Incidente a Inverigo: feriti leggeri

Sezione dedicata a tutte le notizie aggiornate in tempo reale.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14803
Iscritto il: mar 24 gen 2006 22:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: Incidente a Inverigo: feriti leggeri

#106 Messaggio da quattroe28 » dom 31 mar 2019 23:54

sorry ha scritto:
dom 31 mar 2019 18:49
SCMT avrebbe sicuramente evitato la collisione
dipende...
sempre in Lombardia qualche anno fa se non erro c'è stato un problema perchè la testa del treno era ferma dopo la boa SCMT..
La domanda che faccio agli esperti è quanto spazio ci deve essere tra la boa che sancirebbe in automatico la via impedita e il deviatoio affinchè il treno si fermi prima del deviatoio stesso.
In quel caso - sempre se non erro - andò diversamente perchè il treno è andato sul binario tronco di sicurezza (forse era albairate?)
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 16217
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Incidente a Inverigo: feriti leggeri

#107 Messaggio da Tz » lun 01 apr 2019 0:18

sorry ha scritto:
dom 31 mar 2019 23:44
A vedere le foto, non so se sia proprio la scelta migliore usare questo tipo di soluzione. Le conseguenze dello svio potrebbero non essere indolori: si pensi se, ad esempio, quel treno avesse trasportato merci pericolose che si fossero riversate sul territorio circostante...
Pensa che invece di materie pericolose in quei carri c'erano scatoloni di bottiglie di vino dirette in Svezia... fu così che finì tutto a "tarallucci e vino".... :lol: e l'impianto ancora oggi è rimasto così... :shoot:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
UluruMS
***
***
Messaggi: 14487
Iscritto il: sab 26 apr 2008 12:41
Località: Dal Kander al Somes, dalla Nahe al Cesano

Re: Incidente a Inverigo: feriti leggeri

#108 Messaggio da UluruMS » lun 01 apr 2019 9:12

Non sarebbe potuto finire diversamente
Ultima modifica di UluruMS il lun 01 apr 2019 10:11, modificato 1 volta in totale.
🙈🙉🙊

alealeale
*
*
Messaggi: 859
Iscritto il: mar 12 nov 2013 18:18

Re: Incidente a Inverigo: feriti leggeri

#109 Messaggio da alealeale » lun 01 apr 2019 10:09

quattroe28 ha scritto:
dom 31 mar 2019 23:54
sorry ha scritto:
dom 31 mar 2019 18:49
SCMT avrebbe sicuramente evitato la collisione
dipende...
sempre in Lombardia qualche anno fa se non erro c'è stato un problema perchè la testa del treno era ferma dopo la boa SCMT..
La domanda che faccio agli esperti è quanto spazio ci deve essere tra la boa che sancirebbe in automatico la via impedita e il deviatoio affinchè il treno si fermi prima del deviatoio stesso.
In quel caso - sempre se non erro - andò diversamente perchè il treno è andato sul binario tronco di sicurezza (forse era albairate?)
ma si che la testa treno si ferma dopo la boa di SCMT!! Non può fermarsi prima!! Non dipende dall distanza.... dipende dalla velocità... a 10 kmh ti pianti li... a 40 kmh un po' meno....

Inoltre: tutti i tronchini di protezione in CT.... per tutti coloro che lodano l'applicazione.... l'ago termina nella massicciata.... e causa deragliamento \ ribaltamento...
Non ci siamo.

ssb
**
**
Messaggi: 2948
Iscritto il: mar 09 dic 2014 18:24

Re: Incidente a Inverigo: feriti leggeri

#110 Messaggio da ssb » lun 01 apr 2019 10:11

No, non ci siamo proprio...

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 39815
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Incidente a Inverigo: feriti leggeri

#111 Messaggio da E412 » lun 01 apr 2019 10:36

La testa del treno normalmente si ferma PRIMA della boa. I casi in cui per qualche motivo questo non avviene (in partenza) sono normati e indicati.
Ad Albairate se non ricordo male erano prima della boa, con scmt in attesa dopo cambio banco, e sono partiti a razzo, finendo giù dal tronchino; ora le procedure sono cambiate e quindi probabilmente la dinamica risulterebbe un po' cambiata. Occorre comunque notare che è improbabile che un sistema di sicurezza possa coprire qualsiasi evenienza; va benone quando copre la maggior parte dei casi e mitiga i restanti.
Quanto agli aghi a terra, il loro scopo è (se messi dignitosamente) evitare di mandare due treni sulla stessa tratta, quindi il deragliamento è considerato un esito più favorevole rispetto a un tamponamento o a un frontale, magari in velocità.

Per chi si chiedeva come può accadere un incidente simile, non è certo la prima volta che un CT da l'ok a partire al macchinista e il macchinista parte, senza che nessuno dei due abbia guardato il segnale.
Già a me, che non faccio statistica, è capitato diverse volte il caso intermedio, ovvero il CT che da il via al macchinista ma con quest'ultimo che il segnale lo controlla, e quindi non si schioda. L'unica stranezza di Inverigo è che per posizione e prassi di linea l'incrocio è normale, quindi c'erano altri campanelli d'allarme che avrebbero dovuto scattare.

@ Giorgio Iannelli: qui dentro possiamo considerare Tontinulla come un tonto, circondato da qualche bimbominkia di troppo. Ma resta il fatto che il comunicato di un Ministro o del suo Ministero sono roba ufficiale, presi per buoni da chiunque non sia in qualche modo addentro al ramo di interesse (che nel caso in oggetto vuol dire almeno il 95% della popolazione). Quindi la risposta dell'azienda tirata in causa, a difesa della sua immagine compromessa da un comunicato delirante ma ufficiale, mi sembra non solo normale, ma doverosa.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

fab
**
**
Messaggi: 9076
Iscritto il: ven 02 dic 2005 17:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Incidente a Inverigo: feriti leggeri

#112 Messaggio da fab » lun 01 apr 2019 10:57

Esatto. Non è una questione "personale" ma istituzionale.
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

alealeale
*
*
Messaggi: 859
Iscritto il: mar 12 nov 2013 18:18

Re: Incidente a Inverigo: feriti leggeri

#113 Messaggio da alealeale » lun 01 apr 2019 11:00

cancellare

alealeale
*
*
Messaggi: 859
Iscritto il: mar 12 nov 2013 18:18

Re: Incidente a Inverigo: feriti leggeri

#114 Messaggio da alealeale » lun 01 apr 2019 11:05

@E412 è grave considerare un deragliamento più favorevole ad un frontale. Sono equiparabili, forse anche peggiori...
Lascia perdere l'incrocio.... e se ci fosse stato il 1670 bis?? oppure il 668 con +30 al seguito??
Intravedere un incorcio non è condizione sufficiente per ripartire.
E se tornassimo a un indicazione simil " ex-paletta e DM "??? Cioè un consenso finale, magari edotto dal DCO...

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 39815
Iscritto il: sab 20 dic 2003 13:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Incidente a Inverigo: feriti leggeri

#115 Messaggio da E412 » lun 01 apr 2019 11:19

Se a Corato avessi potuto scegliere tra uno svio e un frontale, avrei scelto lo svio, senza pensarci su nemmeno una volta.
Detto questo, stiamo parlando di una classica soluzione da 'ultima spiaggia', non è che i treni finiscano tutti i giorni sui tronchini di salvamento.

Per il resto, chi ha mai detto che 'intravvedere' un incrocio sia una condizione per ripartire? :shock: Fermo restando che al massimo, se proprio, lo sarebbe per NON ripartire...

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
Etrusqo
**
**
Messaggi: 2438
Iscritto il: gio 09 ott 2008 11:03
Località: Toscana tutta

Re: Incidente a Inverigo: feriti leggeri

#116 Messaggio da Etrusqo » lun 01 apr 2019 11:20

Andmart ha scritto:
dom 31 mar 2019 0:56
giorgiostagni ha scritto:
sab 30 mar 2019 13:06
Peraltro nel tempo ho notato che capire male capita abbastanza spesso a chi non ha mai guardato "più di tanto" al di fuori del mondo RFI, ma probabilmente questa è solo un'impressione mia.
E' anche la mia impressione. Evidentemente quando si crede di lavorare per il miglior gestore dell'infrastruttura d'Italia si finisce col capire quello che si vuole capire pur di ritenere sempre vero quest'assioma ed arrivare a pensare che ANSF faccia favoritismi.


Buongiorno a tutti,
per quanto mi riguarda personalmente, non ho mai guardato "più di tanto" fuori da RFI, anche e soprattutto perché è quasi "impossibile" (ma toglierei il quasi) trovare on-line pubblicazioni, regolamenti, fascicoli linea, RCT, Regol Segnali, ecc...., documentazione qualsiasi, dei Gestori Infrastrutture diversi da RFI.
Non avendo possibilità di "conoscere" anche solo approssimativamente la materia, evidentemente qualsiasi appassionato come il sottoscritto, salta l'argomento come ad esempio FNM (che appassionerebbe comunque) e ci si dedica ad altro, vista l'impossibilità di avere qualsiasi cosa/notizia/pubblicazione.
Da qui nascono le "profonde" lacune, anche verso FNM, per il quale avevo fatto precise domande a chi ne sa, appunto per capirne di più.
Colgo l'occasione per rimarcare, ancora una volta, che una bella "fonte", seppur certamente non esaustiva, è sicuramente lo splendido sito di Giorgio Stagni, a cui ancora una volta vanno i più grandi complimenti e ringraziamenti da me, e penso da tutti.
Tutto qui, non ci sono preferenza di miglior o peggior gestore infrastruttura, semplicemente se tutti i giorni salgo e guido una Ford, conoscerò meglio la Ford, ma non posso conoscere ovviamente la Volkswagen...
Argomento chiuso, per me.
TOSCANI interessati ai treni mi raccomando guardate qui, è sempre aggiornatissimo !!!.....:
http://www.regione.toscana.it/speciali/ ... treni-news

alealeale
*
*
Messaggi: 859
Iscritto il: mar 12 nov 2013 18:18

Re: Incidente a Inverigo: feriti leggeri

#117 Messaggio da alealeale » lun 01 apr 2019 11:34

E412 ha scritto:
lun 01 apr 2019 11:19
Se a Corato avessi potuto scegliere tra uno svio e un frontale, avrei scelto lo svio, senza pensarci su nemmeno una volta.
Per il resto, chi ha mai detto che 'intravvedere' un incrocio sia una condizione per ripartire? :shock: Fermo restando che al massimo, se proprio, lo sarebbe per NON ripartire...
1 Uno svio?? A che punto e ad a quale velocità?
2 e se ci fosse il 1670 bis? dai buono l'incrocio dopo il 1670?

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 16217
Iscritto il: dom 21 mar 2004 18:20
Località: sul grande fiume

Re: Incidente a Inverigo: feriti leggeri

#118 Messaggio da Tz » lun 01 apr 2019 12:32

1. In un punto alla catso.
2. E se rimettessimo il controllo degli incroci e riadottassimo M1 e M4 ?
3. E se mia zia avesse avuto le ruote ? ::-?:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 12415
Iscritto il: mar 25 mag 2004 14:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: Incidente a Inverigo: feriti leggeri

#119 Messaggio da sr » lun 01 apr 2019 13:41

Forse mi sbaglio, ma tronchini e aghi a terra non mi sembra di averne visti in piena linea o in punti dove i treni possano viaggiare a più di 30 km/h, quindi è sempre e comunque meglio averli che rischiare il frontale.
Certo che però devono essere messi in modo da non causare troppi danni, come nel caso di Modena, dove se ci fossero state merci pericolose .....
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 2327
Iscritto il: ven 29 dic 2006 18:57

Re: Incidente a Inverigo: feriti leggeri

#120 Messaggio da Andmart » lun 01 apr 2019 13:55

Un efficace sistema di Train Stop come SCMT è in grado di proteggere dallo spad in maniera egualmente efficace rispetto ai tronchini/deragliatori e con conseguenze molto più "sane". Al limite può comportare soggezioni all'esercizio come limiti di velocità o altro, ma se fosse anche smart (cosa che SCMT non è) non lo farebbe neppure più di tanto.

C'era un articolo di un dirigente di ANSF sulla Tecnica Professionale del gennaio 2017, ma non riesco a trovarne le scansioni.

L'unico caso di scontro/spad che un sistema come SCMT (né nessuna altra tecnologia) è in grado di prevenire è quello di un rotabile sfrenato che va in fuga, magari pure spento o privo di cabina di guida. Ma questo è un altro discorso e può benissimo capire anche in linea o sul corretto tracciato.

Rispondi