La multinumerazione dello stesso treno

Sezione dedicata a tutte le notizie aggiornate in tempo reale.

Moderatore: Redazione

Autore
Messaggio
Bill
**
**
Messaggi: 2534
Iscritto il: sab 05 feb 2005 16:15
Località: Veneto

Re: La multinumerazione dello stesso treno

#16 Messaggio da Bill » lun 30 ott 2017 17:05

jomla ha scritto:
lun 30 ott 2017 8:30
ci sono spesso 2 treni e a volte anche 3 che arrivano e partono dallo stesso binario nello stesso minuto con destinazione praticamente uguale
Anche 11 ...
:lol:

Immagine
… ci scusiamo per il disagio.

Avatar utente
Tz
***
***
Messaggi: 15000
Iscritto il: dom 21 mar 2004 17:20
Località: sul grande fiume

Re: La multinumerazione dello stesso treno

#17 Messaggio da Tz » lun 30 ott 2017 18:16

Demenzialità allo stato puro !
Saluti Tz

In pensione penalizzato a vita per aver fatto il macchinista !
FOLle inventore della: Stella di Valenza - AV Arno-Maremmana - AV Mediopadana - linea S Circolare di Milano - Zig-Zag LP/AV piemontese.
TAV FOREVER !

pietrotico
**
**
Messaggi: 6324
Iscritto il: mer 16 set 2009 17:35
Località: Lecco

Re: La multinumerazione dello stesso treno

#18 Messaggio da pietrotico » mar 31 ott 2017 13:20

Nello specifico penso che tutte quelle numerazioni siano dovuti ai lavori fatti tra Milano e Genova durante l'estate e che hanno interessato più tratte

Avatar utente
PENDOLINO
**
**
Messaggi: 2553
Iscritto il: lun 22 dic 2003 19:18
Località: Rho (MI) - Castelnuovo del Garda (VR)

Re: La multinumerazione dello stesso treno

#19 Messaggio da PENDOLINO » mar 31 ott 2017 15:01

Al viaggiatore medio non gliene frega niente di perdersi letteralmente in tutte quelle numerazioni. Quindi è inutile riportarle, in una comunicazione rivolta al viaggiatore medio.
E' invece corretto che il personale addetto alla circolazione ne abbia conoscenza, come giustamente suggeriva Qalimero.
Ma sono due livelli di comunicazione differenti.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38319
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: La multinumerazione dello stesso treno

#20 Messaggio da E412 » mar 31 ott 2017 15:34

Dando una rapida occhiata, a spanne per quel treno dovrebbero essere riportati due casi diversi, contro gli 11 presenti che rendono l'orario di quel treno del tutto illeggibile per una persona normale.
E' poi vero che al viaggiatore medio il numero del treno appare di scarso interesse, ma è l'identificativo del treno medesimo e quello usato, ad esempio, nei sistemi di monitoraggio in tempo reale della circolazione.
Se si trovasse il modo di svincolarlo da una traccia che deve essere cambiata se un piccione si sposta da un palo all'altro... ::-?:

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Avatar utente
tof63
*
*
Messaggi: 866
Iscritto il: gio 01 gen 2004 21:32
Località: Torino
Contatta:

Re: La multinumerazione dello stesso treno

#21 Messaggio da tof63 » mar 31 ott 2017 19:22

La faccenda è comprensibilissima dal punto di vista informatico.
Evidentemente le informazioni sui treni sono gestite da un database relazionale e il numero del treno è il campo chiave di tabelle che riportano dati quali, ad esempio, la composizione e l'istradamento, che possono cambiare da un periodo ad un'altro, o anche solo da un giorno all'altro.
I tabelloni degli orari non sono null'altro che dei report ricavati da questo database e, in quanto tali, sono soggetti a ripetizioni di informazioni che a prima vista possono sembrare irrazionali, ma che hanno una logica informatica ben precisa.
Luigi Cartello

ssb
**
**
Messaggi: 2529
Iscritto il: mar 09 dic 2014 17:24

Re: La multinumerazione dello stesso treno

#22 Messaggio da ssb » mar 31 ott 2017 19:34

Questo nessuno lo mette in dubbio. Ma è altrettanto ovvio che all'utente finale, il viaggiatore, vada mostrato solo quanto gli è utile sapere e non tutti gli ingranaggi. Se no significa che c'è qualcosa che non va nell'interfaccia uomo-macchina.

Avatar utente
tof63
*
*
Messaggi: 866
Iscritto il: gio 01 gen 2004 21:32
Località: Torino
Contatta:

Re: La multinumerazione dello stesso treno

#23 Messaggio da tof63 » mar 31 ott 2017 19:49

Il numero del treno un dato fondamentale anche per il "viaggiatore comune", in quanto indicato sui biglietti e sui tabelloni di marciapiede.
Come è già stato scritto, un orario con un solo numero di treno ad una data ora potrebbe essere riferito ad un unico giorno dell'anno.
Luigi Cartello

Avatar utente
Fabbro il Fabbro
*
*
Messaggi: 124
Iscritto il: gio 08 dic 2016 16:13
Località: La terra dei Lego
Contatta:

Re: La multinumerazione dello stesso treno

#24 Messaggio da Fabbro il Fabbro » mer 01 nov 2017 9:41

tof, se non sbaglio l'identificazione univoca di un treno nei sistemi informativi è data dalla coppia Codice Trasporto + Data.
Codice Trasporto è un campo di 6 cifre, in cui la parte destra è data dal primo numero traccia del treno. La prima cifra è ordinale e serve a distinguere diversi treni che nello stesso giorno solare hanno acquisito lo stesso primo numero di traccia. In mezzo, se il numero traccia ha meno di 5 cifre, i vuoti sono riempiti con degli zeri. Questo serve soprattutto in gestione operativa, per creare e modificare tracce a partire da un catalogo.
Esempio, treno 9406 Roma-Venezia del 01/11/2017. Il treno originale dell'orario avrebbe codice trasporto 109406. Se venisse soppressa la tratta Firenze-Venezia in gestione operativa, e poi effettuato un treno sostitutivo da Bologna a Venezia sulla stessa traccia, il treno sostitutivo avrebbe traccia ancora 9406, ma codice trasporto 209406.
Inoltre, su ogni tratta, ogni traccia può essere effettuata solamente una volta, dopodiché è consumata. In gestione operativa può essere creata una sorta di copia con un bis. Nell'esempio dato, sarebbe il caso in un treno sostitutivo fatto sulla stessa traccia, che tra Roma e Firenze sarebbe 9406B. Mi sembra di ricordare, ma non sono sicuro, che in questo caso il codice trasporto possa contenere anche la lettera, quindi sarebbe un 209406B. Forse qualcuno ricorda meglio di me questo caso.
In ogni caso sono d'accordo: l'informazione al viaggiatore non dovrebbe essere così complicata e dovrebbe dare una traduzione comprensibile dal sistema informatico, non una mera trascrizione di tutte le infinite possibilità con postille su apici e pedici per cercare di indovinare se il treno circola o meno in una data specifica.

Avatar utente
Cinghiale
**
**
Messaggi: 7551
Iscritto il: lun 26 gen 2004 12:09
Località: Terzo - Montabone

Re: La multinumerazione dello stesso treno

#25 Messaggio da Cinghiale » gio 02 nov 2017 6:20

Classico esempio d'informatizzazione fine a sé stessa, poco amichevole con l'utente.

Avatar utente
Fabbro il Fabbro
*
*
Messaggi: 124
Iscritto il: gio 08 dic 2016 16:13
Località: La terra dei Lego
Contatta:

Re: La multinumerazione dello stesso treno

#26 Messaggio da Fabbro il Fabbro » gio 02 nov 2017 9:50

Concordo: è una complicazione che poteva essere tranquillamente evitata.
In Danimarca, dove lavoro, il codice trasporto non esiste, e i treni nemmeno cambiano numero traccia lungo il percorso. Non esistono binario pari e dispari, quindi sullo stesso binario, nella stessa direzione, puoi trovarti un treno pari così come un dispari. La distinzione pari/dispari è data dalla parte di percorso prevalente nella traccia (da/verso Copenhagen). Il lavoro di analisi è certamente più complicato, ma il risultato per l'utilizzatore almeno è più chiaro.

Avatar utente
E412
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 38319
Iscritto il: sab 20 dic 2003 12:14
Località: Fermo in linea per un guasto agli impianti di circolazione. W RFI! :)

Re: La multinumerazione dello stesso treno

#27 Messaggio da E412 » gio 02 nov 2017 9:52

tof63 ha scritto:
mar 31 ott 2017 19:49
Il numero del treno un dato fondamentale anche per il "viaggiatore comune", in quanto indicato sui biglietti e sui tabelloni di marciapiede.
Fondamentale no, utile si, e per questo va gestito in maniera razionale. Se lo vuoi rendere pubblico non può essere una chiave :wink:
Se il sistema funziona come ha detto Fabbro il Fabbro, dovrebbe essere anche abbastanza agevole aggirare il problema. Dal punto di vista dell'utente, il quadro orario di cui sopra è semplicemente inutile, 11 informazioni illeggibili al 90% dell'utenza per fornire 2 informazioni che contano.

And you run and you run to catch up with the sun but it's sinking, racing around to come up behind you again
The sun is the same in a relative way but you're older, shorter of breath and one day closer to death


I'm pushing one elephant up the stairs

Astro
**
**
Messaggi: 1041
Iscritto il: mar 17 gen 2017 14:33

Re: La multinumerazione dello stesso treno

#28 Messaggio da Astro » gio 02 nov 2017 10:11

Informaticamente nulla ti vieta di definire un numero ad utilizzo interno ed un numero ad utilizzo esterno. Diavolo, railML lo prevede da anni! (Tanto per far notare che il problema non è l'informatizzazione ma chi la fa...)

Bill
**
**
Messaggi: 2534
Iscritto il: sab 05 feb 2005 16:15
Località: Veneto

Re: La multinumerazione dello stesso treno

#29 Messaggio da Bill » gio 02 nov 2017 15:32

A Mestre negli annunci dei regionali hanno eliminato il numero. In pratica "Roberto" dice: "il treno regionale di Trenitalia delle ore ... proveniente da ... e diretto a ... "
… ci scusiamo per il disagio.

Avatar utente
tof63
*
*
Messaggi: 866
Iscritto il: gio 01 gen 2004 21:32
Località: Torino
Contatta:

Re: La multinumerazione dello stesso treno

#30 Messaggio da tof63 » gio 02 nov 2017 19:48

E412 ha scritto:
gio 02 nov 2017 9:52
tof63 ha scritto:
mar 31 ott 2017 19:49
Il numero del treno un dato fondamentale anche per il "viaggiatore comune", in quanto indicato sui biglietti e sui tabelloni di marciapiede.
Fondamentale no, utile si, ...
Supponiamo di aver acquistato un biglietto frecciarossa Torino Porta Susa - Milano Centrale per il treno in partenza alle 8.22 (9517 Torino-Napoli) e di essere in attesa al marciapiede fin dalle 8.10.
Come fai a sapere che non puoi prendere il primo frecciarossa che vedi arrivare alle 8.22 (il 9713 Torino-Venezia delle 8.15 in ritardo di 7 minuti), ma devi aspettarne uno successivo, se non dal numero del treno scritto sul biglietto?
Mica sul biglietto c'è scritto che il treno per cui è valido il biglietto stesso va a Napoli piuttosto che a Venezia... eppure entrambi passano da Milano Centrale.
Luigi Cartello

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: cazzani e 12 ospiti