Incidente a Caluso

Sezione dedicata a tutte le notizie aggiornate in tempo reale.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7425
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina regione d'Europa

Re: Incidente a Caluso

#121 Messaggio da simplon » gio 24 mag 2018 10:35

Problema TE (che sta per "trasporti eccezionali" e non per "trazione elettrica"...).

Sono di due tipi: eccedenti sagoma quindi per limiti dimensionali (lunghezza, larghezza e altezza) o in alternativa (ma possono coesistere entrambe le condizioni) per massa (peso). Nel primo caso, correttamente il regolamento del codice della strada cita espressamente le linee ferroviarie elettrificate. In altri casi che cosa centra l'attraversamento di un PL? Perché ci passa sopra un Tir da 60 tonnellate?

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
Robert J Corcoran
*
*
Messaggi: 474
Iscritto il: lun 27 ott 2014 9:27

Re: Incidente a Caluso

#122 Messaggio da Robert J Corcoran » gio 24 mag 2018 10:36

Bisogna anche vedere se chi guidava era consapevole che avrebbe potuto tirare dritto e portarsi dietro la sbarra.
Stante l'iniziale attimo di panico, mi aspetto che una persona che guida certi mezzi abbia determinate capacità psicofisiche da poter decidere in un attimo di tirare avanti senza problemi.

Al massimo poi paghi la sbarra, ma salvi due vite.

simplon ha scritto:
gio 24 mag 2018 10:35
Problema TE (che sta per "trasporti eccezionali" e non per "trazione elettrica"...).

Sono di due tipi: eccedenti sagoma quindi per limiti dimensionali (lunghezza, larghezza e altezza) o in alternativa (ma possono coesistere entrambe le condizioni) per massa (peso). Nel primo caso, correttamente il regolamento del codice della strada cita espressamente le linee ferroviarie elettrificate. In altri casi che cosa centra l'attraversamento di un PL? Perché ci passa sopra un Tir da 60 tonnellate?

s.
Perché un PL è una situazione di 'potenziale pericolo' a prescindere per una macchina, figuriamoci per un trasporto eccezionale.
Se si avvisasse il GI di quando bisogna impegnare un PL, il GI potrebbe dire «Oh guarda, quello è un semibarriere, aspetta che ti mando qualcuno che ti dice quando passare quando non ci sono treni nel raggio di 20km»
Ultima modifica di Robert J Corcoran il gio 24 mag 2018 10:37, modificato 1 volta in totale.
RFI - Rimbambiti Fortemente Incapaci
Gruppo Ferrovie dello Strazio

Immagine

Avatar utente
fab
**
**
Messaggi: 8568
Iscritto il: ven 02 dic 2005 16:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Incidente a Caluso

#123 Messaggio da fab » gio 24 mag 2018 10:37

Comunque da quanto vedo sulla Avezzano-Roccasecca ci sono dei rallentamenti a 30 o 50 km/h in attraversamento dei PL senza barriere.

VT 98:

La ricostruzione mi sembra plausibile.

Sul resto, io ero una capra in fisica, ma ho provato a fare due conti. Il TIR poteva essser lungo sui 16 metri, ad occhio la distanza fra la barriera e la zona di sicurezza anche. Sono quindi 32 metri. A velocità costante di 4 km/h si percorrono in quasi 29 secondi. Un PL a semibarriere se non sbaglio chiude le sbarre una trentina di secondi prima che il treno lo attraversi, mettiamoci che vedendo un PL abbia un po' rallentato, quindi...
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

Avatar utente
Andmart
**
**
Messaggi: 1828
Iscritto il: ven 29 dic 2006 17:57

Re: Incidente a Caluso

#124 Messaggio da Andmart » gio 24 mag 2018 10:38

fab ha scritto:
gio 24 mag 2018 10:37
Comunque da quanto vedo sulla Avezzano-Roccasecca ci sono dei rallentamenti a 30 o 50 km/h in attraversamento dei PL senza barriere.
SOLO per i PL privati dotati di catena e lucchetto. Colmo dell'ironia, il rallentamento finisce poco prima di uno di quelli pubblici senza niente come quello linkato da Stefano, che è del tutto ignorato.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 37524
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Incidente a Caluso

#125 Messaggio da E412 » gio 24 mag 2018 10:38

Fare retromarcia non ha senso (a meno di non essere proprio all'inizio della manovra), anche perchè sei ancora più lento che non a marcia avanti. Bisognava avanzare, poco da fare.
Ma come si possa anche solo pensare di poter attraversare un PL mettendoci una vita e senza chiedere preventivamente un ok, amche informale, a me continua a sembrare fuori di melone.

@ Andmart: sai bene quanto io detesti le interpretazioni di ANSF su buoa parte delle cose su cui mette becco :twisted:
Quindi io sono anche favorevole a smettere di angariare le concesse per le virgole, ma quello è un problema anche politico. Ed è il prezzo che si paga ad avere gente che non ha mai competenza in materia (ma magari è avvocato, e quindi trova normale inquisire un macchnista se stira un idiota per qualche motivo fermo in mezzo al PL, o se travolge un mezzo che gli finisce in sede tre secondi prma a seguito di una carambola). Tradotto: non ne usciamo.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
fab
**
**
Messaggi: 8568
Iscritto il: ven 02 dic 2005 16:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Incidente a Caluso

#126 Messaggio da fab » gio 24 mag 2018 10:40

Andmart ha scritto:
gio 24 mag 2018 10:38
fab ha scritto:
gio 24 mag 2018 10:37
Comunque da quanto vedo sulla Avezzano-Roccasecca ci sono dei rallentamenti a 30 o 50 km/h in attraversamento dei PL senza barriere.
SOLO per i PL privati dotati di catena e lucchetto. Colmo dell'ironia, il rallentamento finisce poco prima di uno di quelli pubblici senza niente come quello linkato da Stefano, che è del tutto ignorato.
No! Almeno leggendo il FL che andrà in vigore il 10 giugno prossimo, è previsto anche per quelli aperti. Ho anche fatto un rapido controllo con Google Maps. Abitualmente (cosa che va poco di moda) controllo prima di scrivere.
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

qalimero
**
**
Messaggi: 6824
Iscritto il: sab 27 dic 2003 0:15
Località: Toscana

Re: Incidente a Caluso

#127 Messaggio da qalimero » gio 24 mag 2018 10:41

VT98 parla del tempo tra accensione segnale e inizio chiusura sbarre.

Cosa diversa dal franco di sicurezza tra termine chiusura sbarre e passaggio treno.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 37524
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Incidente a Caluso

#128 Messaggio da E412 » gio 24 mag 2018 10:44

simplon ha scritto:
gio 24 mag 2018 10:35
Sono di due tipi: eccedenti sagoma quindi per limiti dimensionali (lunghezza, larghezza e altezza) o in alternativa (ma possono coesistere entrambe le condizioni) per massa (peso). Nel primo caso, correttamente il regolamento del codice della strada cita espressamente le linee ferroviarie elettrificate. In altri casi che cosa centra l'attraversamento di un PL? Perché ci passa sopra un Tir da 60 tonnellate?
No, è una questione di tempi. Formalmente anche la zia Mariuccia dovrebbe preoccuparsi di quel che può succedere se si accinge ad impegnare un PL aperto spingendo a mano la sua autovettura. Solo che l'autovettura è piccola e al massimo crea un gran casino, mentre un TE bello massivo può ammazzare parecchia gente. Con un morto e un po' di feriti gravi è andata ancora di lusso, poteva essere davvero una strage.
Dal momento che l'utenza stradale non è tenuta (giustamente) a sapere come funzionano gli enti lato ferovia, buon senso imporrebbe di contattare chi di dovere per organizzarsi in maniera opportuna. Fosse anche solo per il banalissimo motivo di evitare di bloccare un treno 20 minuti, che cavolo.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
fab
**
**
Messaggi: 8568
Iscritto il: ven 02 dic 2005 16:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Incidente a Caluso

#129 Messaggio da fab » gio 24 mag 2018 10:45

Andmart ha scritto:
gio 24 mag 2018 10:28
qualimero ha parlato di 30 secondi come tempo di chiusura prima dell'arrivo del treno.

A 3-4km/h, cioè meno del passo d'uomo standard che è 6, fai comunque 30m in quel tempo. Sufficienti a togliersi dal c***o.
A 4km/h costanti fai 28 metri e 80 cm. anche ipotizzando 16,5 metri di sagoma limite per unTIR normale (che comunque andrebbe più veloce, prendo come riferimento solo la lunghezza perchè i testimoni dicono che in questo caso il TE procedeva a 4 km/h circa) e altri 15/16 metri di "zona PL" fra le sbarre e quel minimo che serve per togliersi dalla sagoma del treno, presupponendo che non andasse con "l'LCA" a 4 km/h fissa, ma che magari abbia voluto perdere qualche secondo per controllare l'altezza (anche questo starebbe trapelando), noterai che il tempo per combinare un disastro c'è tutto.
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

Avatar utente
sr
***
***
Messaggi: 11944
Iscritto il: mar 25 mag 2004 13:39
Località: milano (a est del Lambro Meridionale e a ovest della roggia Ticinello)

Re: Incidente a Caluso

#130 Messaggio da sr » gio 24 mag 2018 10:49

La motrice del camion non è stata coinvolta, segno che era già avanti, nonostante la retromarcia iniziata.
Dallo street view non vedo dossi particolari in corrispondenza del binario, quindi direi che sia improbabile che il rimorchio, per lungo e basso che possa essere,si sia incastrato sull'attraversamento. Sarà stato anche un TE, ma ipotizzare che viaggiasse a 4 km/h in assenza di dossi particolari su una strada rettilinea mi sembra un po' eccessivo. Quanti mesi ci avrebbe messo a fare tutto il viaggio dalla rep. Ceca?
A questo punto a me non viene in mente niente che non sia il panico della situazione. Invece di tirar dritto e portarsi via la sbarra, sono rimasti li.
CONFRATELLO DELLA LOGGIA DEL CALAMARO®
Fondatore del CRRZFTz©
Comitato Richiesta Relazioni Zingarate Ferroviarie Tz

Andate in Transalp!

Avatar utente
simplon
**
**
Messaggi: 7425
Iscritto il: mer 05 mag 2004 17:20
Località: Lomellina regione d'Europa

Re: Incidente a Caluso

#131 Messaggio da simplon » gio 24 mag 2018 10:49

Robert J Corcoran ha scritto:
gio 24 mag 2018 10:36


Perché un PL è una situazione di 'potenziale pericolo' a prescindere per una macchina, figuriamoci per un trasporto eccezionale.
Se si avvisasse il GI di quando bisogna impegnare un PL, il GI potrebbe dire «Oh guarda, quello è un semibarriere, aspetta che ti mando qualcuno che ti dice quando passare quando non ci sono treni nel raggio di 20km»
Forse non si conosce bene la realtà delle cose. L'incidente al ponte di Annone ha messo in luce un fenomeno ai più sconosciuto. Attenzione: non dico che sia giusto o sbagliato, fotografo solo la realtà. Per consuetudine si pensa ai trasporti eccezionali, come a qualcosa di speciale e occasionale, tipo il trasporto di una turbina di una centrale elettrica o di una grande barca. Ma ad Annone si è dimostrato che l'eccezionalità è la... normalità. Si utilizzavano abitualmente Tir da 100 tonnellate o giù di lì per fare un solo carico invece di impiegare due o tre trattori... E questo avviene centinaia di volte ogni giorno.

s.
Saluti da simplon

No ai PL sulla rete fondamentale RFI: sono il male assoluto, un cancro da estirpare.
Amico delle Frecce, di Italo e degli EC: sono i treni del mio Dna.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 37524
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Incidente a Caluso

#132 Messaggio da E412 » gio 24 mag 2018 10:56

Questo non li rende 'non eccezionali'.
E nel caso in oggetto, era senza ombra di dubbio un trasporto eccezionale.
Ce ne sono tantissimi, per ovvie ragioni, ma essendo appunto 'eccezionali' non li si può trattare come trasporti normali. Hanno limitazioni e soggezioni che possono essere dovuti al peso, agli ingombri, alla sagoma o al materiale trasportato, e quindi vano prese le necessarie precauzioni.
Preoccuparsi solo della sagoma e solo in relazione all'eventuale interferenza con la linea elettrica è da criminali. Il fatto che normativamente la cosa non sia a quanto pare mai stata normata rende grave la posizione del legislatore.

D'altra parte, è plausibile che il carico trasportato possa aver richiesto accortezze su una superficie accidentata. Quindi mi pare ovvio che si debba concordare con chi gestisce la linea il da farsi. Fosse anche solo per non bloccare a cazzo una linea, mi pare l'abc della civile convivenza. Se poi l'esito deve essere questo...

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

qalimero
**
**
Messaggi: 6824
Iscritto il: sab 27 dic 2003 0:15
Località: Toscana

Re: Incidente a Caluso

#133 Messaggio da qalimero » gio 24 mag 2018 10:57

Quindi abitualmente si faceva una scelta che aveva dei rischi non esattamente ben valutati

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 37524
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Incidente a Caluso

#134 Messaggio da E412 » gio 24 mag 2018 10:58

E l'esito è stato disastroso

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
fab
**
**
Messaggi: 8568
Iscritto il: ven 02 dic 2005 16:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Incidente a Caluso

#135 Messaggio da fab » gio 24 mag 2018 10:59

sr ha scritto:
gio 24 mag 2018 10:49
Sarà stato anche un TE, ma ipotizzare che viaggiasse a 4 km/h in assenza di dossi particolari su una strada rettilinea mi sembra un po' eccessivo. Quanti mesi ci avrebbe messo a fare tutto il viaggio dalla rep. Ceca?
A questo punto a me non viene in mente niente che non sia il panico della situazione. Invece di tirar dritto e portarsi via la sbarra, sono rimasti li.

Nessuno dice che sia partito da Trutnov (cit.) e abbia viaggiato sempre a quella velocità...ma le testimoniance dicono che più o meno quella è stata la velocità di attraversamento del PL (anche avessero avuto il benestare del GI per l'attraversamento perchè magari l'altezza era 4,5 metri, è comprensibile che abbia rallentato in quel frangente. Tieni poi presente che si trattava di una colonna, ci avranno messo il loro tempo a fermarsi, vedere il Pl, ecc.
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti