[ MILANO ] MM Linea 4

Il forum sulle metropolitane.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Aenigmaticus
**
**
Messaggi: 1218
Iscritto il: mer 31 mar 2004 14:48
Località: Milano, a metà strada tra Rogoredo e Porta Vittoria

Re: [ MILANO ] MM Linea 4

#616 Messaggio da Aenigmaticus » gio 04 ott 2018 12:06

Ciao Dedorex, stamani su "Radio 24" ho sentito un breve servizio sulla crisi della Astaldi. Secondo alcune voci raccolte sia in ambienti finanziari che del settore delle costruzioni la Salini-Impregilo, con molta "discrezione", starebbe valutando l'ipotesi di acquisire l'Astaldi. L'autore del servizio evidenziava il fatto che si verrebbe a creare una società in grado di competere con le principali aziende europee del settore. L'unico ostacolo potrebbe essere rappresentato dall'Antitrust.

Avatar utente
dedorex1
**
**
Messaggi: 6453
Iscritto il: mer 28 set 2005 16:48
Località: Milano

Re: [ MILANO ] MM Linea 4

#617 Messaggio da dedorex1 » gio 06 dic 2018 11:11

E' finalmente partita da Tricolore la prima delle talpe centrali.
https://milano.corriere.it/notizie/cron ... 8d97.shtml

Per chi non lo sapesse la tratta viene scavata in tre spezzoni
- Linate-Tricolore (scavata)
- Tricolore Solari: è il tratto appena partito
- Solari- Deposito, già scavata fino a Segneri venendo da sud
Ultima modifica di dedorex1 il gio 06 dic 2018 12:01, modificato 1 volta in totale.
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

trambvs
*
*
Messaggi: 675
Iscritto il: ven 09 nov 2007 14:01

Re: [ MILANO ] MM Linea 4

#618 Messaggio da trambvs » gio 06 dic 2018 11:55

come giustamente hai precisato l'ultima tratta è in corso di scavo, sempre con due TBM in parallelo a partire dal manufatto in prossimità del naviglio grande in direzione centro/Solari

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 8228
Iscritto il: mer 05 mag 2004 18:20
Località: Lomellina tra terra e acqua

Re: [ MILANO ] MM Linea 4

#619 Messaggio da simplon » lun 10 dic 2018 9:46

E la Linate-Forlanini FS, come hanno ora confermato, sarà la prima ad aprire. La farsa è servita...
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
dedorex1
**
**
Messaggi: 6453
Iscritto il: mer 28 set 2005 16:48
Località: Milano

Re: [ MILANO ] MM Linea 4

#620 Messaggio da dedorex1 » lun 10 dic 2018 10:19

Un po' di pubblicità pre elettorale
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12405
Iscritto il: mar 25 mag 2004 14:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: [ MILANO ] MM Linea 4

#621 Messaggio da sr » gio 14 feb 2019 9:37

https://milano.corriere.it/19_febbraio_ ... 112e.shtml

M4, barriere d’aria e ascensori a prova di bagaglio: le stazioni mutanti del metrò che si adeguano ai cittadini
Le stazioni della linea «blu» della metropolitana hanno cambiato forma diverse volte prima di arrivare al progetto definitivo, in base alle necessità dei passeggeri e del contesto cittadino

Ancora devono nascere e già hanno una storia. Da rettangolari a quadrate, scavate più in profondità, con ascensori grandi per far posto ai bagagli di chi deve prendere un volo. Le stazioni della linea «blu» della metropolitana hanno cambiato forma diverse volte prima di arrivare al progetto definitivo, in base alle necessità dei passeggeri e del contesto cittadino. Uno sguardo alle planimetrie, appena pubblicate sul sito dedicato alla M4, permette di immaginare le fermate da cui i milanesi transiteranno a partire dal 2021.
Un saluto al volo
I tecnici la chiamano «area kiss and ride», un bacio e poi torni subito a guidare. La stazione di Linate avrà uno spazio dedicato alla rapida fermata delle auto. Giusto il tempo di far scendere il passeggero e salutarlo. Lì accanto un edificio con sala d’attesa e negozi. «L’idea iniziale era differente» racconta Francesco Venza, direttore lavori di Mm che sta realizzando la metropolitana con il Comune, la società concessionaria M4 spa e i costruttori guidati da Salini Impregilo. «Poi il progetto è stato messo a punto insieme a Enac e Sea, che gestisce l’aeroporto». A breve distanza la stazione del metrò vera e propria, in vetro (come si può già vedere nel cantiere) e collegata con gli arrivi di Linate. Gli ascensori avranno misure più abbondanti della media per accogliere i viaggiatori con i bagagli ingombranti. Anche sulla climatizzazione si è dovuto intervenire: barriere d’aria separeranno il microclima del mezzanino da quello dell’aerostazione.

Ancora più giù
«Dovrebbe essere la stazione più profonda». Venza si riferisce a Dateo, il nodo in cui la M4 incrocerà il passante. «Il piano del ferro, ovvero dei binari, sarà circa 28 metri sottoterra. Le altre stazioni della tratta centrale invece si aggirano tra i 20 e i 23». Come mai si è dovuti scendere così in basso? Da una parte il passante, dall’altra il canale della fogna rendevano difficile e laborioso lo scavo più in superficie. Addirittura si sarebbe dovuta «segare» la calotta della galleria per i treni sotterranei e lavorare solo di notte. Gli ingegneri hanno scelto un’altra via: passare al di sotto dell’ostacolo. Bisognerà scendere tre rampe di scale per raggiungere la banchina.

Soltanto da un lato, anzi no
«A Sforza-Policlinico in origine erano previste solo uscite dal lato dell’università» ricorda il direttore. Niente antipatie nei confronti dell’ospedale. Nel 2007 si sa del progetto del nuovo Policlinico, ma non se ne conoscono i dettagli. Difficile capire dove far sbucare gradini e ascensori. Più tardi, nel 2012, Palazzo Marino chiede che siano previste le uscite su entrambi i lati. Ed ecco la stazione così come sorgerà: verso l’ospedale ci sarà una coppia di ascensori e una scalinata.

Salvi gli olmi
Una decina di piante resiste a gru, talpe, camion. Tra le storiche modifiche della blu, quella per la stazione Vetra, vicino al parco delle Basiliche. Su richiesta della Soprintendenza i sette olmi simbolo del quartiere sono tutelati. I progettisti nel 2016 trasformano la fermata da rettangolare a quadrata. E anche la basilica di San Lorenzo, con i delicati mosaici, è osservata speciale.

Il tunnel sotto ai binari
A San Cristoforo esiste già una stazione ferroviaria. La fermata della metrò blu le sarà collegata: un corridoio sotterraneo porterà ai binari e oltre, fino a piazza Tirana. Per scavarlo senza interrompere il via vai dei treni, gli operai nelle prossime settimane useranno una tecnica particolare. a «spingitubo». Un primo blocco di cemento cavo sarà infilato nel terreno sotto le rotaie e poi spinto da un gemello. Con la riqualificazione della stazione ferroviaria sarà completata anche la connessione con le banchine superficiali del treno.
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Avatar utente
dedorex1
**
**
Messaggi: 6453
Iscritto il: mer 28 set 2005 16:48
Località: Milano

Re: [ MILANO ] MM Linea 4

#622 Messaggio da dedorex1 » gio 14 feb 2019 12:29

Nel frattempo:
- Salini salverebbe Astaldi con un aumento di capitale
- La Talpona partita da Tricolore ha subito trovato qualche impendimento, rendendo necessario un pozzo per risolvere il problema (di cui non conosco i dettagli)
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Avatar utente
Lasimpònar
**
**
Messaggi: 3670
Iscritto il: lun 13 set 2010 18:06
Località: Siede la patria mia tra il monte e ‘l mare

Re: [ MILANO ] MM Linea 4

#623 Messaggio da Lasimpònar » ven 01 mar 2019 23:24

Metro 4, spunta un nuovo cantiere
Milano, 1 marzo 2019 - Spunta un nuovo cantiere per la realizzazione della Metropolitana 4, la linea che entro luglio del 2023 dovrà collegare da est ad ovest l’aeroporto di Linate alla stazione ferroviaria di San Cristoforo attraverso un tracciato di 15,2 chilometri scandito da 21 fermate. Si tratta, però, di un cantiere temporaneo, di un cantiere lampo perché, salvo complicazioni, starà aperto poco più di un mese: da sabato 2 marzo a giovedì 4 aprile. E aprirà in piazza del Tricolore.
Da qui alcune modifiche alla viabilità su viale Piave esclusivamente per chi proviene da Porta Venezia. Nel dettaglio, la nuova area di lavoro è necessaria per consentire gli interventi di consolidamento al Cavo Redefossi, l’antico canale sotterraneo che porta le acque del Seveso al Lambro lungo la cerchia dei Bastioni, come spiega la nota diramata ieri dal Comune. Arruolate per scavare le due gallerie sotterranee lungo le quali dovranno correre i treni, le talpe meccaniche dal cantiere Tricolore devono passare sotto il Cavo Redefossi e questi lavori permetteranno quindi alle macchine escavatrici di lavorare in piena sicurezza e realizzare i tunnel. Quest’intervento, specifica il Comune, anticipa l’opera di consolidamento di un ampio tratto del Cavo Redefossi (da piazza Medaglie d’Oro a piazza Oberdan) già previsto e che inizierà in primavera. Ecco, nello specifico, le modifiche alla viabilità che saranno indotte dal cantiere di piazza Trcolore. Per chi proviene da porta Venezia e prosegue in direzione in direzione viale Premuda: viale Piave sarà chiuso al traffico tra via Pindemonte e l’incrocio con piazza del Tricolore. Per raggiungere viale Premuda da porta Venezia: svoltare a destra in via De Bernardi, girare poi a sinistra in viale Majno e in piazza del Tricolore. Da Porta Venezia per andare in corso Indipendenza: svoltare a sinistra in via Bellotti. Per i residenti e i veicoli diretti alle proprietà e agli esercizi commerciali, viale Piave rimane sempre percorribile e, per raggiungere viale Majno-viale Premuda, viene invertito il senso di marcia di via Pindemonte. Nessuna modifica di percorso per i tram 9 e 19, per chi percorre corso Concordia (in entrambi i sensi di marcia) e per la circolazione su viale Premuda-viale Piave in direzione Porta Venezia. «È in corso una capillare opera di informazione con anche la distribuzione di 20mila volantini nell’area interessata» conclude la nota del Comune.
GIAMBATTISTA ANASTASIO
Il Giorno - ‎venerdì‎ ‎1‎ ‎marzo‎ ‎2019
"Ich bin ein Pole, Tscheche, Italiener, Friauler, Ladiner, Slowene, Kroate, Serbe,
Slowake, Ruthene oder Wallache"(Der Mann ohne Eigenschaften, R. Musil)
Bitte entschuldigen Sie die Unannehmlichkeiten

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti