Deragliamento a Pioltello (25/01/18)

Sezione dedicata a tutte le notizie aggiornate in tempo reale.

Moderatore: Redazione

Rispondi
Autore
Messaggio
Avatar utente
Giorgio Iannelli
**
**
Messaggi: 1604
Iscritto il: dom 07 feb 2010 18:26
Località: Bari Lamasinata
Contatta:

Re: Deragliamento a Pioltello (25/01/18)

#1921 Messaggio da Giorgio Iannelli » lun 01 ott 2018 18:05

DueDiPicche ha scritto:
dom 30 set 2018 21:32
Questa volta il macchinista, grazie anche al semaforo giallo, [...]
Ma davvero hanno scritto questa roba? :[-O<: :[-O<:
Giorgio Iannelli

Gallery su Flickr

Avatar utente
fab
**
**
Messaggi: 8668
Iscritto il: ven 02 dic 2005 16:58
Località: Milano - Sori (GE)

Re: Deragliamento a Pioltello (25/01/18)

#1922 Messaggio da fab » lun 01 ott 2018 18:26

A dire il vero, opinioni di scassaminchia puristi a parte, mi sembra che la ricostruzione stavolta sia piùplausibile della media della stampa generalista.
Un possibile incidente evitato per la coincidenza di un semaforo giallo che si accende e induce il macchinista a ridurre la velocità del convoglio e lo porta a notare che qualcosa, sui binari, non va.

Sono le 19.30 di venerdì. Il treno regionale di Trenord ha superato la stazione di Carnate, nel cuore della Brianza, e si avvicina a quella di Arcore. Il macchinista alla guida del convoglio vede il giallo di un semaforo che si accende: è il segnale che obbliga a rallentare per ragioni di viabilità ferroviaria. Ma che dà anche al ferroviere la possibilità di notare un’anomalia su una rotaia, un giunto disallineato con l’asse ferroviario. D’accordo col capotreno, la velocità viene ridotta al minimo, quasi a passo d’uomo, in modo da far passare tutte le carrozze sul giunto senza causare rischi per i pendolari a bordo.
Penso che anche tu col segnale giallo rallenti, o sbaglio? Dalle tue parti l'SCMT ti consente di superare il giallo a 150? Oppure è ragionevole pensare che in vista della protezione disposta a G il macchinista abbia rallentato, e proprio per questo si sia accorto dell'imperfezione? Poi ovvio, io e (soprattutto) tu sappiamo che non era un "semaforo" ma un segnale (di protezione o meno), per il resto mi sembra che la dinamica, al di là dei termini tecnici, sia coerente e verosimile.
fab® Post fata resurgo

"Miser chi mal oprando si confida
ch'ognor star debba il maleficio occulto"
(L. Ariosto)

Avatar utente
quattroe28
***
***
Messaggi: 14437
Iscritto il: mar 24 gen 2006 21:34
Località: sull'Arno nei pressi di dove entro il 2018 la tramvia avrebbe dovuto attraversarlo
Contatta:

Re: Deragliamento a Pioltello (25/01/18)

#1923 Messaggio da quattroe28 » lun 01 ott 2018 22:11

e che il CT era in cabina...
comunque:
E412 ha scritto:
lun 01 ott 2018 10:00
comunque basta mettere un cartello 'strada scalcinata' e la colpa diventa per magia tua, sempre e comunque.
Infatti ad altopascio per anni la strada su cui si inserisce il casello della A11 è rimasta con il limite a... 20 km/h...
Finalmente avremo i binari Daucus per i treni metropolitani a Statuto, ma purtroppo non il tram a Gavinana
cari forumisti.... potreste smetterla di scrivere quell'orrore di "bho" e ritornare al classico ed esatto "boh"????????

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38385
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Deragliamento a Pioltello (25/01/18)

#1924 Messaggio da E412 » mar 02 ott 2018 10:58

La ricostruzione è ok, al di la dell'uso del termine 'semaforo' che comunque nel contesto è adeguato (anche perchè la gente comune vi guarda male se gli dire che 'no, non è un semaforo, è un segnale luminoso!' :wink:).

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
Giorgio Iannelli
**
**
Messaggi: 1604
Iscritto il: dom 07 feb 2010 18:26
Località: Bari Lamasinata
Contatta:

Re: Deragliamento a Pioltello (25/01/18)

#1925 Messaggio da Giorgio Iannelli » mar 02 ott 2018 17:35

No fab, non mi riferivo neppure alla ricostruzione ma a quel "semaforo" buttato lì a casaccio. :lol: :lol:
Giorgio Iannelli

Gallery su Flickr

dedorex1
**
**
Messaggi: 5847
Iscritto il: mer 28 set 2005 15:48
Località: Milano

Re: Deragliamento a Pioltello (25/01/18)

#1926 Messaggio da dedorex1 » mar 02 ott 2018 18:38

Domanda tecnica: la rottura di pezzi di fungo è abbastanza comune?
Adoratore della fu Trimurti DelrioCascettaGentile
Fondatore del DelrioSantoSubito Club (NB iscrizioni attualmente sospese per previsto taglio contributi TPL 2017)

Avatar utente
paolo656
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 25146
Iscritto il: lun 22 dic 2003 9:51
Località: Siberia - Mosca
Contatta:

Re: Deragliamento a Pioltello (25/01/18)

#1927 Messaggio da paolo656 » mar 02 ott 2018 18:48

Il riportare il termine semaforo in un articolo di stampa è assolutamente accettabile e non influenza la correttezza dell'informazione. Tra l'altro o in un articolo generalista si definisce prima cosa è un "segnale" in ambito ferroviario, diversamente per la quasi totalità dei lettori un "segnale giallo" è un cartello di tale colore. Pertanto per una corretta comunicazione è più idoneo usare il termine semaforo, anche se può non piacere.

Avatar utente
Lirex
**
**
Messaggi: 1620
Iscritto il: lun 13 set 2004 12:10
Località: Milano

Re: Deragliamento a Pioltello (25/01/18)

#1928 Messaggio da Lirex » mar 02 ott 2018 19:52

Però parlando sempre di semafori, poi la gente si convince che funzionino a tempo come per le strade. Spettacolare fu la notizia data una giornalista di Italia1 in merito all' incidente di Roma Tiburtina nel maggio 2003 quando l' EN 287 Monaco-Napoli si scontrò con l' IC384 Siracusa- Milano causato da uno SPAD dell' EN: " il macchinista del treno per Napoli ha visto il semaforo giallo, ha provato a passare ma purtroppo non c'e stato più tempo e si è scontrato col treno in senso opposto....."

Avatar utente
RF
**
**
Messaggi: 3094
Iscritto il: sab 10 mag 2008 10:44
Località: Treviso

Re: Deragliamento a Pioltello (25/01/18)

#1929 Messaggio da RF » mar 02 ott 2018 20:19

dedorex1 ha scritto:
mar 02 ott 2018 18:38
Domanda tecnica: la rottura di pezzi di fungo è abbastanza comune?
No assolutamente, mi pare fosse stato anche detto nella stampa dopo il tragico evento di Pioltello che una rottura di quel genere non si era mai vista prima, di solito le rotaie si spezzano in prossimità delle saldature e già quello è un evento che viene sentito a bordo treno dal macchinista come una perdita di continuità della rotaia e forse di questo si riferisce l'ultimo articolo e non rottura del fungo

ssb
**
**
Messaggi: 2534
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: Deragliamento a Pioltello (25/01/18)

#1930 Messaggio da ssb » mar 02 ott 2018 21:04

Su rotaie molto sollecitate e in opera da tempo non è niente di così strano una rottura, in vari modi, del fungo. Dire che una rottura di quel genere non si è mai vista prima penso sia assurdo, al massimo conseguenze di quel genere, si potrebbe dire.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38385
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Deragliamento a Pioltello (25/01/18)

#1931 Messaggio da E412 » mer 03 ott 2018 9:14

Lirex ha scritto:
mar 02 ott 2018 19:52
Però parlando sempre di semafori, poi la gente si convince che funzionino a tempo come per le strade. Spettacolare fu la notizia data una giornalista di Italia1 in merito all' incidente di Roma Tiburtina nel maggio 2003 quando l' EN 287 Monaco-Napoli si scontrò con l' IC384 Siracusa- Milano causato da uno SPAD dell' EN: " il macchinista del treno per Napoli ha visto il semaforo giallo, ha provato a passare ma purtroppo non c'e stato più tempo e si è scontrato col treno in senso opposto....."
Quello però è un problema di errata estrapolazione del contesto, e se consideriamo che non tutti gli aspetti dei semafori stradali hanno logica temporizzata... :wink:
Oltretutto 'quando il segnale diventa verde' è un mantra ricorrente dei CT ai passeggeri irritati che chiedono quando si parte. In un paio di occasioni mi è capitato di intercedere con un 'mi accontenterei di un giallo' :megaball:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15038
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: Deragliamento a Pioltello (25/01/18)

#1932 Messaggio da Tz » mer 03 ott 2018 9:33

A te darei un bel Rosso/Giallo e ti scarterei al parco... :wink: :lol:
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38385
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: Deragliamento a Pioltello (25/01/18)

#1933 Messaggio da E412 » mer 03 ott 2018 9:44

Mi spiace, ma non è tecnicamente fattibile. Al massimo lo puoi fare con movimento di manovra :>:):

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
Giorgio Iannelli
**
**
Messaggi: 1604
Iscritto il: dom 07 feb 2010 18:26
Località: Bari Lamasinata
Contatta:

Re: Deragliamento a Pioltello (25/01/18)

#1934 Messaggio da Giorgio Iannelli » mer 03 ott 2018 11:41

Lirex ha scritto:
mar 02 ott 2018 19:52
Però parlando sempre di semafori, poi la gente si convince che funzionino a tempo come per le strade. Spettacolare fu la notizia data una giornalista di Italia1 in merito all' incidente di Roma Tiburtina nel maggio 2003 quando l' EN 287 Monaco-Napoli si scontrò con l' IC384 Siracusa- Milano causato da uno SPAD dell' EN: " il macchinista del treno per Napoli ha visto il semaforo giallo, ha provato a passare ma purtroppo non c'e stato più tempo e si è scontrato col treno in senso opposto....."
Come volevasi dimostrare. :mrgreen:
La tua testimonianza conferma che l'utilizzo del termine "semaforo" da parte della stampa generalista fa più che danni che bene nei confronti del viaggiatore medio che si fa strane idee, anche sull'aspetto dei segnali in partenza da una stazione (i CT ne potrebbero raccontare tante). :roll:
Giorgio Iannelli

Gallery su Flickr

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti