbano però è di solito inferiore ai 20 km ed è più compatibile con il tram
Sul fatto che la soglia sia di 20 km ho sempre avuto dei grossi dubbi. Bisogna calare, e di molto...
DAL 30/05/07 COMPARE DEL CHEESEBURGER ®
DAL 25/04/09 SVACCATO IRREVERSIBILE
Arena si è arenata. E direi, con quel nome...
10/11/2018 SI TAV a Torino, io c'ero!!!

Avatar utente
Trullo
**
**
Messaggi: 2025
Iscritto il: mar 20 gen 2009 17:05
Località: 15 km a nord della Madonnina

Re: Città caotiche nel mondo..

#15 Messaggio da Trullo » mar 08 ott 2013 12:41

Ho messo 20 km perchè li hai nominati tu ...
Il tragitto medio di un percorso automobilistico urbano è di 4 km
E mentre marciavi con l'anima in spalle
Vedesti un uomo in fondo alla valle
Che aveva il tuo stesso identico umore
Ma la divisa di un altro colore

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti